Mamma denuncia il figlio che la picchia da quattro anni per soldi

Il ventenne l’ha anche presa per il collo e insultata. Finalmente la madre ha avuto il coraggio di rivolgersi ai carabinieri

Una mamma ha avuto finalmente il coraggio di denunciare quel figlio che da ben quattro anni la insultava, picchiava, minacciava. Solo per avere da lei dei soldi. A volte il ventenne l’avrebbe fatto anche con il compagno della donna. Alla fine, dopo l’ultima violenza, ha deciso di denunciare quel figlio che ormai non riconosceva più. Il ragazzo adesso non può più avvicinarsi né all’abitazione né alla mamma stessa. Tutto si è svolto a Cremona. Una 47enne, rappresentante di commercio, per anni è stata picchiata, minacciata dal proprio figlio ventenne.

Il ragazzo, secondo quanto raccontato dalla vittima, pretendeva spesso denaro e, quando lei non era in grado di dargliene, lui la minacciava e strattonava, fino a prenderla per il collo. Più volte il giovane avrebbe anche danneggiato i mobili e gli oggetti presenti nell’appartamento dove la mamma vive. Essendo forte e prestante, a volte il 20enne se la sarebbe presa anche con il compagno della madre. L’ultima aggressione, forse la più dura, ha portato la madre a denunciare quel figlio privo di amore. Quando si è rifiutata di dare il denaro a lei richiesto, il ragazzo ha sfondato la porta della sua camera da letto, dove la vittima si era nascosta per sfuggire alla sua ira.

L’ultimo episodio ha fatto in modo che la 47enne prendesse la decisione di rivolgersi ai carabinieri e denunciare tutte le violenze da anni subite. L’uomo è risultato disoccupato perché licenziatosi da un posto di lavoro che aveva in un’azienda alimentare, dove diceva di essere solo sfruttato. Denunciato per maltrattamenti, il Gip del Tribunale di Cremona ha emesso nei suoi confronti la misura cautelare dell’allontanamento dall’abitazione e del divieto di avvicinamento alla madre di almeno 100 metri. In caso di incontro casuale dovrà allontanarsi immediatamente.