Luci, limiti e motorini: scatta la "rivoluzione" sul codice della strada

Alla Camera è pronto il testo che di fatto andrà a rivoluzionare il Codice della strada. Ecco tutte le novità per chi guida

Alla Camera è pronto il testo che di fatto andrà a rivoluzionare il Codice della strada. Nel corso dei lavori parlamentari spuntano già alcuni aggiustamenti al testo. C'è una grande novità: gli scooter 125 potranno circolare sulle autostrade e sulle tangenziali. Cade dunque una delle limitazioni inserite nel codice della strada che distingueva l'Italia dal resto dei Paesi dell'Unione. Su questo fronte c'è già un accordo tra Lega e Movimento Cinque Stelle che è arrivato anche in Commissione Trasporti. Il duello però prosegue sull'aumento dei limiti di velocità. La Lega ha infatti chiesto un innalzamento del limite a 150km/h, il Movimento invece vorrebbe mantenere i 130 km/h. La Lega tiene il punto e per trovare un'intesa con i grillini potrebbe cedere sul fronte delle strade extraurbane. Qui il limite di velocità potrebbe abbassarsi su alcuni tratti come previsto , ad esempio in Francia.

Cambiano invece le sanzioni per chi viene sorpreso col cellulare alla guida. La sospensione della patente va da sette giorni a un mese. Si estende fino a tre mesi in caso di recidiva. Le multe però in questo caso sono salate: si va da un minimo di 422 euro a un massimo di 1.697 euro. Rivoluzione anche sul fronte parcheggi: gratis per i disabili mentre spunteranno le strisce rosa per le donne in gravidanza. Sul fronte bici invece decideranno le amministrazioni comunali che dovranno predisporre i piani per gli spazi ad hoc ai semafori. Resta sempre di competenza comunale la possibilità di concedere il transito contromano alle due ruote. Poi entrano sul campo nuovi limiti per mezzi pesanti per quanto riguarda il trasporto eccezionale e il sovraccarico. Infine viene cancellato l'obbligo di usare i fari anabaglianti fuori dai cnetri abitati anche di giorno.

Commenti

steacanessa

Lun, 01/04/2019 - 10:26

Eliminare l’obbligo degli anabbaglianti anche di giorno sulle strade extraurbane è un’enorme scempiaggine.

diesonne

Lun, 01/04/2019 - 10:43

diesonne l'uanica novità è l'aumento delle multe,il resto è favola

pierk

Lun, 01/04/2019 - 11:26

permettere alle bici di circolare contromano presuppone una circolazione "civile" e ben regolamentata, con polizia urbana attenta, pronta al controllo ed alla sanzione,tanto per fare un esempio, come nella tanto vituperata inghilterra, dove la circolazione è sì caotica, ma sotto controllo... con le strade delle nostre città, che assomigliano al cairo più che a stoccolma invece ... basta vedere come sono tollerate oggi le bici sui marciapiedi... boh...

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 01/04/2019 - 11:46

A me sembrano norme di buon senso a perte quello che riguarda le biciclette, "assolutamente fuori di melone", non si può permettere a un Sindaco di decidere se fare circolare anche contromano i ciclisti. La norma deve essere Nazionale e la circolazione solo nel senzo di marcia degli altri "veicoli" rispettando divieti e sensi unici e vietare chiaramente la circolazione sui MARCIAPIEDI.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 01/04/2019 - 12:00

L'espressione "biciclette contromano" è fuorviante. Si deve ragionare in termini "Senso unico per i veicoli a motore".

CATTIVIPENSIERI

Lun, 01/04/2019 - 12:13

Finalmente basta luci anabbaglianti di giorno. Provvedimento inutile e costoso. Le auto consumano di più e le lampadine costano (e inquinano).

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Lun, 01/04/2019 - 12:15

I fari accesi servono sempre. Toglierli è una sciocchezza. L'obbligo di fanalerie e segnalatori per bici e ciclisti è stato dimenticato da tempo. Se vado a visitare una città che non conosco e non so in quali strade i ciclisti possano circolare contromano, durante il giorno si creano solo scocciature reciproche, ma dopo il tramonto si possono verificare vere e proprie tragedie

Ritratto di drazen

drazen

Lun, 01/04/2019 - 12:23

Eliminare l’obbligo degli anabbaglianti anche di giorno sulle strade extraurbane è una solenne stupidaggine: non costa nulla e farsi vedere può evitare molti incidenti.

roseg

Lun, 01/04/2019 - 12:45

Bravi biciclette contromano, così ci troveremo le biciclette che ti arrivano davanti. Non rispettano nulla se ne fregano non usano le piste ciclabili, su strade dove a malapena passano due auto viaggiano accoppiati se suoni ti mostrano il dito, ma i più pericolosi sono gli stupidotti travestiti da corridori che si raggruppano in bande di 15/20 e anche trenta o più tenendo tutta la corsia rischiando di cadere e provocare incidenti.

krgferr

Lun, 01/04/2019 - 14:11

A mio giudizio beninteso, ritengo l'uso degli anabbaglianti di giorno, un saggio comportamento: in caso di giornata nuvolosa con paesaggio grigio, auto grigia e guida rilassata la luce dei fari può fare la differenza fra la salvezza ed il disastro. Per le bici in contromano penso che consentirne l'uso equivalga ad una predisposizione al killeraggio seriale: immaginate un automobilista che giungendo ad un incrocio si trovi frontalmente una bicicletta svoltante verso di lui da destra o sinistra. Saluti. Piero

nomen-omen

Lun, 01/04/2019 - 14:25

Benissimo l'accesso a tangenziali e autostrade per i due ruote da 125cc (con maggiorenne alla guida). Erano anni che si aspettava questa norma che faciliterà la vita a tanti pendolari su 2 ruote e eliminerà l'assurda anomalia tutta italiana della doppia cilindrata uguale 125/155cc.

