L'Unione monarchica: "Tra dieci anni tornerà il Re"

Nella sala dell'Hotel Massimo d'Azeglio di Roma si sono radunati i monarchici a 70 anni dal referendum su monarchia e Repubblica

"Tra dieci anni tornerà il Re al Quirinale". Nella sala dell'Hotel Massimo d'Azeglio di Roma, come racconta il Tempo, si sono radunati i monarchici a 70 anni dal referendum su monarchia e Repubblica. Alessandro Sacchi, presidente dell’Unione monarchica italiana ha le idee chiare e pensa già ad un ritorno della Casa Reale sul Colle: "È nei fatti che la Repubblica è in agonia. Per questo dovranno trovare una soluzione che accomuni tutti. E qui si può riproporre lo stesso percorso del Risorgimento, con una guida morale terza e imparziale...", afferma. Poi pensa ai Savoia e cita anche Padre Pio: "Non lo dico io, lo dice PadrePio (il santo, in una profezia, avrebbe predetto il ritorno del Re in Italia, ndr). Lo dice uno più autorevole di me…". Poi arriva una sorta di profezia: "Tra dieci anni tornerà la monarchia".

Infine Sacchi spiega la ricetta per il "cambiamento": "Libereremo tutti i tabù – spiega Sacchi a Il Tempo - A partire dall’abrogazione dell’articolo 139, tramite l’articolo 138: è intollerabile che in una democrazia parlamentare ci sia una così forte soppressione della volontà popolare La costituzione non è un tabù – continua ancora il presidente - ma decidere di cambiare le regole mentre il gioco è in corso è singolare. I colpi di mano possono diventare colpi di stato. Tutto ciò fatto da un governo espressione di un parlamento che non è lo stesso che è stato eletto è una forzatura che sfiora il colpo di Stato".

Commenti

arkangel72

Dom, 29/05/2016 - 10:43

Intanto "Monarchia" va scritto maiuscolo come "Repubblica"! Non si parla del nome di un cane, ma del passato del nostro Paese, che merita rispetto per una Istituzione che ci ha rappresentati tutti nel bene o nel male, a seconda di come la si pensi, e che potrebbe essere una valida proposta per il nostro futuro su cui riflettere a partire da oggi, indipendentemente da certe "profezie".

Trifus

Dom, 29/05/2016 - 10:56

Concordo, quello che si è dimenticato di dire che si chiamerà Abdul Allam o qualcosa del genere e sarà un imam musulmano. Giusta punizione per un popolo di pecoroni come quello italiano.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 29/05/2016 - 11:33

Leviamo dei presidenti della repubblica e dei presiedenti del consiglio non eletti del popolo per mettere uno che é eletto da un'altra casta, cioé dei nobili, che, come la casta attuale, non hanno mai fatto un c@zzo nella vita. Questi non hanno capito cos'é il progresso e la democrazia. Il popolo deve ritornare a prendersi il suo potere democratico eliminando tutte le caste ed eleggere il suo presidente della repubblica.

lenzed

Dom, 29/05/2016 - 12:00

Magari! Viva l'Italia! Viva il Re!

agosvac

Dom, 29/05/2016 - 12:46

Se la nostra fosse una Repubblica Presidenziale o semi presidenziale, allora , forse, ma molto forse, andrebbe anche bene. Ma è una repubblica Parlamentare dove il Capo dello Stato è eletto dal Parlamento e non dal popolo italiani. Ed allora meglio sarebbe una monarchia costituzionale. Almeno il Re non sarebbe eletto e saprebbe fare il suo mestiere fin dalla nascita cosa che un Presidente designato dalla maggioranza del Parlamento non può certamente fare. Tra l'altro il Re rappresenterebbe tutta la Nazione mentre il Presidente rappresenta solo chi lo ha designato cioè chi ha l'eventuale maggioranza in Parlamento!!!

Una-mattina-mi-...

Dom, 29/05/2016 - 12:56

Dalla finta democrazia ad un regime monarchico, può essere, di sicuro peggio di così non si può fare

gianrico45

Dom, 29/05/2016 - 13:35

Dopo aver avuto una repubblica con tanti reucci e principini, poterebbe anche essere accettato,pur che non sia di Casa Savoia.

blackindustry

Dom, 29/05/2016 - 13:39

@ trifus Giusto. Purtroppo.

