Maltempo, allerta rossa in Emilia Romagna: paura per i fiumi in piena

Secondo un'analisi di Coldiretti, 1,2 milioni di famiglie sono a rischio alluvione. Allerta anche i Veneto, Toscana e Lombardia

È scattata l'allerta maltempo. Le piogge previste per la giornata di oggi e domani su tutta la Toscana, l'Emilia Romagna e il Veneto aumentano il rischio di dissesti idrogeologici e idraulici.

In Emilia Romagna oggi è allerta rossa, dato che una nuova perturbazione porterà maltempo sulle regioni settentrionali dell'Italia, con forti piogge e temporali. La protezione civile ha diramato anche un avviso anche per Veneto, dove l'allerta è arancione, e Lombardia, Toscana, Lazio, Abruzzo e Basilicata, dove il bollino è giallo.

A fare paura sono soprattutto i fiumi in piena, alcuni dei quali sono già esondati nelle scorse ore: i danni più seri si sono registrati in Valdarda e in Valtidone, con l'uscita di canali e torrenti, che hanno provocato l'allagamento di strade, case e persino della piazza del comune di Caleddasco. Sul posto vigili del fuoco e uomini della protezione civile stanno lavorando per rafforzare gli argini dei bacini e dei fiumi e per aiutare le persone in difficoltà. A Rottofreno, il sindaco ha avvisato i cittadini, come riportato dal Corriere della Sera, di non avvicinarsi alle zone fluviali, perché "a causa dell’intensità delle precipitazioni si è formata una piena molto significativa del torrente Tidone, che attraverserà nelle prossime ore il territorio del Comune di Rottofreno".

Fiumi in piena anche nel Modenese, che ha chiesto aiuto al Dipartimento nazionale della protezione civile, per affrontare l'emergenza maltempo: 120 volontari si sono mobilitati, per moniterare gli argini del Panaro e del Secchia, tra il Modenese e il Reggiano.

Secondo un'analisi di Coldiretti, le famiglie a rischio alluvione in Emilia Romagna sono 1,2 milioni. Secondo Coldiretti, l'emergenza maltempo "ha già provocato, per la pioggia intensa e le esondazioni, allagamenti nelle campagne e delle abitazioni rurali con aziende isolate e danni alle coltivazioni per milioni di euro". La Regione ha diramato un avviso, raccomandando ai cittadini di prestare attenzione e mantenere "comportamenti prudenti".