Mantova, operaio precipita per 10 metri e muore

A Mantova, nella mattinata di oggi, un operaio di 55 anni è morto, dopo essere precipitato per 10 metri dal tetto del municipio dove stava lavorando

Pixabay

Un tragico incidente è avvenuto nelle prime ore della mattinata a Mantova, dove un uomo ha perso la vita mentre era al lavoro. Si tratta di un operaio edile di 55 anni, che è morto dopo essere precipitato per ben 10 metri dal tetto del municipio, dove stava effettuando dei lavori di riqualificazione per conto di una ditta.

La tragedia è avvenuta precisamente a Marmirolo, un piccolo paese nei pressi di Mantova, dove l'operaio stava effettuando dei lavori presso il municipio, in un cantiere di piazza Roma, proprio come ogni giorno dall'inzio di novembre. Non è ancora chiaro cosa sia successo esattamente, ma stando alle prime ricostruzioni, l'operaio edile avrebbe perso l'equilibrio mentre si trovava sul tetto dello stabile, probabilmente a causa del cedimento di una balaustra di protezione. Il 55enne sarebbe così tragicamente caduto, facendo un volo di 10 metri.

La vittima è Fabrizio Borsari, originario di Mirandola(Modena) e dipendente della ditta "Fratelli Dotti costruzioni", che aveva vinto l'appalto per svolgere una serie di lavori di riqualificazione e manutenzione al comune della cittadina vicino Mantova.

I soccorsi e le forze dell'ordine sono subito giunte sul posto, ma da subito è stato chiaro che le condizioni dell'operaio erano molto gravi, a causa della brutta caduta. I sanitari hanno comunque cercato in tutti i modi di rianimare l'uomo per oltre mezz'ora, ma, purtroppo, non c'è stato niente da fare. Subito dopo, sono arrivati anche i colleghi, rimasti completamente scioccati da questa tragedia, e il sindaco di Marmirolo.