Maxi attacco hacker in tutto il mondo: in tilt ospedali britannici

Ospedali britannici nel caos: impossibili accettare pazienti. Pirati chiedono riscatto

Un attacco informatico che qualcuno già definisce di proporzioni mai viste, con bersagli in tutto il mondo e Russia, Ucraina e Taiwan tra i Paesi più colpiti. È questo il risultato di un'operazione lanciata da hacker e denominato "Wannacry", come "voglio piangere", che porta al blocco dei computer presi di mira e alla richiesta di un riscatto in bitcoin.

Tra i Paesi coinvolti anche Italia, Cina, Spagna, Gran Bretagna, Stati Uniti, Portogallo, e Vietnam, in un attacco malware la cui origine non è ancora nota e che nel Regno Unito ha portato all'infiltrazione nei sistemi informatici di diversi ospedali, che hanno reso impossibile l'accettazione di nuovi pazienti.

In Italia, secondo la Bbc, sarebbero stati colpiti i laboratori di un'università il cui nome non è stato divulgato, grazie a un software rubato da pirati noti come "Shadow Broker", e che sarebbe stato trafugato al Nsa statunitense.

Commenti

Martinico

Ven, 12/05/2017 - 19:56

Hacherate l'Agenzia delle Entrate ed Equitalia e vedrete quanti oboli riceverete... Anche l'8 per mille.

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 12/05/2017 - 21:20

Attaccare gli ospedali?? Questo e' veramente da figli di vacca...

pilandi

Ven, 12/05/2017 - 21:50

@cape code nessuno attacca nessuno, il virus che poi è un ransomware arriva in una email, se la gente smettesse di cliccare su tutto quello che arriva e usasse il cervello cryptolocker sarebbe finito...

Ritratto di robergug

robergug

Ven, 12/05/2017 - 23:14

Oltre agli usuali consigli di aprire gli allegati solo nelle email di cui Vi fidate nel modo più assoluto, se qualcuno che non butta le cose che funzionano perfettamente come me usasse ancora il buon vecchio XP SP3, la prima cosa da fare è togliere la spunta da "Assistenza remota", "Condivisione di File e Stampanti", "Desktop remoto", "Framework UPnP" e "Gestione remota di Windows" (tutte e due), perchè a Voi sicuramente non servono e sono le porte che gli hackers usano per penetrare il Vostro PC. Installate poi se potete, un buon Firewall aggiuntivo.

Parermio

Sab, 13/05/2017 - 01:17

Mah, la mia modesta opinione è che "attacco hacker" sia un termine non corretto, non è che sono stati attaccati determinati computer ma che già da tempo siano state inviate delle mail che degli operatori evidentemente poco attenti hanno aperto, magari aprendo anche gli allegati o collegandosi ai link proposti ed il tutto su PC che avevano anche un servizio per il pubblico o l'amministrazione. Poi, ad una certa data ed una certa ora, i virus presenti e occultati nel PC si sono attivati criptando i dati del PC, inviando la chiave di recupero a determinati siti e poi producendo l'immagine di richiesta del riscatto sul PC. Ora, senza la chiave di recupero è molto difficile recuperare i dati, ma anche inviando il denaro non è detto che la chiave venga consegnata, dato che l'invio della chiave da parte dei "cattivi" produrrebbe delle tracce informatiche rilevabili. Il vero rimedio è la prevenzione, la parola magica è: "backup".

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 13/05/2017 - 05:26

Il paese più colpito, l`Inghilterra, il paese che ha colonizzato mezzo mondo, molto odiato per lo schiavismo e per l`ARROGANZA che tutt`ora usano nel confronto degli stranieri!!! Comunque la disciplina dimostra la costanza di una nazione di rimanere sulla cresta dell`onda, per diversi secoli!!! I Romani hanno portato civiltà e corruzione, gli Inglesi disciplina e arroganza, mentre i Tedeschi HANNO PORTATO DISTRUZIONE E ODIO!!! Quello che più fa SCHIFO di questi PORCI, sono gli attacchi agli ospedali!!! CHE SE LA PRENDANO CON LE BANCHE, LA BORSA-INTERNAZIONALE E LA RELIGIONE, """LA VERA CAUSA DI TUTTI I MALI"""!!!

orailgo38383838

Sab, 13/05/2017 - 06:59

ilmondodi oggi è nelle mani di 4 hackers

rokko

Sab, 13/05/2017 - 08:46

Che articolo da ignoranti... Non si tratta di un attacco di hackers, ma di virus informatico, più precisamente un worm. Non viene preso di mira proprio nessuno, perché sono potenzialmente vulnerabili tutti i pc windows non aggiornati, quindi chiunque non ha aggiornato ultimamente il sistema operativo potenzialmente può "infettarsi".

antonpaco

Sab, 13/05/2017 - 10:08

basterebbe inasprire le leggi e quindi le pene per chi commette atti gravissimi come questi, le multe e gli arresti domiciliari sono come un buffetto sulla guancia. 10 anni di prigione senza condizionale e nessun beneficio, questi vanno trattati come tutti i delinquenti.

Ritratto di robergug

robergug

Sab, 13/05/2017 - 13:15

Aggiunta: le spunte vanno tolte dalle opzioni del Firewall di Windows.