Meredith, la Cassazione annulla le assoluzioni di Knox e Sollecito

La Cassazione ha deciso di riaprire il processo. Se ne terrà un altro a Firenze davanti alla Corte d'assise d'appello

Amanda Knox in lacrime in una foto d'archivio

La richiesta del pg è stata accolta. La Corte di Cassazione, chiamata a giudicare sull'assoluzione in appello di Amanda Knox e Raffaele Sollecito, ha deciso per l'annullamento della sentenza, che nel 2011 aveva ribaltato la decisione presa dal Tribunale di primo grado, che aveva condannato i due rispettivamente a scontare 25 e 26 anni. A 16 anni era stato condannato Rudy Guede per concorso in omicidio.

L'omicio avvenuto nella notte tra il primo e il due novembre del 2007 non ha ancora dunque una risposta definitiva. Il nuovo processo si terrà a Firenze, davanti alla Corte d'assise d'appello.

La Cassazione ha anche respinto il ricorso di Amanda Knox contro la condanna a tre anni per calunnia nei confronti di Patrick Lumumba, che la ragazza aveva accusato del delitto. Questa condanna è ora definitiva. Già scontata la pena.

La motivazione della sentenza ancora non è stata fornita. Nel frattempo il procuratore generale, Luigi Riello, ha detto che il nuovo processo sarà "su tutto", che dunque non si terrà nulla della sentenza di assoluzione. Il suo assistito, che oggi compie 29 anni, ha commentato deluso: "Pensavo si potesse mettere la parola fine a questa vicenda".

Luciano Ghirga, avvocato difensore di Amanda Knox, ha commentato: "Siamo molto delusi, ma pronti a combattere".

Francesco Maresca, legale della famiglia Kercher, ha spiegato che "non possiamo parlare di vittoria morale ma sicuramente processuale". Ha anche aggiunto che non riteneva "solida dal punto di vista giuridico" la sentenza d'appello. Felice la sorella di Mez, che aggiunge: "Voglio capire cosa succederà adesso".

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 26/03/2013 - 10:22

Campa cavallo,che prima o poi,avrai la soddisfazione di conoscere la verità,su qusto fatto!

Massimo Bocci

Mar, 26/03/2013 - 10:27

Conflitto DI REGIME???? Della giustizia più bella del mondo,come la costituzione???? Dato che tutte e due le puoi manipolare come vuoi,(interpretare per gli amici,applicarle e inventarti teoremi per i nemici) l'importante è essere un addetto???? ORGANICO al REGIME!!!! Per questo ti fanno un concorso.......in associazione per........................

baio57

Mar, 26/03/2013 - 10:28

...Con PM la Bokassa ,così incolperà per l'ennesima volta Berlusconi.

dondomenico

Mar, 26/03/2013 - 10:29

Questa sentenza mi sembra abbia una logica a differenza della sentenza d'appello. Cosa farà adesso Amanda? Continuerà a vivere di rendita sfruttando ancora la notorietà derivatale dalla morte di una povera ragazza oppure, "forte" della sua dichiarazione di innocenza tornerà in Italia per farsi processare? Io credo che sarà molto difficile che torni. Il sole di Miami Bech è bello, resterà là grazie ad una sentenza emessa da un Giudice che aveva perso la bussola, parole del Procuratore Generale della Cassazione

Ritratto di Pdorrrr

Pdorrrr

Mar, 26/03/2013 - 10:30

Da inorridire. Mi auguro di non finire mai nei tentacoli della "giustizia" italiana.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 26/03/2013 - 10:52

e comunque, il trattato di estradizione italia-usa è molto chiaro: esclude categoricamente una estradizione di Amanda Knox. Infatti è stata assolta, e tanto basta agli americani per respingere eventuale richiesta :-) perciò, il vero problema è l'immensa stupidità dei magistrati!

Accademico

Mar, 26/03/2013 - 11:22

Ma scusate... pensavate che questa LURIDA STORIA fosse finita "così" ? Pensate così anche su Garlasco? Vi illudete che l'assassino di Yara la passi liscia?

Altaj

Mar, 26/03/2013 - 11:31

Giustizia da Burundi (senza offesa per il Burundi). Hanno mandato libero uno che ha ammazzato tutta la sua famiglia e gli hanno pure permesso di ereditare i beni delle vittime (caso di Parma), per non parlare di Erika e delle 97 coltellate per ammazzare un bambino di 12 anni, e cosa fanno qui, tre processi per mandare qualcuno ad accompagnare l'assassino in galera, perchè secondo questi babbioni, essendo un negro non può aver fatto tutto da solo, è un diseredato ovvio che non è lui l'autore, ci vogliono dei loschi bianchi che lo abbiano indotto. Ho schifo di questa gente, di questo carrozzone paludato che salva delinquenti e perseguita chi delinquente non è.

giovauriem

Mar, 26/03/2013 - 11:32

ora la magistratura italiana che farà? chiederà l'estradizione della knox? se lo farà sentiremo la più grande pernacchia di tutti i tempi che varcherà l'oceano per inondrci

Ritratto di Legba

Legba

Mar, 26/03/2013 - 11:33

La stessa assenza nella Giustizia Italiana del concetto di "double jeopardy" è il motivo per cui il processo diventa la vera condanna. In quanto la giustizia può andare lenta e inefficiente quanto vuole (tanto lo stipendio lo percepisce comunque) e se alla fine ha fatto un lavoro di m***a e si arriva a un'assoluzione per un innocente se ne fregano e lo riprocessano di nuovo come la carne che ripassi nel tritacarne per cui anche se alla fine davvero innocente eri, dopo 30 anni di forche caudine la tua vita è disintegrata e anche a livello economico. Se invece l'imputato era colpevole è una schifezza lo stesso perché mi sembra sempre più tipico di questo Bel Paese il fare le cose a metà, male e poi spendere montagne di soldi dei contribuenti per raddrizzarle progressivamente fino a raggiungere un verdetto decente dopo 30 anni. E questo nel caso che dopo un 30 anni si arrivi dove si doveva arrivare. Perché ritengo che la maggior parte dei processi in Italia siano una farsa molto costosa. Se la giustizia ti assolve si deve voltare pagina altrimenti il potere dei giudici è infinito e grazie al "gutta cavat lapidem" mediatico la morte avviene sotto forma di lenta distruzione. Il processo deve essere veloce e il PM deve sapere che ha un limite di tempo passato il quale c'è il processo, poi FINE.

Ritratto di mark911

mark911

Mar, 26/03/2013 - 11:33

Ma tanto anche se risultasse che Amanda è colpevole gli americani non sono mica "fessi" come noi da rimdarcela indietro!

COSIMODEBARI

Mar, 26/03/2013 - 11:37

Quella assoluzione per me è stata contrattata tra due stati, per far tornare negli Usa uno dei tre presunti colpevoli. Proprio come tornarono, impunemente, in Usa gli aviatori militari che tranciarono, in Italia anni fa i cavi di una funivia, mietendo delle vittime. Il nostro paese, non dimentichiamolo mai, è abile a queste sporche magagne. I marò sono l'ultimo esempio.

Roberto C

Mar, 26/03/2013 - 11:39

Non potevamo smentirci, dopo il Brasile e l'India ci avviamo all'ennesima figuraccia internazionale. Qualcuno pensa davvero che gli Stati Uniti - dove alla colpevolezza di Amanda Knox non crede nessuno - ce la rimandino qui per ripetere tutta la trafila? Come pensiamo di convincerli? Facciamo firmare all'ambasciatore una dichiarazione giurata in cui promettiamo di non tenerla nuovamente 2 anni in carcere in attesa di una sentenza? Purtroppo la variante qui è che invece Sollecito - accusato esattamente per lo stesso delitto, in carcere rischia di finirci davvero, voglio vedere se avranno il coraggio di arrestarlo di nuovo nel timore di fuga all'estero...

Ritratto di vines

vines

Mar, 26/03/2013 - 11:41

Accademico.....tu pensi proprio ke i magistrati italiani abbiano a cuore le morti di queste povere ragazze!!!!!! ma dove vivi sono incompetenti, incapaci e ruffiani, per loro l'importante è apparire si sentono dei vip a spese nostre con i nostri soldi danno notizie coperte dal segreto ai giornalisti loro amici, si mettono in posa per le foto della loro vita, spera di non avere mai bisogno di loro.......

hectorre

Mar, 26/03/2013 - 11:42

tutti si scaldano quando si parla dei costi della politica...ma sappiamo quanto ci costa la giustizia??? con processi che durano anni,intercettazioni farlocche che costano milioni e milioni utili solo ai giornali,consulenze,perizie,stipendi faraonici....forse è proprio per questo motivo che temono la riforma??? più che perdere l'indipendenza,temono di perdere l'onnipotenza e i tanti soldoni,sapendo che si sale di grado non per meriti ma per meccanismi automatici....e poi ci ritroviamo personaggi come ingroia,di pietro,de magistris,woodcock,bocassini..ecc..ecc..oppure con un po di fortuna,possiamo invitare a pranzo il magistrato giudicante e poi essere magicamente assolti.........