DIAPASON

Dom, 29/05/2016 - 14:16

Sarebbe la soluzione a questo degrado morale sociale ed economico.

Ritratto di gian td5

gian td5

Dom, 29/05/2016 - 14:21

Se fosse un Asburgo andrebbe bene anche a me, anche volendo dimenticare la storia scellerata dei Savoia della prima metà del secolo scorso non possiamo dimenticare episodi che ancora gridano vendetta, tanto per citarne alcuni: obbligo per gli Ebrei di potare una stella gialla cucita sul vestito, Amedeo VIII, 1430 Sacco di Genova: Vittorio Emanuele, 1849 complice Lamarmora. Moti di Milano: Umberto I, 1898 complice Bava Beccaris Massacro di Pontelandolfo e Casalduini: Vittorio Emanuele II, complice Pier Eleonoro Negri ...........

Giorgio Rubiu

Dom, 29/05/2016 - 15:01

Una Monarchia istituzionale,come quella Britannica,che possa esprimere opinioni ma non interferire con i lavori del parlamento e del Primo Ministro,sarebbe più accettabile e meno dannosa di quanto siano stati alcuni Presidenti della Repubblica italiani.Il "termine e mezzo" di Napolitano ha fatto carte false pur di far "cadere" un governo legittimo e ci ha imposto tre governi non eletti dal popolo.La Regina Elisabetta II non avrebbe potuto farlo! Non ho simpatia per la Monarchia ne per i Savoia; ma,se Monarchia deve essere,preferirei che fossero gli Aosta.

Bellator

Dom, 29/05/2016 - 15:11

Ma un re, con tre Governi,illegittimi ed abusivi ,ha Governato in questo ultimo tempo.

Giorgio Rubiu

Dom, 29/05/2016 - 15:13

La "profezia" non è poi così assurda quanto potrebbe sembrare.Chi avrebbe mai detto che dopo tanti decenni di dittatura del Generale Francisco Franco (El Caudillo) la Spagna sarebbe ridiventata Borbonica? Nessuno di quelli che, come me,sono vissuti all'epoca della Guerra Civile Spagnola e degli eventi bellici successivi,avrebbe mai pensato a tale possibilità. Probabilmente nemmeno i Borboni stessi!

alfa553

Dom, 29/05/2016 - 16:30

E poi indole c'e' una monarchia si e sempre dimostrata imparziale e corretta come poi lo fu la nostra ,che aveva un re antifascista ma rispettoso delle regole e quando ne abbe l'occasione se ne libero.Quindi ben venga.. i re hanno una taratura che mai avrà un matterello o altri,e anche vero che a tanti livelli bassi si e arrivati con parlamenti di qualità da bancarella rionale.

nopolcorrect

Dom, 29/05/2016 - 17:25

Ah, beh...se lo ha previsto Padre Pio...comunque certamente sarebbe stato meglio se fossero rimasti i Savoia, sia pure acciaccati. Avrebbero dato un senso di continuità risorgimentale alla nostra storia. E ora non avremmo Papa Mattarella e la Papessa Boldrini a far concorrenza a Papa Bergoglio.

nopolcorrect

Dom, 29/05/2016 - 17:28

Ah, beh...se lo ha detto Padre Pio...comunque sarebbe stato molto meglio se fossero rimasti i Savoia a dare un senso di continuità risorgimentale alla nostra storia. E oggi non dovremmo lamentare la scialba presenza di Papa Mattarella e quella ridicola della Papessa Boldrini a far concorrenza a Bergoglio.

un_infiltrato

Dom, 29/05/2016 - 17:59

Leggo e mi scompiscio. Non facevo una scompisciata così lunga dal referendum del 1948.

19gig50

Dom, 29/05/2016 - 18:15

Io non c'ero ma, chissà se i comunisti, allora come oggi, non abbiano combinato imbrogli nella conta dei voti!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Dom, 29/05/2016 - 19:16

Se si può parlare di fantasmi e di extraterrestri ci stanno anche i deliri sul ritorno della monarchia... purchè rimangano barzellette da bar. Il referendum di 70 anni fa ha messo fine alla discussione. Punto.

profpietromelis...

