Tra Mercedes e aziende un feeling consolidato

Business Solutions è il marchio che raccoglie tutte le attività rivolte alle flotte. Il manager: «Mobilità garantita sempre e comunque»

Obiettivo 40%. Questa la percentuale del proprio immatricolato che Mercedes conta di coprire con le vendite alle flotte entro fine 2015. «A partire dal 2012, cioè dal lancio di Classe A, su questo segmento siamo sempre cresciuti in doppia cifra - spiega Massimiliano Gardoni, responsabile flotte della casa -. Nel 2014 abbiamo raggiunto il 37%, quindi quest'anno ci aspettiamo di arrivare almeno al 40%. Il che, in termini assoluti, vuol dire portare nel mercato italiano delle company car circa 17mila vetture».

Quello con le aziende, quindi, è un rapporto consolidato, al quale Mercedes ha da tempo dedicato il marchio ad hoc Business Solution, recentemente potenziato con nuove offerte e opportunità. «È un brand che raccoglie tutte le attività rivolte alle flotte - prosegue Gardoni - a cominciare dalle versioni business delle vetture e dai pacchetti specifici per questi clienti, che ci permettono di razionalizzare l'offerta in termini di pricing e contenuti. Ci sono poi proposte commerciali che riguardano il leasing, il noleggio o il ritiro dell'usato, oltre ai diversi servizi collegati al prodotto auto, dalle assicurazioni alla manutenzione. Altro tema di grande attualità è quello di una mobilità che vogliamo sia garantita sempre e comunque, attraverso un sistema di vetture sostitutive appositamente immatricolate e messe a disposizione delle flotte clienti. Tutti questi elementi, che costituiscono quella che definiamo la “promessa” al cliente, devono poi essere proiettati sul territorio in modo capillare: ecco perché abbiamo investito massicciamente per formare, presso la rete di vendita, professionisti in grado di dare le giuste risposte alle esigenze di aziende e partite Iva».

Risposte, quelle di Mercedes, che passano anche dal lancio di vetture in sintonia con i criteri che orientano le scelte di acquisto dei fleet manager: efficienza, sicurezza, design e dotazioni di infotainment . Vetture come la nuova Cla Shooting Brake, arrivata sul mercato con l'intento di dare l'assalto a un segmento molto competitivo, quale è quello delle medie familiari di classe premium .

«Introducendo la Cla Shooting Brake dopo la Classe C station wagon - precisa Gardoni - possiamo presidiare il segmento con un'offerta completa, che spazia dalla trazione anteriore tipica delle compatte alla trazione posteriore che, da sempre, caratterizza le familiari Mercedes. Per il mondo flotte, in particolare, sono previste versioni business con gli equipaggiamenti di base che rendono la vettura, oltre che correttamente posizionata a livello di prezzo, anche attrattiva per le aziende e i driver: dal navigatore ai sistemi di assistenza alla guida, fino al cambio automatico di serie. L'obiettivo era caratterizzare Cla Shooting Brake come la station sportiva per eccellenza, non a caso l'abbiamo definita fashion wagon : siamo riusciti a mixare aspetti tipici del Dna di casa Mercedes, cioè sicurezza, comfort e cura degli interni, con caratteristiche non sempre immediatamente accostabili al nostro marchio come agilità, look accattivante e design di forte impatto emotivo».