Manca il giudice che li espelle: i clandestini restano in Italia

Il Csm indice un bando ad hoc per trovare un magistrato che smaltisca i ricorsi dei clandestini. Ma nessuno vuole farlo. E gli immigrati senza diritto di asilo restano in Italia

Perché i clandestini a cui è stato bocciata la richiesta di asilo politico si trovano ancora in Italia? Perché gli basta presentare ricorso e finché un giudice non si pronuncia in merito hanno diritto a rimanere nel Belpaese. Loro lo sanno e, facendosi pagare l'avvocato d'ufficio dallo Stato italiano, riempiono i tribunali di carta. Una farsa ai limiti dell'assurdo che non vede giudici in campo a evadere questa pila di richieste pretestuose. A Bologna, per esempio, nessun magistrato vuole andare a occuparsi di questa emergenza. Tanto che, come denuncia oggi Libero, dopo due bandi del Csm non si ne è ancora trovato che smaltisca tutti i ricorsi.

La media nazionale parla chiaro. Otto richieste su dieci saranno respinte. Gli immigrati lo sanno bene di non avere i titoli necessari per rimanere in Italia da profughi. Ma sanno altrettanto bene che finché un giudice non si mette a vagliare tutte queste richieste potranno godersi il buonismo del Belpaese. Le pratiche, infatti, continuano a lievitare. Sono svariate migliaia quelle rimaste inevase. E così in Italia ci sono svariati migliaia di clandestini che possono rimanere, pur essendo senza diritto di asilo, finché non gli arriva una risposta al ricorso presentato in tibunale. Ma come può arrivar loro una risposta se non c'è il giudice che deve vagliare le pratiche? A Bologna, infatti, non c'è magistrato che voglia mettere la faccia sulle espulsioni di quegli immigrati che non hanno diritto di asilo.

A Bologna lo scorso novembre il Csm aveva indetto un bando ad hoc per trovare un magistrato che smaltisse i ricorsi dei clandestini. "Avevano risposto quattro giudici - si legge su Libero - due senza i necessari requisiti perché in attività da pochi mesi, altri due scartati perché avrebbero lasciato scoperte altre sedi, con un organico già insufficiente". Adesso il Csm ci sta riprovando, con un altro bando. Intanto i clandestini continuano a presentare ricorso e starsene in Italia.

Commenti

ziobeppe1951

Mer, 02/03/2016 - 10:04

Quando c'è da lavorare questi papponi si danno alla macchia e noi li paghiamo lautamente....vanno obbligati a lavorare, se serve, anche con una pistola alla tempia

franco-a-trier-D

Mer, 02/03/2016 - 10:08

però per giudicare Berlusconi eccome si sono pronunciati in merito.è evidente che Berlusconi è stato considerato meno di un clandestino.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 02/03/2016 - 10:08

Quando c`è da pranzare e brindare a SBAFFO,(ai costi del danaro pubblico), ci sono tutti, quando devono organizzarsi, mancano le persone responsabili. Nella GIUSTIZZIA, c`è un ESERCITO DI GIUDICI e MAGISTRATI, """COME È POSSIBILE, CHE NESSUNO VOGLIA VARE QUESTO LAVORO??? SONO TUTTI DELLE MEZZE SEGHE, QUESTI MANGIAPANE APTRADIMENTO""" ???

venco

Mer, 02/03/2016 - 10:09

Se si mettono in campi profughi chiusi chiederanno loro stessi di essere rimandati a casa.

franco-a-trier-D

Mer, 02/03/2016 - 10:09

però per giudicare Berlusconi eccome si sono pronunciati in merito.è evidente che Berlusconi è stato considerato meno di un clandestino...

Ritratto di acroby

acroby

Mer, 02/03/2016 - 10:18

Possibile che non ci sia un giudice non rosso, magari un leghista che si renda disponibile di rimandare a casa questi clandestini? Ma cherazza di paese è diventato questo. Per incastrare il Berlusca e la Ruby facevano la fila....adesso il nulla.

epc

Mer, 02/03/2016 - 10:19

E qualcuno ancora pensa che la migistratura non sia complice?

tonipier

Mer, 02/03/2016 - 10:24

I COMPAGNUCCI LEGALI PAPPANO" Anche, da questo voluto vertiginoso giro.

