Lotta al terrorismo, l'Ue schederà chi viaggia in aereo

Svolta dell'Ue: i dati sui passeggeri verranno archiviati per tre anni. Meno privacy ma più sicurezza. Siete d'accordo?

Come fronteggiare al meglio la minaccia del terrorismo islamico? Ci sono diverse misure allo studio, una di queste arriverà dal parlamento europeo. I dati e gli spostamenti di chi viaggia in aereo saranno schedati e conservati per almeno tre anni, e un codice verrà attribuito a ciascun passeggero, il personal number record (pnr). Questo permetterà di analizzare e incrociare meglio i dati e fronteggiare in modo più forte le possibili minacce terroristiche, rendendo più difficili gli spostamenti dei potenziali jihadisti. Il ministro dell'Interno Angelino Alfano ammette che questa misura ridurrà un po' la privacy, ma ciò permetterà una maggiore sicurezza. 

"Oggi mi aspetto una importante presa di posizione politica sul provvedimento più importante, quello che riguarda il registro dei passeggeri", dice il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni rispondendo ad una domanda sul registro dei passeggeri aerei. "Penso - ha aggiunto - che in alcuni mesi la situazione si sbloccherà al parlamento europeo: bisogna trovare un punto di equilibrio tra privacy e sicurezza ma serve mettere al primo posto la sicurezza senza rinunciare alle libertà europee"Il Consiglio Ue Affari esteri di oggi assumerà "un’importante presa di posizione politica sul provvedimento più rilevante che riguarda i passeggeri delle compagnie aeree", ha detto Gentiloni arrivando al Consiglio Ue Affari esteri, che come primo punto all’ordine del giorno affronta il contrasto al terrorismo.

Al parlamento europeo è ferma la direttiva Pnr, passenger name record, per la creazione di un database per lo scambio di informazioni sui passeggeri delle compagnie aeree. "Io penso che in alcuni mesi la questione si sbloccherà nel parlamento europeo. C’è un equilibrio delicato fra privacy e sicurezza, ma non c’è dubbio che oggi dobbiamo mettere al primo posto la sicurezza senza rinunciare alle libertà europee", ha spiegato il ministro.

Ma quali dati conterrà il pnr? Oltre ai dati anagrafici e alle informazioni sul viaggio, anche elementi personali potenzialmente sensibili (ad esempio le preferenze sul pasto a bordo, per valutare eventuali scelte orientate dalla religione), esigenze sanitarie e metodo di pagamento del biglietto (con relativi codici). Il sistema trae spunto da quello americano, dove una mole impressionante di dati viene raccolta e incrociata, quasi in tempo reale, a partire dai viaggi in aereo (e non solo). Poter disporre di questi dati e averli incrociati di sicuro avrebbe permesso di sventare il duplice attentato di Parigi dei giorni scorsi. Ne sono convinti gli inquirenti, che chiedono più mezzi (non solo risorse) per andare a fondo nella caccia al terrorismo. Gli Usa, come dicevamo, utilizzano già queste tecniche, le hanno sviluppate e introdotte subito dopo l'11 Settembre. Lo stesso hanno fatto il Canada e l'Australia. L'Europa sino ad ora ha nicchiato, preferendo tutelare il (legittimo) diritto alla privacy, a scapito della sicurezza. Ora forse anche il Vecchio Continente si adeguerà.  

Commenti

abacon

Lun, 19/01/2015 - 12:16

Si sono svegliati era ora, adesso la Presidentessa dirà che questo è discriminazione.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Lun, 19/01/2015 - 12:16

D'ACCORDO.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 19/01/2015 - 12:18

molto leggero! ancora non ci siamo: bisognerebbe creare decine di campi di internamento, e inserire tutti gli islamici, poi fare una scrematura (all'interno dei campi) e individuare quelli che sono i più pericolosi. cosi avremo una molto alta percentuale di sicurezza per noi cittadini italiani e per gli gli altri cittadini che vivono in italia!

levy

Lun, 19/01/2015 - 12:23

Questo è il controllo totale voluto dal nuovo ordine mondiale, praticamente lo possiamo chiamare totalitarismo. Chi crede ingenuamente che sia per la nostra sicurezza si sbaglia.

mzee3

Lun, 19/01/2015 - 12:24

Assolutamenti SIII!!!! Non solo, ma accetterei volentieri sia le impronte digitali che il dna sul passaporto, carta di identità e patente! Intercettazioni telefoniche ed eliminazione della prescrizione per i reati contro il patrimonio.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Lun, 19/01/2015 - 12:24

A che serve dal momento che ne entrano a migliaia via mare? Ma continuano a prenderci per cu_o?

Ritratto di Lupry

Lupry

Lun, 19/01/2015 - 12:25

Non vedo dove sia il problema..... Se viaggio è per lavoro o piacere e non avrei nessun problema a farmi identificare.

levy

Lun, 19/01/2015 - 12:25

Chi rinuncia alla libertà in cambio di sicurezza finirà perdendole entrambe.

il_viaggiatore

Lun, 19/01/2015 - 12:29

Bene, ma ancora non basta. Facciamo come si fa nei paesi civili (Australia, Giappone, USA): impronte digitali a TUTTI, italiani e stranieri. E ancora non basterà.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 19/01/2015 - 12:30

Perfettamente DACCORDO!!

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 19/01/2015 - 12:30

Facciamo pena , noi controllati , poi quando prendono un sospetto non sono capaci di espellerlo dal paese.E se lo fanno,questi rientra da un altra parte.Che popolo venduto siamo.

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 19/01/2015 - 12:31

E c 'é bisogno di chiederlo ? Solo i disonesti, legalmente od intellettualmente possono obbiettare. Le persone oneste, corrette, possono solo ricevere vantaggi da nuove e più ferree regole perché decurtano moltissimo che qualche farabutto approfitti di situazioni che possono nuocere anche ai benpensanti.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Lun, 19/01/2015 - 12:31

Non è che i buoi son già scappati? In uno stato normale, il minimo e da molto tempo.

pinolino

Lun, 19/01/2015 - 12:31

Meno privacy di sicuro, più sicurezza forse. Le autorità francesi, anche senza il pnr, sapevano benissimo che i due terroristi di Charlie erano andati in Yemen, eppure...

gisto

Lun, 19/01/2015 - 12:33

Tanto i terroristi vengono con i barconi.Gli schedati saremo noi....

Ritratto di Ferro Emilio

Ferro Emilio

Lun, 19/01/2015 - 12:35

Benissimo, meglio tardi che mai. Stupisce che siano dovuti accadere fatti eclatanti per indurli a prendere una saggia decisione. Meglio privilegiare la sicurezza che la privacy.

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 19/01/2015 - 12:35

Al momento non riesco a pensare a nulla che mi potrebbe nuocere dall'applicazione di queste misure, quindi rinuncio volentieri a una parte di privacy, i vantaggi valgono di più.

Solist

Lun, 19/01/2015 - 12:36

nulla da temere e scommetto che qualche bastion contrario non tarderà a sbraitare

eglanthyne

Lun, 19/01/2015 - 12:36

Perfetto! Viaggio molto per questioni lavorative anche negli U.S.A., sinceramente non mi interessa essere schedata io VOGLIO viaggiare TRANQUILLA.

