"L'infermiera è nera, non voglio essere curato": polemica in ospedale a Savona

La denuncia su Facebook della figlia di un'infermiera di colore che lavora all'ospedale San Paolo di Savona: "Mia madre viene discriminata per la sua pelle"

Una vicenda legata a presunti episodi di razzismo sta scuotendo la altrimenti tranquilla provincia di Savona. La vicenda è andata in scena, per la precisione, nell'ospedale San Paolo del capoluogo rivierasco, dove un'infermiera di colore sarebbe stata rifiutata più volte da diversi pazienti per motivi legati alla pigmentazione della sua pelle.

La denuncia è arrivata da Facebook, attraverso il profilo della figlia della donna, il cui sfogo è stato poi raccolto dal quotidiano genovese Il Secolo XIX.

"Mia madre parla del lavoro. Mi racconta dei pazienti che in ospedale suonano il campanello per l'assistenza. Lei è una OSS - scrive sul social la giovane Chantal - Quando si presenta molti pazienti si rifiutano di essere puliti o aiutati da lei perché è nera. Le chiedono di chiamare l'infermiera. La insultano come se lei non fosse un essere umano. Come se la loro bianchezza in qualche modo li rendesse migliori."

"Io mi incazzo. Mi incazzo tanto - prosegue amareggiata - Ancora? Nel 2018? Che se poi parli di razzismo, ti dicono che esageri. Senti dire "Io non sono razzista, ma...". Ti senti dire che il problema dell'immigrazione non c'entra col razzismo. No, certo. Pensate proprio che siamo fessi. Lei è educata e non dice nulla. Perché la gente buona non fa casino, non fa rumore. Si limita a lavorare. Ma ecco. Giusto perché si sappia che non ci inventiamo cose".

Il caso ricorda da vicino quello del medico di Cantù, in provincia di Como, che era stato rifiutato da un paziente proprio perché nero. Tuttavia in questo caso il nosocomio savonese non ha ancor né confermato né smentito le accuse lanciate dalla figlia dell'infermiera.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 08/04/2018 - 16:22

mi sa tanto di bufala.....per un giorno di notorieta'.staremo a vedere.

umbe65it

Dom, 08/04/2018 - 16:31

Se è la kienge che finalmente ha cambiato lavoro, non ho difficoltà a capire perchè i degenti non la vogliono.

yulbrynner

Dom, 08/04/2018 - 16:38

prima occorre appurarsene se e' questo il motivo, personalmente che un infemiere o medico sia rosso giallo nero o verde di pelle non m'importa, conta invece la sua professionalita' e la sua umanità, tanti anni fa fui curato da un medico ortopedico di colore, il risultato e' stato ottimo!

piazzapulita52

Dom, 08/04/2018 - 16:54

In democrazia ognuno è libero di farsi curare da chi vuole!!!

cgf

Dom, 08/04/2018 - 17:09

@umbe65it prima di sparare s'informi, anche sul nome perché è Kyenge, guardi che si è laureata in itaGlia con specializzata in oculistica, chi è andato da lei a Modena dice che sia stata anche molto brava e veramente curato. Certa gente con tali pregiudizi dovrebbero essere lasciati ad 'infiammare' nella loro m...nta. Abituiamoci, recentemente ho fatto una visita audiometrica con un professore che di nome fa Mustafà, una visita agl'occhi con competente professore libanese semi abbronzato, sarà che giro all'estero spesso e non ci faccio più caso o forse faccio lavorare di più il cervello...

Ritratto di Nahum

Anonimo (non verificato)

yulbrynner

Dom, 08/04/2018 - 17:39

piazzapulita..sei libero di sceglierti il medico di base o lo specialista che vuoi ma in ospedale non mi sembra il caso di creare problemi a chi lavora, frignando come un pargolo se a farti un iniezione o a portarti le pastiglie sia un infermiera non italiana!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Dom, 08/04/2018 - 18:24

In Padania il colore è importante e anche la ... pronuncia . Ma se un infermiere è di colore e anche ha pronuncia napoletana , che succede ? , il paziente esplode ? . Yeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

manson

Dom, 08/04/2018 - 18:52

mi sa tanto di fake news, come quella in campagna eletterale della mamma adottiva di due bambini africani che piangevano perchè pensavano Salvini li rimandasse in africa... probabilemente la madre o la figlia vogliono fare qualche ospitata tv o candidarsi alle prossime elezioni: comunali di quartiere ecc

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 08/04/2018 - 18:53

Censura? Comunque se e vero e un segno di decadenza morale e culturale impressionante.....