Ritratto di benita

benita

Mer, 02/03/2016 - 10:32

veramente mancano gli aerei per rispedirli a casa loro.

moshe

Mer, 02/03/2016 - 10:41

Sono troppo impegnati con il Berlusca!

moshe

Mer, 02/03/2016 - 10:42

Licenziarli tutti!!!

rossini

Mer, 02/03/2016 - 10:43

Nessun giudice vuole andare ad occuparsi di clandestini. Ma se si tratta di incarichi di insegnamento oppure di consulenza, magari a Palazzo Chigi, c'è la fila. Voglia di lavorar saltami addosso, diceva mia nonna.

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Mer, 02/03/2016 - 10:44

Ha ragione Salvini e per questo lo vogliano incriminare.

Beaufou

Mer, 02/03/2016 - 10:48

@ acroby: possibilissimo. I leghisti sono gente abituata a lavorare, niente a che vedere con i magistrati...Ahahah.

Adinel

Mer, 02/03/2016 - 10:51

Beh che"Stato" !! , voglia di lavorare poca, in compenso guadagnarr molto!!!!! Vergognatevi!

Finalmente

Mer, 02/03/2016 - 10:52

Il ministro della giustizia non può intervenire forzando la presenza di un magistrato? Se dopo due bandi nessuno avanza una candidatura, sarà il caso che s'intervenga con vigore... e nel caso non esista una legge in proposito, sono sufficienti 5 minuti per modificarne una esistente... certo il pensiero è rivolto ad un governo che abbia a cuore i cittadini, non solo quelli stranieri in cerca di fortuna, non solo i forestali calabresi e ancor meno gay e lesbiche... parlo dei cittadini normali, quelli che pagano le tasse e vorrebbero essere tutelati, insomma una situazione simile ad altri paesi più evoluti del nostro.

Duka

Mer, 02/03/2016 - 10:58

CHIARO SONO OCCUPATE A SPIARE IL BERLUSCA

antonio54

Mer, 02/03/2016 - 10:58

Abbiamo un sistema paleolitico, è da eroi vivere in un paese così. Succedono delle cose da film di fantascienza... roba da matti.

tonipier

Mer, 02/03/2016 - 10:59

"ANCHE I MIGRANTI PAGANO " Ci sono studi specializzati di intrallazzatori per tutte queste pratiche,( con chi sono intrallazzati?) diventa ridicolo pensare che non ci fossero.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 02/03/2016 - 11:02

Certo,preferiscono indagare il Berluska e tutti quelli che non sono pidioti,sinistroidi,comunistardi e/o buonisti radical chic!

orso bruno

Mer, 02/03/2016 - 11:03

Se nessuno li espelle,restano in Italia ad ingrossare le fila di quelli che costituiscono una vera manna per le varie associazioni che si occupano di accoglienza.Capito l'antifona ?

01Claude45

Mer, 02/03/2016 - 11:14

OBBLIGO GIORNALIERO, PER TUTTI I MAGISTRATI, DI DEDICARE 2 ORE ALLE ESPULSIONI. sIAMO IN EMERGENZA, LO SIA ANCHE PER I MAGISTRATI IN NOME DEL LAUTO STIPENDIO CHE PRENDONO. Si faccia come all'estero: non ci sono i requisiti? Si firma per l'espulsione e via.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 02/03/2016 - 11:18

Ma come ieri sera On. ROMANO a Dalla Vostra Parte ha dichiarato che le espulsioni vengono effettuate. A questo punto verificare il perchè il Giudice è assente, il perchè non viene sostituito, il perchè SI PERDE TANTO TEMPO. Vuoi vedere che sotto sotto.......c'è un ordine di scuderia????????

amedeov

Mer, 02/03/2016 - 11:24

Ma i giudici sono dipendenti statali?e allora dovrebbero essere inviati dove servono come un qualsiasi pubblico dipendente

maurizio50

Mer, 02/03/2016 - 11:27

E' il frutto della legislazione "intelligente" messa in essere dalla sinistra fin dai tempi del Governo Prodi e rafforzata dalle pronunce della superpoliticizzata Corte Costituzionale. Ovviamente con il beneplacito della destra che , quando doveva esserci, chissà perchè era SEMPRE assente!!!!!!!