Dom, 29/05/2016 - 19:35

Visti i presidenti della Repubblica che abbiamo avuto, tutti espressione della lotta tra partiti e perciò non rappresentanti la volontà diretta degli italiani, ma le camarille dei partiti, meglio avere uno che al Quirinale non dipenda dai partiti. Ma si potrebbe avere una sorta di monarchia non ereditaria facendo eleggere il capo dello Stato dal popolo cn una maggioranza qualificata di 2/3. E se non si raggiunge? Alla fine la si raggiungerebbe.

Ritratto di GiovanniBagheria

GiovanniBagheria

Dom, 29/05/2016 - 19:43

L a repubblica e' nata dopo la sconfitta bellica è una guerra civile, sotto un governo militare straniero d'occupazione, per imbrogli elettorali nel sangue dei martiri di NApoli,,per la decisione del Re di partire dopo un golpe repubblicano, evitando una nuova guerra civile. La repubblica e' ruberie della casta, mancanza di senso dello Stato, sottomissione a Bruxelles e ai poteri forti, invasione islamica. Prego Iddio che si avveri la profezia di Padre Pio sugli Aosta come nuova dinastia regnante. W l'Italia ! W Il Re! W la Monarchia!

Marcello.Oltolina

Dom, 29/05/2016 - 20:34

Scegliamone uno che almeno non scappi.

manente

Dom, 29/05/2016 - 21:09

Una Monarchia Costituzionale è certamente meglio di una finta Repubblica in cui un cialtrone qualunque, per di più ex-comunista, eletto presidente si mette in testa di fare il re, non a garanzia della Costituzione, ma contro di essa. Roba da plotone di esecuzione.

capitanuncino

Dom, 29/05/2016 - 21:42

C'è una cosa da dire, il RE è un professionista che è stato allevato ed istruito fin dalla culla a fare il Capo di Stato, gli eletti sono dilettanti allo sbaraglio spinti da ambizioso arrivismo. Naturalmente questo non vale né sempre né per tutti...ma tanto per dirne una......

Tino Gianbattis...

Dom, 29/05/2016 - 22:00

Balle l'ultimo re si è fatto tumulare con i sigilli sotto le ascelle quindi storia finita con gli svoia! Riportano anche i 91miliardi di lire che si sono portati via aggiornati a oggi?

massimopa61

Lun, 30/05/2016 - 01:14

È davvero sorprendete che in tanti rabbrividiscono all'idea del ritorno della Monarchia, e sempre in tanti, gli stessi, quando vogliono sottolineare l'inadeguatezza delle istituzioni italiane, portano ad esempio, giustamente, le più moderne democrazie europee che - senti senti - sono tutte Monarchie! (Spagna, Svezia, Regno Unito, Olanda, Danimarca, Lussemburgo, Norvegia). Non è la forma di governo che deve preoccupare ma gli individui che la rappresentano: una Repubblica democratica in mano ai ladri è un dramma, lo sappiamo bene, una Monarchia guidata da un Re onesto circondato da persone oneste sarebbe invece una grande opportunità.

brunog

Lun, 30/05/2016 - 02:20

Alla fine gli italiani finiscono sempre fregati indipendetemente che a governare siano un re o un presidente.

seccatissimo

Lun, 30/05/2016 - 08:24

L'esperienza e la storia ci hanno dimostrato che la monarchia in Italia non funziona in favore del popolo ma solo ed unicamente nell'interesse del monarca, di una casta di nullafacenti e degli amici di questi, peggiore della casta dei parassiti che attualmente si sono impadroniti abusivamente del potere. Non ci sono né dubbi, né attenuanti perché i re della dinastia dei savoia sono stati i più vergognosi i più schifosi, i più vigliaccamente falsi, i più prepotenti, i più stupidamente guerrafondai, i più antidemocratici e per il popolo italiano i più dannosi regnanti di tutta l'Europa!

