Mascherine trasparenti Ecco l'ortodonzia «invisibile»

Speciali allineatori consentono di correggere i difetti delle arcate dentarie senza i disagi tipici dell'apparecchio fisso. E il sorriso torna finalmente bello

di Alberto Adragna*

L'ortodonzia è la branca specialistica dell'Odontoiatria che si interessa delle anomalie delle ossa mascellari e dei denti. Corregge i difetti del combaciamento delle arcate dentarie tra loro o quelli di posizione dei singoli denti. Il suo fine è quello di ripristinare una corretta funzionalità dell'apparato stomatognatico. Molti dei pazienti che si rivolgono all'ortodontista per richiedere un trattamento ortodontico lo fanno anche e soprattutto per fini estetici, per correggere le mal posizioni dei denti. Una dentatura perfetta ha importanti implicazioni in molti aspetti della nostra vita; infatti, oltre all'aspetto estetico, denti dritti e ben allineati sono importanti per una corretta fonazione, masticazione e deglutizione. I pazienti con malocclusioni dentarie possono riportare sintomi molto diversi: mal di testa frequenti, click della mandibola, mal di schiena, ma anche una maggiore frequenza di carie, o malattia parodontale.

Quando i denti non sono allineati correttamente bisogna ricorrere ad un trattamento ortodontico. I trattamenti ortodontici possono essere di: ortodonzia intercettiva, che viene definita anche ortopedica o funzionale (lo scopo del trattamento ortodontico intercettivo è quello di intercettare e correggere il difetto in età di sviluppo e di semplificare eventuali trattamenti da svolgere nella dentatura permanente); la classica ortodonzia fissa, che viene praticata in pazienti con dentatura permanente (utilizza forze meccaniche come elastici, molle, fili ortodontici, che correggono i difetti di posizione e dei rapporti dei denti tra loro o con i loro antagonisti, deviazioni, inclinazioni, rotazioni, mal posizioni in riferimento alle masse muscolari della bocca, alla lingua e alle labbra).

Negli ultimi anni l'ortodonzia ha raggiunto risultati eccellenti: tra i suoi maggiori successi figura l'ortodonzia definita «invisibile». Le nuove frontiere dell'ortodonzia permettono di riallineare i denti utilizzando degli allineatori trasparenti, che consentono di effettuare il trattamento senza i disagi dell'apparecchio fisso.

Durante il trattamento ortodontico, il paziente potrà avere sempre il piacere di sorridere non dovendosi più preoccupare di mostrare un'apparecchiatura metallica e le persone con cui si relazionerà non si accorgeranno di nulla. L'apparecchio «invisibile» è costituito da mascherine trasparenti in resina che ricoprono i denti. Per la costruzione delle mascherine ci si avvale di tecnologie che analizzano accuratamente la struttura dei denti, pianificando le modificazioni che avverranno nel tempo con l'uso delle mascherine. Tutto il trattamento viene così programmato in anticipo nei minimi dettagli e attraverso il computer il paziente può anche vedere le trasformazioni che subirà la sua dentatura nel corso del tempo. Da queste attente analisi vengono costruite le mascherine necessarie a terminare il trattamento che verranno poi consegnate al paziente.

Ciascuna coppia di mascherine (una mascherina per l'arcata dentaria inferiore e una per l'arcata dentaria superiore) viene indossata per circa due settimane per poi essere sostituita dalla coppia successiva. In questo modo le mascherine possono garantire sempre la forza elastica necessaria per spostare i denti nella posizione corretta. La durata dei trattamento è molto variabile, può andare dai 6 ai 15 mesi.

I primi risultati sono visibili già dopo poco tempo, ma per avere risultati ottimali è importante che il paziente indossi sempre le mascherine, poiché solo in questo modo l'efficacia sarà ottimale. L'apparecchio invisibile ha sicuramente rivoluzionato i trattamenti ortodontici permettendo a chiunque, a qualsiasi età e qualsiasi sia l'attività che svolge, di risolvere quasi ogni tipo di malocclusione senza nessun disagio. Nessuno si accorgerà della presenza dell'apparecchio ma tutti noteranno la differenza sul sorriso, che sarà finalmente molto bello.

*Medico chirurgo specialista

in Odontostomatologia

Perfezioniato in Ortodonzia

e in Patologia articolazionetemporo-mandibolare