Frusta1

Mer, 02/03/2016 - 11:28

Con la triste premessa che le "meravigliose" riforme di fonzie fanno pietà ,mi domando perché nell'agenda del governo abusivo non si faccia menzione della riforma della giustizia. Deve essere un argomento off limit anche sapendo che se si facesse una riforma sarebbe comunque un pastrocchio come tutte le altre. Questo la dice lunga sullo status di intoccabile della categoria dei magistrati ed affini. Ci sarà lo zampino del vecchio comunista che ha inneggiato all'invasione dell'Ungheria ? Ovvia la risposta.

franco-a-trier-D

Mer, 02/03/2016 - 11:29

benita e la Alitalia con cosa vola con gli aquiloni?

franco-a-trier-D

Mer, 02/03/2016 - 11:32

01 Claude45 , non avete ancora capito un cassio, ci sono persone e politici che ci guadagnano milioni sopra inutile dire cosa si dovrebbe fare lo sappiamo tutti.Con un governo che avete non si può fare nulla solamente cacciarlo con le votazioni dal governo.

Aegnor

Mer, 02/03/2016 - 11:33

La dimostrazione che la magistratura è in mano ai kkkomunisti

Aegnor

Mer, 02/03/2016 - 11:35

Trovategli qualche italiano da condannare o qualche clandestino da liberare indipendentemente da quello che ha fatto e vedete che i magistrati spuntano come i funghi

Raoul Pontalti

Mer, 02/03/2016 - 11:36

Bufala! I ricorsi avverso l'espulsione non fermano l'espulsione perché non hanno effetto sospensivo. L'interessato di fatto, in caso di ricorso presentato ritualmente, può chiedere di essere sentito dal giudice: il decreto di espulsione non è eseguibile prima del decorso di 15 gg, l'interessato entro 5 gg può proporre ricorso su cui il giudice si pronuncia entro i 10 gg successivi in unica udienza, dopo di che l'espulsione è perfettamente eseguibile anche se viene proposto ricorso in Cassazione (che sarà presentato eventualmente tramite il consolato italiano del paese di origine). NB: il giudice competente è quello del luogo.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 02/03/2016 - 12:11

Ma questa è proprio roba da circo equestre.Non fa nessuna differenza (purtroppo) che i ricorsi vengano vagliati o meno da un giudice,stante che anche in caso di provvedimenti di espulsione immediata (per molteplici motivi) questi hanno la stessa valenza di un rotolo di carta igienica,ci si puliscono il c...Ergo tutti questi ricorsi e il tempo che ci si perde dietro non servono a nulla, se poi il "risultato"non viene fatto rispettare.

Vera_Destra

Mer, 02/03/2016 - 12:14

Solito articolo in stile Pravda del Giornale, di perfetta disinformatzia stalinista. Il problema non è dei cattivi magistrati rossi, ma di procedura (vedi commento di Raoul Pontalti), che è troppo complessa (si può arrivare persino in Cassazione). Chi ha creato la procedura? La politica! A chi si cerca di appioppare la colpa? Alla magistratura che applica le leggi orride votate dalla politica! Se avessimo una classe dirigente seria, lavorerebbe per semplificare codici e procedure senza cercare capri espiatori.

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Mer, 02/03/2016 - 12:23

e comunque mi dovrebbero spiegare quanto tempo ci vuole a leggere un ricorso, visto che comunque, se non hai diritto d'asilo, non ce l'hai, puoi ricorrere fino alla morte, ma sei un migrante qualunque; chiaro che se gli avvocati gestiscono 2 pratiche al giorno, altro che burocrazia

Ritratto di nando49

nando49

Mer, 02/03/2016 - 12:28

Se ci fosse bisogno di "mazziare" un italiano il giudice lo trovano subito. Cambiamo la legge in modo tale che l'espulsione sia rapida e certa. Per esempio che sia un questore a decretare l'espulsione eliminando il ricorso al giudice.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 02/03/2016 - 12:30

#venco Esatto! Isolamento anche respiratorio. Come per la T.B.C.

Una-mattina-mi-...

Mer, 02/03/2016 - 12:31

PAESE DELL'ILLEGALITA' DIFFUSA dove all'aggravarsi dei fenomeni deliquenziali risponde votando depenalizzazioni a gogo e penalizzando l'autodifesa. L'importante è che il diversamente premier renzi abbia il superjet personalizzato.