Divoll

Dom, 08/04/2018 - 19:18

Ma se restaste a casa vostra non avreste di questi problemi. E poi non e' il colore della pelle, la verita' e' che LA GENTE NON SI FIDA DELLE CAPACITA' PROFESSIONALI di queste persone. E, in base alla mia stessa esperienza in GB, non posso dar loro torto!

Divoll

Dom, 08/04/2018 - 19:20

Sara' anche che in Italia vogliamo essere assistiti dai nostri, specie quando siamo piu' vulnerabili...

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 08/04/2018 - 19:50

---secondo tentativo----niente paura cara figlia dell'infermiera---mandi pure una missiva al primo senatore di colore leghista--si occuperà di certo della faccenda---lui è la prova provata che i destricoli non sono razzisti(sob)--swag -io intanto mi ricanto faccetta nera tra me e me---e se pure balotelli ha ragione siamo messi mooooolto male--

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Dom, 08/04/2018 - 20:25

Vorrei capire: ci sono razzismi che sono razzismi e razzismi che NON sono razzismi ? Perché pochi giorni fa un parente di una donna in gravi condizioni è stato cacciato dalla camera e costretto a parlare con la congiunta da fuori la porta perché l'altra occupante della stanza era islamica e ha cominciato a urlare che non dovevano entrare uomini. MA SIAMO PAZZI ?

piazzapulita52

Dom, 08/04/2018 - 21:02

X yulbrynner. Certa gente, che ruba il posto ai nostri connazionali, dovrebbe andare a fare le iniezioni e a portare le pastiglie nel loro paese (l'Africa!). E' grazie anche ad individui come te, i così detti "buonisti", che l'Italia è stracolma di clandestini africani ed è diventato un paese insicuro paragonabile ad una jungla!!! Continua così, mi raccomando!!!

lorenzovan

Dom, 08/04/2018 - 21:31

se fosse vero...problema di facile soluzione...si portino da casa familiari per farsi lavare.. girare e pulire..e vestire..e problema risolto.. certo che i soliti minus habns non possono che applaudire al razzismo imperante...

lorenzovan

Dom, 08/04/2018 - 21:33

@divoll...verissimo ..lo dimostra la milionata di anziani abbandonati dalle loro famiglie e assistiti da badanti straniere ..... o forse sto inventando ?? tu che dici??? sara' una bufala sinistra ????

adal46

Dom, 08/04/2018 - 21:38

Se è vero, che vadano a curarsi il Libano....

clickexange

Dom, 08/04/2018 - 21:41

per piazzapulita52....per farsi curare da chi si vuolew si va nel privato e si paga giovane.........in ogni caso non temete che gli infermieri gli unici ancora senza contratto e con quello che guadagnano col piffero che vi curano, affidatevi alla fortuna

rokko

Dom, 08/04/2018 - 22:42

piazzapulita52 se vuoi essere curato da chi vuoi tu, metti mano al portafoglio e rivolgiti ad un privato.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 08/04/2018 - 23:27

La bianchezza non rende migliori. E nemmeno la nerezza ma, se per fare la oss basta fare un bel corso formativo, per lavorare con la gente bisogna essere graditi. O perlomeno non sgradevoli.

Silvio B Parodi

Dom, 08/04/2018 - 23:44

a napoli invece un negretto ha menato 5 dottori, mandandoli all'ospedale??? no erano gia' in ospedale, allora???

Gianni11

Lun, 09/04/2018 - 02:53

M'beh? L'Italia non e' paese dei neri. E non li ha invitati nessuno. Se non gli va' nessune la tiene qui'. L'Africa sta' la'.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 09/04/2018 - 06:43

FAKE NEWS

Popi46

Lun, 09/04/2018 - 06:57

Esiste certamente il razzismo basato sul colore della pelle, ma esiste al pari anche il complesso di persecuzione e, dato che siamo in Italia, credo che costei ne sia sicuramente affetta

titina

Lun, 09/04/2018 - 08:18

Soluzione semplice. chi non vuole quell'infermiera firma e si dimette.