Rainulfo

Lun, 19/01/2015 - 12:36

ma perchè non si è in grado di distinguere un cognome italiano da uno arabo? è un problema di insiemistica: per controllare l'insieme costituito dalle zanzare tigre non è necessario controllare l'insieme di tutti gli insetti... o sbaglio

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 19/01/2015 - 12:39

Considerato che non ho niente da nascondere mi va benissimo, ma mi fa incazzare poi pensare che ci arrivano mille clandestini al giorno, un grande numero dei quali senza nemmeno un documento di riconoscimento, e mi fa ulteriormente incazzare che l'Italia sia PIENA di clandestini per i quali nessuno si preoccupa del loro rimpatrio!!!!! Morale? un piccolo atto, a fronte di GRANDI ATTI CHE BISOGNEREBBE INTRAPRENDERE!!!!! Comunque, lo ripeto, mi va benissimo, ma speriamo che sia solo l'inizio per fare qualcosa di più serio.

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 19/01/2015 - 12:39

Egregio mortimermouse - Ma come si fa ad essere così ... così. Ad esempio conosco: una famiglia iraniana con la quale fra l'altro siamo molto amici, un lavoratore tunisino, tre signore albanesi - tutti ovviamente di religione islamica. Ebbene, vorrei tanto che molti italiani fossero: a) corretti; b) socievoli; c) onesti; d) lavoratori/trici; e) consci di vivere in una nazione dove le leggi e regole sono differenti da quelle della Patria d'origine, ed a queste, le nostre, si adattano ed osservano. Se le mandassero al confino sarei io il primo ad intercedere per loro. Fermo restando che chi fosse accertato agire in contrasto con le nostre regole, messo in galera e buttata via la chiave, il che include anche qualche italiano/a, senza fare nomi.

g-perri

Lun, 19/01/2015 - 12:39

Coloro che non hanno nulla da nascondere non possono che essere d'accordo.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 19/01/2015 - 12:39

Si perde troppo tempo per risolvere una volta per tutte il problema reale. Quella religione folle. Dichiarazione dello stato d'assedio, applicazione della legge marziale ( si risolve il problema dei noti collaborazionisti) e l'esercito per le strade.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 19/01/2015 - 12:40

bisogna militarizzare le città italiane e riempirle di webcam non come certi imbecilli lettori che dicono; ci privano della privacy, io vorrei che la polizia mi mettesse una webcam davanti a casa mia è che farlo costa dei soldi.

epc

Lun, 19/01/2015 - 12:41

Ma siamo già tutti schedati! E' che poi i database sono gestiti col..... beh, diciamo non con la testa!

michele lascaro

Lun, 19/01/2015 - 12:41

Accordo pieno, in barba all'-aldrina!

vaigfrido

Lun, 19/01/2015 - 12:41

Va bene ma è come chiudere la stalla quando i buoi sono scappati . Che almeno tutti i buonisti radical chic facciano mea culpa

SSIMPATICO52

Lun, 19/01/2015 - 12:42

FINALMENTE !!!! LE PERSONE ONESTE NON HANNO NESSUN PROBBLEMA A FARSI "SCHEDARE"...SONO I DISONESTI O I CRIMINALI AD AVER PAURA !!!! E..PURTROPPO I POLITICI LI DIFENDONO. GRAZIE

fedeit

Lun, 19/01/2015 - 12:42

Son d'accordo, certo, a me non interessa esser schedato o controllato, non ho nulla da nascondere, e preferisco questo in modo tale che sappiano chi sono le persone pericolose e da controllare... Peró credo che bisogna fare ancora altri passi, questo non basta.

cgf

Lun, 19/01/2015 - 12:43

è un po che non solo negli USA fanno la foto e prendono impronte quando si arriva, in alcuni casi ANCHE quando si parte.

Ritratto di nonmollare

nonmollare

Lun, 19/01/2015 - 12:43

tutto questo è ridicolo. Questo genere di informazione è già ampiamente disponibile con le varie "fidelity card" Mille Miglia etc. Il problema non è "incrociare" i voli di un cittadino "normale"....pensate forse che un terrorista faccia la scheda 1000 miglia? o non provveda a falsificare questa nuova "PNR"??? Perché invece non facciamo un semplice antico monitoraggio del vecchio poliziotto magari di quartiere??? A proposito, dove sono finiti????

levy

Lun, 19/01/2015 - 12:44

Qualche attentato eseguito artatamente a tempo debito e i cittadini accettano di buon grado di ingoiare la medicina che li riduce a meri schiavi a libertà limitata. È la nuova "governance". Svegliatevi!

agosvac

Lun, 19/01/2015 - 12:47

La domanda spontanea è: perché i terroristi dovrebbero viaggiare in aereo quando in Europa c'è una rete ferroviaria incontrollabile??? Senza considerare gli sbarchi che continuano incessanti lungo le coste italiane e che sono del tutto fuori da ogni controllo. Questa norma sarebbe solo ed esclusivamente a salvaguardia degli USA, non dell'UE. Se si vuole fare realmente lotta al terrorismo in UE bisogna considerare che ogni immigrato clandestino "è" un potenziale terrorista, quindi mettere filtri strettissimi sull'immigrazione. E poi tenere sotto strettissimo controllo le moschee, sia riconosciute sia clandestine anch'esse, in cui predicano imam che sono tutto tranne religiosi che hanno a cuore la salvezza dei propri seguaci.

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 19/01/2015 - 12:48

Sapete il perchè in Francia si è scatenato questo Casino per le vignette. In francia VIVONO il QUARANTATRE PERCENTO DI ISLAMISTI e vogliono COMANDARE, il CINQUANTASETTE PERCENTO VUOLE LA LIBERTA DI ESPRESSIONE. Ora la Francia si chiede perchè ha dato la cittadinanza a questi personaggi. E' troppo tardi.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 19/01/2015 - 12:51

Siamo COMUNQUE schedati.Bisogna farlo meglio,integrando meglio le diverse forme di polizia di controllo (PS,CC,GDF,Costiera,Frontiere),soprattutto in ambito cofini fra stati UE,extra UE.Poi ti ritrovi uno come Alf alf-ano che rende tutto inutile....

alberto_his

Lun, 19/01/2015 - 12:52

Si sfrutta il baccano mediatico per l'episodio dei 4 pennivendoli accoppati in Francia per iniziare a introdurre norme invasive e limitative della libertà personale. Il modello è il Patriot Act USA. In generale i servizi di sicurezza dovrebbero fare semplicemente il loro lavoro, cosa che non hanno fatto (anzi, c'è il fondato sospetto che abbiano fatto l'opposto) in Francia.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Lun, 19/01/2015 - 12:53

Certo che sono d'accordo. Io ho il Passaporto con l'impronta digitale e non ho nessun problema se vengono aumentati ancora di più i controlli, anzi era l'ora che si facesse un intervento sulla sicurezza. "Male non fare, paura non avere" questo è il mio motto.

roseg

Lun, 19/01/2015 - 12:54

Ma smettiamola di sparare minchiate,e tutti quelli che arrivano giornalmente con i barconi???