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mar, 26/03/2013 - 11:48

Magistrati incompetenti !, bastava guardare le carte per scoprire che l'assassino è Berlusconi, aiutato da dell'Utri, con la complicità di Formigoni

il gotico

Mar, 26/03/2013 - 11:51

ma se la Konx non torna in Italia, possiamo mandare i due marò per fare un cambio di ostaggi ? Ecco la dimostrazione di come un paese unito si rifiuta (giusto o sbaglato che sia), di far processare i propri cittadini in paesi del terzo mondo quale è diventata l'Itslia, noi invece i due ragazzi li abbiamo mandati al massacro, la dove sono più sacre le vacche dell'uomo.

hectorre

Mar, 26/03/2013 - 11:52

con la stessa legge puoi assolvere con formula piena o condannare all'ergastolo...cosa aspettiamo a riformare questo marciume??? esemplare fu l'assoluzione di un terrorista che venne dichiarato martire per la libertà del suo paese....o l'assoluta estraneità di alcuni personaggi con la vicenda mps.."la banca fa la banca, il pd fa il pd"..loro potevano non sapere,per altri queste fortune non esistono.

emilio canuto

Mar, 26/03/2013 - 11:56

Mortimermouse: non so chi riuscirà a far capire qualcosa agli americani, impresa sovrumana, ma l'amanda knox, delinquente assassina puttana, drogata, è stata assolta !!! in un processo che è stato cancellato ! capito? è come se non ci fosse stato il processo ! Deve essere FATTO il processo. Quindi si potrebbe chiedere l'estradizione.

reliforp

Mar, 26/03/2013 - 12:02

dondomenico..."un giudice che aveva perso la bussola"? la solita tiritera contro i giudici? Allora sappi, caro Don Domenico, che per il reato d'omicidio a decidere è una giuria composta da due giudici togati e sei giudici laici . e nella decisione finale i primi ad esprimersi sono i giudici più giovani e laici per non essere influenzati dai togati. quindi, almeno per oggi, evitate di scrivere le solite cazzate. Alessandro(baio47) mi hai deluso. Di solito sei più arguto. Ma ti saluto lo stesso!

il gotico

Mar, 26/03/2013 - 12:09

l'errore fu commesso dal tecnico della scientifica, che toccando coltello e reggiseno con i medesimi guanti trasferì il DNA invalidando ogni prova. punto primo spero che questo personaggio sia stato rimosso dal servizio, seconda considerazione... se questa era la prova regina e ora non è più valida... perchè vogliono rifare il processo ? Lo pagano loro o come sempre prelevano i soldi dalle nostre tasche ? Ma i soldi dei contribuenti per loro sono il porcellino da rompere quando si devono fare spese inutili ?

Gaby

Mar, 26/03/2013 - 12:18

Evidentemente Amanda non tornera' in Italia.... Blocchiamo l'Ambasciatore USA ? Facciamo la faccia feroce ? Diciamo a Obama che noi abbiamo rimandato i Maro' in India ? No. Ci sputtaniamo un volta di piu'.

ZIPPITA

Mar, 26/03/2013 - 12:32

se anche dovesse risultare colpevole non tornera' mai piu' in Italia. Si sta godendo i milioni che ha guadagnato (???)grazie a noi. E l'Italia starà zitta! I nostri MARO' intanto sono in India!!!! che schifo!!!!

ZIPPITA

Mar, 26/03/2013 - 12:34

Poi ci lamentiamo se all'estero ci considerano dei Pagliacci! Lo siamo!!

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Mar, 26/03/2013 - 12:44

Altri soldi spesi, Armanda e Raffaele sono innocenti e la verità ritornerà ancora entrambi saranno assolti con formula piena.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 26/03/2013 - 12:44

E'comunque evidente che la "giustizia" italiana è problematica. Lo dico anche pensando al grande Berlusconi (che piaccia o no è già nella Storia universale) e a quei magistraticoli (che vuol dire piccoli magistrati) che perseguitandolo, per sottometterlo, pensano di crescere in dignità e grandezza: sembra che cerchino la gloria a buon mercato... Forse si rendono conto che gli emolumenti da loro percepiti sono molto superiori alle effettive prestazioni rese alla comunità nazionale.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 26/03/2013 - 12:50

Un assurdo spreco di tempo e denaro per una storia in cui gli accusati sono stati tirati dalla Procura, dentro il processo, per i capelli, senza prove, con fantasiose ricostruzioni e sputtanamento mediatico orchestrato. Si dovrebbe fare come in USA, se un accusato è stato assolto il procuratore non può più chiamarlo in causa, in ulteriore identico processo, senza che ci siano altre prove certe e lampanti rispetto alle precedenti. Un simile sistema all'italiana diventa uno stillicidio infinito, sia economico che d'immagine che di tempo sprecato della loro vita che di salute psico fisica, per gli accusati, anche se innocenti. Necessita un completo stravolgimento del sistema giudiziario attuale, una semplice riforma non basterebbe, sarebbe solo che inutile.

Ritratto di Papapeppe

Papapeppe

Mar, 26/03/2013 - 12:55

Italietta quaquaraquà, settant'anni di costituzione scritta da voltagabbana , traditori, cacasotto e comunisti. LA PIÙ CESSA DEL MONDO!! Ora vediamo un po'....mumble mumble?? Possiamo allertare gli aeroporti per impedire all'ambasciatore americano di lasciare l'italia, fino a che non ci ridanno Amanda! Ha ha ha ma andiamo tutti a cagare! Sino a che non ci sbarazziamo di questa marcia repubblichetta senza banane, buona solo per i cialtroni dei centri sociali rossi, siamo tutti impresentabili. Centomila volte meglio l'ITALIA dello zio !!!!!

plaunad

Mar, 26/03/2013 - 12:56

La cosa mi fa molto piacere. Quella squinzia americana non mi è mai piaciuta. Una tizietta che viene in Italia approfittando dell'Università per Stranieri (bella roba....)ed appena arrivata è già piena di...."fidanzati". Ma quelli non vengono in Italia per studiare ?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 26/03/2013 - 12:57

EMILIO CANUTO, non puoi fare dichiarazioni del genere se non sai come funziona la giustizia italiana! la legge dice che chi ammazza è punito con anni ecc ecc bla bla . ok d'accordo. ma per punire chi ammazza non si può incarcerare il primo che passa, ed infatti gli inquirenti hanno indagato, proprio per cercare le prove della colpevolezza. colpevolezza che su amanda non fu mai trovata, e quindi per questo assolta. è lo stesso metodo e lo stesso principio che anche falcone e borsellino applicarono sui mafiosi. ti sfugge qualcosa? :-)

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 26/03/2013 - 12:59

Cara Amanda, tienti ben lontana da questo Paese dove la confusione, la irresponsabilitá, la viltá sono sollecitate ad arte per mantenere e far prosperare nel piú cupo autoritarismo lo stato parassita, i suoi intoccabili apparati, i suoi servi obbedienti.

carlopriori

Mar, 26/03/2013 - 13:02

Non potendosi impegnare nelle cause correnti che raggiungono tempi biblici e perchè soprattutto non ci capirebbero un cazzo, continuano a processare berlusconi e a rifare processi già fatti, questa è la giustizia italiana ovvero enorme perdita di tempo ed eccezionale spreco di denaro pubblico. ma quando si potrà far ripagare a tutti questi inetti incapaci i danni procurati alle persone e alla nazione?

Ritratto di madmatte

madmatte

Mar, 26/03/2013 - 13:02

nome e cognomi di questi super svegli...ma dove hanno preso la laurea ...nel kinder ...l'unico vero problema dell'Italia è che senza un sistema legale degno di tale nome non si va da nessuna parte ...ridicoli !!

