Malpensa, i sindacati protestano: "Le valigie perdono sangue"

Il fenomeno si ripete da quattro mesi e a essere coinvolti sono i bagagli provenienti dal Nordafrica

"Il primo caso si è verificato a giugno. All’inizio pensavamo fosse legato al Ramadan. Poi abbiamo visto che il fenomeno continuava. L’ultimo episodio è avvenuto l’altro ieri. Sono già 30 i casi accertati. I passeggeri trasportano la carne per uso personale oppure commerciale. Questa viene congelata all’interno della valigia. Dopo alcune ore però si scongela e inizia a perdere sangue", dichiara una Rls (Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza). Il risultato è valigie che perdono sangue e stive dall'aria irrespirabile.

Da quattro mesi su alcuni voli provenienti dai paesi del Nordafrica vengono trasportati illegalmente generi alimentari, in particolare carne, diretti all’aeroporto di Malpensa. Il sindacato CUB Trasporti ha diramato un comunicato in cui ha denunciato il fenomeno e le condizioni igieniche dei lavoratori addetti alla fase di apertura delle stive degli aeromobili e dello sbarco dei bagagli.

Dopo alcuni episodi è stata stabilita una procedura: "Bisogna interpellare la Sanità aerea che accerta l’episodio. Una volta segnalata la situazione vengono fornite attrezzature specifiche come guanti e tute speciali per procedere con il lavoro", continua la Rls. "Secondo la Sanità aerea il problema deve essere affrontato dal Veterinario Aeroportuale visto che si tratta di carne".

Le procedure sono però molto lunghe. Occorrono infatti circa quattro ore per bonificare l'aereo. Per evitare di bloccare per così tanto tempo un aereo le pulizie vengono effettuate non seguendo il protocollo stabilito ma questo sistema mette a rischio la salute dei passeggeri e degli addetti al lavori: "I rappresentanti di compagnia, pur di non sollevare il problema e perdere tempo, molte volte puliscono al posto nostro. Usano solo uno straccio e un detergente. Tolgono l’odore del sangue con qualche spruzzata di profumo. Noi ci rifiutiamo. Non si pulisce il sangue con l’acqua di colonia", racconta ancora la Rls.

Secondo la Rls il problema nasce negli aeroporti di partenza: "Al Cairo permettono di trasportare carne senza far rispettare le norme. Oltre a un problema igienico, rischia di diventare anche un problema di sicurezza". La Sea, l'ente che si occupa della gestione aeroportuale, è stata avvertita della situazione e ha replicato: "Noi non abbiamo competenze. Dal 2013 non ci occupiamo più delle operazioni di scarico dei bagagli. Il problema parte a monte visto che la carne non può essere trasportata. Servono maggiori controlli. Capitano questi episodi soprattutto in estate quando la gente viaggia di più. Possiamo solo scrivere alle compagnie. Noi ci occupiamo delle infrastrutture dell’aeroporto. La gestione dello sbarco dei bagagli spetta a delle società esterne".

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 10/10/2016 - 19:53

Queste cose possono succedere solo con i nordafricani...e al diavolo il razzismo.

cgf

Lun, 10/10/2016 - 20:32

occorrerebbe individuare i responsabili ai quali la compagnia aerea dovrebbe addebitare il fermo aeromobile, nel frattempo che venga tutto bonificato bisognerebbe farli attendere in una stanza insieme a tutti gli altri passeggeri in attesa della valigia e... chiudere a chiave la porta.

Una-mattina-mi-...