emmea

Lun, 19/01/2015 - 12:56

Io credo che la sicurezza totale non l'avremmo mai, neppure se vivessimo in una ferrea dittatura dove tutto viene controllato e ricontrollato e dove tutti sono super schedati. Sono anche convinto che le libere democrazie non possano oltrepassare certi limiti sul controllo dei propri cittadini oltre i quali c'è il liberticidio e la tirannia, ma abbiano il dovere di difendersi dai i nemici interni ed esterni con appropriate misure di prevenzione oltre che di repressione. Fra le prime ben venga un serio controllo e la registrazione dei passeggeri aerotrasportati (d'altra parte esiste già un controllo con schedatura degli alloggiati in alberghi e in tutte le strutture ricettive) ma la prevenzione vera va fatta a monte e soprattutto negli ingressi in territorio nazionale altrimenti ci prendiamo in giro.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 19/01/2015 - 12:58

Misura "soft"...e le frontiere via "terra"?.....e le frontiere via "mare"?....e tutto quello GIA "dentro" l'Europa,di prima,seconda,anche terza generazione,che di fatto non "revisiona" la propria religione,adeguandola APERTAMENTE ai tempi(non al basso medioevo),con atteggiamenti "interni" ed "esterni",come dimostrazione di "accettazione-rispetto", vivendo nel nostro Mondo,della nostra cultura,delle usanze del nostro Mondo?....(non il contrario!!!)

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Lun, 19/01/2015 - 12:58

SI SI SI SI SI SI yes, ja, oui

Giorgio5819

Lun, 19/01/2015 - 13:00

Certo, pienamente concorde, chi è pulito se ne frega delle fregnacce sulla privacy, ma come la mettiamo con la centrale dei passaporti falsi di napoli? Certo che un provvedimento del genere porta solo vantaggi, ma va anche detto che poi la magistratura deve essere solerte nel castigare chi lo merita.

Giorgio5819

Lun, 19/01/2015 - 13:01

Piccolo particolare : chi controlla i passeggeri delle navi? Chi controlla chi viaggia in treno, auto, pullman ? Provvedimento valido ma monco dalla nascita.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 19/01/2015 - 13:01

bobirons, chieda ai suoi amici che tipo di islam praticano. Magari sono Bahá'í o sufi. Il fatto è che l'islam che va per la maggiore OGGI è il salafismo e il wahabismo. Gli assassini stragisti, per capirci. Sempre islam è.

Ritratto di silviste

silviste

Lun, 19/01/2015 - 13:02

E con gli immigrati che arrivano a lampedusa? Sempre porte e nessuna schedatura?

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 19/01/2015 - 13:02

i minchioni hanno fatto entrare CANI E PORCI A MILIONI, e CONTINUANO A FARNE ENTRARE, poi stringono la privacy CON NOI, ovviamente IMBECILLI, piuttosto riducete e CHIUDETE LE FRONTIERE dall'africa e da chi viene da fuori europa..imbecilli! e piu controlli verso cittadini maghrebini, degli emirati e di tutti i paesi MUSULMANI

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 19/01/2015 - 13:03

In questo momento a DRESTEN in Germabia stanno dimostrando contro gli Islamisti che sono entrati in Germania per farsi mantenere con sussidi e case per le loro famiglie, credo che la politica di integrazione stia scemando e la legge per la libera CIRCOLAZIONE in Europa di certe ETNIE sia sato un grande FALLIMENTO.

Holmert

Lun, 19/01/2015 - 13:05

Certo, non credo ci sia bisogno di essere più o meno d'accordo, altrimenti dovremmo sentire l'opinione pubblica se sia o meno d'accordo con le sentenze dei magistrati .Ed in caso contrario rimandarle a monte, al mittente. Non si dice dura lex sed lex? Ma c'è la privacy, obietterebbe qualcuno. E chi se ne fotte, la privacy è al solo ed esclusivo servizio di chi ha qualcosa da nascondere, di chi trama nell'ombra e teme di essere scoperto, mentre la privacy lo proteggerebbe. E non solo schedare tutti coloro che entrano ed escono, ma prendergli anche le impronte digitali e magari mettere la museruola a tutti i protettori della feccia internazionale, il cui vento puteolente viene sempre dai santoni di sinistra.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 19/01/2015 - 13:06

bobironssarebbe giusto se non fossimo in uno stato di mentecatti, dove quelli ad essere controllati sarebbero quelli coi documenti di identita' e uno stato dove continuano a far entrare "rifugiati" dal cesso africa a migliaia e dove non si chiudono le frontiere per gli islamisti..e dove non vogliono limitare shengen!! queste cose sono tutte minchiate

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 19/01/2015 - 13:09

BOBIRONS, erano cosi anche gli islamici che hanno fatto strage, in Inghilterra. erano persone integratissime, anche in francia erano cosi. come puoi essere certo che queste persone non siano pericolose? ci pensi bene. io non ho nulla in contrario se uno vuole stare in italia e pregare per allah, ma deve dimenticarsi degli imam, delle moschee, delle leggi coraniche da applicare in italia. abbiamo già troppi problemi, non facciamone uno più grosso di tutti!!

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Lun, 19/01/2015 - 13:11

Non è questione di essere o no d'accordo. Il terrorismo ha abolito di fatto la privacy. È la rivincita araba di Poitiers e di Lepanto.

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 19/01/2015 - 13:12

Si, totalmente d'accordo vista l'estrema pericolosità di questo tipo di terrorismo. Vale la pena di rinunciare ad un po' di privacy per sicurezza in più!

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Lun, 19/01/2015 - 13:12

Sono completamente d'accordo con ogni regola,anche molto restrittiva, che mi protegga dal terrorismo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 19/01/2015 - 13:13

BOBIRONS inoltre, anche facendo cosi, manderemmo un messaggio MOLTO chiaro a tutti quelli che pensano di venire in italia a grattarsi le palle! sarebbe come dire: ok venite, ma non crediate di essere in un paradiso europeo. solo cosi, e con l'innalzamento della frontiera, come si fa negli usa al confine con il messico, riusciremo veramente a rendere al minimo ogni pericolo islamico ed a far cambiare mentalità a questi malati di bombe!!

roberto zanella

Lun, 19/01/2015 - 13:14

altro che ...da destra a sinistra finalmente si svegliano....erano tutti intorpiditi dalle favolette pro immigrati del trio Francesco-Boldrini-Kienge....

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 19/01/2015 - 13:14

levy le tue sono solo seghe mentali sparate lì senza costrutto e minimo buonsenso. E' come se dicessi che gli attentati in Francia non sono avvenuti o che se sono avvenuti, non erano terroristi islamici ma agenti della Spektra di bondiana memoria!

STEOXXX

Lun, 19/01/2015 - 13:17

se alfano è quello che dovrebbe proteggerci dai terroristi...allora poveri noi !!!!!

Granpasso

Lun, 19/01/2015 - 13:18

Assolutamente no!!! Questo è l'obiettivo del Nuovo Ordine di deficienti... il processo di compressione delle libertà individuali è indotto secondo le stesse modalità applicate già in U.S.A. Sinceramente, se si vuole prevenire il terrorismo è sufficiente bloccare gli sbarchi e piantarla con questo stupido buonismo nei confronti di una cultura (l'islam) così arrogante da voler imporre le proprie usanze in uno stato in cui è ospite! Questa è palesemente la conferma che tutti i dubbi già mossi verso gli attentati di Parigi sono non solo plausibili, ma assolutamente reali!

james baker

Lun, 19/01/2015 - 13:18

""" SI d'accordo """ - le persone oneste non hanno niente da temere - occorre sempre pagare un prezzo per colpa dei balordi - le persone di buon senso non faranno di tutta un'erba un fascio, STRATEGIA QUESTA MOLTO CONOSCIUTA ED APPLICATA DAI COMUNISTI DI MxxxA ! -james baker-.

