Al via "l'operazione tuorlo": sequestrate 26mila uova

Il Comando dei Carabinieri per la Tutela Agroalimentare ha sequestrato 26mila uova contraffatte in tutta Italia per un valore di 12mila euro

Maxi sequestro di uova in tutta Italia.

Sono 26mila le uova sequestrate dal Comando dei Carabinieri per la Tutela Agroalimentare nell'ambito della "operazione tuorlo", indagine volta alla segnalazione e controllo dei prodotti avicoli contraffatti o irregolari.

L'attività ispettiva, cominciata in data 1 ottobre e terminata il giorno 10, ha riguardato il monitoraggio delle ditte agricole, centri d'imballaggi e società dislocate su tutto il territorio nazionale. Complessivamente, sono state 45 le aziende finite nel mirino dei reparti specializzati dell'Arma di Parma, Torino, Roma, Salerno e Messina. L'operazione ha consentito di sequestrare ben 26.045 uova, per un valore commerciale pari a 12.200 euro, in quanto prive di rintracciabilità e di informazioni utili ad accertare la provenienza dei prodotti.

Il regolamento CE n.1028/2006 recante norme di commercializzazione delle uova prevede che i consumatori "siano adeguatamente informati", mediante etichettatura e stampa sul guscio esterno, circa le diverse categorie di qualità e peso, sul metodo di allevamento delle galline, la provenienza del prodotto in origine e l'azienda di imballaggio. In violazione di suddette normative, soprattutto per le uova destinate al "consumo umano diretto", sono previste multe ed ammende salatissime.

Alla luce del regolamento, e in relazione alle indagini svolte questo mese, l'Arma ha comminato otto sanzioni amministrative per un totale di 12.000 euro ed una diffida a sanare le difformità strutturali riscontrate presso un centro di imballaggio.

Commenti

Renadan

Mer, 16/10/2019 - 20:14

Datele allo chef rubio lo sporcaccione....che impara qualcosa.....forse

cir

Mer, 16/10/2019 - 20:27

accidenti questi imprenditori del c....riescono persino ad avvelenare le uova !! mangiate italiano !!