Malore fatale in campo, muore calciatore 44enne

Tragedia al campionato Over 35, si accascia al suolo dopo essere stato colpito da una pallonata, inutili i soccorsi per una guardia giurata potentina

Malore fatale in campo durante la partita per il campionato locale degli Over 35. Potenza piange il 44enne Francesco Sanchirico. È accaduto nel pomeriggio di sabato scorso a Paterno, nel Potentino.

Il calciatore, con un passato nelle serie minori lucane sia in campo che in panchina come allenatore, s’è accasciato al suolo dopo aver subito una pallonata durante una normale fase di gioco. Sanchirico, 44 anni, guardia giurata, sposato e padre di quattro figli, dopo il contatto con la sfera, si sarebbe prima rialzato per rassicurare i compagni sulle sue condizioni e poi, dopo qualche minuto, avrebbe perso i sensi accusando problemi respiratori.

Nonostante i soccorsi immediati, come riporta il Quotidiano del Sud, il 44enne non ha più ripreso conoscenza e l’intervento del 118 non è bastato a salvargli la vita. I sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Non è la prima tragedia a funestare i campionati minori e, in particolare, il torneo riservato agli atleti più maturi, quello degli Over 35. Poco più di un mese fa, ancora una volta in Basilicata, a perdere la vita sul campo di calcio fu il 50enne Paolo Carleo, residente ad Auletta (in provincia di Salerno). Il dramma, verificatosi nel mese di febbraio, quando l’uomo accusò un malore durante il secondo tempo. Nonostante l’intervento d’una eliambulanza e l’impegno dei soccorritori, non ci fu nulla da fare. E prima ancora, a Trecchina nel potentino, a novembre del 2015, perse la vita il 55enne Nicola Papaleo che – rientrato negli spogliatoio fra il primo e il secondo tempo – accusò un malore che gli stroncò la vita.