Locandina blasfema: la "Pietà" di Michelangelo contro l'omofobia

La manifestazione dei Lgbt a Torino pubblicizzata con un manifesto che raffigura Gesù e Maria. Scatta la polemica: "Offesa intollerabile"

Una locandina blasfema, patrocinata dal comune di Torino, da altri comuni piemontesi e dalla Regione del governatore Sergio Chiamparino. Il 17 maggio prossimo si terrà a Torino la giornata mondiale contro l'omofobia e la transfobia ed è scoppiata la polemica per via dell'immagine raffigurata sul manifesto che pubblicitta l'evento.

Gesù e Maria, rappresentati da Michelangelo nella sua "Pietà", campeggiano sulla locandina dell'Arcigay con due scritte provocatorie: "L'omotranfobia è odio che ti uccide, non esserne complice". E il messaggio implicito che si coglie è sconcertante: Gesù "omofobo", ucciso dall'odio verso i Gay e Maria "complice" del figlio morente.

Il consigliere regionale dei Fratelli d'Italia Maurizio Marrone ha chiesto a comune e regione di togliere il patrocinio dell'evento. "Polemica sul manifesto per Torino Pride con Pietà di Michelangelo. "La sinistra difetta di saggezza popolare e soprattutto di rispetto per il sentimento religioso cristiano - afferma Marrone - dimostrandosi recidiva nel concedere alla leggera, se non proprio al buio, i patrocini alla propaganda più blasfema dell'associazionismo glbt". Nonostante l'offesa contro i cristiani, infatti, l'assessore alle Pari Opportunità del Piemonte Monica Cerutti (Sel) ha dichiarato apertamente di sostenere non solo la manifestazione, ma anche la scelta della Pietà come immagine di facciata: "E' un'opera d'arte universale che porta un messaggio di compassione sofferenza e amore che sono sentimenti importanti quando si parla di omofobia".

E non importa se l'immagine colpisce i sentimenti e le sensibilità di tanti cristiani nel vedere Gesù "omofobo".

Commenti

giovauriem

Gio, 14/05/2015 - 10:33

più che commentare , vorrei sentire i commenti del clero , alto , medio e basso , comunistoide .

Ritratto di Cobra31

Cobra31

Gio, 14/05/2015 - 10:37

Secondo me sono gli omosessuali stessi ad essere omofobi. Ossia sono loro che hanno paura della loro diversità per cui cercano in continuazione consensi da parte di chi non è omosessuale.

Tuthankamon

Gio, 14/05/2015 - 10:42

Hanno tutto il mio disprezzo!

Ritratto di federalhst

federalhst

Gio, 14/05/2015 - 10:45

Articolo per dar voce ad un consigliere regionale che nessuno ha mai sentito nominare? Ci vuole una bella fantasia per vedere in questa foto un Gesù omofobo, messaggio offensivo per tutti i cristiani partorito dalle lobby lgbt che utilizzano propaganda blasfema... Che dire, complimenti!

dario_faber

Gio, 14/05/2015 - 10:50

Ragazzi, non avete capito niente della locandina. Chiaramente non è Gesù ad essere omofobo, ma rappresenta la sofferenza del discriminato. Siete stupidi o solo in cattiva fede? Eddai.

buri

Gio, 14/05/2015 - 10:52

chi è stata la mente eccelsa che ha inventato quella locandina? e poi fopo aver offeso o sentimenti religiosi di tanta gente hanno il coraggio di lamentarsi per l'omofobia, sono così invadenti da essre i primi ad alimentarla

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 14/05/2015 - 11:05

Presto diranno anche che Dio lo vuole e qualche prelatone li benedirà, mentre Bergoglio porterà a compimento la conversione minacciata dai Castro. Gianni Minà per l'emozione ci resterà secco.

dario_faber

Gio, 14/05/2015 - 11:08

Ragazzi, non avete capito niente della locandina. Chiaramente non è Gesù ad essere omofobo, ma rappresenta la sofferenza del discriminato. Siete stupidi o solo in cattiva fede? Eddai. (secondo invio)

Ettore41

Gio, 14/05/2015 - 11:15

La locandina e' in contraddizione di termini. Fobia significa "Paura, Panico" e non certo "Odio". Se ho paura e/o panico scappo, evito e certamente non uccido. Tornate a scuola per favour.

java

Gio, 14/05/2015 - 11:19

dato che gli omo da sempre dicono che la religione e' da abolire e dio non esiste, presumo che questa locandina significa che anche la loro lagne dell'omofobia non esistono. Comunque avranno quello che si meritano. A tirare troppo la corda, notoriamente si spezza.

