Lotta all'inquinamento, tre autolavaggi sotto sequestro

Operazione congiunta di Capitaneria di Porto e Guardia di Finanza a San Giorgio a Cremano nel Napoletano. Sanzionati altri due impianti

Lotta all'inquinamento, controlli a tappeto della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza a tutela delle acque: sequestrati tre impianti di autolavaggio a San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli.

L’operazione è stata eseguita dagli uomini del nucleo operativo Difesa Mare della Capitaneria di Porto di Torre del Greco insieme ai militari delle fiamme gialle di Portici e con l’ausilio del personale dell’Agenzia Regionale per la protezione dell’ambiente della Campania.

I controlli hanno portato al deferimento dei titolari e al sequestro di tre autolavaggi. Agli accertamenti di militari e Capitaneria, gli impianti sono risultati privi di ogni titolo abilitativo ambientale per l’immissione dei reflui industriali nelle fogne e per la gestione, ritenuta illecita, dei rifiuti qualificati come speciali.

Allo stesso tempo sono state elevate diverse multe e sanzioni amministrative per svariate migliaia di euro, a carico di altri due impianti i cui responsabili per lo scarico di acque reflue nelle fogne, per la tenuta irregolare del registro di carico e scarico dei rifiuti. È stata, inoltre, scoperta e sanzionata, inoltre, la presenza di un lavoratore in nero.