A Mantova revocata la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini

Un dibattito di ben tre ore, quasi quattro, ieri in consiglio comunale, a Mantova per revocare la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini

Un dibattito di ben tre ore, quasi quattro, ieri in consiglio comunale, a Mantova. Oggetto del dibattito, la revoca della cittadinanza italiana a Benito Mussolini. A quanto pare tale revoca, secondo qualcuno, potrebbe: "migliore almeno un po' Mantova". Giovanni Pasetti, capogruppo del Pd, ha affermato: "Mussolini non può stare nella lista dei cittadini onorari perché non ha fatto nulla per Mantova, ma è stato un dittatore e un liberticida». Una revoca decisamente fuori tempo massimo, come ha fatto notare il presidente del consiglio comunale Massimo Allegretti che alla fine ha deciso di non votare.

Ma è possibile cancellare il senso della votazione del 1924? Chi votò allora (compresi 4 ebrei) non saprà mai ciò che hanno fatto i posteri 94 anni dopo. Oltretutto, benché cancellato da un registro, quell'atto rimane nei documenti d'archivio con le motivazioni di allora, non di oggi.

Tentare di cancellare una parte della storia, in questo caso il fascismo, vale a dire cancellare anche parte della città di Mantova. Come ha fatto infatti notare l'opposizione, Forza Italia: "Se andiamo avanti così dovremo cambiare la toponomastica, a cominciare da piazza Marconi, visto che lui sostenne il fascismo".

Altre sono le città dove tuttora Benito Mussolini è cittadino onorario, ed altrettante, nel corso degli anni hanno revocato la cittadinanza, proprio come è accaduto ieri a Mantova. La domanda che tanti si pongono però è se davvero si possa cancellare il passato, o se, al contrario, sarebbe più logico imparare da esso, studiarlo e conoscerlo. I più grandi storici sostengono che non vi è civiltà dove non c'è memoria. Dunque, ai posteri l'ardua sentenza.

Commenti

dagoleo

Mar, 13/02/2018 - 10:14

Miseri ed inutili ebeti.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mar, 13/02/2018 - 10:18

MA SIAMO ALLA FOLLIA PURA!!! QUESTI PERICOLOSI ESALTATI STANNO COMBATTENDO CONTRO LE OMBRE!!! CI SAREBBE VOLUTO UN BEL T.S.O. MA ADESSO E' TROPPO TARDI!! L'UNICO ANTIDOTO E' IL VOTO DEL 4 MARZO !!!!

jaguar

Mar, 13/02/2018 - 10:22

Mantova rimane uno degli ultimi fortini dei comunisti, si sente ancora l'influenza della confinante Emilia. Pensano di recuperare qualche voto con questa boiata della revoca di cittadino onorario a Mussolini, però il vento sta cambiando anche a Mantova e il 4 marzo prenderanno una bella batosta.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mar, 13/02/2018 - 10:46

Evviva, abbiamo risolto tutti i problemi del paese italia. Avendo tolto la cittadinanza a Mussolini, abbiamo risolto il problema occupazionale, abbiamo risolto il problema sicurezza nelle strade cittadine, abbiamo risolto il problema sanitario italiano, abbiamo risolto il problema immigrazione clandestina, abbiamo risolto il problema pensionistico, abbiamo risolto il nodo vitalizi, abbiamo risolto il problema corruzione, abbiamo debellato la mafia, abbiamo creato una scuola ideale, abbiamo ... Visto quante cose si sono risolte? Evviva.

Ritratto di lurabo

lurabo

Mar, 13/02/2018 - 10:56

che poveretti

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 13/02/2018 - 11:01

Machissenefrega. E' questa la priorità della città?

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 13/02/2018 - 11:14

Ecco questo conclama definitivamente il fallimento delle "Sinistre" italiote.

giuromani

Mar, 13/02/2018 - 11:17

Un gesto eroico a difesa della democrazia che ha richiesto un coraggio, una dedizione, un patriottismo che pochi possono vantare. Un atto che non ha eguali e che rimarrà nella storia d'Italia. Bravi !!! W Mantova W la resistenza.

cabass

Mar, 13/02/2018 - 11:31

Che atto miserabile...

nopolcorrect

Mar, 13/02/2018 - 11:32

"Strawman", cioè uomo di paglia, spaventapasseri, che, traduco dall'Americano Merriam Webster,è un avversario debole o immaginario messo lì a bella posta per essere facilmente colpito o confutato. Tali sono oggi il fascismo e Mussolini, due disgrazie, due tragedie per l'Italia tali che oggi non esistono, e non possono esistere, dei veri fascisti, ci può essere qualche nostalgico puramente folcloristico. Ma il fascismo, lo spaventapasseri, è utilissimo per gli eroici attuali e ridicoli antifascisti per fare facilmente la parte degli eroi.

