La Mafia minaccia l'Isis, Gambino: "Chi vive qui può sentirsi sicuro..."

Un nemico inedito per i jihadisti dell'Isis. La mafia è pronta a difendere New York dagli attacchi dell'Is. Ne è convinto Giovanni Gambino, figlio di un boss della criminalità organizzata della Grande Mela

Un nemico inedito per i jihadisti dell'Isis. La mafia è pronta a difendere New York dagli attacchi dell'Is. Ne è convinto Giovanni Gambino, figlio di un boss della criminalità organizzata della Grande Mela, il quale avverte: se i jihadisti hanno in programma di attaccare New York, dovranno fare i conti con la mafia siciliana, pronta a fare la sua parte per fermare gli uomini del Califfato e per proteggere i cittadini. Secondo Gambino, l'organizzazione criminale ha un controllo migliore degli enti di sicurezza tradizionali come l'Fbi o il Dipartimento di Sicurezza, e nessun limite dalla legge. "Il mondo è pericoloso - ha spiegato - ma le persone che vivono nei quartieri di New York dove ci sono collegamenti con i siciliani dovrebbero sentirsi al sicuro".

Il messaggio di Gambino arriva una settimana dopo le dichiarazioni di un ex agente dei servizi che in un'intervista a Panorama ha affermato: "L’Italia riesce a proteggersi dagli attacchi terroristici in soli due modi: l’elaborazione precisa dei ‘segnali deboli’ che permette intercettazioni mirate e interventi preventivi, e con la mafia".

Commenti
Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 24/11/2015 - 07:56

anche senza andare a NY la mia recente esperienza in quel di Napoli mi ha fatto notare come in giro non si vedano gruppi di islamici o di altra etnia come in altri posti in Italia. Sono convinto che l'organizzazione territoriale della città partenopea da parte della Camorra non tolleri intrusioni di qualsivoglia altra forza e sappiamo che i camorristi sanno farsi rispettare ben al di là ella legge cui sono tenuti gli Organi di Polizia. Tutto il male dunque non viene per nuocere....specie come ora che è in gioco la nostra sopravvivenza!