Beaufou

Gio, 14/05/2015 - 11:22

E la cretinofobia, signori, a quando la campagna contro la cretinofobia?

MenteLibera65

Gio, 14/05/2015 - 11:37

La locandina ha esattamente il significato opposto a quello che dice l'articolo e che dice il vergognoso consigliere regionale. La statua si chiama la Pietà, ed è eveidentemente un modo per richiamare al fatto che essere omofobi significa NON essere cristiani. Tutte le persone di normale intelligenza la leggono così. Purtroppo ci sono consiglieri regionali in malafede e lettori di anormale intelligenza che ci vedono chissà quale disegno sovversivo. Io sinceramente, se fossi giornalista, mi vergognerei di dare pubblicità a queste fregnacce. Si può vivere lo stesso con qualche euro in meno e tanta dignità in più.

Ritratto di cleopatria

cleopatria

Gio, 14/05/2015 - 11:48

Perdonali, Signore, non sanno quello che fanno e scrivono!

VittorioMar

Gio, 14/05/2015 - 11:52

Facciano pure, solo che si attirano odio e disgusto, non simpatie.

Rossana Rossi

Gio, 14/05/2015 - 12:07

Oramai siamo anestetizzati dalle tolleranze e ci rassegniamo a qualsiasi vergogna, totalmente incapaci di reagire.............

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 14/05/2015 - 12:11

Io al posto della Pietà avrei consigliato al consigliere comunale Monica Cerutti di esporre l'immagine del presidente del Ghana.

Ritratto di mistereaster

mistereaster

Gio, 14/05/2015 - 12:12

OMOTRANSFOBIA.... OMOTRANSFOBIA..... non so se dormirò stanotte

Ritratto di marione1944

marione1944

Gio, 14/05/2015 - 12:14

Non mi interessa se siete gay o lesbiche, ma siete tutti bastardi. Rispettate gli altri e gli altri rispetteranno voi. Ma per voi la parola "rispetto" non esiste in nessun vocabolario.

clz200

Gio, 14/05/2015 - 12:20

Piano piano stò diventando omofobo e razzista, questo mi preoccupa molto.

antidoto

Gio, 14/05/2015 - 12:25

Vediamo se ci sarà qualche fondamentalista cristiano a fare una strage come a Parigi. Komunisti del kaiser!!! Appoggiate gli islamisti che uccidono, appoggiate gli omo/trans che offendono e smantellate le basi giudaico-cristiane delle nostra civiltà, che guarda caso, ci invidiano in tutto il mondo, perché se no non verrebbero tutti da noi, nell'Occidente (USA compresi). Spiegatemi perché, se siamo pieni di fobie, cattivi e disumani, perché vengono da noi??? Mussulmani in primis, per i quali sia noi cristiani che voi komunisti siamo dei cani infedeli??? Una volta al potere, grazie al vostro incondizionato supporto, o vi dovrete convertire al loro dio, che non è lo stesso Dio dei cristiani, o sarete più piccoli della misura di una testa – la vostra! Kapre rosse e kornute!!!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Gio, 14/05/2015 - 12:28

Tra un paio di decenni ci pensaranno i seguaci di Maometto...

dario_faber

Gio, 14/05/2015 - 12:40

I commenti sono ancora più inqualificabili dell'articolo. Ripeto: il significato della locandina è completamente diverso dall'interpretazione dell'articolo e vi state coprendo di ridicolo.

pinuzzo48

Gio, 14/05/2015 - 12:49

sono dei fanghi. i vescovi e preti amici della sinistra cosa dicono (m--------------a e muto)

agosvac

Gio, 14/05/2015 - 12:57

Egregio dariofaber, la pietà di Michelangelo rappresenta il dolore di una madre nei confronti del figlio che si è immolato per la salvezza dell'umanità. Dove la vede la sofferenza del discriminato?????