Ritratto di ersola

ersola

Lun, 19/01/2015 - 13:20

ma il nostro grande silvio ha sempre detto che la privacy viene prima di tutto.....specialmente la sua.

NON RASSEGNATO

Lun, 19/01/2015 - 13:21

Schederanno anche i traghettati?

frabelli1

Lun, 19/01/2015 - 13:21

Sono molto d'accordo.

Agostinob

Lun, 19/01/2015 - 13:21

E' l'unica norma anti privacy che va bene a tutti. Ed è per questo che non è mai stata pensata e fatta. Non c'è privacy in nulla, per nessuno (comune cittadino); siamo controllati in tutto e l'unica cosa per cui valeva la pena fare controlli era questa. Abbiamo dei geni in Europa che, troppo presi a discutere sulla lunghezza dei cetrioli, non ritenevano importante discutere di questo.

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 19/01/2015 - 13:22

Vedete...quello che più mi fa incazzare è che quando è ora si fanno subito in quattro e quattrotto leggi che servono per difendere i grandi interessi dell'Imperio creato e che non si vuole distruggere e noi tutti.dobbiamo chinare la testa e dire sempre sì come se tutto quello che fanno quelle facce di cera europei è la verità assoluta....eh! si che i terroristi vengono solo dai voli...poi alla fine chi schederanno è il sottoscritto che non ha niente a che fare con i terrorismo e mentre stanno perdendo tempo per schedare me il vero terrorista sta metendo in atto il suo piano....creduloni! E' come ci vogliono far credere che l'ebola arriva solo dai voli, mica con le barche o via montagne...solo con i voli ..ah!ah!ah!...continuate a farvi prendere per il c..o....tanto voi ci credete no? Quando si dovevano schedare i rom ...ah! lì non si poteve perche si diventa razzisti.......VERGOGNATEVI!

Agostinob

Lun, 19/01/2015 - 13:25

E' pure vero, come scrive qualcuno, che se controlliamo chi viaggia in aereo lasciando entrare migliaia di persone via mare o attraverso le frontiere che non esistono più, è inutile. Ed è pur vero che tendenzialmente un terrorista non andrà a prenotare un volo aereo, se proprio vorrà farlo, col proprio nome e con i dati veri. Molto probabilmente arriveranno in Europa con un auto, un treno, passando una frontiera a piedi, con una semplice barchetta o meglio ancora con un traghetto italiano che parta dalla Grecia.

Dordolio

Lun, 19/01/2015 - 13:26

Rido sempre di gusto quando leggo quelli che:"Mi intercettino, mi schedino e mi controllino pure, non ho niente da nascondere io!". Sei onestissimo, ma un giorno ti interrogano per una faccenda che non ti riguarda. Un problema che ha coinvolto un collega che magari conosci solo di vista pur lavorando nella tua grande struttura. Ma hanno bisogno di notizie e forzano la mano. "Come sta dottore! E quel suo problema di salute particolare...sa... è risolto, speriamo!" Cosa di cui avevi parlato solo riservatamente al telefono con tuo fratello. E scopri allora che la tua vita - tutta - è in mano altrui. E sei nudo. Non sai da quanto, ma lo sei.

fisis

Lun, 19/01/2015 - 13:26

Sì, va bene, ma servono misure più incisive. Un maggiore controllo delle froniere e dell'immigrazione. Bisognerà studiare e attuare tutta una serie di interventi a largo spettro: quali, ad esempio, espulsioni per tutti coloro che delinquono o non accettano, o addirittura combattono, il modello occidentale di società aperta. Pene durissime per i terroristi islamici con cittadinanza europea, sul modello della lotta al terrorismo e alla mafia.

roseg

Lun, 19/01/2015 - 13:26

bobirons sempre accertarsi che il cervello sia collegato alla bocca...prima di aprirla.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 19/01/2015 - 13:27

Da sempre la paura è lo strumento migliore per far accettare soluzioni totalitarie.

Roberto R

Lun, 19/01/2015 - 13:28

Penso che sia difficile non essere d'accordo. Le discussioni sulla privacy sono come quelle sul sesso degli angeli: teologia salottiera. In tempo reale siamo tutti controllabili, con il nostro telefono, il gps, le telecamere ovunque, il nostro IP Internet. Se viaggiamo dobbiamo esibire il ns. documento all'albergo. Qualunque movimentazione con carta di credito fissa giorno, ora, minuto, luogo, somma e oggetto dell'acquisto. Servirà? Per chi viaggia in aereo probabilmente sì. Piuttosto, mi sembra drammaticamente ridicolo il discorso sull'espulsione (possibile che Alfano non se ne renda conto oppure ci sta prendendo in giro,o ha qualche tornaconto?): il giorno dopo sono di nuovo qui oppure nell'esercito dei terroristi, sempre a combatterci, comunque. In questo clima, non bloccare o controllare seriamente i flussi migratori ha tutta l'aria di un terrificante tradimento, di una nefasta "connivenza con il nemico".

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 19/01/2015 - 13:30

D' ACCORDISSIMO !!!

volo_basso

Lun, 19/01/2015 - 13:31

Fatta una legge, trovano l' inganno per aggirare tutto. Ad ogni modo, la registrazione digitale e' gia completa nel passaporto e non resta altro che copiarli nel database dell'aviazione . Almeno se dovesse precipitare, non mi confondono con qualche strano individuo dell'altra sponda

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Lun, 19/01/2015 - 13:35

Teoricamente, misura cautelativa di riduzione della privacy necessaria che serve. Teoricamente, perché praticamente la sicurezza è messa a rischio dall'interno, dagli infiltrati, doppiogiochisti, servizi deviati e dai tanti traditori della patria. Anzi, la centralità dei controlli, l'accesso e la raccolta dei dati in un unico punto, facilita lo scardinamento delle informazioni dei male intenzionati, anche di paesi ostili.

james baker

Lun, 19/01/2015 - 13:39

ersola Lun, 19/01/2015 - 13:20 - Occorre che tu spieghi che cosa intendi per privacy - in casa mia faccio quello che mi pare e piace, sei d'accordo ? - se invece sei invidioso di quello che faccio a casa mia, ti faccio presente che a casa mia non ci stanno né impotenti, né altri ""malati"" di altro genere. Tu, da quale parte della privacy ti trovi ? Cosa hai da nascondere ? Contro di Berlusconi NON E' STATO ANCORA DIMOSTRATO NIENTE, oppure tu sei un testimone oculare senza macchinetta fotografica, ma con la penna da registrare in tasca ? ------ ma, per piacere !!! ------ -james baker-.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 19/01/2015 - 13:40

Dordolio siamo tutti nudi,è vero,a questo punto che lo siano anche gli altri.Con internet ed i facebook della situazione,incrociando i dati,conoscono nostra moglie meglio di noi.A questo punto...

Agostinob

Lun, 19/01/2015 - 13:46

Ho un dubbio: gli attentatori islamici sono venuti in Europa da tempo sapendo che prima o poi ci sarebbe stata questa legge, anche se ancora da discutere, e quindi essendo già qui non frega loro niente dei controlli oppure la legge non è mai stata fatta per permettere agli stessi attentatori di arrivare e farla successivamente quando non serve più?

