L'Imam di Lecce minacciato dai musulmani salentini

Praticava lezioni di Islam in nome della pace

Minacciato perché predicava pace e integrazione sulla sua pagina Facebook, seguito da quindicimila fan. Per questo Saiffedine Maaroufi, Imam di Lecce, conosciuto in Puglia, ha deciso di chiudere la sua pagina sul social network. Praticava vere e proprie lezioni sull'Islam cercando di chiarire che non bisogna fare di tutta l'erba un fascio e che la religione di

Allah è ben altro rispetto ai terroristi. “La cosa che mi sorprende di più è che questi attacchi provengano proprio dai musulmani” dichiara in un'intervista il ‘papa dei musulmani’ com'è stato definito da chi lo contestava.

“Si tratta di un gruppo composto da italiani convertiti all’Islam, residenti nel Salento ma provenienti anche da altre parti d’Italia, tutti aderenti all’associazione 'Ritorno all’Islam' – continua nel racconto l'Imam Maaroufi -. Sono stato costretto a chiudere la pagina perché ho paura per la mia famiglia”. I contestatori scrivevano che meritava di essere preso a bastonate. A nulla è servita la segnalazione alla Digos un anno fa, quando sono iniziate le minacce.

Una spaccatura netta all'interno dell'Islam che si consuma in quest’angolo del Paese dove la presenza musulmana è cresciuta negli ultimi anni. Ciò che sorprende, ma non troppo viste le cruente lotte intestine attualissime nel mondo islamico, è che a contestare siano proprio nuovi seguaci, per giunta italiani, che avvelenano la fede in Allah e nell’Islam con una violenza insensata e dannosa per tutti.

Commenti

scarface

Mer, 13/07/2016 - 16:45

Gli unici che non hanno ancora capito cosa sia l'islam sono i sedicenti islamici, imam compresi. I nostri cancri governativi e le loro metastasi di importazione lo hanno capito bene ma... a loro, parassiti, rende più della droga.

momomomo

Mer, 13/07/2016 - 16:57

Ed ora, che l'effetto "sorpresa" è passato.....!?????

fedeverità

Mer, 13/07/2016 - 17:46

Chi sono?Subito espulsi!! IMMEDIATAMENTE!!!! ORA BASTA!!!

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 13/07/2016 - 19:02

Mandateli tutti al loro paese, possono arruolarsi all`ISIS!!!

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 13/07/2016 - 23:34

se la ridono per la nostra stupidità, per il nostro buonismo che anche loro considerano idiota. sanno già che quando saranno qui in un numero piu' rilevante ci mangeranno in testa...altro che integrazione, loro vogliono il nostro annientamento. ci odiano perchè non possono capire la nostra cultura, e questo semplicemente perchè la loro è indietro di 1000 anni.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 14/07/2016 - 01:03

La subdola penetrazione dell'islam nella nostra civiltà continua con l'evidente appoggio di TUTTI I MUSULMANI CHE ALCUNI NOSTRI MENTECATTI HANNO ETICHETTATO COME "MODERATI". Leggete il corano e capirete che non esiste alcuna moderazione ma soltanto una feroce volontà di dominio totalitaristico di una teocrazia islamica peggiore di nazismo e comunismo messi assieme.

seccatissimo

Gio, 14/07/2016 - 04:13

L'islam predica ed esige dai propri seguaci attività, pratiche, regole comportamentali e concetti in gravissimo contrasto con i dettami della nostra costituzione, per tanto il suo culto ed il praticarlo vanno severamente proibiti perché anticostituzionali!

routier

Gio, 14/07/2016 - 08:26

E' la patente dimostrazione che l'islam moderato non esiste e qualora esistesse un islamico moderato, questo verrà criticato e isolato dalla comunità dei fedeli. Le conclusioni dovrebbero essere ovvie perfino ai nostri governanti. (il che è tutto dire!)

Emiliotoscana

Gio, 14/07/2016 - 09:46

Sentiamo cosa ci vuole insegnare la presidente boldrini e tutti quelli disposti a tutto pur di accogliere.Ascoltiamo le coop nate per gli emigranti se sono disponibili a non accogliere. Purtroppo la nostra povera Italia non ha un Putin e nemmeno uno che gli somiglia anche lontanamente.