Totonno58

Gio, 14/05/2015 - 13:01

Io darei l'oscar della fantasia alla stravagante interpretazione della locandina...

agosvac

Gio, 14/05/2015 - 13:05

Egregio ettore41, è vero , fobia non significa odio ma paura. Ma c'è di più: questa parola non è mai esistita, infatti non c'è in nessun vocabolario della lingua italiana, almeno precedete all'idiozia moderna, perché è sbagliata. E' una parola ovviamente composta: letteralmente significherebbe "paura per gli uomini" non certamente odio per gli omosessuali! Non so quando né come, un qualsiasi ignorante o buontempone l'ha usata impropriamente. Probabilmente è stato un giornalista che, si sa, per lo più la lingua italiana la sconoscono.

Ritratto di Chichi

Chichi

Gio, 14/05/2015 - 13:40

Se lo possono permettere. Noi cristiani al massimo possiamo esprimere il nostro dispiacere. E se insistiamo con la nostra «sensibilità religiosa», a zittirci provvedono quelli che oggi Feltri, su questo stesso quotidiano, definisce «pirla» che non sanno «temere l'odio islamico». Diverso sarebbe usare la barba del Profeta per simili locandine. Ma se ne guardano bene; in questo caso la fifa fa quaranta. Mai nutrito odio, disistima o timore di intrattenere rapporti amichevoli con omosex noti e dichiarati. Purtroppo, a furia di ricevere calci in bocca come cristiano e cattolico, devo ogni giorno ricordare a me stesso che il mondo degli omosessuali non ha nulla da spartire con le organizzazioni gay dedite al ricatto politico, né con gli amministratori che a tale ricatto si piegano per qualche voto in più.

umbro80

Gio, 14/05/2015 - 13:46

cara sig.ra Cerutti, l'opera che lei chiama universale, come a voler dire che non rappresenta nessuna figura in particolare, volevo comunicarle che mostra Maria e suo figlio Gesù. Un minimo di rispetto per favore. Utilizzate immagini che vi rappresentano e non immagini sacre.Michelangelo si starà rivoltando nella tomba.

albertzanna

Gio, 14/05/2015 - 13:56

REDAZIONE, SOLITA PAURA DI URTARE LA SUSCETTIBILITA' DEI DIVERSI? Avevo sempre mostrato piena comprensione, per chi subisce la disgrazia di nascere donna in un corpo maschile, ma ora, innanzi a questa protervia, innanzi alla totale mancanza di vergogna nell'utilizzare anche una immagine sacra, che parla di vero amore e pietà per chi è morto per riscattare i peccati dell'uomo - ed è indubbio che la sodomia è una offesa che urla al cospetto di Dio -, non posso fare altro che sentirmi nauseato da tanta volgarità di gente che si dedica all'odioso vizio della sodomia e pretende di glorificarlo, con il patrocinio di un tale, Chiamparino, che non esita a fare esporre manifesti che possono essere visti anche da occhi innocenti, i bambini, generando dubbi gravissimi in chi deve crescere e diventare l'uomo maturo del domani. Dannata la sinistra che usa qualsiasi argomento pur di restare al potere. albertzanna

tormalinaner

Gio, 14/05/2015 - 14:13

La gay cultura eguaglia ciò che è differente, perché omologa intollerabilmente ciò che è creaturalmente diverso. La libertà di essere omosessuali e di definirsi anche gay è diventata una minaccia culturale, una prepotente minaccia di marketing che ora è approdata ai poteri forti. E’ diventata un’ideologia radicale che pretende di eguagliare ciò che è diverso e agisce in modo prepotente, minaccioso e totalitario, dipingendo le idee a loro opposte come “fanatiche e illegittime”, soffocando il dibattito, stabilendo arbitrariamente quali argomenti sono socialmente accettabili e quali no, criminalizzando di fatto il dissenso e delegittimando gli oppositori. Creando anche nuove parole prive di senso come “omofobia” per etichettare il dissenso e togliergli la parola, una perversione autoritaria della liberale difesa dei diritti.

Tuthankamon

Gio, 14/05/2015 - 14:46

dario_faber ... l'ambiguita' era evidente. Appare sempre assai strano che coloro che devono sostenere una loro istanza, debbano sempre far ricorso a simboli cui non credono o che disprezzano. Poiche' io e la maggioranza delle persone non ci permettiamo di farlo con i simboli altrui, vorremmo che i simboli della nostra religione e civilta' fossero rispettati in tutti i modi. Tanto per finire sempre nella stessa questione, perche' non lo fanno con qualche simbolo islamico per vedere come va a finire. Comodo tirare per la giacca di chi sai che ti rispetta ...!