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 26/03/2013 - 13:05

abbiamo scoperto che la peggior magistratura dei paesi cosidetti o quasi civili..è anche VILE, poichè non ha avuto le palle..per condannare la knox..su pressioni USA(visto che deve essere a sua bustapaga)e poi "salva" la faccia..dopo che i "buoi" sono scappati dalla "stalla"...

carlopriori

Mar, 26/03/2013 - 13:06

Accademico processeranno tutta l?italia senza trovare l'ombra del colpevole perchè sono degli inetti incapaci boni solo a prendere lo stipandio.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 26/03/2013 - 13:07

Cara Amanda, tienti ben lontana da questo Paese dove la viltá, la confusione, la irresponsabilitá, la irrazionalitá sono mantenute ad arte per farvi prosperare lo stato parassita mafioso e i suoi corpi burocratici autoritari che hanno ogni indiscusso diritto alla violenza.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 26/03/2013 - 13:08

Sai le grasse e le grosse risate, nonchè pernacchi a gò gò da parte di americani ed inglesi, ma io oserei, "tout le monde" come con prosopopea dicono i nostri cugini francesi? Tutto il mondo ride di noi. Vuoi per questo processo (pro= a favore; cesso = vespasiano!), vuoi per come è stata gestita la questione marò, noi italiani siamo solo dei clown. E poi dicono pagliaccio a Berlusconi! La cosa migliore da fare è ritornare agli stati e staterelli pre unificazione. Forse il mondo si scorderà di noi e della nostra insulsa e ridicola esistenza!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 26/03/2013 - 13:15

Pazzesco, la giustizia italiana e' un terno al lotto. Un tormento senza fine per questi due giovani, innocenti o colpevoli che siano. Se io fossi Amanda Knox, non metterei MAI PIU' piede in Italia. Quanto al danno per il prestigio (parola grossa) di questo Paese negli USA, questa vicenda non fa che continuare a nuocere, vi assicuro.

squalotigre

Mar, 26/03/2013 - 13:20

reliforp- Quello che dice è vero. Si è però dimenticato che le motivazioni della sentenza, quelle che poi saranno oggetto dell'esame della Corte di Cassazione vengono redatte dal Giudice a latere, che è un togato. E in queste motivazioni si può scrivere quello che si vuole e a seconda di queste conclusioni si può fare in modo che il processo venga annullato. Non sono un magistrato ma queste cose le sanno gli studenti del primo anno di giurisprudenza, figuriamoci se le sanno i giudici. Fintantoché non verrà attuato l'esito del referendum che stabiliva la responsabilità civile ed amministrativa del giudice, fintantoché i magistrati potranno godere di una giustizia domestica (quella affidata al CSM), fintantoché potranno commettere qualsiasi tipo di errore senza pagare, la giustizia non sarà mai credibile né quando condanna né quando assolve.

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 26/03/2013 - 13:21

madmatte no nella "miglior" magistratura del globo 154 su 160 ..sti funzionari statali la hanno presa nelle patatine..non dirmi che marca..se nò visto il "potere" che ahnno le compravo anche io..

pgbassan

Mar, 26/03/2013 - 13:23

E meno male che si riapre daccapo il processo. Alle spalle della Knox e di Sollecito c'erano forti pressioni e forti finanziamenti a sostegno dell'innocenza dei due (potenza dei soldi, notorietà ed essere figli di professoroni). Processi di anni e anni (vedi anche Avetrana, Garlasco dove si continua a girare attorno all'osso e non si conclude niente). E' bastato un mese di indagini per condannare due povere palle per una strage (quella di Erba)che neanche la fervida fantasia di uno scrittore poteva addossare loro. Rosa e Olindo non hanno santi in paradiso e soprattutto lo zio d'America che raccoglie tanti soldi e fa tanto clamore e i salotti a sostegno della loro innocenza. Un due tre e condannati, nonostante le enormi contraddizioni, manipolazioni buchi delle indagini. Le forzature varie. Nessun ripensamento neanche in cassazione, quando ancor più sono emersi tutti gli errori. E nonostante che Marzuk (persona offesa) abbia più volte affermato che i tizi nulla possono avere a che fare con la strage. Per fortuna che qualcuno si sta battendo almeno per far riaprire il processo (Comitato, Avv. Diego Soddu, presso lo Studio Legale in Lecco tel. 0341.367509 – fax. 0341.354933)

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mar, 26/03/2013 - 13:32

Negli USA non si può essere processati due volte per il medesimo reato.Questo è il motivo per cui Amanda non sarà estradata.Uno potrebbe obiettare:ma il reato è avvenuto in Italia.Vero, ma agli Americani non frega proprio un cazzo.Al di là della eventuale colpevolezza che potrebbe emergere e ribaltare la sentenza.Loro non sono l'India.Vedasi Cermis e caso Calipari.Cosi è se ci piace.Una cosa è sicura:è stato un processo farsa.Dalton Russell.

rbach

Mar, 26/03/2013 - 13:33

Vi ho smascherato! Con questo bel titolone di apertura a tutto schermo su un fatto di cronaca di cui non dovrebbe importare più di tanto a nessuno se non ai diretti interessati sembrate proprio Studio Aperto.

Massìno

Mar, 26/03/2013 - 13:34

Tutti garantisti qui, eh! Tre gradi sono troppi? Pensate che c'è chi ha avuto l'idea di proporne un quarto.

Ritratto di marcopedroni

marcopedroni

Mar, 26/03/2013 - 13:37

Intrecci tra processi internazionali. L'India che appena ottenuto dall'Italia i marò è una ex colonia Inglese che, guarda caso, è la nazionalità di Meredith Kercher la ragazza uccisa per la quale sono accusati di omicidio oggi con sentenza di primo grado ribaltata, due giovani, una Americana e un Italiano. A prescindere dal fatto che siano più o meno colpevoli sembrano che i processi internazionali entrino in un gioco di equilibri sovra-nazionali. Pensate anche quanto risulta deludente l'operato di una magistratura che sputtana se stessa ribaltando addirittura sentenze per omicidio. Ma proprio delle persone non frega niente a nessuno.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mar, 26/03/2013 - 13:38

Dimenticavo di dire che Amanda e Raffaele sono innocenti in questo delitto, alla stessa stregua di Nerone nell'incendio di Roma.O no? Dalton Russell.

silvano45

Mar, 26/03/2013 - 13:39

prima di arrestano poi ti mettono in carcere e ti lasciano marcire per anni poi fanno e rifanno i processi che durano secoli poi ti assolvono poi annullano assoluzione questa non è giustizia è barbaria e la colpa di tutto ciò è di questa casta di magistrati che sono piu' inteserrati alla politica e al mantenere i loro privilegi che all'interessi del cittadino e alla fedeltà alla costituzion.Che rispondano deil loro errori come tutti i cittadini e che siano giudicati dal popolo non dai loro compagni di banco è una vergogna nazionale ed è uno schifo che i cittadini siano incarcerati prima della condanna.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 26/03/2013 - 13:42

pgbassan, quanto è stato offerto in soldi a quel delinquente di Marzùk per fa riaprire il caso? Marzùk, quello che venderebbe la madre per una dose di eroina, era forse presente al massacro della moglie, del figlio e degli altri? Chi ha riconosciuto i colpevoli in Rosa ed Olindo era presente al massacro e con la gola largamente tagliata. Tu e quelli che apostrofi come coloro che si battono per far riaprire il processo, siete voi ed i giudici che vi danno retta ad aver mandato a puttane la giustizia italiana. Si, dando la sequela alle streghe!

giottin

Mar, 26/03/2013 - 13:43

Per me non sono innocenti, tutti hanno avuto un ruolo nell'omicidio: Amanda, Sollecito e Guede, si tratta solo di stabilire la percentuale di ruolo, non possono assolutamente essere innocenti. Come non possono essere innocenti il trio scazzi di Taranto.

dondomenico

Mar, 26/03/2013 - 14:36

X reliforp: grazie per aver letto il mio commento; per tua informazione io non mi sono inventato nulla, ho solo preso atto di quanto ha detto il Procuratore Generale della Cassazione nella arringa di richiesta di invalida della sentenza di appello. Informati prima di replicare

MMARTILA

Mar, 26/03/2013 - 14:42

Metterei la mano sul fuoco che sono degli assassini, ma non è questo il punto dolente, è il fatto che in Italia un processo, tra incompetenze di ogni tipo dura 20 anni e spesso non arriva a conclusione di niente. Bisogna pensare di eleggere questi "procuratori", altrimenti per grazia ricevuta (leggi Laurea facile e calcioni nel didietro) ci ritroviamo con dei dementi che amministrano, con un potere immenso, il destino delle persone. Ci sono passato, non per fatti così gravi naturalmente, e so di cosa parlo. Nel mio caso, la sentenza assurda di primo grado fu ribaltata in appello con tante scuse della corte stessa a nome della giustizia italiana, ma non sapete le spese che ho dovuto sopportare...se al posto mio vi fosse stato un indigente, tutto sarebbe finito al primo giudizio con beffa.

Ritratto di Baliano

Baliano

Mar, 26/03/2013 - 14:42

Sarebbe "curioso" sapere quando la "verità processuale" coincide, o ha mai coinciso in Italia, esattamente con la "verità storica". --- Solo i reo-confessi e la "flagranza" forse, da sottolineare forse, alzano la media. -- Il resto, menzogne spacciate per verità e verità per menzogne, in quasi tutti i principali "Casi" degli ultimi trenta anni. Indagini e accertamenti degli Organi Inquirenti, nelle prime 24 Ore, un completo disastro: Totale assenza di "Protocolli unificati": Dilettanti allo sbaraglio. Non ultimo, il "Garantismo", segno di Civiltà, completamente stravolto: Portato alle estreme conseguenze è diventato uno dei principale assassini della Verità. -- Questa, in Italia, la chiamano "Giustizia". ----------------

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 26/03/2013 - 14:45

Figuriamoci : la ragazza è tranquilla negli Stati Uniti e rimane solo il ragazzo. Che tempo perso e soprattutto quanto ci costa tutto qeusto.

ciannosecco

Mar, 26/03/2013 - 14:49

"dalton.russel" Ti giunga un mio forte abbraccio,amico mio.Sono curioso di leggere le motivazioni della Cassazione.Ciao a presto.

