Malore sul treno: gli agenti lo soccorrono e lui li aggredisce

Denunciato un tossicodipendente a Salerno. L'uomo, sotto gli effetti delle sostanze stupefacenti, ha sferrato un calcio a una poliziotta

Accusa un malore in treno e dopo essere stato soccorso aggredisce gli agenti. Denunciato un 31enne a Salerno.

I fatti si sono svolti all’interno della stazione ferroviaria della città campana. Tutto è cominciato dalla segnalazione relativa a una persona colta da malore su un treno che percorre la tratta metropolitana tra il centro e l’immediata periferia.

Sono così intervenuti gli agenti della sottosezione locale della Polfer insieme al personale medico del 118. All’interno di un vano adibito a toilette del treno, hanno rinvenuto un uomo sdraiato in terra. Al suo fianco c’era una siringa vuota. È stato subito soccorso e, quindi, caricato sull’ambulanza che lo ha portato immediatamente in ospedale.

Ma qui il 31enne è andato in escandescenze. Già aveva tentato di fare del male ai medici e paramedici che lo avevano soccorso. Si dimenava e cercava, obnubilato dall’effetto degli stupefacenti, di sottrarsi alle cure mediche. Così, nell’impeto della rabbia, ha dato un calcio a una poliziotta, colpendola a una spalla. L’agente ha dovuto far ricorso alle cure mediche. Le è stata riscontrata una contusione che guarirà in cinque giorni di convalescenza. Per il 31enne, invece, è scattata la denuncia a piede libero. Risponderà delle accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?