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Lun, 19/01/2015 - 13:47

Tutti sapevano tutto, ma nessuno faceva niente. Adesso invece tutti sanno tutto, ma non fanno niente, perché non hanno ancora ricevuto istruzioni. Aspettiamo con fiducia.

Kosimo

Lun, 19/01/2015 - 13:47

La massiccia emigrazione è effetto collaterale delle guerre per la pace o obiettivo secondario di chi vuole infiammare le frontiere, dal nord dell'Ucraina al medioriente, al nordafrica, in modo che l'Europa non guardi oltre il fumo? Ci sono potenze straniere che non hanno mai nascosto di non gradire una Europa superstato

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Lun, 19/01/2015 - 13:50

Certamente , anzi bisognava farlo PRIMA!

Ritratto di lettore57

lettore57

Lun, 19/01/2015 - 13:53

Non sono d'accordo perché o lo si fa a tutti o a nessuno; cacciano un predicatore dell'islam? dopo due giorni ritorna con un barcone.....

raffa910

Lun, 19/01/2015 - 13:55

Ma non avete capito che l'obiettivo del falso attentato (falso in rif. ai mandanti) è proprio questo, cioè limitare le libertà individuali dei cittadini ? Secondo voi, coloro che governano l'Europa (i padroni della BCE cioè la grande finanza internazionale) hanno a cuore la sicurezza dei cittadini come farebbe uno Stato buono oppure vogliono impedire margini di manovra ai cittadini quando non cercheranno neanche di nascondersi e ci porteranno via anche le mutande? Come Cappuccetto Rosso, non vedete che sotto la cuffietta a fiorellini si nasconde un lupo peloso e sempre affamato ?

gluca72

Lun, 19/01/2015 - 13:57

Quale sarebbe la novità. Siamo già schedati in tutto(i terroristi francesi erano conosciuti come conosciuti i loro spostamenti). Il problema rimangono irregolari e clandestini, quando non potranno più viaggiare in aereo prenderanno i gommoni non si fermeranno di certo.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 19/01/2015 - 13:59

Sinistrati, bello menarla sulla privacy da salvaguardare per il terrorismo ma pretenderne la soppressione totale per l'evasione fiscale. La democrazia, quando è minacciata, va sospesa e riposta per tempi migliori che ritorneranno dopo aver sconfitto chi la minaccia. Voi e i vostri beniamini.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 19/01/2015 - 14:02

Kosimo, caspita. Scommetto che la macchinazione ha il nome in codice Allah Akbar.

Dordolio

Lun, 19/01/2015 - 14:03

Assolutamente vero, Bingo Bongo. La gente sui social network racconta di sè di tutto, di più e di troppo. Qualcuno si è vista la vita clonata, addirittura, con finalità truffaldine. Mi indigno però quando ci ingannano come poco fa in tv: "Negli USA tizio l'avrebbero bloccato all'aeroporto!". Tizio, negli USA ci sarebbe arrivato lo stesso, magari passando per il Messico... Ciò che si vuole è creare false sicurezze e sapere sempre più sulla gente comune. Per i più vari fini: dal loro controllo al commercio dei loro dati ed abitudini e quant'altro. Con il pretesto della lotta al terrorismo.

Ritratto di lettore57

lettore57

Lun, 19/01/2015 - 14:03

@ersola: ha presente il detto ... come i cavoli a merenda?... ci rifletta la prossima volta

acam

Lun, 19/01/2015 - 14:07

caro gb er sola é un tipo a parte...

doctorm2

Lun, 19/01/2015 - 14:10

"legittimo diritto alla privacy" ? Si ? Quando sei morto ammazzato che te ne fai del tuo "diritto alla privacy? Chi non ha nulla da nascondere non ha alcun timore di dire chi è, dove vive, cosa fa, come si guadagna da vivere. La legge sulla privacy è una delle più colossali buffonate mai fatte e se ne vedono i risultati. Per quanto riguarda la schedatura dei voli aerei è sicuramente una buona idea, ma non risolverà molto se non si provvederà a s chedare anche tutti coloro che entrano in Europa, a qualunque titolo e con qualunque mezzo.

Nerone2

Lun, 19/01/2015 - 14:13

Ma il nuovo sistema funziona per chi viaggia con passaporti falsi? LOL LOL.... Quello del passaporto falso trattenuto a Fiummicino e' stato gia' rilasciato. ... In futuro saranno arrestati solo coloro che possiedono passaporti veri... LOL

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 19/01/2015 - 14:13

Dordolio tutto vero quello che hai scritto alle 14.03.Bisognerebbe farlo comprendere a quelli che sui social pubblicano di tutto e poi...

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 19/01/2015 - 14:18

L'articolo ci chiede se siamo d'accordo e io gli chiedo, a chi l'ha scritto, se gli risulta che abbiamo ancora diritto ad un opinione che possa DECIDERE.

ex d.c.

Lun, 19/01/2015 - 14:20

Serve solo all'Agenzia delle entrate per conoscere altri dati sul nostro tenore di vita. I terroristi si muovono, compiono l'attentato e sono pronti ad immolarsi.

claudiarossini

Lun, 19/01/2015 - 14:20

assolutamente d'accordo!

untergas

Lun, 19/01/2015 - 14:21

è la fine della società liberale! Si apre un nuovo ciclo storico

claudiarossini

Lun, 19/01/2015 - 14:21

assolutamente d'accordo

Beaufou

Lun, 19/01/2015 - 14:22

Nel Vecchio Continente sono però ancora troppi i furbetti che pretenderanno di usare i dati raccolti ai fini non della sicurezza, ma di altri (meno nobili) fini, come la lotta politica o la schedatura a fini fiscali o speculativi. Personalmente non me ne frega nulla, ma resto convintissimo che vi saranno parecchi abusi in queste direzioni.

Otaner

Lun, 19/01/2015 - 14:26

Chi scrive vorrebbe vivere in un mondo migliore nel quale fosse fortemente sentito fra tutti gli uomini della Terra lo spirito della fratellanza. Sogno, quindi amore, e pace nel mondo intero. Purtroppo uomini folli svolgono spietati atti di terrorismo,motivo per cui mi aspetto che le Nazioni Unite intervengano per porre termine a questa criminale attività terroristica.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 19/01/2015 - 14:29

Io e PALERMITANO quali INCENSURATI da 17 generazioni, SIAMO D'ACCORDO!! LOL LOL Buenas tardes dal Leghista Monzese

acam

Lun, 19/01/2015 - 14:33

mi spiego se voglio controllare gli insiemi die sassi e quelli cardellini mi sembra Cosa ovvia, che sia facile ma se voglio contollare l'insieme degli insiemi e catalogarne la differenza li mi sembra un po pu complicato non é cosi?

The_Dark_Inside

Lun, 19/01/2015 - 14:38

No che non sono d'accordo. Se uno Stato -che dovrebbe prevenire e normare possibili conflitti tra cittadini- sbaglia non mettendo qualche "paletto" a certe forme di espressione meramente e gratutamente offensive, a tutela de senso del sacro comune a miliardi di persone in tutto il mondo, perchè devo pagare io, finendo schedato nei miei spostamenti?

levy

Lun, 19/01/2015 - 14:40

Chi non ha niente da nascondere non deve temere? Sei sicuro di non aver niente da nascondere? Domanda: hai mai parlato male di qualcuno? Hai mai parlato male del governo hai mai infranto un limite di velocità? Se hai risposto si ad una sola di queste domande devi essere mandato in un centro di rieducazione: Questo è il nuovo ordine che vogliono imporci.