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Mar, 26/03/2013 - 14:49

Un avvocato delle difesa ha detto: farsi gudicare in Italia è come sottoporsi ad un intervento chirurgico con un chirurgo cieco. Concordo.

Roberto Monaco

Mar, 26/03/2013 - 15:00

I tre gradi di giustizia sembrano fatti apposta per far durare mille anni i processi, e per non avere mai giustizia, perchè tutto cade in prescrizione. Io sarei per due gradi di processo, e la cancellazione della prescrizione. Quando c'è una causa, bisogna arrivare a giudizio.

lamwolf

Mar, 26/03/2013 - 16:40

Al TG5 ho ascoltato l'intervista dell'Avv.Bongiorno la quale spudoratamente e senza ritegno ha detto che questi due ragazzi Amanda e Raffaele si stanno costruendo una nuova vita??? A siiii??? e quella poveretta di Meredith, signora Bongiorno gliela ricostruisce lei la vita, le aspettative i sogni irrealizzati, perchè selvagiamente trucidata??? Ma che tocca sentire VERGOGNA!!!!!!!!!

lamwolf

Mar, 26/03/2013 - 16:45

Se il processo deve riaprirsi domandiamoci, sono stati degli INCOMPETENTI i giudici di primo grado o quelli di Corte d'Assise?Ma non fanno lo stesso mestiere? Mha!siamo ormai una barzelletta mondiale. La situazione Marò, una vergogna!!!! questo processo, un'altra vergogna ma alla fine quanti milioni di euro viene a costare alla collettività??? Poi quella di Misseri una SUPER VERGOGNA!!! insomma siamo nella merda come giustizia!!!!!!

lamwolf

Mar, 26/03/2013 - 16:46

Intanto a giorni esce il libero di Amanda 4 milioni di dollari!!!!!!!! alla faccia dela giustizia italiana!!!! che VERGOGNA!!!!!!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 26/03/2013 - 16:48

Innocenti o no (non e' questo il punto) non si puo' condannare per omicidio due giovani senza il minimo straccio di prova. Le tracce di DNA? Ma per favore ... Intanto le ricostruzioni di DNA hanno solo valore PROBABILISTICO e non dovrebbero MAI essere usate per condannare qualcuno, piuttosto per scagionare. Nella fattispecie, in questo delitto le prove "scientifiche" a carico di Knox e Sollecito sono davvero risibili! L'Italia sta per diventare, ancora una volta, lo zimbello del mondo occidentale uscito da secoli dal Medioevo (dove questo Paese e' rimasto!).

lamwolf

Mar, 26/03/2013 - 16:49

Felice la sorella di Mez, che aggiunge: "Voglio capire cosa succederà adesso". Nel tuo paese sicuramente saprai come funziona la giustizia lo sappiamo anche noi in Italia non lo sa NESSUNO!!!!!!!

Holmert

Mar, 26/03/2013 - 16:50

Ormai in Italia siamo in confusione totale.Penso che sia la scaturigine della rivolta studentesca del 1968,che rese gli studi di ogni ordine e grado ed in particolare quelli universitari,una barzelletta.E' proprio così,una barzelletta,in una specie di accordo tra docenti e discenti: a voi la laurea,a noi le cattedre,che da allora si moltiplicarono come funghi nel bosco dopo la pioggia,creando una moltitudine di "baronetti" ed una pletora di ciuchini(con qualche eccezione).Questa premessa per cercare di capire come mai in molti processi succede che prima l'imputato o gli imputati,viene condannato,in appello viene assolto,in cassazione si rimette tutto in discussione. Hanno per caso codici diversi? Hanno per caso una dottrina diversa e perchè,dove la acquisiscono i supremi giudici, su codici solo in loro possesso? Che confusione generale,un caos totale in tutte le direzioni.Nella sanità,nella scuola,nella giustizia,negli uffici,in parlamento che fa leggi per circa la metà bocciate dalla corte costituzionale...un bordello,senza offendere il bordello naturalmente. Lascio immaginare chi fu che fece il famogerato 68. Berlusconi?

brunog

Mar, 26/03/2013 - 17:04

Il pg di Perugia si illude che Amanda Fox ritorni per un altro processo. Per quanto riguarda l'estradizione, il ministero della giustizia USA richiedera' le prove forensi da sottomettere ai loro esperti, e dalle interviste fatte ad alcuni di loro durante il processo non reggono.

Holmert

Mar, 26/03/2013 - 17:12

Quello che lei dice,Ezechiele,mi ricorda un famoso sketch di Totò e De Vico. Totò chirurgo e De Vico,paziente. "Dottò no là,è qua che mi deve operare!" "Stia zitto,lei faccia il paziente. Come si permette".etc. Cose da rivedere su youtube. Forse nei processi succede la stessa cosa."Stia zitto imputato,faccia l'imputato,il giudice sono io...in galera. Insomma, come Totò.

Gianca59

Mar, 26/03/2013 - 17:29

Voglio vedere che la Knox, dopo un tira e molla con gli USA, torna qui in Italia per sottoporsi al giudizio della giustizia italiana.....Poteva essere l' occasione di rifarsi per l' ex ministro Terzi !

Ettore41

Mar, 26/03/2013 - 17:38

E supponiamo che vengano ora condannati come facciamo ad applicare la pena ad Amanda? Io proporrei uno scambio. Loro ci danno Amanda e noi gli rimandiamo indietro la Baraldini.

Ettore41

Mar, 26/03/2013 - 17:48

@dalton.russel Ed infatti sembrerebbe proprio che Nerone con l'incendio di Roma non ci entrasse affatto. La Storia sta rivalutando Nerone anche se non era proprio uno stinco di santo.

stevenson46

Mar, 26/03/2013 - 17:52

Chissà se Amanda Knox tornerà in Italia per essere riprocessata. Forse si appellerà alla legge anglosassone: se un imputato viene assolto non può essere riprocessato per lo stesso reato e la Procura non può presentare ricorso contro una sentenza di assoluzione.

Ettore41

Mar, 26/03/2013 - 17:53

@plaunad...... BIGOTTO. La tizietta e' venuta in Italia a seguito del progetto "Erasmus" esattamente come i nostril vanno negli USa o in UK. I nostri allora come li chiamiamo? Mi dica lei......

Ilgenerale

Mar, 26/03/2013 - 17:58

Da vomitare, chiamarla giustizia equivale a bestemmiare, questi accusatori mi ricordano molto i Farisei e gli scribi del tempio che davano contro a Gesù , tutti pieni di buoni propositi, tutti bianchi e splendenti fuori ma dentro pieni di putrefazione. Si perché solo se hai il cervello putrefatto puoi dare addosso a due ragazzi innocenti solo perché bianchi e ricchi, solo perché non si può mandare dentro il solito negro, no stavolta per par condicio bisogna sacrificare anche due innocenti bianchi !!!!! PM FATE SCHIFO !!!!

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 26/03/2013 - 17:58

Ho seguito il caso per curiosità e sono arci convinto della loro innocenza. Il vero colpevole è il l’ivoriano Guedé che ha scelto il rito abbreviato, prendendosi solo 16 anni, che con gli sconti scenderanno sicuramente a 8, massimo 10 anni. Sicuramente c'era un altro individuo, probabilmente amico suo che è riuscito a far perdere le sue tracce. La Procura, tuttavia, ha cercato d'infilarci, volenti o nolenti, altri colpevoli e la scelta è caduta su quei due poveri disgraziati che prima sono stati sputtanati sui media, facendoli passare per gente libera sessualmente e probabili personaggi di un orgia finita male. Dopo di ché ci hanno ricamato sopra gli indizi. La prima cosa che hanno fatto è stata cambiare l'ora dell'omicidio perché non si adattava all'alibi dei due, coperti fin quasi alle nove di sera. Dopo di che se ne sono usciti con un coltello della cucina Sollecito portato a casa di Meredith, con quale scopo non si sa. La cosa pur non coincidendo con la ricostruzione fantasiosa di un orgia finita male, faceva comodo perché sul coltello dicevano ci fossero tracce del DNA di Meredith, cosa che gli esperti scientifici dell'Appello nominati dai giudici hanno buttato nel cesso. Anche se ci fosse stato il DNA di Meredith, tra l'altro, non ci sarebbe stato niente di strano, visto che Amanda l'aveva lasciata da poco e, sicuramente, con sè portava il DNA dell'amica per averla toccata, lei e i suoi indumenti. Infine un Sollecito che sicuramente aveva fatto da poco l'amore con Amanda a casa sua si ritrova coinvolto dal Guedè, secondo la Procura, in un orgia improvvisata, senza conoscere il Guedè e poco l'altra ragazza e addirittura in un assassinio? Roba da manicomio credere a simili idiozie illogiche. Trovato un altro coltello, oltre a quello da cucina già portatosi, uccidono la Meredith, Sollecito per via dell'orgia e la Amanda per via di un misterioso odio personale contro la Meredith, tanto da fare diventare succube il Sollecito, uno studente universitario che non aveva problemi a trovare ragazze, alla sua volontà, cioè di una ragazza con cui stava da poche settimane insieme. Omicidio fatto con una violenza pazzesca, animalesca che indica più la ferocia di individui sottoculturali piuttosto che di persone di lunga civiltà che possano abbandonarsi a simili istinti selvaggi. Una ricostruzione dell'Accusa solo che folle, a cui possono credere solo gli ingenui e quelli spinti da odio di parte, per partito preso, verso un’americana.

