Lucca, principessa Xena denuncia episodio razzista: "Italiani siete stati immigrati"

In vacanza a Lucca, l'attrice neozelandese Lucy Lawless ha assistito allo sfottò di alcuni ragazzi italiani nei confronti di un giovane di colore ed è intervenuta alla "Xena"

L'attrice neozelandese Lucy Lawless, in vacanza a Lucca, ha assistito a un episodio razzista e lo ha denunciato su Facebook: "Italiani anche voi siete stati immigrati", così la celebre "principessa Xena" ha bacchettato i responsabili.

La protagonista della nota serie tv "Xena, la principessa guerriera" ha deciso di trascorrere le sue vacanze nella bella Toscana. Il 3 luglio l'attrice stava passeggiando per le strade di Lucca quando ha assistito a una scena poco piacevole: tre ragazzi hanno preso di mira un immigrato di colore e lo hanno schernito paragonandolo a una scimmia.

Ma Lucy non è rimasta a guardare: proprio come avrebbe fatto la principessa guerriera che l'ha resa celebre, è intervenuta in difesa del migrante e, dopo aver sgridato i tre ragazzi, ha denunciato l'episodio razzista su Facebook.

"Questa sera stavo camminando per le strade di Lucca, in Italia, dietro a 6 ragazzi ben vestiti di circa 18-19 anni - ha raccontato sul suo profilo l'attrice - un ragazzo di colore passa in bici. Uno dei ragazzi fa il verso dello scimpanzé e batte le mani forte sopra la sua testa. E urla "Gabon!". Un altro ragazzo si accoda e poi un terzo, urlando e applaudendo insieme minacciosamente".

"Gli altri ragazzi sorridono ma non si uniscono. Forse non sanno come comportarsi - prosegue il racconto - "Orribile", ho detto, "Veramente orribile". I ragazzi sono scioccati dal fatto che un adulto fosse così vicino a loro durante l'intero episodio e li avesse richiamati. Se fossi stata più pronta o se avessi parlato meglio l'italiano, avrei spiegato loro con calma che le passate generazioni di italiani erano immigrate nei nostri Paesi e che il loro comportamento di stasera è una forma di terrorismo".

"Stavano essenzialmente e collettivamente terrorizzando quel giovane uomo di colore - si è indignata l'attrice neozelandese - Molto probabilmente stavano solo sfogando il loro testosterone in modo stupido su qualcuno che percepivano come più debole, allo stesso modo in cui un branco di scimpanzé caccia la sua preda. E non ci sono dubbi su chi fosse lo scimpanzé in questa storia".

Il post è stato ampiamente condiviso sui social e molti utenti, tra cui parecchi italiani, si sono congratulati con "Xena" per il modo in cui ha affrontato i bulli e difeso il ragazzo in difficoltà, denunciando pubblicamente l'episodio razzista a cui ha assistito.

Commenti
Ritratto di stufo

stufo

Mer, 05/07/2017 - 13:04

Non ero là, non ho visto. Ma gli italiani (irlandesi, spagnoli, francesi etc.) erano EMIGRANTI, non CLANDESTINI.

Robrik

Mer, 05/07/2017 - 13:21

Questa ignorante non conosce nulla della storia delle emigrazioni italiane all'estero. Qualcuno poi le chieda come sono arrivati i suoi antenati in New Zeeland, sul gommone? Non mi sembra un cognome "indigeno" NZ il suo.

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Mer, 05/07/2017 - 13:24

Gli italiani andavano a lavorare in paesi che permettevano l'immigrazione, non sbarcavano senza documenti pretendendo di essere mantenuti

Altoviti

Mer, 05/07/2017 - 13:33

Se ne può stare anche a casa sua dove i migranti li respingono al largo. Dove non ammettono ad europei di venire a vivere. Guardi al Suo paese povera emigrata europea in Nuova Zelanda, dove voi inglesi avete occupato un paese che non era vostro esattamente come fanno gli immigra&ti clandestini in Italia. PRINCIPESSA XENIA, NON TI VOGLIAMO IN ITALIA!!!!!

Garombo

Mer, 05/07/2017 - 13:35

Che dei ragazzini sfottevano delle persone immigrate è uno schifo e ha fatto bene la ragazza ad intervenire, non confondiamo il non volere una invasione con il razzismo che è sempre sbagliato.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 05/07/2017 - 13:45

UH......

marco.olt

Mer, 05/07/2017 - 13:47

Solita ignoranza da attrice, non siamo mai stati CLANDESTINI e nemmeno venivamo mantenuti a pensione completa, vergognati Lucy!!

polonio210

Mer, 05/07/2017 - 13:53

Questa leggiadra donzella dovrebbe,prima di sparare sesquipedali fesserie,informarsi meglio sulle condizioni degli italiani che emigravano all'estero.Se i nostri connazionali cercavano di emigrare negli Stati Uniti dovevano subire una quarantena,presso la gradevole struttura di Ellis Island,nella quale,oltre che verificare accuratamente i loro documenti,venivano sottoposti a visita medica e se ritenuti inidonei rimandati a casa senza possibilità di opposizione.Quando,invece,si recavano in Belgio o Svizzera per lavorare nelle miniere,non per gozzovigliare agli angoli delle strade,venivano ammassati in cameroni e sottoposti a strettissimo controllo:al primo minimo sgarro venivano rimpatriati seduta stane.Quelli sposati non potevano farsi raggiungere dalle famiglie.Per sua informazione veda su Google e digiti Marcinelle.Perciò di che cavolo parla la donzella neozelandese?