Lun, 10/10/2016 - 21:27

IL PAPA HA DETTO CHE DOBBIAMO IMPARARE DA LORO, IN QUANTO HANNO TANTO DA INSEGNARE.

magnum357

Lun, 10/10/2016 - 22:25

problema molto semplice da risolvere: visto che è vietato, si aprono le valige e si toglie la carne e la si butta anche perchè poi diventa pericolosa da mangiare !!!!!!!

mariod6

Lun, 10/10/2016 - 22:59

Il caprone autoctono è molto più saporito di quello italiano. Se poi ti porti il caprone di casa, non lo hai neppure pagato. Se poi qualche decina di migliaia di persone crepano per un'epidemia di qualche malattia strana alla quale i migranti sono immuni, chi se ne frega. Nessuno ha la competenza. Provate a entrare in Arabia Saudita con una scatoletta di fagioli in valigia, se va bene la buttano se va male la mettono in quarantena e a te ti cacciano in galera. E poche storie!!! A Malpensa non c'è mai uno che sia responsabile di qualcosa, la decisione spetta sempre ad un altro. Se alle compagnie aeree facessero una multa di 50.000 euro per ogni valigia che piscia sangue, non ne arriverebbero più.

Raoul Pontalti

Mar, 11/10/2016 - 02:34

Il Regolamento (CE) n. 206/ 2009 della Commissione vieta tassativamente l'importazione al seguito dei viaggiatori anche per solo uso personale di carni, prodotti a base di carne, latte, latticini e prodotti caseari di provenienza extracomunitaria (e ciò a motivo della prevenzione dell'afta epizootica) e i contravventori vanno sanzionati amministrativamente e perseguiti penalmente. Non dovendosi eseguire diagnosi di alcun tipo e bastando il riconoscimento meramente visivo da parte del personale di dogana nei casi mentovati (borse piene di carne) di prodotti alimentari proibiti il veterinario di frontiera può continuare a dormire. I prodotti sequestrati vanno distrutti con i loro contenitori (le valige). La disinfezione delle stive non presenta difficoltà, naturalmente va preceduta da lavaggio e detersione. Gli italici impiegati degli aeroporti imparino a lavorare!

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Mar, 11/10/2016 - 07:23

chiacchere, solo chiacchere, bla...bla...bla.. Ci sono le leggi basta applicarle!! I bagagli hanno un padrone ben identificabile. Quindi basta procedere al sequestro/confisca della merce, multa da 3.000 a 5.000 per Kg. sanzione per contrabbando di merce vietata, addebito per i danni subiti. totale, quando ti va bene di costa 50.000 euro. Naturalmente stai in galera fino a quando non si è risolto il pagamento. Prova a farlo in Australia o USA o anche Cina poi vedi cosa ti succede.....

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Mar, 11/10/2016 - 07:27

segue/ In Italia si protesta, si piagnucola, si va dai sindacati.. chi bazzica Malpensa, si sarà accorto certamente che, gli addetti ai bagagli, sono quasi tutti dei nordafricani... ma di che si lamentano??!!?? AGIRE BISOGNA, NON CHIACCERARE!!!!

ilario1961

Mar, 11/10/2016 - 07:58

Valige sospette? Si sequestrano, e dopo processo si restituiscono ai legittimi proprietari... visto i tempi della giustizia Italiana, siccome contengono pezzi di cadavere, sarebbe utile sapere se questo è umano o animale.

Lotus49

Mar, 11/10/2016 - 08:17

L'ENAC potrebbe sospendere la licenza di volo sul nostro territorio alle compagnie che tollerano l'illegalità.

routier

Mar, 11/10/2016 - 08:25

Questo trasporto illecito si può facilmente scongiurare sequestrando le valige e multando pesantemente i responsabili. Quando c'è di mezzo la salute e l'igiene pubblica la tolleranza zero è d'obbligo!

chebarba

Mar, 11/10/2016 - 08:33

che schifo.... per tutti i gonzi lombardi che vanno a mangiare il kebab e all you can eat .... magari certe schifezze le mangiasse chi le trasporta gli viene un bel gagotto o speriamo peggio

01Claude45

Mar, 11/10/2016 - 08:47

Si DEVONO sequestrare e gettare tutti i bagagli che presentano il problema. Inoltre la Compagnia aerea ha la possibilità di VERIFICARE all'imbarco quanto contenuto nei bagagli. Di fronte a ciò si si butta TUTTO al macero.