colian

Mar, 26/03/2013 - 17:58

MENO MALE CHE ABBIAMO ANCORA UNA CORTE DI CASSAZIONE! Il processo di appello è stato una VERGOGNA: in attesa della sentenza c'era già a Perugia un aereo privato con il motore acceso, pronto a portare negli USA una assassina, calunniatrice, attrice, ipocrita, spergiura, drogata, viziata, saputella, vittimista, falsa. Varrebbe la pena indagare su quali mezzi e quali intrallazzi hanno permesso a uno Stato estero di preparare una sentenza su misura, contro ogni evidenza. Dunque, la nostra magistratura che si vanta tanto di essere indipendente, in certi casi si mette agli ordini degli USA. Il prossimo appello sarà sicuramente di condanna, vedremo come gli USA ci restituiranno una assassina volontaria, affinché marcisca in galera come merita. Gli USA non possono predicare un bel niente, da loro stava già sulla sedia elettrica oppure le facevano una bella iniezione letale.

pgbassan

Mar, 26/03/2013 - 18:04

dbell56: sono convinto dell'innocenza dei due disgraziati di Erba in base alla documentazione assunta in questi due anni, anche attraverso intercettazioni e interrogatori in sonoro originale. Si documenti anche lei prima di sproloquiare (le posso mandare ore e ore di documentazione). Due cose al volo: 1- Il sig. Frigerio appena ripresosi dal coma ha testimoniato: "un uomo mai visto prima, di carnagione olivastra […] probabile etnia araba, ha il colorito scuro, non nero, olivastro". Poi pian piano ha mutato versione. 2- La confessione dei due soggetti: uno psicodramma (fantozziano, se non fosse cosa tragica). A Milano due anni fa c’è stato un seminario appositamente per il delitto Erba, con tanto di criminologi, psichiatri, psicologi ecc. ecc., dove si sono ben enucleate le varie questioni al riguardo. Senta il contenuto dei vari interventi.

baio57

Mar, 26/03/2013 - 18:05

@ profiler - D'accordo ti ho deluso ,ma non per questo devi appiopparmi 10 anni in più. Se la prossima volta scrivo qualcosa da sinistro ,allora me li togli ? Sto a scherzà ,è che la situazione è tragica sono confuso ,il lavoro ,la borsa ,le tasse,il governo ,LuigiPiso ,ed infine anche la Beneamata che arranca...Pensiamo alla salute . Ciao

stevenson46

Mar, 26/03/2013 - 18:09

Speriamo venga fatta giustizia, visto che l'unica persona finita in carcere era il testimone del delitto e i probabili responsabili in libertà. Mi chiedo come nei casi di Cogne e di Garlasco: se non sono stati gli imputati, chi sono gli assassini?

michele73

Mar, 26/03/2013 - 18:44

@profiler… TUTTO GIUSTO, per amor di Dio…ma, ma… “La sentenza della Cassazione sarà come un binario sul quale la corte di Firenze si dovrà muovere, dirà quali principi seguire per rinnovare il giudizio… La sentenza della corte d’appello di Perugia è un raro concentrato di violazioni di legge e di illogicità e credo che debba essere annullata… In questo processo il giudice di merito ha smarrito la bussola… Imputare tutto a questi pasticcioni della scientifica, che non sono brigadieri, con tutto il rispetto, che giocano a fare il piccolo chimico, ma un reparto altamente specializzato, non è congruo”… Caro Francesco, queste dichiarazioni le ha rilasciate il Procuratore Generale Luigi RIELLO ai cronisti al termine della sentenza… non sono parole del lettore @dondomenico… Riello ha poi ribadito che in Cassazione sul banco degli imputati “non ci sono le persone ma le sentenze”… Ora in considerazione del fatto che ormai siete solo in pochi in questo forum ad esser rimasti “arguti”, conservando fortuna vostra ben intatta la lucidità di pensiero e di discernimento, di grazia vorresti usarmi gentilezza di commentare tali affermazioni? Ti risulta che le sentenze vengano scritte da qualche entità astrale? Il Procuratore RIELLO si è forse lasciato andare ad un eccesso di critica, entrando lui (non il lettore @dondomenico o il cittadino che viene informato) sul personale? In pratica, Riello ha detto cazzate? Ed ancora, non ultima per importanza, chi pagherà per questi evidenti errori ed orrori giudiziari?... Solito saluto. Michele. Invio 18.45

michele73

Mar, 26/03/2013 - 18:44

@profiler… TUTTO GIUSTO, per amor di Dio…ma, ma… “La sentenza della Cassazione sarà come un binario sul quale la corte di Firenze si dovrà muovere, dirà quali principi seguire per rinnovare il giudizio… La sentenza della corte d’appello di Perugia è un raro concentrato di violazioni di legge e di illogicità e credo che debba essere annullata… In questo processo il giudice di merito ha smarrito la bussola… Imputare tutto a questi pasticcioni della scientifica, che non sono brigadieri, con tutto il rispetto, che giocano a fare il piccolo chimico, ma un reparto altamente specializzato, non è congruo”… Caro Francesco, queste dichiarazioni le ha rilasciate il Procuratore Generale Luigi RIELLO ai cronisti al termine della sentenza… non sono parole del lettore @dondomenico… Riello ha poi ribadito che in Cassazione sul banco degli imputati “non ci sono le persone ma le sentenze”… Ora in considerazione del fatto che ormai siete solo in pochi in questo forum ad esser rimasti “arguti”, conservando fortuna vostra ben intatta la lucidità di pensiero e di discernimento, di grazia vorresti usarmi gentilezza di commentare tali affermazioni? Ti risulta che le sentenze vengano scritte da qualche entità astrale? Il Procuratore RIELLO si è forse lasciato andare ad un eccesso di critica, entrando lui (non il lettore @dondomenico o il cittadino che viene informato) sul personale? In pratica, Riello ha detto cazzate? Ed ancora, non ultima per importanza, chi pagherà per questi evidenti errori ed orrori giudiziari?... Solito saluto. Michele. Invio 18.45

michele73

Mar, 26/03/2013 - 18:45

@profiler… TUTTO GIUSTO, per amor di Dio…ma, ma… “La sentenza della Cassazione sarà come un binario sul quale la corte di Firenze si dovrà muovere, dirà quali principi seguire per rinnovare il giudizio… La sentenza della corte d’appello di Perugia è un raro concentrato di violazioni di legge e di illogicità e credo che debba essere annullata… In questo processo il giudice di merito ha smarrito la bussola… Imputare tutto a questi pasticcioni della scientifica, che non sono brigadieri, con tutto il rispetto, che giocano a fare il piccolo chimico, ma un reparto altamente specializzato, non è congruo”… Caro Francesco, queste dichiarazioni le ha rilasciate il Procuratore Generale Luigi RIELLO ai cronisti al termine della sentenza… non sono parole del lettore @dondomenico… Riello ha poi ribadito che in Cassazione sul banco degli imputati “non ci sono le persone ma le sentenze”… Ora in considerazione del fatto che ormai siete solo in pochi in questo forum ad esser rimasti “arguti”, conservando fortuna vostra ben intatta la lucidità di pensiero e di discernimento, di grazia vorresti usarmi gentilezza di commentare tali affermazioni? Ti risulta che le sentenze vengano scritte da qualche entità astrale? Il Procuratore RIELLO si è forse lasciato andare ad un eccesso di critica, entrando lui (non il lettore @dondomenico o il cittadino che viene informato) sul personale? In pratica, Riello ha detto cazzate? Ed ancora, non ultima per importanza, chi pagherà per questi evidenti errori ed orrori giudiziari?... Solito saluto. Michele. Invio 18.45

pgbassan

Mar, 26/03/2013 - 18:54

dbell56: sono convinto dell'innocenza dei due disgraziati di Erba in base alla documentazione assunta in questi due anni, anche attraverso intercettazioni e interrogatori in sonoro originale. Si documenti anche lei prima di sproloquiare (le posso mandare ore e ore di documentazione). Due cose al volo: 1- Il sig. Frigerio appena ripresosi dal coma ha testimoniato: "un uomo mai visto prima, di carnagione olivastra […] probabile etnia araba, ha il colorito scuro, non nero, olivastro". Poi pian piano ha mutato versione. 2- La confessione dei due soggetti: uno psicodramma (fantozziano, se non fosse cosa tragica). A Milano due anni fa c’è stato un seminario appositamente per il delitto Erba, con tanto di criminologi, psichiatri, psicologi ecc. ecc., dove si sono ben enucleate le varie questioni al riguardo. Senta il contenuto dei vari interventi.