pagu

Mer, 02/03/2016 - 12:43

@Raoul Pontalti, bufala stà cioppa!!, purtroppo tutta la tua fantastica teoria enunciata è valida su Marte non in questa cloaca di paese, la realtà è ben diversa, quanti clandestini delinquono nonostante l'espulsione a cui sono soggetti? il giudice rispetterà le tempistche... questo lo dici Tu... la realtà è ben altra, i fatti come sempre ti smentiscono.. a te e a quella banda di fancazzisti impenintenti che sono i giuidici, ti ricordo che siamo al 160 posto nella classifica mondiale per efficienza della giustizia... guarda i fatti.. della tua teoria ci riempi solo i post di questo forum... saluti

canaletto

Mer, 02/03/2016 - 12:59

ANCHE IL CSM E' TUTTA UNA FARSA, UNA BUFFONATA E LE LEGGI SUI MIGRANTI SONO FATTE AD HOC PER PRENDERE IN GIRO GLI ITALIANI E LE ISTITUZIONI. PROVI UN ITALIANO A FARE UN REATO: SE E' DI SX NON SUCCEDE NULLLA SE E' DI DX ALLORA FINISCE IL MONDON

Raoul Pontalti

Mer, 02/03/2016 - 13:09

@pagu i fancazzisti supremi sono i pelandroni in divisa che non eseguono i fermi e i respingimenti nei modi e nei tempi dovuti (al confine orientale i respingimenti sono possibili, a differenza che in mare), che non eseguono le espulsioni, che si fanno passare sotto il naso immigrati irregolari che spacciano e rubano, compresi quelli delle spaccate notturne negli esercizi commerciali e che riescono con furgoni carichi di ogni genere di merce rubata a percorrere tranquillamente centinaia di km prima di oltrepassare il confine senza che la Gdf, i CC e la PdS, sempre solerti se eccedi anche di poco con la velocità o non hai il documento di trasporto, si sognino di fermarli. E quando qualcuno ha voluto incaricare altri pelandroni in divisa che manteniamo come male necessario (le FFAA per capirci) in compiti impropri di polizia abbiamo avuto la nota grana con l'India.

risorgimento2015

Mer, 02/03/2016 - 14:30

Per dare il benvenuto - finti rifugiati, clandestini ,finti inmigrati; tutto funziona bene....molto strano! Come altri lettori hanno detto prima di me ; se lo stato di RIFUGGIATO non e` stato accolto , devono essere chiusi in appositi centri., come fanno in nazioni piu` organizzate del "bentegodi"

pagu

Mer, 02/03/2016 - 14:47

Caro Raoul, le forze dell'ordine ogni volta che devono arrestare qualcuno preferiscono girarsi dall'altra parte sapendo di avere alle loro spalle non una struttura che li supporta nella loro azione ma una banda di fancazzisti impuniti affetti da complesso di onnipotentismo divino, che non pagano mai per la loro incapacità, fosse per me li licenzerei dal primo all'ultimo per non dir di peggio. La magistratura in questo paese non fà schifo, FA VOMITARE.

silvano45

Mer, 02/03/2016 - 14:53

saranno in vacanza o fanno i consulenti o sono in aspettativa per entrare in politica tutto tranne unica cosa che dovrebbero..... fare lavorare ma la casta si sa si crede onnipotente

unosolo

Mer, 02/03/2016 - 15:09

saranno disposizioni e spariscono, governo amico non si tocca , niente per scritto tutto s passa parola e zac spariti i giudici o forse sono impegnati a trovare persone di dx in corsa per fermarli , elezioni preoccupano a sx , quindi presto ne usciranno di neo indagati.,

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 02/03/2016 - 15:17

Chiamare subito il giudice della sezione Feriale, Antonio Esposito, lui ha tempo.

obiettivo75

Mer, 02/03/2016 - 15:36

@raoul pontalti guardi che, magari ho capito male io, ma il giornalista per ricorso, non intendeva quello versus le espulsioni (nul punto dice bene lei), ma quello in seconda istanza, dopo che è stata bocciata la prima richiesta. Infatti, è verissimo che dopo il primo diniego di richiesta asilo, il 90% degli immigrati, fa ricorso. E passano altri 8/10 mesi statisticamente prima di ricevere il secondo no. Da lì l'espulsione.

polonio210

Mer, 02/03/2016 - 15:43

Dall'articolo si evince che un magistrato(che è un dipendente statale come milioni di altri avendo solo vinto un concorso)può rifiutarsi di ricoprire un posto,adatto alle sue competenze,nella pubblica amministrazione di cui la magistratura fa parte.COMPLIMENTI VIVISSIMI:pensavo che la magistratura italiana avesse già toccato il fondo,ma debbo ricredermi:il fondo è ancora lontano,ma loro sono a buon punto.PATETICI.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 02/03/2016 - 15:47

