Tra malattie "mirate" e sindacati il 12% dei vigili di Roma evita ogni giorno di lavorare

Nella Capitale i vigili urbani si ammalano il 26% in più rispetto ai colleghi milanesi, facendo mancare oltre 340 uomini utili per la sicurezza di Roma

I vigili romani non devono godere di ottima salute. O, almeno, questo è quanto si deduce quando si viene a sapere che oltre il 12% dei vigili è quotidianamente assente dal lavoro. Come scrive il Corrierre della sera "oltre il 12 per cento del totale assenti (741 su circa 6000) ogni giorno fra permessi sindacali, malattia e legge 104 (per assistenza a familiari malati o disabili)".

E come se ciò non bastasse, e senza citare il caso clamoroso di Capodanno, quando ci sono stati vigili che sono andati a donare il sangue con il solo scopo di rimanere a casa dal lavoro, le assenze sono salite al 20%, con "341 malati ogni giorno (5,71% del totale) con un tasso di assenze per questa voce addirittura superiore al 26% ai colleghi milanesi (meno del 4,5%)".

Lo scorso 11 marzo, Ignazio Marino ha annunciato un nuovo progetto sviluppato insieme all'Inps per "passare al setaccio i certificati di malattia".

Commenti

maurizio50

Sab, 14/03/2015 - 12:16

Non lo si scopre oggi che Roma è la capitale dei lazzaroni! E gli altri, cioè NOI, pagano!!!!!!

jeanlage

Sab, 14/03/2015 - 12:41

Sicuramente è il clima freddo, nebbioso e nevoso di Roma che fa ammalare di più del clima temperato con le famose ottobrate milanesi ed il ponentino meneghino.

jeanlage

Sab, 14/03/2015 - 12:48

Il 12% non va a lavorare, il 38% va al bar in divisa ed il 50% dorme in ufficio.

rampy

Sab, 14/03/2015 - 13:19

Il raffronto andrebbe fatto con gli altri comunali romani. Mi chiedo ogni giorno li denigrate e li delegittimate, perchè semplicemente non si procede all'abolizione di questa categoria? Un mix tra l'impiegato comunale e il poliziotto. Non credo che gettare continuamente fango su una categoria sia molto positivo, alla fine anche chi lavora e ogni giorno rischia la pelle per tutelare gli altri, senza avere le tutele che hanno i poliziotti veri, finirà per adeguarsi al volere popolare.

nonnoaldo

Sab, 14/03/2015 - 13:21

Sono stati assunti solo perchè dessero il loro voto, l'accordo non prevedeva che dovessero anche lavorare.

chiara 2

Sab, 14/03/2015 - 13:57

jeanlage...esattamente come tu asserisci, condivido in pieno

chiara 2

Sab, 14/03/2015 - 13:58

rampy...ma dove li vede lei questi che rischiano la vita???!!!

rampy

Sab, 14/03/2015 - 15:43

Nicolò Savarino è uno dei tanti, ma credo che il nome non vi dica nulla. Basta guardare la rilevazione di sbirri picchiati per vedere che molti fanno il loro dovere. Quanto alle raccomandazioni nella P.A. comprese le forze di polizia dello stato ritengo che sia la norma. Quanto ai vigili come istituzione sono convinto, per il fatto che la figura è obsoleta, che siano da abolire, per quanto mi riguarda partirei con una raccolta firme finalizzata ad una proposta di legge. Al di la di questo sono per l'obiettività non per la denigrazione.

angelomaria

Gio, 26/03/2015 - 09:18

L'ITALIETTA DEI FURBILO SCHIFO NON SI FERMA PIU'MANDATELI A CASA FACCIANO POSTO AI SANI A NON FITTI PER LAVORARE