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Lun, 19/01/2015 - 14:41

...ed ecco che il blog si ingolfa di intelligentoni: "...fate ridere, si deve fare così e così, siete stupidi io invece furbo....", "..Fate ridere, controllate gli aerei quando il terrorista può viaggiar col treno" dementicando che esistono i mari. ecc. ecc. Di questi "so tutto io" sono la palla ol piede del Paese, da sempre, che si parli di politica, di sport, di meccanica quantistica. Poi non mancano mai gli "....svegliatevi ignoranti! Qualche attentato eseguito artatamente a tempo debito e i cittadini accettano di buon grado di ingoiare la medicina che li riduce a meri schiavi a libertà limitata." sono quelli che per difendere la libertà, si sentono liberi di distruggere quello che chi lavora costruisce. I centri sociali sono la loro patria; collettori del liquame della società civile. Andate a lavorare.

Coolpix

Lun, 19/01/2015 - 14:51

ci mancava Ersola.Mette sempre Berlusconi in tutte le questioni. Ma sei proprio innamorato, scommetto che lo sogni anche; non è possibile che in tutti e dico TUTTI gli argomenti lo metti sempre in mezzo. Basta per carità.

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Lun, 19/01/2015 - 14:54

Siamo italiani, gia' schedati,intercettati ovunque,contriuenti regolari e incensurati. Va bene i controlli anche con le impronte, ma perché devo far sapere come spendo i miei sudati soldi(non lavati)facendo sapere quanti viaggi faccio per andare a ciulare e riposarmi al mare? Partiremo dalla Svizzera.Grazie mille

shamalV8

Lun, 19/01/2015 - 14:55

ma fanno finta o non lo capiscono davvero che le frontiere aperte non sono quelle degli aeroporti ma tutti i confini stradali senza alcun controllo. Con l'Europa così generosamente allargata, fra poco pure alla Turchia (??!!??), anche la cosiddetta circolazione libera interna presenta troppi rischi. Ma chi sene importa, io sono allarmista....

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 19/01/2015 - 15:02

Io, sono d,accordo di schedare tutti i terroristi mussulmani presenti in Italia, per poi mandarli via senza farli ritornare, io non ho mai rubato, non sono un evasore fiscale, non vado di notte a scassinare sarracinesche oppure negozi, é per me potrebbero mettere una telecamera davanti ad ogni casa, ma il problema non é schedare gli Islamisti, il problema é che non cé la volontá di mandare i fanatici islamisti a casa loro,é se Al Fahano dice che in Italia ci sono 60 Foreign feighter! É LUI SÁ CHI SONO? DOVE ABITANO? COME SI CHIAMANO?; É ALLORA PERCHE QUESTA GENTAGLIA É LIBERA DI ENTRARE E USCIRE DAL NOSTRO PAESE?! MA COSA SI ASPETTA AD ARRESTARE QUESTI TERRORISTI? CHE QUESTI FACCIANO UNA STRAGE COME A PARIGI???!

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Lun, 19/01/2015 - 15:17

Per andare a Pucket useremo un gommone appena arrivato dopo averlo bene revisionato.Poi via con l'aereo.Solo contanti, niente telefono, niente alberghi pignoli,niente noleggi ufficiali, niente di niente.A breve toglieremo il chip sotto pelle che ci metteranno nel sonno farmaceutico. OOOH come sei pessimista e negativo dicevano anni fa.Ora qualcuno piange gia'.

linoalo1

Lun, 19/01/2015 - 15:39

Le soluzioni,arrivano sempre con il Senno di Poi;ossia,sempre dopo una tragedia,che,sempre con il Senno di Poi,avrebbe potuto essere evitata!Questa,si sarebbe sicuramente potuta evitare se non ci fosse stata l'Europa con tutto ciò che ha comportato!Comunque,sempre 'se'!Chi ha le idee giuste,viene isolato e deriso!In Italia,per esempio,che fine ha fatto la Legge Bossi-Fini?E,chi è stato inquisito per aver cercato di estradare un Terrorista?Lino.

sbrigati

Lun, 19/01/2015 - 15:43

ex d.c -perfettamente d'accordo.

antonio54

Lun, 19/01/2015 - 15:47

Finalmente lo hanno capito. Chi se ne frega della privacy, qui c'è di mezzo la sicurezza. Chi non ha nulla da temere, non ha alcun problema...

Rossana Rossi

Lun, 19/01/2015 - 15:55

Chiudiamo la porta e li facciamo entrare dalla finestra.........che babbei, tanto arrivano i barconi e chi li guarda?

Ritratto di Opera13

Opera13

Lun, 19/01/2015 - 16:01

@levy : la penso come lei. L'arrivo della "Societa' del Controllo" fu comunicata all'inizio degli anni 90' insieme alla globalizzazione, perdita di liberta', spostamento verso paesi detti "low cost", sistemi di sorveglianza, impoverimento della classe detta "media", immigrazione da paesi poveri, arrivo dell'austerity, perdita di sovranita nazionale,....con l'allettante social media dove molti sbattono la loro vita personale. Tutto cio al compiacimento di Wall Street e Venture Capital Firms. Islam, Califfato e altre sette religiose sono lore creature strumentalizzate.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 19/01/2015 - 16:03

In soli 2 giorni abbiamo raccattato con la Mare nostrum (o come caxxo si chiama ora) più di 1000 "migranti". Privacy? Ma di che stiamo discettendo?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 19/01/2015 - 16:08

La privacy è solo una grande buffonata e si può dire che tuteli più i delinquenti delle persone per bene. Personalmente sono molto d'accordo sulla schedatura di chi viaggia in aereo, ma sarei molto più d'accordo se si cominciasse a prendere le impronte digitali, le foto segnaletiche e il D.N.A. a tutti i clandestini che arrivano in Italia e a tutti gli extracomunitari che già sono sul nostro suolo. Vogliamo veramente debellare il terrorismo e la delinquenza galoppante? Agiamo e subito e non aspettiamo quando sarà troppo tardi!

Ritratto di gangelini

gangelini

Lun, 19/01/2015 - 16:16

Io preferisco la Sicurezza alla Privacy. La privacy serve solo a gente sinistra che ha da nascondere attività non conformi ed anche illecite. Io che lavoro seriamente come imprenditore e professionista non ho nulla da nascondere, accetto qualsiasi controllo -> a dire la verità la mia attività professionale, i miei Unici, le mie proprietà (tramite ICI, IMU, TARSU, TASI, TAX, ecc.), i miei conti correnti sono costantemente monitorati e 'scannerizzati'. Se adesso i sinistri inizieranno a stramazzare, probabilmente hanno tante cose illecite da nascondere.

