Marito scopre tradimento. Manda la moglie e l'amante in ospedale

Un uomo scopre il tradimento della moglie e, in preda all’ira, manda moglie e amante in ospedale. È accaduto in un paesino del Cicolano, in provincia di Rieti. Ad intervenire, i carabinieri di Cittaducale

Un uomo scopre il tradimento della moglie e, in preda all’ira, manda la moglie e l’amante in ospedale. I fatti si sono svolti in una notte in un piccolo paese del Cicolano, in provincia di Rieti. Ad intervenire sono stati i carabinieri di Cittaducale e l’uomo è stato denunciato.

Al centro della vicenda, un operaio di origini straniere che risiede da tempo nel capoluogo reatino. Una sera, durante una festa tra connazionali, l’uomo ha inaspettatamente scoperto il tradimento della giovane moglie. A far scoprire gli altarini è stato lo smartphone della donna, lasciato incustodito proprio nel momento in cui è arrivato un messaggio compromettente.

Sarebbero volate parole grosse, insulti, minacce e botte. Gli amici presenti alla festa avrebbero cercato di far ragionare l’uomo, ormai furioso dopo la scoperta appena fatta. Intanto, approfittando della confusione, la donna si era misteriosamente allontanata.

Poco dopo l’operaio, che non aveva trovato la moglie a casa, ha cominciato a preoccuparsi non vedendola rientrare. L’uomo avrebbe pensato al peggio, dal sequestro di persona a un allontanamento con tragiche finalità. Ha dunque chiamato i carabinieri della stazione locale, che hanno subito avviato le ricerche.

La donna era invece fuggita dall’amante, impaurita dall’atteggiamento violento del compagno. L’amante, ormai scoperto e consapevole del carattere sanguigno dell’amico, aveva tentato di scappare con la donna per le vie del borgo. I due stavano infatti chiedendo un passaggio in auto ad alcuni ragazzi per potersi allontanare in fretta, quando il compagno della donna li ha raggiunti.

L’operaio avrebbe danneggiato a sprangate l’auto del malcapitato autista, mandando i vetri in frantumi. Poi avrebbe rivolto la sua rabbia verso la compagna e l’amante, in particolare su quest’ultimo, facendoli finire entrambi in ospedale con alcuni giorni di prognosi.

La rabbia si è spenta all’arrivo dei carabinieri della stazione locale e del nucleo operativo e radiomobile di Cittaducale. I militari sono riusciti a evitare un possibile epilogo più tragico della vicenda. I tre sono stati accompagnati in caserma per ricostruire la vicenda. Il marito violento è stato deferito all’Ag per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, danneggiamento e minacce.