Pierluigi64

Gio, 14/05/2015 - 15:17

Girolamo Savonarola, di cui Michelangelo -autore della Pietà- era seguace, nel 1494 così affermava: “Grande peccato è quello di questa città, la Sodomia, per il quale Iddio non ti vuol vedere, Firenze: di questo n’è pieno el popolo. Se tu non vi provvedi, Firenze, Iddio ti farà pericolare. Provedivi, Firenze, e ponvi le pene gravi a chi in questi incorresse, altrimenti guai, guai a te, se non lo fai.”

java

Gio, 14/05/2015 - 15:18

riquoto "la pietà di Michelangelo rappresenta il dolore di una madre nei confronti del figlio che si è immolato per la salvezza dell'umanità". Dario faber, gli sculettanti non capiscono il dolore di una madre in quanto la vogliono abolire, e men che meno capiscono il figlio che si immola per la salvezza dell'umanita'. Che cosa ci azzecca questo riferimento super religioso con gli sculettanti? a parte la blasfemia e il dileggio della religione e dei credenti.

labcos

Gio, 14/05/2015 - 15:50

Se credessero in DIO,che realmente esiste,ci penserebbero prima di fare certe sxxxxxxxe.L'ignoranza di tanti nostri amministratori,sono la conseguenza dello sfascio generale che stiamo vivendo.Con queste mentalita' e' difficile pensare ad un futuro terreno piu' roseo.Bisogna tornare indietro per andare avanti.

mila

Gio, 14/05/2015 - 15:55

Sbagliato scegliere un'immagine religiosa per una manifestazione simile, pero' il significato non e' quello indicato dall'articolo del Giornale.

dario_faber

Gio, 14/05/2015 - 16:11

Java, lei parla di rispetto, e intanto li chiama volgarmente "gli sculettanti", e dice scemenze prive di fondamento (vogliono abolire la madre?!). Lei chiaramente non conosce nessuna persona gay, e parla per sentito dire e in base a una serie di cliché imbarazzanti. Se fossi in lei mi sentire in imbarazzo, ma grazie al cielo io non sono lei. Non mi risponda più, vada ad essere volgare con qualcun altro

dario_faber

Gio, 14/05/2015 - 16:15

Java, lei parla di rispetto, e intanto li chiama volgarmente "gli sculettanti", e dice scemenze prive di fondamento (vogliono abolire la madre?!). Lei chiaramente non conosce nessuna persona gay, e parla per sentito dire e in base a una serie di cliché imbarazzanti. Se fossi in lei mi sentire in imbarazzo, ma grazie al cielo io non sono lei. Non mi risponda più, vada ad essere volgare con qualcun altro (2 invio)

Ritratto di kikina69

kikina69

Gio, 14/05/2015 - 17:13

Chi è il cardinale di Torino? E' andato a farsi un pisolino?

albertzanna

Gio, 14/05/2015 - 17:29

DARIO_FABER - Della serie: ogni tanto riemergono dalle spelonche. Per curiosità, come va con il suo ragazzo a cui lei affermava d'essere indissolubilmente fedele? Difficile che io dimentichi certe frasi, soprattutto se riferite a gente come lei, e chiedo scusa alla gente se l'ho offesa con l'accostamento. Nella sua riposta a Java lei ha voluto fare sfoggio di un linguaggio involuto, ma devo farglielo notare, il suo pezzullo è proprio sculettante. Non saprei in che altra maniera commentarlo. Veda, io ho conosciuto alcuno omosessuali, vecchia maniera. Persone che avevano la loro dignità e che sapevano vivere nel mondo molto distintamente, consci della loro diversità, che non ostentavano e che io mai ho criticato. Ma da quando volete farvi chiamare GHEI, con la pretesa d'essere rispettati e d'essere meglio di noi normali, ecco, in quel momento siete semplicemente diventati "degli sculettanti", con tutto quanto di negativo ne consegue.

dario_faber

Gio, 14/05/2015 - 18:08

Albertzanna Lei non sa in che altra maniera commentare il mio "pezzullo" perché manca del vocabolario, ma questo è un suo problema. Lei, con grande finezza, insinua che io sia gay, ovviamente il suo intento è quello di offendere, ma vede, io non sono omofobo e quindi non me la prendo. Sul suo essere "normale" non mi pronuncio, non la conosco. E' certamente "medio", di questo le do atto. Tornato sull'articolo che stiamo commentando, rimango dell'opinione che l'autore abbia completamente toppato, dando un'interpretazione pretestuosissima della locandina in questione. PS: "la pretesa di essere rispettati?" Guardi che siamo in democrazia, essere rispettati è un diritto. Faccia un piacere a se stesso: si aggiorni.

