Licia Colò libera i granchi in mare. "Così favorisce l’invasione biologica"

Poche settimana fa Licia Colò ha liberato dei granchi in mare, dopo aver scoperto che venivano confezionati vivi e venduti. Il suo gesto però mette a grave rischio il mar Mediterraneo

Oltre 2 milioni di visualizzazioni per il video di Licia Colò in cui scopre in un Carrefour romano granchi confezionati e venduti vivi. Colta da indignazione e dall'amore per gli animali, gli ha acquistati per poi liberarli nel mare di Ostia. Un gesto simbolico, per qualcuno quasi eroico. Peccato che rischia di favorire la diffusione di specie invasive.

Il parere del ricercatore

Non è qualche campagna anti-animalisti a dirlo, bensì è Ernesto Azzurro, membro del consiglio scientifico CIESM (Mediterranean Science Commission?, e presidente del comitato Marine Policy, che ammette: "liberare animali vivi di provenienza incerta in un ambiente naturale é un’azione che comporta rischi ambientali enormi". Gesti come quelli della Colò e di chi potrebbe emularli possono ritenersi una delle più grandi catastrofi ambientali odierni. La provenienza dei granchi liberati dalla Colò è dubbia. Come precisa La Stampa con l'aiuto dell'esperto, nel Mediterrano sono state introdotte più di 750 specie esotiche e molte di loro "hanno sviluppato popolazioni invasive con impatti pesantissimi sulle specie native, sugli habitat naturali, sulla pesca e sulla salute umana".

I rischi di una invasione biologica

La conduttrice televisiva ha parlato di "gesto di principio". Di certo, nessuno mette in dubbio i buoni sentimenti ma dovrebbe capire che, secondo quanto dice l'esperto, avrebbe commesso un errore. Il rischio più grande ora è evitare il rischio di emulazione. Si ipotizza che quei granchi, confezionati e venduti vivi, fossero una specie nativa: il Carcinus aestuarii. Ma Azzurro fa notare come quel tipo di granchio si facilmente confondibile con il Carcinus maenas, una delle 100 specie più invasive del mondo. Il ricercatore ammette che raramente gli animali liberati sopravvivono ma, se questo dovesse accadere, "la specie riesce a stabilirsi in un nuovo ambiente, questo può dar luogo ad un invasione biologica".

Le invasioni biologiche sono colpevoli della crisi delle biodiversità. Basti pensare che solo In Italia sono presenti più di 3000 specie aliene, introdotte spesso volontariamente. Di queste il 15% invasive.

Commenti
Ritratto di stufo

stufo

Mar, 21/02/2017 - 09:30

Io mi preoccupo di più per le specie aliene umane.

ORCHIDEABLU

Mar, 21/02/2017 - 09:40

I PIU' FORTI SOPRAVVIVERANNO E ALIMENTERANNO LA POPOLAZIONE.MEGLIO I GRANCHI CHE GLI SCARICHI INQUINANTI.CON QUESTO GESTO PERO' LICIA HA ESAGERATO,QUINDI UNA BELLA MULTA LE STAREBBE BENE.

kallen1

Mar, 21/02/2017 - 10:21

Quando una persona ragiona con qualche cosa d'altro invece che con il cervello......Speriamo non succeda come quando qualcuno ha introdotto lo scoiattolo americano che nel tempo ha fatto quasi scomparire quello autoctono o quando è arrivata anche da noi la zanzara tigre ecc.....

Keplero17

Mar, 21/02/2017 - 12:02

Pazienza, anche la patata, il pomodoro, il kiwi e il mais sono alieni.

Ritratto di pao58

pao58

Mar, 21/02/2017 - 12:06

Le persone stupide vivono di "questioni di principio" e proprio perchè sono stupide non vedono oltre la punta del loro delicato nasino. Del resto se non sono in grado di comprendere la loro stupidità come potrebbero riflettere sul fatto che la loro presunta superiorità morale gli viene da qualche ora passata in televisione a chiacchierare di viaggi ed altre amenità? Ehhh, la sinistra intellettuale...chi pagherà per tutte le caz zate fatte negli anni? Non so...comunque domani vado all'esselunga a liberare un paio di scatole di formaggini, magari divento famoso....

bobots1

Mar, 21/02/2017 - 12:36

Vogliono fare del bene e finiscono a fare del male...ne abbiamo troppa di gente così in Italia ed in Europa! Non riescono a pensare ad di là del loro naso...basta vedere quello che facciamo per non impedire l'invasione delle nostre terre...

pierk

Mar, 21/02/2017 - 13:27

pubblicità (poco) progresso...solo questo...per stare a galla...

jenab

Mar, 21/02/2017 - 13:43

ha la testa infarcita di buonismo inutile e dannoso, vi ricordare la trasmissione kilimangiaro? una nostra di turistoni perbenisti ...

@ollel63

Mar, 21/02/2017 - 14:35

Così è per l'invasione dell'Italia e dell'Europa da parte dei barbari africani musulmani: si mette a rischio l'esistenza stessa della popolazione non solo europea, ma dell'intero mondo civile.

claudioarmc

Mar, 21/02/2017 - 14:37

Che bella cosa non capir cosa!

steffff

Mar, 21/02/2017 - 14:51

Rachele Nenzi, la tua maestra ti metteva spesso in castigo dietro la lavagna? se scrivi "Colta da indignazione e dall'amore per gli animali, GLI ha acquistati" te lo saresti meritato. Ma perche' hanno licenziato il correttore di bozze?

Ritratto di luigin54

luigin54

Mer, 22/02/2017 - 06:30

La vecchiaia porta purtroppo la DEMENZA SENILE di cui probabilmente è affetta questa Talebana Ambientalista .

longbard

Mer, 22/02/2017 - 07:17

Non per caso è stata , a suo tempo, invitata ad andarsene dalla Valle di NON, dove si era incaponita a voler insegnare "come si sta al mondo".

lento

Mer, 22/02/2017 - 08:09

Un solo particolare :I granchi erano di fiume !

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 22/02/2017 - 09:43

Tutto ciò che è troppo, non va bene, MA ESSERE TROPPO IDIOTI, è da gente cresciuta nella bambagia, che hà avuto tutto nella vita e non capisce i sacrifici fatti da molti per arrivare a fine mese!!!