Livorno, malata di Sla realizza il suo sogno: una giornata al mare

La donna ha raccontato il suo desiderio a Stefania Mazzucchi, presidente del Team Deri Sla di Cascina, che ha fatto di tutto per esaudire la richiesta

È riuscita a realizzare il suo sogno: rivedere il male almeno una volta. Sandra Pratali, 55 anni di Bientina (Pisa), è malata di Sla allo stato terminale. Un giorno, con il suo puntatore oculare collegato a un computer, ha raccontato il suo desiderio a Stefania Mazzucchi, presidente del Team Deri Sla di Cascina, che ha fatto di tutto per esaudire la richiesta della donna.

Come racconta il Corriere, Sandra Pratali è arrivata in ambulanza al molo. Con lei la famiglia, alcuni volontari, il primario di Rianimazione dell’ospedale di Cisanello e una minima l’attrezzatura medica di corredo. Due ore al largo per riassaporare la felicità e dimostrare che anche una persona affetta da Sla può superare le barriere del luogo comune.

In molti si sono impegnati affinché la 55enne potesse esaudire il suo desiderio. Anche il Comune di Livorno, presente al momento dell’imbarco con il sindaco Filippo Nogarin, si è dato da fare, curando i rapporti con la Capitaneria di Porto. A fine giornata Sandra Pratali era stanca ma felice. Era riuscita a rivedere il mare.