dario_faber

Gio, 14/05/2015 - 18:21

Albertzanna Lei non sa in che altra maniera commentare il mio "pezzullo" perché manca del vocabolario, ma questo è un suo problema. Lei, con grande finezza, insinua che io sia gay, ovviamente il suo intento è quello di offendere, ma vede, io non sono omofobo e quindi non me la prendo. Sul suo essere "normale" non mi pronuncio, non la conosco. E' certamente "medio", di questo le do atto. Tornato sull'articolo che stiamo commentando, rimango dell'opinione che l'autore abbia completamente toppato, dando un'interpretazione pretestuosissima della locandina in questione. PS: "la pretesa di essere rispettati?" Guardi che siamo in democrazia, essere rispettati è un diritto. Faccia un piacere a se stesso: si aggiorni. (2 invio)

dario_faber

Gio, 14/05/2015 - 18:44

Albertzanna Lei non sa in che altra maniera commentare il mio "pezzullo" perché manca del vocabolario, ma questo è un suo problema. Lei, con grande finezza, insinua che io sia gay, ovviamente il suo intento è quello di offendere, ma vede, io non sono omofobo e quindi non me la prendo. Sul suo essere "normale" non mi pronuncio, non la conosco. E' certamente "medio", di questo le do atto. Tornato sull'articolo che stiamo commentando, rimango dell'opinione che l'autore abbia completamente toppato, dando un'interpretazione pretestuosissima della locandina in questione. PS: "la pretesa di essere rispettati?" Guardi che siamo in democrazia, essere rispettati è un diritto. Faccia un piacere a se stesso: si aggiorni. (3 invio)

dario_faber

Gio, 14/05/2015 - 18:55

Albertzanna Lei non sa in che altra maniera commentare il mio "pezzullo" perché manca del vocabolario, ma questo è un suo problema. Lei, con grande finezza, insinua che io sia gay, ovviamente il suo intento è quello di offendere, ma vede, io non sono omofobo e quindi non me la prendo. Sul suo essere "normale" non mi pronuncio, non la conosco. E' certamente "medio", di questo le do atto. Tornato sull'articolo che stiamo commentando, rimango dell'opinione che l'autore abbia completamente toppato, dando un'interpretazione pretestuosissima della locandina in questione. PS: "la pretesa di essere rispettati?" Guardi che siamo in democrazia, essere rispettati è un diritto. Faccia un piacere a se stesso: si aggiorni. (4 invio)

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 14/05/2015 - 18:57

Sono tutti figli di Maria no? La parte brutta è che vorrebbero farla in compagnia...

dario_faber

Gio, 14/05/2015 - 19:42

Albertzanna Lei non sa in che altra maniera commentare il mio "pezzullo" perché manca del vocabolario, ma questo è un suo problema. Lei, con grande finezza, insinua che io sia gay, ovviamente il suo intento è quello di offendere, ma vede, io non sono omofobo e quindi non me la prendo. Sul suo essere "normale" non mi pronuncio, non la conosco. E' certamente "medio", di questo le do atto. Tornato sull'articolo che stiamo commentando, rimango dell'opinione che l'autore abbia completamente toppato, dando un'interpretazione pretestuosissima della locandina in questione. PS: "la pretesa di essere rispettati?" Guardi che siamo in democrazia, essere rispettati è un diritto. Faccia un piacere a se stesso: si aggiorni. (5 invio, non demordo)

dario_faber

Gio, 14/05/2015 - 20:06

Albertzanna Lei non sa in che altra maniera commentare il mio "pezzullo" perché manca del vocabolario, ma questo è un suo problema. Lei, con grande finezza, insinua che io sia gay, ovviamente il suo intento è quello di offendere, ma vede, io non sono omofobo e quindi non me la prendo. Sul suo essere "normale" non mi pronuncio, non la conosco. E' certamente "medio", di questo le do atto. Tornato sull'articolo che stiamo commentando, rimango dell'opinione che l'autore abbia completamente toppato, dando un'interpretazione pretestuosissima della locandina in questione. PS: "la pretesa di essere rispettati?" Guardi che siamo in democrazia, essere rispettati è un diritto. Faccia un piacere a se stesso: si aggiorni. (5 invio)

java

Ven, 15/05/2015 - 06:47

Dario faber sculettante, il rispetto e' a due vie, chi non lo offer non puo' pretedere di averlo da terzi. Il ghey pride e' pieno di dileggio alla chiesa e all'iconografia religiosa. Sul fatto di non conoscere nessuno sculettante, intendo rimanere in questo stato di grazia per sempre. Mi bastano gli omo e i loro fanatici difensori che leggo in questi commenti.

