"Marco Prato si è sentito male": rinviato l'interrogatorio

Slitta il primo confronto col pm. Si prepara la perizia sul pc

Slitta l’interrogatorio del pm di Marco Prato, accusato insieme a Manuel Foffo di aver ucciso Luca Varani durante un festino a base di sesso e droga.

Il pm avrebbe dovuto incontrarlo oggi nel carcere romano di Regina Coeli ma la difesa ha comunicato al magistrato che Prato, attualmente nell’infermeria del carcere, non è nelle condizioni di poter affrontare l’interrogatorio.

La prossima settimana inizierà la perizia sul pc sequestrato al ragazzo e ritrovato nello studio del suo difensore, Pasquale Bartolo, che ha presentato istanza di nullità. Hli inquirenti passeranno il dispositivo al setaccio alla ricerca di video legati a quanto accaduto nell’appartamento al Collatino. Non si esclude che il filmato possa essere stato cancellato ma i tecnici del Ris confidano di poterlo recuperare

Commenti
Ritratto di bandog

Anonimo (non verificato)

robertav

Ven, 18/03/2016 - 08:57

QUESTI HANNO IL CERVELLO BRUCIATO DALLA DROGA!!! NON SI è SENTITO MALE QUANDO TORTURAVA QUEL POVERO RAGAZZO???!!!!