"A me gli occhi": ipnotizzano la cassiera e si fanno consegnare l'incasso

L'incredibile tecnica di due ladri: usano l'ipnosi per spingere la cassiera a consegnare il denaro dell'incasso. La denuncia di un altro cliente

Erano a un negozio di bricolage. Non per comprare trapani o cacciavite, ma per ipnotizzare la cassiera di fronte ad altri clienti e per farsi consegnare l'incasso. L'incredibile rapina è stata messa a segno a Belluno, dove i banditi sono riusciti a mettere le mani su 1.500 euro grazie alle tecniche ipnotiche.

Le indagini dei carabinieri stanno cercando di capire di più su quanto successo. Secondo le prime informazioni disponibili, come riporta il Corriere delle Alpi, i militari stanno dando la caccia a un uomo e una donna sui 30 anni e di nazionalità italiana.

Tecnica sopraffina, quella dei due malviventi. Una volta entrati nel negozio di bricolage, i due banditi si sono avvicinati ad una delle casse. Hanno iniziato a parlare con la cassiera, chiedendo informazioni su alcuni oggetti in vendita. Alla fine, la donna si sarebbe concentrata sugli occhi della malcapitata e l'avrebbe ipnotizzata. Ha cominciato a parlarle della sua collezione di banconote da 50 euro, tutte con un determinato numero di serie. Parlava in inglese mentre il suo complice creava confusione chiedendo informazioni sui prezzi della merce esposta sugli scaffali.

Sarebbe stato lo sguardo opnotico della donna a convincere la ragazza della cassa a consegnare di sua spontanea volontà l'incasso della giornata alla malvivente. Il fatto è stato denunciato da un altro cliente che ha assistito, incredulo, alla scena.