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 09/04/2018 - 08:35

Credo che ognuno di noi la possa pensare come meglio crede. Io non l'avrei fatto. Ma se l'islamica ricoverata pretende e ottiene che tu esca dalla stanza, dove assisti tua madre, perché uomo, allora anche questo ha il diritto di non voler essere curato da una persona di colore.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 09/04/2018 - 08:46

Lorenzovan leggo straniere,ma da dove arrivano??? Da paesi che sono sul nostro livello culturale.Ad esempio vedrei benissimo una kyenge che dopo aver imparato in italia,andasse a curare i suoi concittadini.

ducadibrabante

Lun, 09/04/2018 - 09:00

Prepariamoci al fatto che queste cose si ripeteranno, ma non per questo benedetto razzista come i buonisti vogliono farci credere... La dottoressa Kyenge sarà anche una brava oculista, ma io non mi farei curare da chi disprezza gli italiani...

ducadibrabante

Lun, 09/04/2018 - 09:02

Perché...questa repulsione per la pelle nera, anche l'altra sera in hotel quando alla reception ho visto uno di colore...ecco è una "naturale" reazione, ma non scordiamoci Pamela....

ducadibrabante

Lun, 09/04/2018 - 09:04

E poi..scusate, ma non potrebbe essere alibi per ottenere licenza illimitata..pensateci!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 09/04/2018 - 09:11

volevo trasferirmi in Alto Adige per via che mi piaceva le sue montagne. Ma visto la gente che c'è ho rinunciato. Semplice! Non sono andato, per poi protestare se la gente non era tanto ospitale in quel luogo. Ma come spendiamo miliardi per costruire ospedali in Africa, ci sono milioni di bambino neri che hanno bisogno di cure e lei viene a lavorare qui con tutte le disoccupate italiane che cercono un lavoro come infermierà?

chebarba

Lun, 09/04/2018 - 09:12

non è giusto, ci sono troppi mentecatti, il razzismo è sbagliato come i soldi che le coop e i politici tirano su sfruttando gli sbarchi in italia

piazzapulita52

Lun, 09/04/2018 - 09:14

X clickexange. In questo paese di buffoni bisogna solo essere fortunati e sperare di essere sani! In ogni caso, pubblico oppure privato, chiunque ha il diritto di scegliere da chi essere curato magari decidendo di andare in un'ospedale dove non c'è personale di colore!!! Impresa ardua perchè ormai nell'ex Italia sono quasi tutti africani!!! Che tristezza!!!

chebarba

Lun, 09/04/2018 - 09:15

piazzapulita52, la democrazia significa che il governo è in mano al popolo e non a pochi (oligarchia) in base a una rappresentanza diretta. La libertà che sconfina nella mancanza di rispetto degli altri esseri umani, nell'insultare o opprimere il prossimo si chiama arbitrio, dittatura, oppressione.

routier

Lun, 09/04/2018 - 09:20

Se una islamica ricoverata fa cacciare dalla stanza una persona che assiste la propria madre anziana e gravemente ammalata solo perché è un uomo, allora non è becero razzismo o stupido integralismo religioso?

gluca72

Lun, 09/04/2018 - 09:29

Elkid il suo errore è di attribuire alla destra certi atteggiamenti. Niente di più sbagliato. Mi è capitato nella mia ormai quasi trentennale esperienza ospedaliera di donne che non si fanno assistere da uomini, musulmani che non rivolgono parola a medici e infermieri donne ,pz che parlano esclusivamente il dialetto e quindi dialogare solo con chi proviene dalla loro terra sud e nord indifferentemente. Una sola cosa funziona :la gentilezza, la professionalità e la competenza. E dopo che ci si è conosciuti tutto funziona anche meglio.

babilonia

Lun, 09/04/2018 - 09:31

Gli idioti ci sono anche in Italia....