Lynlee, la bimba nata due volte. Estratta per asportarle un tumore, poi rimessa nel grembo

Quando era ancora nella pancia della mamma, i medici hanno scoperto che aveva un tumore, così hanno deciso di estrarla dal lutero per salvarle la vita

Lynlee è nata due volte, la prima quando dopo sole 23 settimane di gestazione è stata estratta dall'utero, la seconda quando è venuta alla luce dopo un parto cesareo.

La storia di questa bimba è una storia di coraggio e speranza. I medici del Children's Hospital di Houston, quando la piccola era ancora nella pancia, si sono accorti che aveva un tumore e se glielo avessero lasciato sarebbe morta. ​La madre, Margaret Boemer, ha raccontato che, durante un'ecografia di routine alla 16esima settimana di gestazione, i medici avevano scoperto che il feto aveva un raro tumore chiamato teratoma sacrococcigeo. Così i genitori hanno deciso di sottoporla ad un'operazione molto delicata che la maggior parte delle volte complica le cose piuttosto che risolverle.

Ma questo non è stato il suo caso. Perché Lynlee ce l'ha fatta. La piccola, dopo essere stata estratta dal lutero, è stata reinserita nel grembo materno e ha continuato a crescere tranquillamente. Dopo 12 settimane dall'operazione, finalmente, è venuta alla luce con un parto cesareo.

Il tumore che minacciava la vita di Lynlee si sviluppa dal coccige e colpisce prima della nascita in media un nato su 35mila. "La situazione era grave - ha spiegato il co-direttore del Texas Children's fetale center, Darrell Cass -. A 23 settimane di gestazione, il tumore era diventato quasi più grande del feto stesso e stava danneggiando le funzioni cardiache della bimba. Da qui la decisione di effettuare un intervento d'emergenza di chirurgia fetale".

Date le dimensioni del tumore, l'operazione di LynLee è stata delicatissima. "I chirurghi hanno dovuto estrarre il feto - continua il co-direttore -. E' stato tenuto sospeso in aria, mentre il liquido amniotico fuoriusciva. Era una situazione drammatica". Come riporta Tgcom.24, durante l'intervento, il cuore di LynLee si è quasi fermato prima che il cardiologo riuscisse a stabilizzarne il battito. Fortunatamente poi, tutto è andato per il verso giusto: il tumore è stato rimosso, il feto reinserito in grembo e l'utero ricucito.

Oggi, la piccola sta bene, anche se dopo otto settimane dalla sua nascita è stata sottoposta ad un'altra operazione chirurgica. "LynLee, infatti, aveva ancora una parte della massa tumorale - racconta il medico -. Questa bimba è nata due volte e nonostante tutto sta benissimo. Ora ha quasi sette anni ed è in perfetta salute".