Meningite, morto un uomo di 65 anni a Messina

Il 65enne siciliano si era presentato al Policlinico in condizioni critiche. Accertamenti in corso a Legnano

Un uomo di 65 anni è morto al Policlinico di Messina per meningite dopo essere stato ricoverato lo scorso 6 gennaio nel reparto di malattie infettive.

L'uomo era giunto al pronto soccorso in condizioni gravi ed essendo cardiopatico e con un edema polmonare il quadro clinico era piuttosto preoccupante. Negli ultimi giorni aveva avuto febbre molto alta e su questo caso era intervenuto Giuseppe Laganga, commissario straordinario dell'azienda ospedaliera universitaria Policlinico "G. Martino" precisando che non c'è alcun allarme epidemia e "nessun elemento che possa fare pensare a rischi di epidemia di meningite".

I medici hanno comunque precisato che si tratta di una forma di meningite diversa da quella registrata in Toscana negli ultimi mesi e non c'è nessun rischio per chi è stato a contatto con l'uomo.

Intanto da questa mattina è ricoverato in rianimazione all'ospedale di Legnano un uomo di 49 anni residente a Busto Garolfo in provincia di Milano. Il 49enne, arrivato in ospedale accompagnato dall'ambulanza del 118, è stato sottoposto all'esame chimico 'Liquor' che offre esito immediato e il risultato ottenuto è stato negativo. I sanitari attendono ora la diagnosi del secondo esame, effettuato per coltura, che arriverà al più tardi domani mattina.

Commenti

Albius50

Dom, 08/01/2017 - 18:10

Ma continuano a dire che non è CONTAGIOSA ma tutto d'un tratto è scoppiata la bolla MENINGITE; chiaramente non si vuole allarmare la popolazione ma il problema ESISTE e nel dubbio ci spingeranno a comprare la vaccinazione perché la SANITA' è allo sfascio.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 08/01/2017 - 18:26

Smettetela di fare allarmismo. Ogni anno si verificano casi di meningite e non é il caso di darne notizia ad ogni uno nuovo.

piazzapulita52

Dom, 08/01/2017 - 21:31

Che ormai sia epidemia non ci sono dubbi! Chi ci (s)governa si guarda bene dal dirlo per non creare panico tra la popolazione! Chissà chi avrà mai portato nell'ex Italia la meningite tipo "C"! Qualcuno sa spiegarmelo? La verità è che i morti (africani) affogati in mare e quelli (italiani) che stanno morendo nell'ex Italia sono sulla coscienza di chi ha provocato questa tragedia umanitaria! Dovranno pagarla, prima o poi, per questo crimine!