"Mi hanno spostato l'automobile". E ferisce i parenti a colpi di machete

Un uomo è stato arrestato per avere ferito tre parenti a colpi di machete. Il motivo? Aveva trovato la sua macchina rigata

Mattinata di terrore nei pressi del campeggio "Partaccia" di Marina di Massa, dove un uomo ha aggredito alcuni parenti a colpi di machete provocando tre feriti. La lite sarebbe scoppiata per futili motivi: l'uomo ha imbraccato l'arma e attaccato i familiari, colpevoli a suo dire di avergli rigato la macchina.

Una delle tre vittime è stata ricoverata d'urgenza per una grave ferita alla testa, mentre le altre persone hanno rimediato soltanto contusioni ed escoriazioni.

Le indagini, affidate alla polizia, hanno svelato che l'aggressione sarebbe stata compiuta per futili motivi. In passato, tra l'aggressore e le vittime c'erano già stati degli screzi e stamattina l'uomo non ci ha visto più.

Colto da un raptus, ha imbracciato un machete e ha scatenato tutta la sua furia contro i parenti per una banalissima riga alla carrozzeria della sua vettura.

Subito dopo l'arresto, la polizia ha compiuto una perquisizione all'interno della casa dell'aggressore. Il tentato omicidio è avvenuto in via Baracchini, a pochi passi dall'abitazione dell'uomo: nessuna delle tre vittime è in pericolo di vita.

L'uomo è stato bloccato mentre si stava allontanando sulla spiaggia e sarebbe stato trovato in possesso anche di alcuni coltelli.