Il maltempo flagella Livorno. Ed è già rimpallo sulle colpe

Il sindaco Nogarin: "Non siamo stati avvisati". Ma l'assessore ribatte: "Sistema d'allerta adeguato. Infatti Pisa ha reagito bene"

Il solito gioco del rimpallo delle responsabilità. La scena si ripete anche a Livorno, città devastata dal maltempo e dall'alluvione che hanno ucciso almeno sei persone. Il sindaco Filippo Nogarin ha denunciato: "Non ci aspettavamo questa situazione perché l'allarme dato dalla Protezione civile era arancione, invece ci siamo svegliati così. Dobbiamo smettere di gestire le situazioni per emergenze invece dobbiamo porci su un piano di prevenzione". Il primo cittadino del Movimento 5 Stelle ha poi sostenuto che "se ci fosse stata prevenzione", la tragedia si sarebbe potuta evitare.

Eppure però a contraddire Nogarin è intervenuta l'assessora della Regione Toscana all'Ambiente e protezione civile, Federica Fratoni. Che ha risposto: "Il sistema di allerta era adeguato alla natura dell'evento e ha funzionato perfettamente, comunicato fin dal primissimo pomeriggio del 9 settembre ai sindaci e alle amministrazioni. Mi pare che il sindaco Nogarin stia, nei fatti, cercando di alimentare polemiche per addossare responsabilità che non ci sono".

E poi ancora: "Non a caso il Comune di Pisa, che ha ricevuto le stesse comunicazioni, ha messo in atto tutti meccanismi previsti di alert system, dai messaggini alle mail alle telefonate ai numeri fissi".

Intanto, la Procura di Livorno ha avviato indagini sui danni provocati dal nubifragio di oggi.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 10/09/2017 - 18:01

Un classico. Sempre colpa degli altri.

Miraldo

Dom, 10/09/2017 - 18:09

I sindaci del M5S dovrebbero dare tutti le dimissioni per le loro incapacità.................

fgerna

Dom, 10/09/2017 - 18:30

Bastava guardare un qualsiasi telefonino Android che nella home page dove c'' l'icona METEO dava allerta meteo rossa

Ritratto di orailgo38383838

orailgo38383838

Dom, 10/09/2017 - 18:36

M5S ancora una volta incompetenti e incapaci

Ritratto di italiota

italiota

Dom, 10/09/2017 - 19:04

In italia abbiamo la...PROTEZIONE INCIVILE !!! che pensa solo al magna-magna

T-800

Dom, 10/09/2017 - 19:19

La colpa è di chi non fa manutenzione dei letti dei fiumi, dei torrenti, dei canali di scolo, dei tombini... ma si sa mancano i fondi per pagare chi la fa, mentre i soldi per accogliere gli extracomuitari ci sono sempre!

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 10/09/2017 - 19:35

ma come sarebbe a dire rimpallo sulle colpe? non è colpa della raggi?

novate57

Dom, 10/09/2017 - 22:09

il sindaco si arrampica sugli specchi....arancione o rossa....quando c'e' l'allerta bisogna prepararsi comunque all'emergenza totale

Asimov1973

Dom, 10/09/2017 - 22:36

Peccato che lo Stato abbia speso miliardi per le risorse...ne abremmo bisogno noi adesso...ah dimenticavo...i cittadini italiani se la possono pigliare nel didietro...la solidarietà verso gli islamici é prioritaria!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 10/09/2017 - 22:47

Scaricabarile. Il fatto é che i grillini non sono preparati a gestire la cosa pubblica. Hanno sottovalutato. Ecco i risultati. Quindi la colpa ricade sugli altri. Comodo, no?

Pitocco

Lun, 11/09/2017 - 00:23

Io trovo che dopo decenni di disastri ci si ritrovi ancora a questi rimpalli inutili sia solo un esercizio della burocrazia. Ogni estate, ormai da anni, i fiumi sono asciutti e mai ho visto imprese dei comuni provvedere alla pulizia dei torrenti e dei fiumi, mai! Nemmeno la pulizia delle tombinature, zero assoluto! Al contrario le amministrazioni comunali spendono centinaia di migliaia di euro per le piste ciclabili, spesso inutili, per le rotonde o per abbattere alberi sani oppure per installare i gabellatori degli autovelox, macchinette mangiasoldi alla pari di quelle che si trovano nei bar. Ovviamente le attività di pulizia e sistemazione idraulica, essendo lavori poco appariscenti non riscuotono il plauso dei cittadini e quindi non vengono fatti adducendo la loro mancanza (dei lavori) alle intrigate maglie della burocrazia. Infami!

Marcolux

Lun, 11/09/2017 - 02:35

Dopo 70 anni di giunte comuniste, vuoi vedere ce la colpa del disastro è dell'ultima?

Marcolux

Lun, 11/09/2017 - 02:38

Secondo tutti questi fenomeni che scrivono qui i tuttologi di giornata, il sindaco doveva far evacuare mezza città? Già, come altre volte, quando con l'allerta rossa c'era il sole vero? Ma fatela finita per favore!