VittorioMar

Mar, 13/02/2018 - 11:52

..E DOPO COSA ACCADE ??

fifaus

Mar, 13/02/2018 - 12:04

Evidentemente, Mantova è un'isola felice che non ha problemi...

Maura S.

Mar, 13/02/2018 - 12:12

Siamo alle comiche........ Comunque si attende con ansia il commento di Benito Mussolini!!

Franz Canadese

Mar, 13/02/2018 - 12:16

Finalmente posso dormire tranquillo, perche' so che l'antifasismo (scritto cosi') e' vivo e vigile! W Guareschi.

DRAGONI

Mar, 13/02/2018 - 12:21

DOPO QUASI UN SECOLO HANNO TROVATO IL MODO DI RISOLVERE IL LORO UNICO PROBLEMA!!

GioZ

Mar, 13/02/2018 - 12:33

Il lavoro di Winston Smith in "1984": quando il regime cambia idea, cancellare tutte le tracce che documentino che avesse un'idea diversa.

giannip

Mar, 13/02/2018 - 12:38

sono in sincronia con il loro credo: forti con i deboli, vigliacchi con i forti. il fascismo non esiste più da molto tempo se non nelle loro menti sinistre bacate. così hanno dimostrato quello che valgono e hanno risolto i problemi del paese. Hanno impiegato una intera giornata di lavoro per emettere una sentenza storica. Il bello è che per emettere certe sentenze noi li paghiamo anche!

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 13/02/2018 - 12:41

Sapete cosa gliene frega a lui, lui ha fatto e la sinistra ha disfatto.

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Mar, 13/02/2018 - 12:46

Una grande città,che come problema principale revoca la cittadinanza onoraria al Duce. Ma problemi seri non ne hanno questi comunisti del cxxxo?E guarda caso sotto elezioni...

RNA

Mar, 13/02/2018 - 12:47

SIGNIFICATO POLITICO AD UN ATTO AMMINISTRATIVO DOVUTO? IL SINDACO DOPO LA BERLINA MEDIATICA CERCA UNA RIABILITAZIONE DI IMMAGINE CHE VALE PROPRIO POCHINO. CONTENTO LUI, MA STESSE PIU' ATTENTO ALLE COLLABORATRICI CHE SI SCEGLIE. LA PRESIDENTA NON HA PORTATO IL SOSTEGNO AL MASCHIO PD CALUNNIATO PER MOLESTIE?

Pinozzo

Mar, 13/02/2018 - 12:53

Mamma mia quanto frignate. Nessuno ha cancellato o vuole cancellare Mussolini dai libri di storia, semplicemente Mantova gli ha tolto la cittadinanza onoraria, riconoscimento che si da a persone meritevoli in un senso o nell'altro verso la citta'. Sono state perse 3 ore, secondo me bastavano 3 minuti, non vedo cosa ci sia da discutere, mussolini non merita la cittadinanza onoraria da nessuna parte in italia, il suo nome deve essere per sempre e ovunque associato alla vergogna e al disonore.

jaguar

Mar, 13/02/2018 - 12:55

Da mantovano posso dire che priorità in città e provincia sono ben altre, è una follia rivangare fatti di quasi un secolo fa. Dedicare quattro ore per togliere la cittadinanza onoraria al duce, la dice lunga sui pressanti impegni della giunta cittadina, in parole povere, non hanno di meglio da fare. Come ha detto il capogruppo del PD cittadino, Mussolini non ha fatto nulla per Mantova, ma aggiungo io, i compagni hanno fatto ancora meno.

ghorio

Mar, 13/02/2018 - 12:57

A me sinceramente del fascismo mi frega poco, ma il comune di Mantova non è che faccia una bella figura. Tra poco aspettiamo la delibera di Mantova che si cancella dall'impero romano, anche se il poeta Virgilio frequentava Roma e dintorni.

arkangel72

Mar, 13/02/2018 - 13:22

Era una priorità per la città di Mantova???

