Puglia, lite nel Cara. Grave un camerunese

Una coltellata alla schiena potrebbe essere fatale

Il Cara di Borgo Mezzanone, il centro di accoglienza per i richiedenti asilo di Manfredonia, in provincia di Foggia, torna agli onori della cronaca dopo il sit in di protesta contro la presenza degli immigrati lo scorso 25 marzo.

Questa volta, però, “la tensione etnico-sociale” (come si leggeva da fonti di stampa qualche mese fa) è salita all'interno dello stesso centro di accoglienza fino a sfociare in un litigio tra due immigrati che ieri ha portato al ferimento di un cittadino di 31 anni, originario del Camerun, ora in gravissime condizioni.

All'uomo è stata inferta una coltellata alla schiena. Soccorso, il giovane africano è stato trasportato agli Ospedali Riuniti di Foggia dove è ricoverato in prognosi riservata. Il suo aggressore, un 19enne della Costa d'Avorio (anche lui ospite del centro), è stato sottoposto al fermo di polizia giudiziaria.

Ancora una volta, dopo la lite nella baraccopoli di Rignano Garganico lo scorso 27 luglio e dopo quella nel Cara di Bari lo scorso 27 agosto, la violenza e la disperazione prevalgono nei centri per immigrati. La storia si ripete. Le domande sul destino di questi uomini fuggiti da miseria e guerra pure.

Commenti
Ritratto di karmine56

karmine56

Mar, 13/09/2016 - 10:32

Se erano veri uomini non sarebbero fuggiti dalle guerre.

bozzolik

Mar, 13/09/2016 - 10:48

fino a quando si ammazzano tra di loro va bene

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 13/09/2016 - 10:58

Feccia, stiamo importando feccia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 13/09/2016 - 11:16

Questi fuggono soltanto da ben determinate strutture: le patrie galere.

pagu

Mar, 13/09/2016 - 11:30

E CHI SE NE STRAFOTTE!!!!! mai un articolo sugli italiani che ravanano nei bidoni per portare a casa il pranzo!! Di questa feccia ne abbiamo le palle piene.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 13/09/2016 - 11:57

Tanto per cominciare,il 97% di loro sono richiedenti "mantemimento ad ufo",leggasi parassiti,che non hanno i requisiti per ottenere l'asilo,e non scappano da guerre o carestie. Secondo,a quanto pare,la guerra se la fanno tra di loro,da millenni,ed anche quando sono qui. Dovrei dispiacermene? neanche per sogno.

compitese

Mar, 13/09/2016 - 12:07

Più che da guerra e miseria paiono fuggiti dalla giustizia o dalla galera! E il bischero e Alfano li accolgono!