Manovra, sì alla circolazione su strada di monopattini e segway

A breve le strade italiane non saranno più occupate solo da auto, moto e biciclette. Una norma introdotta con la legge di bilancio prevede la sperimentazione della circolazione su strada di monopattini elettrici, hoverboard e segway

Monopattini elettrici circolanti su strada insieme ad automobili, scooter e biciclette. È il futuro della mobilità urbana tracciato dall'ultima legge di bilancio, con la quale è passato un emendamento che autorizza la sperimentazione nelle città della circolazione su strada di veicoli di mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica come segway, hoverboard e monopattini. A patto che però, entro 30 giorni, venga approvato un decreto che ne stabilisca le modalità di attuazione.

Finora, in base al Codice della Strada, questi veicoli elettrici erano autorizzati a circolare solo in spazi privati o su banchine e marciapiedi. A stabilirlo il comma 8 dell'articolo 190 ("La circolazione mediante tavole, pattini od altri acceleratori di andatura è vietata sulla carreggiata delle strade"), che andrà modificato in ottemperanza alle nuove regole. Negli ultimi anni, qualche Comune aveva provato ad aggirare questo divieto approvando delle norme specifiche. Vedi Milano, come previsto dall'ultimo bando per scooter e mezzi innovativi elettrici in condivisione. Ma adesso non ce ne sarà più bisogno. Monopattini elettrici, segway e hoverboard "sono un pezzo della mobilità del futuro", ha detto il vicepresidente di Legambiente Edoardo Zanchini.

Che cosa cambierà concretamente nella vita dei cittadini? In pratica, nel momento in cui il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti avrà approvato il relativo decreto di attuazione, gli utenti della strada si vedranno affiancare dai monopattini elettrici. Una svolta culturale senza precedenti, che promette di migliorare l'aria delle grandi città. Come riporta vaielettrico.it in Italia, nel 2017, a fronte di 2 mila auto elettriche vendute si sono acquistati 50 mila veicoli di mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica. Dunque è facile immaginaee, specie nelle metropoli, un'invasione pacifica dei nuovi mezzi. Di cui il "famoso" decreto dovrà stabilire dove si possono usare, quali sono i requisiti di età minima, che caratteristiche tecniche devono avere per circolare e se tali mezzi possono utilizzare le piste ciclabili. Già nel 2019 si potrebbe arrivare a una norma generale.

Commenti

delenda_carthago

Sab, 15/12/2018 - 01:59

Possibilmente la velocità massima andrebbe limitata a 6 km/h per classificare i monopattini al pari dei segway, che non necessitano di assicurazione o patente