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Lun, 30/05/2016 - 08:50

Finalmente una proposta diversa! Oggi abbiamo Napolitano :per dare dignità al ruolo si debbono dimenticare le sue posizioni mortificanti durante l'invasione sovietica in Ungheria. Meglio un Re che certo non farebbe di peggio e costerebbe molto meno al Paese. (vedi Inghilterra)

Gianfranco Rebesani

Lun, 30/05/2016 - 09:14

Rispetto le "speranze" del sig. Sacchi, ma se la sua anagrafe è abbastanza avanzata (come la mia)ricorderà certamente una vecchia canzone che all'inizio dice : Illusione...dolce chimera sei tu.. Se non la conosce, aspetti pure 10 anni e poi ne capirà mil significato.

Ritratto di Patriota.

Patriota.

Lun, 30/05/2016 - 10:13

Ma quanto ho riso nel leggere l'affermazione " [...] lo dice Padre Pio "... Ma che modo di argomentare è? Per giunta osano profetizzare? Costoro non hanno ancora capito che prima di abrogare l'art. 139 bisogna fare propaganda, bisogna " evangelizzare "! Invece si chiudono su internet, parlando solo di questioni dinastiche ( ancora, nel terzo millennio! ) e ogni tanto si fanno vedere parlando sempre delle stesse cose ( infatti non ho capito ancora quali sono gli altri "tabù " ). Personalmente tra una monarchia costituzionale ( ideale ) ed una repubblica parlamentare ( come quella italiana ) preferisco la prima, ma non voglio che da guida ci siano loro. Io nei loro discorsi sento solo parole buttate al vento e, nel frattempo, i discendenti della Casa Savoia pensano ai loro " conti ".

arkangel72

Lun, 30/05/2016 - 10:26

@GiovanniBagheria: concordo pienamente! La repubblica l'hanno voluta gli americani ricattatori e non gli italiani! Prego insieme a te San Pio. Aimone d'Aosta sarà il futuro Re.

Ritratto di yuriilgiuliano

yuriilgiuliano

Lun, 30/05/2016 - 11:05

Di sicuro il ritorna della Corona in italia (in piccolo volutamente) non creerebbe scompiglio nella politica e tra la gente, avendo avuto in questi ultimi anni una dittatura di sinistra(napolitano docet!!), effettiva e pur anche maldestra. Una Monarchia costituzionale sarebbe sempre meglio del regime attuale:

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 30/05/2016 - 11:07

Sognatore66... chi l'avrebbe detto 20 anni fa che avremmo avuto non uno, ma tre colpi di Stato (Monti, Letta, Renzi), la sospensione della democrazia (dal 2011), l'impossibilità di votare, un Presidente della Repubblica rieletto due volte, due papi in Vaticano, un papa filoislamico, una filoislamica presidente della Camera, invasioni di africani spacciate per migrazioni e agli invasori l'attribuzione del termine aulico "migrante"? Ecc.. ecc.. La monarchia o una dittatura di destra, arriveranno a furor di popolo... basterà continuare a far agire le sinistre in Italia ancora per due/tre anni.

Duka

Lun, 30/05/2016 - 11:17

Personalmente spero che molto molto prima sparisca il "colle" come istituzione. Se l'Europa NON sparisce a breve, l'Italia sarà, semmai, un governatorato. Esattamente come negli Stati Uniti D'America-

Beaufou

Lun, 30/05/2016 - 11:46

Òspio! Dite subito a Emanuele Filiberto di prenotare uno stage a Buckingham Palace. In dieci anni s'impara bene anche il mestiere di re... Con un po' di buona volontà, beninteso: non è mica come imparare il mestiere di presidente del consiglio, per cui bastano due settimane di campo scout e un paio di mesi da "dirigente" (òrcocàn!) nell'azienda paterna. Ahahah.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 30/05/2016 - 14:45

Loudness: e sarei io il sognatore? Almeno non ho i tuoi incubi...

macchiapam

Gio, 02/06/2016 - 12:55

Un ritorno alla monarchia è certamente auspicabile, ma di fatto poco probabile, non foss'altro che per la scarsa levatura dei possibili candidati al trono. Il solo personaggio idoneo e d'alto livello è il duca d'Aosta; ma è fuori gioco, a meno che Vittorio Emanuele e suo figlio non decidano spontaneamente di mettersi da parte: cosa improbabilissima.