Mestre, rissa tra stranieri: aggredito un 43enne

Il ferro della saracinesca contro cui lo straniero ha scagliato il 43enne ha mancato per pochi centimetri la giugulare dell’uomo

Una violentissima lite tra senzatetto nelle vicinanze della mensa per poveri di Mestre si conclude col grave ferimento di uno dei due contendenti, anche se per pochi centimetri la situazione sarebbe potuta andare ben peggio.

L’episodio si è verificato intorno alle 18 dello scorso lunedì in via Querini, ed ha avuto inizio con una discussione tra due uomini ospiti della sopra citata mensa, ovvero un 43enne ed un 47enne di nazionalità cubana. Come riportato dalla stampa locale, l’alterco sarebbe degenerato rapidamente in una vera e propria lite.

Dopo le urla, il contatto fisico tra i due, che hanno iniziato ad azzuffarsi. Il cubano avrebbe sopraffatto in breve il rivale, colpendolo con dei forti pugni, ma non si sarebbe limitato alle botte. Dopo aver afferrato il 43enne, lo straniero lo ha scagliato con forza contro la serranda di metallo di un esercizio commerciale. Il metallo della saracinesca ha lacerato il volto dell’uomo procurando una profonda ferita all’altezza della guancia. Per fortuna il taglio, per il quale sono stati attribuiti 20 giorni di prognosi, non si è esteso fino a raggiungere la giugulare, mancata per pochi centimetri.

Il responsabile è stato tratto in arresto da una pattuglia della municipale di Mestre, che si trovava nelle immediate vicinanze di via Querini.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Mer, 20/03/2019 - 19:48

piccoli disguidi tra preziose culture