Lite e minacce con coltello nel centro di accoglienza

La posizione del 34enne sul territorio nazionale è ora al vaglio dell'Ufficio immigrazione

Sarebbe stata provocata da una sigaretta negata la lite che ha visto coinvolti due africani ospiti di una struttura di accoglienza di Terni, uno dei quali - un 34enne del Ghana - è stato denunciato dalla polizia per minacce aggravate.

In base a quanto riferisce la questura la lite tra i due, entrambi richiedenti asilo, è iniziata sulle scale del condominio ed è poi proseguita in casa dove il ghanese, probabilmente in preda all'alcool, ha minacciato di morte l'altro africano, un 23enne del Gambia, con un lungo coltello da cucina. Con un gesto di stizza, prima di venire bloccato, ha poi colpito con la lama il corrimano in legno delle scale. Dopo la denuncia e il sequestro del coltello la posizione del 34enne sul territorio nazionale è ora al vaglio dell'Ufficio immigrazione.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 19/04/2016 - 14:53

Che volete che sia...fa parte degli usi e consuetudini africane.

primair

Mar, 19/04/2016 - 15:31

anche in ghana la guerra????? governo di polli ci stanno mettendo tutta la feccia a casa nostra!!

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Mar, 19/04/2016 - 15:44

A Francè dobbiamo chiedere scusa anche x questo?

Blueray

Mar, 19/04/2016 - 16:05

Chiede asilo da cosa?

killkoms

Mar, 19/04/2016 - 16:33

un "richiedente asilo",ovvero una che "scapperebbe" da guerre o violenze, può essere a sua volta un violento?non credo,quindi è un contafrottole!

FRANZJOSEFVONOS...

Mar, 19/04/2016 - 16:56

ORA DON BERGOGLIO CHIEDERA' PERDONO PERCHE' NON AVEVA 10 PACCHETTI DI SIGARETTE CIASCUNO (GRATIS) VERO BERGOGLIO? I SOLDI FATTELI DARE DAI PRETI SOTTO INCHIESTA

Ritratto di frank60

frank60

Mar, 19/04/2016 - 18:35

Fumare uccide...vietare sigarette!