Litiga con la madre, poi la uccide a colpi di sedia in testa

È accaduto in provincia di Salerno. Il 45enne, affetto da patologie psichiatriche, è stato trovato mentre vagava per strada, in stato confusionale

Ha ucciso la madre 85enne nel bel mezzo di una lite. Il delitto è avvenuto a Pagani, in provincia di Salerno. Aniello Giordano, di 45 anni, affetto da patologie psichiatriche e con problemi di alcolismo, si è scagliato contro la donna, Anna De Martino, colpendola ripetutamente con una sedia, fino alla morte. La vittima stava facendo riparazioni in casa col figlio.

Entrambi erano intenti a spostare mobili al momento dell'assassinio.

I carabinieri hanno poi ritrovato il 45enne che vagava per la strada, in stato confusionale. Era in cura al Cim, il Centro di igiene mentale. L'uomo, dopo aver ammazzato la madre, è andato a casa della sorella e ha detto di aver litigato con lei. La donna, allora, preoccupata, ha allertato i sanitari del 118 che, una volta giunti sul posto, hanno contattato i carabinieri.

Le indagini sono state affidate ai carabinieri del posto che, col supporto dei colleghi del Nucleo Operativo Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, dovranno ricostruire la dinamica dell'omicidio. Quanto al movente, ssecondo i primi accertamenti sarebbe legato a futili motivi.

Commenti

acam

Dom, 13/12/2015 - 21:14

Dfatti da cim e poi?