L'infermiera di Aosta al marito: "Mi hai tolto il sorriso e ora io lo tolgo a te"

Marisa Charrère, nei due biglietti lasciati dopo l'omicidio-suicidio, accuserebbe il marito di aver generato sofferenza e infelicità. E di averle "tolto il sorriso"

"Mi hai tolto il sorriso e ora io lo tolgo a te. Adesso soffri tu". Parole dure. E disperate. Scritte a mano, su due biglietti lasciati sul tavolo del soggiorno nella loro casa, al civico 13 di Clos Savin, ad Aymavilles, in provincia di Aosta. Le ha lasciate Marisa Charrère, l'infermiera 48enne che, giovedì sera, ha ucciso i suoi due bambini, Nissen e Vivien, di 7 e 9 anni, e poi si è tolta la vita.

Termini taglienti, diretti al marito Osvaldo Empereur, che, stando alle parole della donna, avrebbe generato in lei infelicità e sofferenza. "Che ora riguardano sia me che te", avrebbe lasciato scritto sul biglietto. Secondo quanto riportato da TgCom24, la moglie a Empereur avrebbe chiesto anche di dire a tutti "che i bimbi sono morti per colpa del gas".

I due piccoli, invece, secondo le prime ricostruzioni delle forze dell'ordine, sarebbero morti a causa di un'iniezione letale di potesso. Per gli inquirenti la donna avrebbe prima addormentato i figli con un sedativo e poi avrebbe praticato loro la puntura letale, riservandosi l'ultima dose di farmaco per suicidarsi.

La conferma dell'esatta causa del decesso, però, si avrà nelle prossime ore, soltanto dopo gli esami tossicologici. Il sostituto procuratore di Aosta, Carlo Introvigne, che coordina le indagini condotte dalla squadra mobile della questura del capoluogo, ha conferito al medico legale Mirella Gherardi e al radiologo Davide Machado l'incarico di svolgere l'autopsia sui tre corpi.

Commenti

venco

Sab, 17/11/2018 - 13:47

Povera donna vendicativa.

Fjr

Sab, 17/11/2018 - 15:03

Come sempre gli unici veri sconfitti sono i due bambini pagano le colpe non loro

Silpar

Sab, 17/11/2018 - 17:17

troppe erre nel suo cognome????il cognome del marito... Empereur? ha influito sul comportamento? studiatevi l'influenza dei nomi cognomi e sillabe...io per esempio conosco gente che si chiama *Miseria* ed e' povero realmente... altri si chiamano *fortunato... e non hanno mai vinto un ca..o ahahahahahahahahah mia madre che si chiamava ; Giustina Ricca, faceva l'avvocato ed era ricchissima...ora lo sono io!!!!

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Sab, 17/11/2018 - 17:19

Lo chiamano "suicidio allargato".

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 17/11/2018 - 17:34

Fjr:...già!

nova

Sab, 17/11/2018 - 17:39

Questa donna ha studiato la mitologia e ha riprodotto il modello Medea la quale tremila anni fa uccise i suoi due figli per far dispetto a Giasone dicendogli appunto: 'd'ora in poi non riderai più'

Ritratto di MyriamZ.

MyriamZ.

Sab, 17/11/2018 - 19:00

Mostro, per far del male a tuo marito hai ucciso i tuoi bimbi, creature innocenti che avresti dovuto proteggere da ogni male. Vai all'inferno!

rodolfoc

Sab, 17/11/2018 - 19:10

"...sarebbero morti a causa di un'iniezione letale di potesso". Che cos'è il potesso? un nuovo elemento chimico nella Tavola di Mendeleev?

Divoll

Sab, 17/11/2018 - 19:45

L'ho detto ieri: Medea!

pilandi

Sab, 17/11/2018 - 20:47

@Silpar certo che sei strano...ed anche inquietante

pilandi

Sab, 17/11/2018 - 20:48

@rodolfoc potesso averlo scritto giusto ma cosi non è steto.