Raul, te lo dico da ex addetto, anche se non per molto tempo.E' impossibile seguire tutti movimenti che cadauno dei clandestini attua dopo che esce dalla porta con il foglio di espulsione. Ha 15 giorni di tempo per lasciare il territorio nazionale. Si disperde invece sul territorio nazionale a torna a fare il clndestino. L'espulsione é stata da sempre ,comunque e dovunque un provvedimento amministrativo che deve emettere l'autorita' ammistrativa autonomamente (Prefetto o Questore per l'Italia). In tutto il mondo civile é cosí. Che ca77o centri in questi casi l'autorita giudiziaria? Un ciufolo!!!! Il pd s'é opposto facedo approvare l'emendamento che dava ai giudici la potestá di decidere, ingolfando ulteriormente cosí gli uffici giudiziri, giá ingolfati di suo. Venne creata una branca, una sezione, chiamala come vuoi, di giudici preposti per la bisogna. Nessun giudice vuole assumere quella funzione. Da qui i problemi denunciati nell'articolo.

jeanlage

Mer, 02/03/2016 - 15:54

Se a Bologna un giudice si permette di fare qualcosa contro gli immigrati, qualche anarchico che lo ammazzi lo trova di sicuro.

gianfran41

Mer, 02/03/2016 - 15:56

Quasi quasi mi metto il burqa! Ne ricaverei solo vantaggi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 02/03/2016 - 16:08

Lo stato NON C'È PIU, l'apparato BUROSTATALE è diventato un mostro a 66 teste che si mangia da se stesso, ognuno ha il suo piccolo spazio dentro il quale ha diritto di VETO. Ognuno comanda e NON comanda nessuno. Le leggi vengono "FABBRICATE" in quantita industriali in modo che per ognuna di esse ce ne siano almeno altre due che stabiliscono il contrario. Ed in mezzo a questo GINEPRAIO GODONO i BUROCRATI dei ministeri (che prendono stipendi ALTISSIMI per non combinare niente)sono i GRAN COMMIS della casta, la cui unica preoccupazione è sistemarsi e sistemare i propri Familiari e Amici. E LO STATO VA A PUTTANE. Tutto questo i POLITICI TUTTI, ma specialmente quelli che ci stanno S/governando ORA, lo sanno benissimo, ma SE NE FREGANO, dell'Italia e degli Italiani. Gli Italiani sono diventati degli SCHIAVI RASSEGNATI, a sopportare TUTTO IL PEGGIO che sono costretti a sopportare. Se vedum.

moshe

Mer, 02/03/2016 - 16:56

... e pensare che inquisiscono SALVINI perchè, dicendo la verità, ha affermato che la nostra giustizia fa schifo, VERGOGNATEVI !!!!!

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mer, 02/03/2016 - 17:09

Sarà andato a farsi sbiancare i peccati...

Raoul Pontalti

Mer, 02/03/2016 - 17:28

@obiettivo75 l'articolo si riferisce esplicitamente alle espulsioni, provvedimenti emessi da ministro dell'interno, prefetti, giudici a seconda dei casi e quindi ben distinti dai rigetti delle domande di asilo o di protezione internazionale anche sussidiaria che spettano a specifiche commissioni territoriale o a quella nazionale. Ovviamente al rigetto della domanda d'asilo può ben seguire l'espulsione, ma i provvedimenti rimangono distinti e trattati con procedure diverse in caso di ricorso.

eloi

Mer, 02/03/2016 - 17:31

Fin quanto i giudici non saranno obbligati a timbrare il cartellino non ce ne saranno mai disponibili.

Raoul Pontalti

Mer, 02/03/2016 - 17:39

@ottimoabbondante lo straniero che non ottempera al decreto di espulsione dandosi alla clandestinità si è giocato la possibilità di rimanere legalmente sul suolo italico, anche se per avventura si vedesse accogliere dal giudice un ricorso avverso il diniego dell'asilo. Ciò lo sanno benissimo gli interessati che si dileguano quando sanno di non avere in realtà speranze e allora basta riacciuffarli ed espellerli sic et simpliciter Cosa c'entra la magistratura sui provvedimenti del prefetto: ma se il prefetto non ti accoglie il ricorso per una sanzione amministrativa per violazione del codice della strada Tu ricorri al parroco o al giudice? e puoi ricorrere al giudice anche saltando il prefetto. Allo stesso modo lo straniero, qui la differenza consistendo nel fatto che il ricorso avverso l'espulsione non sospende il relativo provvedimento.