Dordolio

Lun, 19/01/2015 - 16:20

Ma, Nanuq, lei li legge i giornali? Le limitazioni alla libertà affliggono unicamente le persone perbene, che vi sono soggette. I movimenti dei delinquenti - e dei personaggi comunque incontrollati - sono "via col vento". Arriva chiunque, ovunque e con qualsiasi mezzo. "Controlliamo gli aeroporti!" Via nave arriva di tutto, per dire. Qui dalle mie parti capita spesso che si trovino clandestini (anche giovanissimi) camminare lungo l'autostrada. Ce li hanno lasciati dei camionisti che se li portavano da chissà dove (addirittura afgani!). A migliaia pare bivacchino nei porti turchi e greci (visti in tv...) in attesa del passaggio. Via, in cambio della rinuncia alla privacy ecc... in realtà non ci danno niente!

Dordolio

Lun, 19/01/2015 - 16:27

Qualcuno vada in un qualsiasi porto e osservi le gigantesche navi porta container stipate da centinaia e centinaia di container. Ma secondo voi li aprono uno ad uno? Solo quando hanno qualche dritta, o spiata vi rovistano dentro (solitamente a colpo sicuro). Ma dentro ci può essere di tutto. Tonnellate di qualsiasi cosa.

Dordolio

Lun, 19/01/2015 - 16:32

Ah, la prima importante fornitura di armi alle Brigate Rosse (consistente) arrivò via mare. Su uno yacht (il Papago). Origine palestinese. La via d'acqua tra Albania e tutti i Paesi della costa adriatica e l'Italia era trafficatissima qualche anno fa. Gommoni velocissimi carichi di clandestini, droga e quant'altro. Forse concorrenziale come tempi di percorrenza con l'aereo, tra una cosa e l'altra. Vi risulta che sia stata "chiusa"? E stiamo a giuggiolarci con i controlli aeroportuali.

Beaufou

Lun, 19/01/2015 - 16:42

Può darsi che siano provvedimenti efficaci. Però non so che senso abbia adottare tali provvedimenti e poi andare a ramazzare tutti i clandestini del Mediterraneo, dei quali non si sa nulla e che appena sbarcati possono far perdere le loro tracce in men che non si dica. Il picciotto siculo dovrebbe spiegarlo, se ne è in grado: del che, dubito fortemente.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Lun, 19/01/2015 - 17:20

Qualche riserva ce l'ho. Se tutti avessero documenti in regola, connotati riconoscibili, comportamenti lineari, nessuna voglia o tendenza a simulare e dissimulare ecc, i controlli sarebbero efficaci... ma non ce sarebbe bisogno. Temo che, in definitiva, alla fine da un inasprimento di controllo ci rimetta l'onesto. Un solo esempio: per girare con una pistola, un cittadino onesto deve sottostare ad una trafila scoraggiante (e poi, che se ne fa, se è onesto?). Un delinquente se ne impippa, la pistola se la procura sottobanco e la detiene senza alcun controllo. La usa anche, la pistola. Sekhmet.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Lun, 19/01/2015 - 17:23

CIOÈ NON HO CAPITO , FANNO ENTRARE IN CASA NOSTRA MILIONI DI CLANDESTINI SENZA NESSUN CONTROLLO , E POI ALLEGRAMENTE UNA BELLA SCHEDATURA DI MASSA INSIEME A LORO , MA CHI LA HA PARTORITA QUESTA IDEA ... UNO SQUILIBRATO APPENA USCITO DAL MANICOMIO ...

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 19/01/2015 - 17:45

A me, personalmente, non me ne frega niente della "privacy". E poi, non ho i mezzi per servirmi dell'aereo, (pecunia).

altanam48

Lun, 19/01/2015 - 18:06

Sono d'accodissimo. Aggiungo che per la sicurezza e non solo quella relativa al terrorismo, cioè poter lasciare la porta di casa aperta senza che nessuno ti venga a depredare se non addirittura ad ucciderti in casa, poter andare in vacanza senza timore di ritrovre casa vuota, non stare in pensiero quando i figli fanno tardi la sera....etc. etc.,, sarei disposto a cedere altre fette di questo malinteso diritto alla privacy (pensiamo ad esempio al segreto bancario). Cosa volete che gliene importi a chi non ha niente da nascondere ed agisce senza violare le leggi e le norme del buon vivere civile? La riservatezza dei dati non deve essere usata per fini illeciti dai funzionari preposti ai controlli, nè in questo possiamo affidarci alla benevolenza e alla discrezione del singolo, ma questo è un altro aspetto del problema.

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Lun, 19/01/2015 - 18:07

Dordolio, guardi che lei fraintende il mio pensiero, e in ogni caso sono daccordo con lei a sottolinare i pericoli che corriamo. Criticavo coloro che non sono mai d'accordo con niente e ritengono di avere l'esclusiva delle verità. Un saluto

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 19/01/2015 - 18:29

Privacy? ma quale privacy, non esiste una privacy. Basta accendere il cellulare che sanno subito chi sei e dove sei, negli ospedali quando è il tuo turno ti chiamano a volte per nome, se hai un telefono in casa con numero privato e quindi non visibile sull'elenco ti telefonano per venderti qualche cosa. Ben venga la schedatura di tutti i passeggeri della ue, ma sarebbe meglio anche chi arriva o parte con passaporto non ue. Schedare e fotografare tutti gli arrivi sui barconi, impronte digitali sui documenti (passaporto, carta d'identità, patente, licenze di caccia o di pesca, porto d'arma per difesa personale), compresi tutti gli italiani o stranieri residenti in Italia.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 19/01/2015 - 18:31

Allora?

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 19/01/2015 - 18:32

Dimenticavo, non archiviati per tre anni, ma per sempre.

roseg

Lun, 19/01/2015 - 18:36

lasola persa un'altra buona occasione per stare zitto.

Ritratto di ersola

ersola

Lun, 19/01/2015 - 19:13

pasquale esposito sono d'accordo con quello che si capisce che hai scritto però silvio la pensa diversamente.....dovrsti saperlo.

mezzalunapiena

Lun, 19/01/2015 - 19:30

ma non era il ministro alfano che non più tardi si vantava in tv dichiarando che non c'erano pericoli per l'italia e che tutto era sotto controllo e che è meglio salvare una vita piuttosto che avere qualche voto in più, quei 130,000 arrivati in italia senza documenti dove sono ministro?

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 19/01/2015 - 19:30

Quelli che arrivano giornalmente con i barconi???

Ritratto di thunder

thunder

Lun, 19/01/2015 - 19:42

Marforio,hai perfettamente ragione purtroppo.

gabryvi

Lun, 19/01/2015 - 19:44

Ma quale privacy?? Ma se i nostri conti correnti sono in mano a tutti! Non possiamo spendere in contanti più di 1000 euro, e vogliono ancora abbassare la soglia! Gli italiani sono già tutti schedati, non cambia nulla! Per gli stranieri è un'altra cosa, loro sono liberi di fare quello che vogliono, portare soldi all'estero senza problemi, falsificare dati e passaporti, etc. Ma loro non verranno schedati!!!