Ritratto di BenFrank

Anonimo (non verificato)

dario_faber

Ven, 15/05/2015 - 11:37

Java , il gay pride è un carnevale innocuo e non capisco come uno se ne possa sentire minacciato a tal punto. Non ho mai sentito nessun gay augurarsi che qualche credente soffrisse pena eterna, mentre di casi inversi ce n'è a bizzeffe. Forse la tolleranza potrebbe essere un valore cristiano da rivalutare? Poi vabbè, lei dice con grande orgoglio di non conoscere nessun gay, confermando quello che ho sempre sospettato, ovvero che non sa minimamente di che sta blaterando. Il fanatico è lei, se ne migri in Iran dai suoi amici.

albertzanna

Ven, 15/05/2015 - 14:35

REDAZIONE PUBBLICATE - DARIO-FABER - per sua somma sfortuna, se lei se l'è presa tanto è proprio perché, non sapendo leggere l'italiano ma solo l'omosessualese, non ha capito il messaggio nel mio commento, che a differenza del suo "pezzullo" è un vero commento. Si ricorda quando Mike Buongiorno disse, tanti anni fa, ad una concorrente di "lascia o raddoppia" -signora, lei mi è scivolata sull'uccello -, in quel caso era una delle sue inimitabili gaffes (topiche in italiano) mentre, nel suo, di lei, caso, è un continuo inciamparsi in tutti quelli di cui ama circondarsi, nel suo sogno onirico di un mondo tutto abitato da sodomiti. A lei manca del tutto la dignità di quei vecchi omosessuali, che ha sostituita con gli atteggiamenti volgari, sboccati e ossessivi dei suoi GHEI pride, con le sue rimostranze fuori luogo e contesto. La manifestazione da cui si parte, coronata da quel manifesto osceno, è esattamente come voi sodomiti: oscena e sculettante.

albertzanna

Ven, 15/05/2015 - 15:30

DARIO-FABER - vede, circa la sua scarsa conoscenza della lingua italiana, lei scrive su di me: "E' certamente "medio", di questo le do atto". Traduzione prego, perché pare una frase idiomatica NEL VOSTRO LINGUAGGIO PER INIZIATI, quindi per me incomprensibile. Io sono assolutamente e incontrovertibilmente etero, quindi sull'altra riva del fiume rispetto a lei, e nel medio passa il fiume; a meno che lei non intenda riferirsi al dito medio della mano, nel qual caso sarebbe solo una ennesima dimostrazione della volgarità che vi distingue, visto l'oggetto della vostra passione, che ha tanto in comune con la cloaca di alcuni vertebrati, nei selaci, anfibî, rettili, uccelli ecc. Se non conosce il significato di "cloaca" cerchi in Treccani, si farà un po' di cultura.

albertzanna

Ven, 15/05/2015 - 16:15

NO, NON COMMENTO DUPLICATO, MA NON PUBBLICATO DARIO-FABER - vede, circa la sua scarsa conoscenza della lingua italiana, lei scrive su di me: "E' certamente "medio", di questo le do atto". Traduzione prego, perché pare una frase idiomatica NEL VOSTRO LINGUAGGIO PER INIZIATI, quindi per me incomprensibile. Io sono assolutamente e incontrovertibilmente etero, quindi sull'altra riva del fiume rispetto a lei, e nel medio passa il fiume; a meno che lei non intenda riferirsi al dito medio della mano, nel qual caso sarebbe solo una ennesima dimostrazione della volgarità che vi distingue, visto l'oggetto della vostra passione, che ha tanto in comune con la cloaca di alcuni vertebrati, nei selaci, anfibî, rettili, uccelli ecc. Se non conosce il significato di "cloaca" cerchi in Treccani, si farà un po' di cultura.