BOSS

Lun, 01/04/2019 - 16:15

Innalzamento limiti buona idea (anche se molti idioti penseranno che sarà obbligatorio andare a quella velocità) suggerirei multe pesanti x chi viaggia nella corsia di centro delle autostrade (attualmente sono 3 punti..)e giusto eliminare le luci di giorno visto che ne abbiamo fatto a meno x 70 anni! servono solo al Nord Europa per scoraggiare l' attraversamento ai cervi...e da noi x chi non sa guidare!

baio57

Lun, 01/04/2019 - 16:24

@ Roseg ..infatti i centinaia dI ciclisti che annualmente ci lasciano le penne schiacciati sulle strade ,GUARDA CASO SONO AL 99,99% DA SOLI !!!!!!!!

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 01/04/2019 - 16:33

spazio ai semafori per le biciclette. Poi per due ruote contromano si intendono tutti i mezzi con 2 ruote. e c'è un bella differenza tra una bicicletta e una moto di 1200 cc di cilindrata.

carpa1

Lun, 01/04/2019 - 16:49

Eliminare l'obbligo delle luci anche di giorno! Bravi, ora che tutte le auto nuove viaggiano sempre con i fari accesi per "default" senza ossibilità di spegnerli a meno di fermare il motore e togliere le chiavi. Inoltre, mai visto multare chi viaggia con fari spenti in caso di nebbia, in galleria, pure di notte in città soprattutto dove i fari non ti servono per vedere, ma per farti vedere. C'erano una volta le regole che si imparavano per poter conseguire la patente e venivano fatte rispettare! Questa è la modernità: patente a tutti, anche ai deficienti.

xfredix

Lun, 01/04/2019 - 17:34

siamo in recessione e i due pxxxa pensano ai fari anabbaglianti. come siamo caduti in basso !!!

Ritratto di abutere

abutere

Lun, 01/04/2019 - 18:30

Bici contromano e niente anabbaglianti. Due geniali nonché decisive norme per la rinascita. Potrebbe averle "inventate" S.E. Ill.ma ministro Danilo Toninelli

Michele Calò

Lun, 01/04/2019 - 18:57

Da motociclista ritengo che le luci accese anche di giorno siano una misura di sicurezza ed è stupido spegnerle. Come insano è permettere la percorrenza contromano alle biciclette, gia' oggi in mano ad imbecilli prepotenti che ritengono di fare quello che gli pare. Mentre inasprirei ancora di piu' le sanzioni per chi usa il cellulare alla guida senza l'auricolare oppure il vivavoce ed imporrei il retrovisore in auto con sensore a laser che ti avvisa quando non stai guardando la strada: molti si distraggono per parlare con il passeggero, specialmente le donne.

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 01/04/2019 - 19:18

è statisticamente provato che da quando c'è l'obbligo dei 130 abbinato al tutor gli incidenti sulle autostrade sono sensibilmente diminuiti.un altro provvedimento che abbasserà la sicurezza sarà l'obbligo degli annabaglianti sulle extraurbane.......sembrano provvedimenti proposti da incompetenti.

roseg

Lun, 01/04/2019 - 19:38

Michele Calò CONDIVIDO APPIENO.

pardinant

Lun, 01/04/2019 - 22:21

Finalmente l'abolizione di una norma a dir poco ridicola nel paese del sole, quella dei fari accesi di giorno, inutile spreco di energia (benzina per produrre corrente elettrica) e risorse ( lampade dei fari) senza nessun beneficio in quanto se non vedi i fari, vuol dire che non vedi neppure il veicolo. Male l'assenza di indicazioni sulla targa personale, da tempo nel codice ma priva dei decreti attuativi e l'unificazione di Ispettorato di motorizzazione, che rilascia targhe e carte di circolazione, e PRA che effettua i passaggi di proprietà dei veicoli già immatricolati. Bene l'assenza di indicazioni di casco per velocipedi e l'innalzamento delle sanzioni, che semplicemente andrebbero fatte.

Blueray

Lun, 01/04/2019 - 23:38

Le 125 in autostrada voleranno come mosche nel cono d'aria generato dai tir, provateci con le moto 750 cc da oltre 200 kg per saggiare l'effetto che fa! Quanto alle bici in contromano cos'è un assist per ridurne il numero?

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 02/04/2019 - 09:41

E dai, tutti a parlare di biciclette contromano. Aprire un po' la mente. Contromano è riferito a tutti i veicoli a due ruote. Se ti sperona una bici, al massimo si fa male il ciclista, se ti sperona una moto di oltre 1000 cc di cilindrata è un altro affare.

Spaccaossa

Mar, 02/04/2019 - 10:37

Biciclette in contromano: ottima idea! Più lavoro per avvocati e medici-legali!