pgbassan

Mar, 26/03/2013 - 18:55

dbell56: sono convinto dell'innocenza dei due disgraziati di Erba in base alla documentazione assunta in questi due anni, anche attraverso intercettazioni e interrogatori in sonoro originale. Si documenti anche lei prima di sproloquiare (le posso mandare ore e ore di documentazione). Due cose al volo: 1- Il sig. Frigerio appena ripresosi dal coma ha testimoniato: "un uomo mai visto prima, di carnagione olivastra […] probabile etnia araba, ha il colorito scuro, non nero, olivastro". Poi pian piano ha mutato versione. 2- La confessione dei due soggetti: uno psicodramma (fantozziano, se non fosse cosa tragica). A Milano due anni fa c’è stato un seminario appositamente per il delitto Erba, con tanto di criminologi, psichiatri, psicologi ecc. ecc., dove si sono ben enucleate le varie questioni al riguardo. Senta il contenuto dei vari interventi.

gianfranco1966

Mar, 26/03/2013 - 19:04

tu guarda i comunisti a che punto arrivano........le prove per incriminare questi due ragazzi non ci sono mai state...ma per i comunisti, essendo una ragazza AMERICANA ed essendo l altro ragazzo DI FAMIGLIA BUONA, DEVONO ESSERE CONDANNATI A TUTTI I COSTI. veramente ..triste...impressionante la cattiveria dei comunisti. noi moderati dovremmo sempre combattere il loro modo di fare... di essere....amanda non ritornare mai piu in italia ...per carita...perche anche tu che sei straniera, ma penso anche tutti gli americani hanno capito che in italia esiste la peggior sinistra della terra.

idleproc

Mar, 26/03/2013 - 19:24

Altra riflessione filosofica per innocentisti e colpevolisti: Il fatto che una sia trombabile non significa che sia innocente e nemmeno viceversa. Ulteriore riflessione filosofica ma questa volta giudiziaria: se non hai le prove o le hai raccattate male, non puoi mandare in galera uno anche se sei convinto che sia colpevole.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 26/03/2013 - 19:32

Giornalista:"Ormai non ci si può più fidare neppure dell’esame del Dna, basti vedere la magra figura rimediata dagli inquirenti nel processo d’appello di Perugia per l’omicidio di Meredith Kercher." Giudice Edoardo Mori: «Si dice che questo esame presenti una probabilità d’errore su un miliardo. Falso. Da una ricerca svolta su un database dell’Arizona, contenente 65.000 campioni di Dna, sono saltate fuori ben 143 corrispondenze. Comunque era sufficiente vedere i filmati in cui uno degli investigatori sventolava trionfante il reggiseno della povera vittima per capire che sulla scena del delitto era intervenuta la famigerata squadra distruzione prove. A dimostrazione delle cautele usate, il poliziotto indossava i guanti di lattice. Restai sbigottito vedendo la scena al telegiornale. I guanti servono per non contaminare l’ambiente col Dna dell’operatore, ma non per manipolare una possibile prova, perché dopo due secondi che si usano sono già inquinati. Bisogna invece raccogliere ciascun reperto con una pinzetta sterile e monouso. I guanti non fanno altro che trasportare Dna presenti nell’ambiente dal primo reperto manipolato ai reperti successivi. E infatti adesso salta fuori che sul gancetto del reggipetto c’era il Dna anche della dottoressa Carla Vecchiotti, una delle perite che avrebbero dovuto isolare con certezza le eventuali impronte genetiche di Raffaele Sollecito e Amanda Knox." Tratto dall'intervista da Il Giornale del 18 settembre 2011 Per 42 anni al servizio dello Stato, 80mila sentenze e mai un giorno d’assenza. Sei volte davanti al Csm per le critiche alla corporazione: "Sempre prosciolto" Magistrati, alzatevi! Stavolta gli imputati siete voi e a processarvi è un vostro collega, il giudice Edoardo Mori. Che un anno fa, come in questi giorni, decise di strapparsi di dosso la toga, disgustato dall’impreparazione e dalla faziosità regnanti nei palazzi di giustizia. «Sarei potuto rimanere fino al 2014, ma non ce la facevo più a reggere l’idiozia delle nuove leve che sui giornali e nei tiggì incarnano il volto della magistratura. Meglio la pensione».

Ilgenerale

Mar, 26/03/2013 - 19:57

Alcuni commenti qui riportati spiegano esaustivamente il perché di quest'altra folle sentenza e del perché si vuole condannare questi due innocenti : ODIO DI CLASSE!!!! Ne sono affetti in tanti ma quando questa malattia la hanno i magistrati e i giudici allora la cosa si fa pesante! NON UNA PROVA CONTRO AMANDA E RAFFAELE, ma ovviamente non si può accettare che l'unico colpevole sia l'uomo nero, l'africano, se così fosse il teorema del "siamo tutti uguali" verrebbe meno. Per lo stesso motivo non si è ancora fatta giustizia per Yara Gambirasio, la PM che segue le indagini e' una comunista incallita, una da centro sociale che non può permettere che la verità esca visto che verità e' che è stato un nord africano! Oggi i PM ammalati di "politica" sono il cancro più grande che abbiamo in Italia!!!!

Ritratto di il bona

il bona

Mar, 26/03/2013 - 19:58

Tanto, la Knox non torna...

Ritratto di Riky65

Riky65

Mar, 26/03/2013 - 20:17

Mi sa che a finire in galera sarà solo il raffaele , rudi sarà rilasciato in forza delle nuove leve anti razziste in parlamento...........e.......Amanda essendo americana non tornerà più perchè gli americani sene fegano delle leggi ( e fanno bene ) degli stati come il nostro!!!!!!

cerbiatta753

Mar, 26/03/2013 - 20:41

Quando le indagini, partono male come in genere avviene in Italia;questi sono i risultati.Non siamo mica in America.

simone64

Mar, 26/03/2013 - 21:23

Palesemente colpevole,Amanda grazie alla sua bellezza e' riuscita ad incantare qualcuno. Se fosse stata "rrachia", non se la sarebbe filata nessuno.... E a quest'ora sarebbe già in galera alla pari di quell'insulso del suo compagno di merende. Per adesso sta pagando solo il nero. Aveva ragione Einstein : il razzismo colpisce i bianchi ma fa fuori solo i negri. Adesso aspettiamoci una giusta pernacchia dagli americani, che loro si' , sanno difendersi e difendere i loro concittadini anche quando in odore di colpevolezza. Poi aspettiamoci anche che Solletico venga arruolato dal PD o dal M5S. Buona serata a tutti

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mar, 26/03/2013 - 21:38

Ettore41:infatti, sono stati i..... cristiani.Ma anche qui, pare che la storia li stia....... rivalutando.Quella ad usum delphini. Dalton Russell.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mar, 26/03/2013 - 21:40

Ciao Cianno, che piacere risentirti.Trascorri un serena Pasqua ammesso che possa definirsi tale al momento.Dalton Russell.

squasisquasis

Mar, 26/03/2013 - 21:45

AMANDA : COLPEVOLE, CARINA, TOSSICA E ZOCCOLA QUANTO BASTA !!! SE RISULTA INNOCENTE, UNA COSÌ PUÒ SEMPRE TORNARE UTILE.... SOLLETICO : COLPEVOLE, CARINO,TOSSICO E MANDARANCIO : QUESTO INVECE NON SERVE A NULLA

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mar, 26/03/2013 - 22:04

Vorrei ricordare a coloro i quali sostengono che non esiste uno straccio di prova nei confronti di Amanda e Raffale, e chi scrive non è comunista ma garantista, che la Cassazione HA RIAPERTO il caso proprio per il motivo contrario.Ora, se Guede è stato condannato per concorso in omicidio (16 anni in appello) e quindi non è l'esecutore materiale del delitto e se Amanda, ha incolpato in un primo momento Patrick (per quale motivo?), chi cazzo ha ammazzato la povera Meredith, visto che in quella casa c'erano solo loro e pochi altri? Ai posteri l'ardua sentenza.Dalton Russell.

arcasha

Mar, 26/03/2013 - 22:21

Ma in che paese viviamo, solo in Italia i processi durano anni e anni; prima si è colpevoli, poi innocenti e poi magari di nuovo colpevoli, ma la casta quella vera (i magistrati) non sbaglia mai. Era meglio l' Unione Sovietica.