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 19/01/2015 - 19:49

1 di 3 - Questo articolo non mi fa inferocire più di quanto non lo sia già; non è in termini assoluti una cosa negativa e potrebbe (ma molto "potrebbe") forse anche aiutare la lotta al terrorismo... e comunque i NOSTRI dati di viaggiatori sono convinto siano già in qualche modo archiviati e disponibili all'interno dei vari sistemi (agenzie di viaggio, carte di credito, compagnie aeree, assicurazioni, compagnie telefoniche, ecc...). La cosa allucinante è che, invece, alle centinaia di migliaia di immigrati clandestini che sbarcano (quasi tutti, se non tutti, senza documenti) non vengano prese le impronte digitali e fatte fotografie da mettere in un data-base. E sapete perché non gli prendono le impronte? Perché altrimenti non sono liberi di spostarsi in altri stati europei (che ce li manderebbero indietro tutti in un secondo) e chiedere asilo. In molti comuni d'Italia, i cittadini esasperati hanno preteso che le varie giunte istituissero tale tipo di "registrazione",...

Ritratto di thunder

thunder

Lun, 19/01/2015 - 19:50

Levy,hai centrato il nocciolo della questione,per proteggerci da chi? sono loro che creano queste situazioni,per tenerti sotto controllo per i loro interessi.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 19/01/2015 - 19:51

2 di 3 - ...ma puntualmente i "diversamente complici dell'invasione" (Pd, Sel e compagni vari) si sono messi a strillare "ghettizzazione! razzismo! discriminazione!". Fosse per me, a qualsiasi straniero che si introduca illegalmente, clandestinamente (o anche per effetto del milionesimo "salvataggio da SOS") in Italia o comunque non abbia con sé documenti identificativi validi e ufficiali, andrebbero prese le impronte digitali e fatte foto identificative. Inoltre, chiunque di questi fugga dai centri di accoglienza, si sottragga al rimpatrio, non rispetti un ordine di espulsione, torni in Italia dopo l'espulsione o commetta qualsiasi tipo di reato, andrebbe anche fatto lo screening del DNA. Ma naturalmente si metterebbero di traverso tutti i simil-Boldrini con centri sociali annessi e manifestazioni sfascia-tutto di immigrati, perché in Italia l'unica cosa assolutamente proibita è quella di permettere agli Italiani ogni tipo di difesa passiva o attiva altrimenti...

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 19/01/2015 - 19:53

3 di 3 - ... c'è il rischio di perdere i voti futuri di milioni di "preziose risorse", i finanziamenti da magna-magna di Onlus-ONG-ecc. e di vedere gli "anti-solidali/anti-democratici/razzisti/discriminatori" (per i "rossi") valori italiani e tradizioni secolari preservati e riaffermati... cosa che non può essere ammessa nella bellissima società multietnica sognata dai "diversamente-votati-all'estinzione" dove possono trovare posto, diritti, lavoro, reddito, tutti meno che quelle schifezze-senza valore-diritti-né tutela alcuna, di Italiani veri. Se il terrorismo islamico non ha ancora fatto macelli in Italia è solo perché non vogliono (per adesso) incasinare la porta-voragine che permette loro di continuare questa veloce invasione. Per ora, in Italia, stanno solo posizionando decine (ma probabilmente centinaia) di pedine indisturbate. E' vicino il giorno che avranno sistemate tutte quelle che hanno pianificato e allora le muoveranno anche e-in-primis da noi.... SCACCO MATTO!

soldellavvenire

Lun, 19/01/2015 - 20:30

sarete lieti di sapere che noi comunisti esultiamo per questa vostra ansia di essere schedati, per questo tardivo ma sentito addio al quel concetto tanto nebuloso quanto vano della "privacy": a noi suona come la vostra resa totale all'inevitabile evolversi della società verso un assolutismo comunista dove sarete rieducati pazientemente alla sottomissione, per un avvenire di produzione e profitto senza tornaconto personale ma votato al benessere (ed alla sicurezza!) di tutti, nessuno escluso

Ritratto di pfedrizzi

pfedrizzi

Lun, 19/01/2015 - 21:21

Se fossimo una nazione seria cominceremo a schedare tutti gli stranieri che arrivano in Italia e verificare quando se ne sono andati. Per i barconi ? Come scendono entrano immediatamente in un posto dove si prendono le impronte digitali, foto e morso per impronta dentaria. Con le tecnologie di oggi si fa in meno di 1 minuto. Chi non accetta torna sul barcone. Ma siete mai andati recentemente in America ? Avete visto come controllano ? Provate anche ad andare a Dubai dagli arabi. Siamo solo noi in mano di una banda di ipocriti sinistri rimasti ad ideologie ammuffite ed anacronistiche. Se penso che, quando insegnavo, i miei colleghi 68ini mi davano del fascista perché spiegavo, finivo il programma, interrogavo e rimandavo chi non faceva un cavolo, mi viene ancora il prurito. Ero decisamente un cattivo esempio !!! Sto divagando ... ma i nostri attuali casini hanno una solo origine ....

Civvuenne

Lun, 19/01/2015 - 22:26

Sono d'accordo. Intanto siamo schedati comunque a partire dalla prenotazione, ma se non hai nulla da nascondere non vedo quale sia il problema. Valter

Linucs

Lun, 19/01/2015 - 22:28

Nel 2015 è ancora molto facile spacciare questo tipo di "misure" ai poveri mentecatti, raccontando la storiella del terrorismo o della pedofilia per schedare tutti, tranne casualmente quelli che dovrebbero essere schedati. Il problema si sarebbe potuto prevenire molto semplicemente evitando che l'Europa si trasformasse in un merdaio etnico.

Linucs

Lun, 19/01/2015 - 22:31

Maria vergine quanti rimbambiti allo stato brado.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 20/01/2015 - 01:03

Ottimo provvedimento se nel contempo si ponesse fine all'ingresso di clandestini nel nostro paese. Dopo l'operazione Mare Nostrum che ha visto la Marina Militare andare a prelevare terroristi in Libia traghettandoli e mantenendoli a nostre spese cosa dobbiamo aspettarci? LASCIARE IL GOVERNO IN MANO A UTILI IDIOTI ED A TRINARICIUTI CHE DISTRUGGONO E SVENDONO IL NOSTRO PAESE?

mila

Mar, 20/01/2015 - 03:17

Il solito pretesto per tenere sotto controllo tutti i cittadini normali, mentre delinquenti e terroristi possono continuare a vivere indisturbati.

paregian

Mar, 20/01/2015 - 04:49

Viaggio spesso per lavoro e sono pienamente d'accordo nell'adottare sistemi che aumentino la sicurezza anche a discapito della privacy!!!!

Ritratto di duliano

duliano

Mar, 20/01/2015 - 07:58

Ma quale privacy!!! Ma se la maggior parte di quelli che si scagliano contro i controlli e le telecamere di sicurezza passa il tempo a raccontare ogni minuto della propria vita sui social network (facebook per primo), che problema ci può essere se, nel nome della sicurezza, veniamo controllati un po' di più? Quando andate negli Stati Uniti o in altri Paesi in vacanza, mica rompete le palle quando vi fanno spogliare per passare il check-in...........

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Mar, 20/01/2015 - 09:00

E allora? Milioni di persona non avendo nulla da nascondere, son ben contente di essere controllate. A temere sono semmai i politici da strapazzo che fingono di governare il Belpaese e l'Europa mentre, proni a 90 gradi di fronte ai finanzieri e ai pezzi di sterco che governano il mondo, si inzeppano le tasche in modo illecito.

nino47

Mar, 20/01/2015 - 09:34

Daccordissimo!! chi non ha nulla da nascondere a sto punto può anche fottersene della privacy...o almeno, di quel poco che ne è rimasto!!