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 13/02/2018 - 13:40

Otimo l'itaglia e' salva, ora la cittadinanza darla subito ai subumani africani di macerata.

Giorgio Colomba

Mar, 13/02/2018 - 13:40

E un avviso di garanzia a Nerone per incendio doloso no?

baor

Mar, 13/02/2018 - 13:41

Ridicola idiozia fuori tempo massimo, pura propaganda comunistella di bassisimo livello. Che distruggano anche gli archivi, gli obelischi, i boschi con la sua scritta (ah no quello l'hanno già fatto), cambino toponomastica di strade, quartieri e piazze. Anzi cancelliamo direttamente il ventennio dai libri di scuola. Ma per par condicio dovremmo anche: distruggere tutte le pompe che drenano l'acqua dell'agro pontino ed altri bacini, spianare l'EUR; ripristinare la schiavitù in Etiopia (gli etiopi sicuramente ringrazieranno per la restituzione del "maltolto"); demolizione di gran parte delle dighe, scuole, città, cinema costruiti al tempo; abolizione dei parchi nazionali Stelvio, Gran Paradiso, Abruzzo e Circeo, rinuncia alle varie assicurazioni vecchiaia ed invalidità, disoccupazione, INAIL etc... In fondo sono tutte cose create durante quegli orribili anni e delle quali dobbiamo vergognarci...

LupoSol

Mar, 13/02/2018 - 13:42

Quando si dice pensare alle priorità!!! Buffoni, buffoni e ancora una volta buffoni!

Malacappa

Mar, 13/02/2018 - 13:54

Sai quanto gliene frega

vottorio

Mar, 13/02/2018 - 13:54

il "carnevale" è alle viste.

Popi46

Mar, 13/02/2018 - 13:59

Qualcuno pensa che al Duce gliene importi qualcosa? Non abito a Mantova,ma evidentemente quei fortunati non hanno nulla di cui lamentarsi dato che il consiglio comunale,per guadagnarsi le prebende,si è impegnato per ben 3h in una simile discussione....

rickard

Mar, 13/02/2018 - 14:01

Ma la cittadinanza non riguarda le persone in vita? Mussolini è morto mi sembra. Possibile che in questa cosiddetta Nazione si abbia più paura dei morti che dei fatti concreti? L'Italia è ormai una Nazione fallita e gli italiani per non accorgersene mettono la testa sotto la sabbia credendo di eludere i problemi dando la caccia ai fantasmi.

maurizio50

Mar, 13/02/2018 - 14:09

Prendo a prestito una nota battuta napoletana:" Duce! futtitenne!!!"

zadina

Mar, 13/02/2018 - 14:58

La giunta comunale di Mantova ha cancellato con un tratto di penna la cittadinanza data a Benito Mussolini nel 1924, ma anno la capacità la autorità di togliere la cittadinanza di Benito Mussolini che si trova in tutte le enciclopedie mondiali?.... ed anche su tutti i siti internet mondiali?...a mio modesto pensiero sono operazioni ridicole che lasciano il tempo che trovano, il giorno dopo una volta letto la notizia sul quotidiano locale finisce nella raccolta carta straccia, in qualunque comune ci sono veri problemi seri e importanti da discutere e non sciocchezze simili,La storia buona o cattiva nessuno è in grado di cancellare specialmente col passare del tempo, sono pie illusioni di persone poco lungimiranti.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 20/02/2018 - 14:11

Ora ci aspettiamo dagli antifascisti mantovani la demolizione dei seguenti edifici costruiti durante il ventennio: Casa del Fascio, Palazzo dei Sindacati (Consorzio Agrario Provinciale) - 1926, Piazza Virgiliana e monumento a Virgilio - 1927, Palazzo I.N.F.P.S. - Istituto Nazionale fascista Previdenza Sociale,Scuole, Cimitero Comunale, Idrovora,Casa della GIL E, SOPRATTUTTO Chiesa DI San Sebastiano con famedio dei Caduti di tutte le guerre. SIATE COERENTI, GIU' TUTTO!!!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 20/02/2018 - 14:15

Rastrellare tutti i Mantovani e loro discendenti (tutti comunisti del 25 aprile) che erano iscritti al PNF, al PFR e che, una volta nella vita, si sono concessi un saluto al DVCE.