Ritratto di beppe69

beppe69

Mar, 26/03/2013 - 22:25

ma e mai possibile che in italia chi uccide,stupra o fa ogni altro reato debba riempirsi le tasche diventando famoso,vendendo libri,diventando attore o altro e nessuno paga per le povere vittime assassinate? Amanda e sollecito possono essere anche innocenti ma chi ha ammazzato meredith?!

G_Gavelli

Mar, 26/03/2013 - 23:06

Grande Giustizia italiana! Ammesso che dal nuovo processo la Knox risulti colpevole, andatela a prendere in America, dove, SACROSANTAMENTE, ragione o torto che l'imputato abbia, nessuno può essere processaro due volte per lo stesso reato...come accaduto invece da noi per il Lodo Mondadori.

Ritratto di lorenzo74

lorenzo74

Mer, 27/03/2013 - 00:24

Come al solito non si conclude mai nulla in Italia! Propongo che sia per i processi, sia per eleggere i governi, si usi il metodo del lancio della moneta "testa o croce": il risultato sarebbe ugualmente casuale, ma si risparmierebbe un sacco di soldi e di tempo!

Ritratto di giusdange

giusdange

Mer, 27/03/2013 - 00:41

Giusta e sacrosanta era quella proposta: appello solo richiesto dall'imputato in caso di sentenza a lui sfavorevole. Nessun appello da parte della procura in caso di assoluzione.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 27/03/2013 - 01:24

Ormai dobbiamo constatare che in Italia qualcosa non va nella magistratura. Occorre fare un esame approfondito delle cause di questo ennesimo orrore giudiziario. C'E' DA AVERE SERIAMENTE PAURA DI CAPITARE TRA LE SGRINFIE DI QUESTI LAUREATI IN LEGGE CHE STANNO DISTRUGGENDO LA GIUSTIZIA

egi

Mer, 27/03/2013 - 09:27

Lo sputtanamento dell'italia continua, cosa penseranno gli americani di questo disgraziato paese??? ostaggio di una giustizia vergognosa impunita e ben pagata

Roberto C

Mer, 27/03/2013 - 09:41

Gentile plaunad, spero (ma purtroppo ne dubito molto) che le motivazioni (reali) dei giudici che in 1° grado condannarono i 2 imputati (ma chiaramente quella che interessava di più l'opinione pubblica fu la condanna della studentessa cui infatti, per buona misura, non mancarono di dare 3 anni di più) siano state un po' più ponderate delle sue... possono essermi più o meno simpatiche le studentesse americane che vengono a studiare in Italia e che durante il loro soggiorno - colpa gravissima - hannp la storia con qualche ragazzo italiano, ma non mi pare un buon motivo per condannarle all'ergastolo per omicidio. Ciò detto ha poco da gioire, la signorina al momento dorme sonni beati negli Stati Uniti, dove per costituzione nessun cittadino americano può essere processato due volte per lo stesso reato. Sì, mi dirà, ma il delitto è stato commesso in Italia. Allo stesso modo l'India potrebbe dire: "Ok, è vero che per la costituzione italiana nessuno può essere condannato a morte, ma i vostri due marò il delitto lo hanno commesso in India". Inoltre, giuridicamente potrebbe anche essere una ragione fondata ma stia certo, gli Stati Uniti non faranno la figura di essere i primi a cedere all'Italia. In sostanza, chiedere l'estradizione significherà rimediare una terza sonora figuraccia. Infine, credo che nel trattato che regola l'estradizione fra Italia e Stati Uniti l'Italia stessa abbia sottoscritto di rispettare la norma costituzionale americana e di non chiedere l'estradizione di cittadini che siano già stati processati e assolti per lo stesso delito. E, ultima considerazione, negli Stati Uniti a molti sorgerà il dubbio che dopo la figuraccia internazionale fatta coi marò, l'Italia voglia cercare di dimostrare all'opinione pubblica di contare ancora qualcosa a livello internazionale provando a farsi consegnare la Knox (dubbio che sinceramente ho avuto anch'io). Ragione di più per rispondere picche. La cosa veramente ingiusta è che invece Sollecito - di cui nessuno parla, rischia davvero di dover ripetere tutta la trafila e di dover scontare (e soltanto lui), la pena per un delitto che poi non è neppure così assodato che abbia davvero commesso... Non trovo che ci sia proprio nulla di cui andare contenti, nè dal punto di vista di un innocentista (come me) ma neppure, a maggior ragione dal punto di vista di un colpevolista.

Roberto C

Mer, 27/03/2013 - 09:48

Aggiungo che secondo me, la norma costituzionale americana che proibisce di processare due volte i cittadini già assolti per uno stesso delitto è giustissima e non capisco perchè non la si possa adottare anche qui. Ma cosa si vuol fare? Questi due si sono già fatti 4 anni di carcere - prima, dopo tre anni, li hanno condannati, un anno dopo li hanno assolti in appello, ora la cassazione ha accolto il ricorso ma non li ha condannati, ha detto di rifare il processo, rifaranno il processo d'appello dove saranno condannati o assolti e una delle due parti ricorrerà nuovamente in cassazione... e così via all'infinito. Ma quanto tempo ci vuole per stabilire se sono colpevoli o innocenti? Quanto costa tutto questo? Poi i tribunali sono intasati e non si riesce a avere una sentenza neppure per le cose più ovvie in meno di 5 o 6 anni e si fanno andare in prescrizione i processi per mafia... Basta, tre gradi di giudizio mi paiono più che sufficienti, se la cassazione lo riteneva annullava l'assoluzione e li condannava, ma è assurdo che dopo 5 o 6 anni si debba ripetere tutto l'iter processuale... E chi viene assolto, se un giudice lo assolve vuol dire che la sicurezza al 100% della colpevolezza non c'è, quindi le assoluzioni dovrebbero essere inappellabili, salvo che non si riesca a dimostrare che ci sia stata corruzione del giudice che ha emesso la sentenza.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 27/03/2013 - 09:53

La giusta conclusione di questo processo dovrebbe vedere in galera tutti i giudici che sino ad oggi hanno confermato soltanto lo stato impresentabile in cui versa la giustizia italiana.

Roberto C

Mer, 27/03/2013 - 10:02

emilio canuto, si sbaglia. Se il processo contro Amanda Knox e Raffaele Sollecito è come se non fosse mai stato fatto, allora è come se Amanda Knox e Raffaele Sollecito non fossero mai usciti dal carcere, e è come se l'Italia non potesse chiedere l'estradizione per Amanda Knox dal momento che è come se Amanda Knox fosse ancora in Italia... Il fatto stesso che ora la Knox sia in America testimonia a sufficienza che il processo c'è stato, si è concluso con un'assoluzione, e noi italiani siamo tonti (voglio vedere se assolveranno i marò e le famiglie dei pescatori faranno ricorso, se li lasciano tornare in Italia prima della sentenza definitiva...). L'annullamento del processo e della relativa assoluzione vale soltanto per la legge italiana, non per quella americana dove tale procedura è proibita dalla costituzione. E come ho già detto esiste un trattato che regola le procedure di estradizione fra Italia e USA, e sono quasi sicuro che l'Italia abbia preventivamente accettato di adeguarsi a tale norma nei casi che riguardano l'estradizione di cittadini americani. Comunque l'America non ci direbbe che non possiamo rifare il processo (infatti verrà rifatto), solo che loro però non possono consegnare una loro cittadina processata per la seconda volta in Italia per un delitto per cui esiste una precedente sentenza di assoluzione. A parte le questioni giuridiche comunque ho già letto alcuni commenti su alcuni giornali USA (dove alla colpevolezza della Knox non crede nessuno): "Italiani, rivolete Amanda Knox per processarla di nuovo? Ok, venite a prenderla..." Quante probabilità pensa che abbiamo di riuscirci? Io vorrei tanto (ma figurarsi, governo e magistratura faranno a gara per vedere chi andrà più velocemente a ficcarsi nella trappola) che le nostre istituzioni ci risparmiassero l'ennesima figuraccia mondiale (dopo Battisti e i Marò) - e spero anche tanto che evitino di aggiungere al danno la beffa di arrestare Sollecito di nuovo perchè potrebbe fuggire all'estero, che se fosse stato furbo lo avrebbe già fatto nei mesi in cui era stato riconosciuto innocente.

ciannosecco

Mer, 27/03/2013 - 10:40

"dalton.russel"Ricambio gli auguri di una serena Pasqua a te e famiglia.La confusione,in questo processo,è stata creata da due sentenze,ambedue definitive,Una che dice che Guede è colpevole di omicidio in "concorso",quindi ci deve essere necessariamente un'altra persona che ha partecipato al delitto,un'altra che dice che Amanda ha diffamato ma è completamente estranea all'omicidio.Meraviglie della nostra Magistratura,Ciao.

epesce098

Mer, 27/03/2013 - 11:18

Prepariamoci a ricevere un'altra sberla e calci in cu...dagli Stati Uniti quando chiederemo l'estradizione di Amanda.

