L'ultimo sms di Giulia Ballestri: "Se non torno cercatemi"

Si tinge sempre più di giallo il caso della morte di Giulia Ballestri. Il marito, Matteo Cagnoni, dermatologo, è accusato di aver ucciso la moglie

Si tinge sempre più di giallo il caso della morte di Giulia Ballestri. Il marito, Matteo Cagnoni, dermatologo, è accusato di aver ucciso la moglie, ma con forza respinge le accuse. Come riporta il settimanale Giallo, l'uomo avrebbe detto agli inquirenti: "Non ho ucciso io Giulia. Sono scappato davanti ai poliziotti perché mi sono spaventato". Ma secondo gli investigatori la sua versione non regge. Secondo gli inquirenti il marito sarebbe stato accecato dalla gelosia.

La donna aveva una storia con un altro uomo e avrebbe chiesto la separazione. Nonostante Cagnoni continui a ribadire la sua innocenza continuano ad emergere nell'inchiesta alcuni punti che potrebbero far vacillare la sua posizione. Gli investigatori infatti sostengono che la donna sia stata attirata nella vecchia viglia di famiglia con un inganno. Molti punti dovranno essere chiariti anche col ritrovamento del cellulare della donna che per il momento è sparito. Ma c'è un particolare, rivelato dal settimanale Giallo che fa luce sulle ultime ore della donna. A quanto pare il giorno prima dell'appuntamento in villa avrebbe mandato un sms al suo nuovo compagno: "Se domani sera non mi sentite, fatemi cercare". E ora gli investigatori proveranno a chiudere il cerchio per capire come siano andate davvero le cose.