Ocean73

Mer, 05/07/2017 - 14:17

Pensasse alle discriminazioni che il suo paese fà per chi volesse trasferirsi...!!!

geronimo1

Mer, 05/07/2017 - 14:20

Gia' come guerriera questa faceva cascare i cogl..ni...!!!! Duelli al rallentatore, mosse sbagliate persino con gli avversari fantocci...... Ora viene a fare la morale qui in Italia proprio una neo zelandese, del paese piu' xenofobo al mondo.......!!!!!! Ma per carita' non ci faccia ridere...!!!!!!!!!!!!!!!

MARCO 34

Mer, 05/07/2017 - 14:42

Stufo -....e con tanto di passaporto!!!

veromario

Mer, 05/07/2017 - 14:42

ci bastavano i nostri pseudo attorucoli nostrano a fare i salvatori del poolo italiane,grazie puoi tornare nel paese delle pecore.

Juniovalerio

Mer, 05/07/2017 - 14:49

la prossima volta vada in vacanza in Uganda

fifaus

Mer, 05/07/2017 - 15:16

Boh, sembra una notizia fasulla. intanto, però, questa sconosciuta (almeno a me) ha ottenuto attenzione dalla stampa..

georgi

Mer, 05/07/2017 - 15:26

non ha molto torto, come ci è finità la mafia italiana negli usa? tutt oggi presente, ci sono 2 milioni di italiani in germania, e 100 mila nel regno unito (la seconda comunità) certamente questi italiani non fanno gli scienziati la maggioranza lavora lavori comunissimi o in locali di connazionali, lo dico giusto perche molta gente pensa che gli italiani dietro confine siano tutti scienziati di cui il mondo non puo farne a meno, e sia chiaro non sto dicendo che l'italia non ha questo tipo di gente! anzi ci sono persone riconosciute a livello internazionale.

Libertà75

Mer, 05/07/2017 - 15:39

anche noi siamo per gli immigrati regolari, che conoscono l'italiano e che abbiano una formazione abbastanza adeguata per le richieste del mercato del lavoro... non siamo mica razzisti come quelli che vogliono qui gente solo per sfruttarla con una finta accoglienza.

Frank90

Mer, 05/07/2017 - 15:40

Il mio bisnonno fu trattato come un ANIMALE in America! Nessuno lo "accolse" a braccia aperte! E il Papa a quell'epoca si faceva gli affari suoi. Il mio bisnonno aveva documenti e un mestiere, quelli di oggi non solo nascondono di proposito la loro identità ma non hanno nulla da offrire al Paese. Questo parallelismo dei migranti italiani è un tam-tam che va spezzato al più presto. Due situazioni completamente differenti. Due epoche completamente differenti. Popoli completamente differenti!!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 05/07/2017 - 16:05

Vada a pulirsi casa

cecco61

Mer, 05/07/2017 - 16:34

La oca dovrebbe pure studiare le norme sull'immigrazione del suo paese, rigidissime potendo stabilirsi lì solo pagando cifre improponibili.. Facile dare dei razzisti agli altri ma evitando accuratamente di ospitarne anche 1 soltanto.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 05/07/2017 - 16:42

Ah si? Allora si porti 100000 africani in New Zeland. Ah, la fanno i blocchi navali.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 05/07/2017 - 17:00

I ragazzi di Lucca hanno agito male , il razzismo non serve alla lotta politica, e prendere in giro, a sei contro uno, un altro ragazzo ricorda poco onorevoli pratiche sinistre. Bene ha fatto l'attrice a redargurli. Male ha fatto l'attrice a fare la morale sugli emigranti italiani.

marco m

Mer, 05/07/2017 - 17:05

E'possibile chiedere ai Geniali Commentatori come fanno ad essere certi che il ragazzo immigrato fosse un clandestino, anzi CLANDESTINO scritto tutto maiuscolo, invece che un normale immigrato regolare con lavoro?

Libertà75

Mer, 05/07/2017 - 17:23

@marco m, e noi lo vorremmo sapere da Lucy Lawless che costui era un immigrato regolare, visto che ha parlato di emigrazione regolare. Si informi e ci faccia sapere. Grazie

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 05/07/2017 - 17:56

oilà principessa Xena..immaginavo che avresti continuato a combattere anche adesso che i Mitici eroi hanno lasciato il passo alle bassezze umane.- spiace che sei rimasta sola.. in battaglie che non spesso e non sempre condividiamo.- ma va bene così...un Saluto ad Olimpia.

angelovf

Mer, 05/07/2017 - 23:07

Siamo stati immigrati con passaporto documenti ed invito, la prima cosa non abbiamo cercato di cancellare le culture di dove ci siamo recati. Non c'è nessun paragone con i migranti italiani ed i parassiti venuti in Italia solo per sfruttare, capita anche che il nostro governo da tutto agli immigrati e non riconosce la povertà italiana, questo è il motivo del malcontento, i razzisti li crea il governo italiano, qui capita il razzismo al contrario, tutti vogliono farci lezione, ma nessuno li vuole a casa propria, io direi di non entrare nei problemi italiani, quando non si sa quello che si dice. Continua a fare l'attrice, non conosci i nostri problemi.

lamiaterra

Gio, 06/07/2017 - 00:50

(ANNO 1880)