Roberto C

Mer, 27/03/2013 - 11:29

Leggo tanti commenti che divisi fra innocentisti e colpevolisti, "Se c'è qualcuno condannato per concorso in omicidio, è chiaro che ci deve essere un complice" "Oh, finalmente si farà giustizia ecc. Ma questo al momento è totalmente irrilevante rispetto alla figuraccia che andremo a fare, ma voi pensate davvero che gli Stati Uniti caricheranno Amanda Knox sul primo aereo per Roma magari ammanettata e scortata da due carabinieri dell'ambasciata italiana per farla processare da noi? Al massimo potrebbe decidere lei di farlo spontaneamente, ma spero tanto che non lo faccia, sarebbe davvero uno smacco terribile vedere due marò che implorano le istituzioni di tirarli fuori dai guai (e io, se guardate i miei commenti, sonoo fra quelli che credono che l'India abbia il 90% dei torti) e una ragazzina americana che viene spontaneamente a farsi processare qui perchè è sicura di poter dimostrare la propria innocenza. In qualsiasi caso la cosa più sensata che potrebbero fare le nostre istituzioni sarebbe rifiutare, in ossequio a qualche trattato internazionale che esiste sicuramente, di chiedere l'estradizione, o al massimo riservarsi di chiederla solo a condanna pronunciata e però un minuto dopo la condanna il presidente della repubblica firma la grazia. Perchè qualsiasi altra ipotesi, colpevole o innocente, vedrà soltanto l'Italia fare una figuraccia che non si può neppure immaginare... Naturalmente questo comporterebbe anche di graziare comunque, se condannato, Sollecito, perchè non sarebbe giusto che vengono condannati entrambi e va in galera solo lui.

Ritratto di depil

depil

Mer, 27/03/2013 - 11:34

a quando la galera per il criminale pm di Perugia? O almeno l'internamento in un manicomio criminale?

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 27/03/2013 - 12:17

Ricordo ai colpevolisti che nel Mondo non esistono solo Raffaele Sollecito e Amanda Knox ma altri 6 miliardi di persone che possono avere aiutato il Guedè nell’omicidio. Perugia è una città piena di immigrati e studenti stranieri del Terzo Mondo e non credo che Guedè non avesse un amico, del suo genere mentale ed etnico, con cui condividere un assassinio. Di sicuro è estremamente strano che si metta con un ragazzo italiano, che nemmeno conosce, e che non aveva bisogno di sfoghi sessuali, visto che una ragazza già ce l’aveva e ci faceva l’amore. Addirittura sarebbe stato il Sollecito ad uccidere la ragazza, visto che il Guedé la teneva immobilizzata mentre la smaneggiava. Di solito, per uccidere una persona in questa maniera, ci vuole un MOVENTE forte, che nel caso del Sollecito è del tutto inesistente. Hanno cercato di attribuirgli fregole orgiastiche quando proveniva da casa sua con la sua ragazza e con cui, sicuramente, aveva fatto l’amore. A meno di essere un Sifredi, sempre pronto e eccitato, non si vede come possa essergli venuto in testa di fare un orgia, anche ammesso che sia stato preso da forti pulsioni sessuali, violentando una ragazza altrettanto sconosciuta, con un emerito sconosciuto e addirittura di arrivare ad uccidere, ce ne vuole di fantasia per saltare la logica e il buon senso a piedi pari che una situazione del genere presenta agli occhi di tutti. Sapendo, anche la Procura, che un tale scenario era insostenibile si sono inventati la maga Circe nella veste di Amanda, che fa succube della sua volontà un ragazzo, con cui stava da poco tempo assieme, cosa anche questa dura da tirare giù. Un ragazzo universitario che si fa dirigere in un assassinio da una ragazza con cui sta da poco tempo assieme? Bisogna credere che il Sollecito fosse un imbecille incapace di pensare e di volere per credere ad una simile versione. In quanto ad Amanda in quella casa ci abitava, assieme alla Meredith, e parlare di tracce sue e di DNA suo o di Meredith, trovato sulla scena del delitto, fa solo che ridere. Il fatto è che l’opinione pubblica vuole un colpevole a tutti i costi e poco importa che non lo sia, gli basta che sia antipatico o che qualche caratteristica, come l’americanità di Amanda, aiuti a convincere a pensare che sia un assassina. E’ questo il sistema giudiziario che imperversa assurdamente da noi e che ha fatto tanti di quei danni che sarebbe ormai il caso di porgli fine e cambiarlo di sana pianta, da cima a fondo.

Roberto C

Mer, 27/03/2013 - 12:29

stevenson46 vuole il caso che finora il solo ad essere finito in carcere sia anche il solo che aveva provato a scappare (mi risulta che lo ripescarono già fuori dei nostri confini). Inoltre, per condannare due persone per omicidio volontario servono PROVE certe, "se non sono stati loro chi è stato?" non lo è neppure da lontano, non è neppure un indizio. Io poi vorrei sapere perchè le nostre forze di polizia sembrano efficientissime e in gambissima in caso di omicidio, trovano subito il fidanzato o l'amico o il parente da sbattere vari anni in galera fino a quando la nostra ancor più solerte magistratura non si degni di arrivare ad un verdetto definitivo, mentre in tutti i casi (e ce ne sono tantissimi) di sequestri non ci sia mai stata una sola volta in cui siano riusciti anche soltanto ad andare vicini ad individuare il sequestratore - forse perchè in quei casi si dovrebbe trovare anche il sequestrato e risulta quindi più difficile dare in pasto a giornali, opinione pubblica e magistrati il primo che capita sotto mano adducendo poi la giustificazione "Beh, ma se non è stato lui / lei chi è stato? Il lupo cattivo?" Saluti.

agosvac

Mer, 27/03/2013 - 13:53

La cosa strana non è che la Cassazione abbia annullata l'assoluzione di amanda nox e raffaele sollecito, ma che la corte d'appello li abbia assolti senza neppure chiamare a testimoniare l'unico condannato e l'unico che realmente sa come siano andate le cose visto che era in quella casa insieme a loro, rudi guede.

agosvac

Mer, 27/03/2013 - 13:56

Egregio dondomenico, il problema è: ma questo giudice che ha dato l'assoluzione aveva realmente perso la bussola, come dice la Cassazione, oppure.......meglio non parlarne!!!

Roberto47

Mer, 27/03/2013 - 16:33

Adesso, che faranno gli Americani con l'Amanda? La impacchettano e ce la rimandano qui, oppure - come penso - "faranno gl'Indiani"?

Ritratto di nontelomandoadiretelodico

nontelomandoadi...

Mer, 27/03/2013 - 16:49

potremmo sequestrare l' ambasciatore usa impedendogli di lasciare il bel...llissimo paese, se non ci ridanno l' Amanda,con la promessa giuringiuretta che non verrà condannata all' ergastolo. ih ih ih ih ih!.facciamo vedere agli stati uniti d' america che non siamo pulcinella solo a carnevale, ma anche a Pasqua e Capodanno.

lamwolf

Mer, 27/03/2013 - 17:11

Ci si domanda ma allora come si fa in Italia a dare in primo grado 25 anni e poi assolvere in Corte d'Appello??? Si gioca con la vita delle persone come mangiare noccioline??? Chi sono stati incompetenti nello svolgere il loro mestiere di giudici quelli di prima sentenza o quelli di seconda??? E se è vero che ci sono stati come riscontrato dalla Cassazzione gravi errori in appello, perchè dobbiamo pagare gente che non sa sa fare il proprio lavoro??? Fossero stati dipendenti di una ditta saberrebero stati licenziati??? SI...Questa è la giustizia nel nostro paese un sistena che va radicalmente cambiato con gente che sappia fare il mestiere con separazione delle carriere.

vittoriomazzucato

Mer, 27/03/2013 - 17:12

Sono Luca. Se sono innocenti o colpevoli sarà il nuovo processo a stabilirlo, ma sono curioso di sapere cosa dice la Bongiorno. Questa ha avuto notorierà dal processo Andreotti anche se Andeotti sarebbe stato prosciolto anche con il "primo avvocatino che passava per strada" Poi di luce riflessa dal PDL e poi una gran bagliore con FLI. Peccato però che il FLI non l'abbia votato nessuno. Se ora la Bongiorno corre su un cavallo perdente nel nuovo processo a Firenze è la volta buona che "sparisce" come il suo capo Fini. GRAZIE.

Teddy

Sab, 30/03/2013 - 11:48

@agosvac - chiedi perché la Corte di Appello non ha chiamato Guede? L'hanno fatto, ma i PM e la parte civile hanno bloccato alla difesa di fare domande sulla sera del delitto! Ti sembra normale? I PM non dovrebbero essere alla ricerca della verità? Allora perché hanno paura di sentire Rudy rispondere alle domande? La so io la risposta.