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 11/09/2017 - 03:04

Ripeto mio post su precedente articolo non pubblicato (ancora) : "cameo44 11:03 – Concordo. - Ahi prevenzione questa sconosciuta ! Dove e in quanti hanno approfittato del lungo periodo di siccità per pulire, scavare, rinforzare, allargare scoli, fognature, canali, torrenti, fiumi, laghi, etc? Siamo proprio dei babbei, campioni nel piangere dopo. Beh, tanto babbei forse no visto che dopo riusciamo baldamente a spendere, per i danni subiti, il doppio o il triplo di quello che avremmo speso prima per evitare i danni almeno in parte. - Il Sindaco non era stato avvertito ? Ma valà piagnone incapace. Ah se fosse stato avvertito (tutti se l'aspettavano eccetto lui) avrebbe potuto evitare le tragedie. Bravo ma non ha spiegato facendo cosa, forse inviando una squadra d'emergenza a togliere le foglie e le cartacce che ostruivano da mesi i tombini." – (2° invio)--

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Lun, 11/09/2017 - 05:29

Una colpa è chiara ed auto-identificata senza ombra di dubbio: i livornesi pagano da anni un assurdo balzello chiamato colloquialmente "tassa sui fiumi e fossi" ad un fantomatico "consorzio di bonifica", paghi ora il consorzio x tutti i danni. Magistrati svegliatevi!

LOUITALY

Lun, 11/09/2017 - 05:44

Indagare subito per quale motivo noi dobbiamo pagare il balzello ridicolo odioso schifoso medioevale della tassa regionale sulla BONIFICA DELLE COLLINE LIVORNESI quando niente di niente è stato fatto per scongiurare questa ignobile tragedia? Abbiamo scritto decine di volte di pulire i botri ma NULLA è stato fatto!

Popi46

Lun, 11/09/2017 - 06:15

L'eterno rimpallo sulle colpe! Che barba che noia,che noia che barba. Pace alle vittime.

mcm3

Lun, 11/09/2017 - 07:22

La solita pagliacciata, subito la corsa a scaricare le responsabilita'. Nessuno dice mai che viviamo in un paese con infrastrutture vecchissime, con zero manutenziione, gestito da personaggi con mentalita' primitiva, interessati solo ai propri interessi, nessuno che sa guardare avanti, nessuno che ha termini di paragone con altri paesi sviluppati, la fotografia del nostro essere un paese primitivoi ce la da il vedere la nostra icapacita' di cambiare le figure che dovrebbero gestire il paese, sempre le stesse facce, sempre le stesse chiacchiere, importante e' non cambiare mai nulla....ci hanno condannato !!

Duka

Lun, 11/09/2017 - 07:23

Questa è la reale immagine del nostro paese amministrato da furfanti buoni solo per le poltrone ed i benefit conseguenti. Da 70 anni si AVVIANO LE INDAGINI e non si fa altro.

semelor

Lun, 11/09/2017 - 07:44

Le colpe ci sono eccome se ci sono, nessuno dice che i ponti lungo il fiume sono completamente tappati dalla sabbia, anzi su l'era le arcate e i tombini di scarico ostruiti. Quindi TUTTI quelli che hanno governato sono colpevoli.

salvatore47

Lun, 11/09/2017 - 07:50

Povera Italia e poveri noi fin quando non arrivano delle persone serie ad amministrare la cosa pubblica ne passera' del tempo prima che le cose si risolvano: Invee di pettegolare come in un cortile senza aspettare che i problemi ti soverchino perche' non cercare dove sono i problemi e verificando le priorita' non si mette in sicurezza il nostro paese. Non e' necessario aspettare da una parte o dall'altra che da prima la notizia dell'allerta si deve procede sempre alla prevenzione tanto si sa dove sono i problemi, le giustificazioni nei confronti dei cittadini sono inutili e tardive perche' un cittadino attento ha visto se il primo cittadino si e' speso precedentemente nel mettere in sicurezza il territorio agendo preventivamente. Smettetela di fare sempre pettegolezzo ed agite se siete capaci fate gli interessi dei cittadini e del territorio , basta fare indagini preventive ed il caso e' mezzo risolto, molto facile fare polemiche e scaricare su gli altri le responsabilita'.

salvatore47

Lun, 11/09/2017 - 07:53

Filippo Nogarinin quando parli di metterci sul piano della prevenzione che cosa intendi spiegati meglio perche' noi cittadini siamo ignoranti non capiamo.

RAFFA59

Lun, 11/09/2017 - 08:06

Non so se c'entra il M5S, il sindaco o l'assessore; so solo che più vai ... giù, meno capacità organizzativa hanno. E poi quanto a Livorno ... basta a chiedere ad un pisano cosa ne pensa!

Libertà75

Lun, 11/09/2017 - 10:27

io non difendo certamente sindaci M5S colpevoli di aver sottovalutato il fenomeno, rilevo tuttavia un'altra cosa ossia che il territorio va manutentato e se ci sono dissesti idrogeologici, vi è anche una netta responsabilità di chi ha governato più a lungo il territorio

Vigar

Lun, 11/09/2017 - 10:46

Classica sceneggiata all'italiana.....che popolo di guitti, siamo dei miserabili cialtroni e non abbiamo il coraggio di ammetterlo, anzi, non facciamo altro che dire: "Siamo un grande paese"!....

Popi46

Lun, 11/09/2017 - 13:38

@Vigar: parole sante e ci meritiamo quello che abbiamo. Finita la lagna,che cosa possiamo fare in concreto per cambiare rotta?

Pitocco

Lun, 11/09/2017 - 16:51

Finché questo popolo avrà la pancia piena e una palla su cui discutere NON verrà mai fatto nulla. Un popolo miserabile. Chissà come mai, ad esempio, non si parla più dei terremotati di Amatrice, è stato sistemato tutto, no? Col kaiser! Ed è vergognoso che i cittadini accorrano a salutare i parassiti che ci depredano di qualsiasi cosa e non facciano invece il lavoro per cui sono stati eletti: li dovrebbero linciare senza nessuna remora.