La madre di Pamela: "I responsabili devono soffrire lentamente fino alla morte"

La mamma della 18enne uccisa e fatta a pezzi sfoga tutta la sua rabbia sulla pagina Facebook della figlia

È un dolore indescrivibile quello che sta provando in queste ore la mamma di Pamela Mastropietro, la 18enne romana uccisa, fatta a pezzi e gettata in fosso all'interno di due valigie.

Alessandra Verni è la madre di Pamela Mastropietro, la ragazza di 18 anni scomparsa lunedì scorso da una comunità per tossicodipendenti e ritrovata morta ieri nella campagna di Pollenza, in provincia di Macerata. L'omicidio della giovane è forse tra i più atroci degli ultimi anni. Pamela è stata infatti uccisa e poi fatta a pezzi. Il suo corpo è stato ritrovato all'interno di due trolley gettati in un fosso e notati da un passante.

La mamma della 18enne sceglie la pagina Facebook della figlia per dare sfogo a tutta la sua rabbia: "Spero e prego che giustizia sia fatta - si legge - Quello che le hanno fatto è indescrivibile e così crudele che spero di vederli soffrire lentamente fino alla morte. Ti amo...tua mamma". Messaggio a cui seguono tre cuori rossi e diversi commenti. Al momento le forze dell'ordine stanno vagliando la posizione di un 29enne nigeriano, senza permesso di soggiorno e con diversi precedenti.

Commenti

precisino54

Gio, 01/02/2018 - 16:24

Mi ripugna pensare che qualcuno possa avere fatto quello scempio sul corpo di un essere umano, è fuori dalla mia possibilità di comprensione; allo stesso modo non trovo un pena sufficiente per chi si sia macchiato di tale orrendo delitto; unica cosa riesco a pensare: dare l'immondo "essere" nelle mani dei familiari per dare loro modo di sfogare i più bestiali e primordiali istinti.