Mestre, contro accattoni arrivano i body guard anche davanti alle chiese

Il parroco del Duomo ha attivato un "servizio d'ordine" per evitare che i rom del gruppo "Barbanera" entrino in chiesa per chiedere l'elemosina

Di sera davanti alle discoteche, di domenica mattina davanti alle chiese. A Mestre ora i buttafuori tengono d'occhio anche la messa, per tenere al largo gli accattoni che disturbano i fedeli.

"Prima chiedevano, adesso pretendono", spiega mons. Fausto Bonini, parroco del Duomo di San Lorenzo e ideatore dell'iniziativa. Una "crociata" preventiva che non va contro chi ha bisogno, ma contro chi - come ha sintetizzato l’assessore Gianfranco Bettin - farebbe parte di una "associazione per delinquere" che ha nella richiesta violenta di elemosine una delle sue forme.

Sotto osservazione dei bodyguard, infatti ci sono i cosiddetti "Barbanera", accattoni nomadi di etnia rom così chiamati per la barba lunga incolta dei maschi, che negli ultimi mesi avrebbero "colonizzato" intere aree del centro di Mestre e che sono presenti in modo massiccio anche a Venezia, specie ai piedi dei ponti lungo le direttrici turistiche. Un fenomeno cresciuto a dismisura che si è ulteriore inasprito quando al chiedere l’elemosina si sono unite minacce se non addirittura atti di violenza fisica.

Don Fausto ha così attivato un servizio di volontari davanti agli ingressi in occasione delle funzioni. Negli ultimi tempi qualche accattone era infatti arrivato a entrare in chiesa disturbando la messa a caccia di denaro. "Domenica scorsa abbiamo fatto il primo esperimento con i volontari - spiega mons. Bonini - ma confido nel passaparola tra gli accattoni perché non si presentino più. Questi personaggi però sono divenuti un’emergenza sociale per la città".

I "Barbanera", provenienti dalla Romania, si dividono in villaggi composti da nuclei familiari di alcune decine di persone e abitualmente occupano spazi industriali abbandonati o aree sotto i cavalcavia tra Marghera e Mestre. Di prima mattina si danno appuntamento in luoghi strategici e dopo trattative, che spesso sfociano in alterchi, si spartiscono le zone dove andare a chiedere l’elemosina. Ambiti, oltre ai portoni delle chiese, gli spazi davanti ai supermercati. La sera rientrano in ordine sparso nelle loro tendopoli, non prima di aver "saccheggiato" i cassonetti delle immondizie da quanto può essere utile. Negli ultimi giorni, si è alzato anche il livello della tensione cittadina dopo la segnalazione che fuori da un supermercato al diniego di una cliente di dare l’obolo per il "parcheggio" una nomade del gruppo ha strappato un ramo d’albero e ha strisciato l’auto. L’amministrazione comunale ha fatto subito scattare la rimozione di una delle tendopoli, mentre altri provvedimenti sono al vaglio del vice sindaco di Venezia Sandro Simionato. Per Bettin, la strada è quella del foglio di via visto che non possono essere espulsi perché, essendo romeni, sono a tutti gli effetti cittadini comunitari. La questione sarà al centro lunedì prossimo di una riunione, convocata dal Prefetto di Venezia Domenico Cuttaia, del comitato per l’ordine e la sicurezza

Commenti

meyer

Dom, 07/07/2013 - 16:33

Bisognerebbe chiedere alla signora Kyenge e al signor Pisapia se non siano disposti ad accoglierli nell'androne di casa loro.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 07/07/2013 - 16:41

Chissà le lacrime della Boldrini quando verrà a saperlo!

Ilgenerale

Dom, 07/07/2013 - 16:56

Ha ragione la Boldrini, non è colpa loro, siamo noi che dobbiamo fargli l'elemosina , siamo troppo egoisti!! .....MA QUAND'E' CHE GLI ITALIANI CAPIRANNO CHE IL PRIMO PROBLEMA SONO PROPRIO QUELLI CHE LA PENSANO COME LA BOLDRINI????!!!!

unosolo

Dom, 07/07/2013 - 16:58

bene fermare questa esplosione di accattoni , Roma è piena , tra semafori , mercati , super mercati , chiese o comunque luoghi frequentati , sarebbe il caso di far lavorare con controlli questi sconosciuti che campano di espedienti . Tra questi quanti senza nome ci saranno ? ce li troviamo anche tutti i giorni nei treni e bus ma nessuno li vede o fanno finta di non vederli . Abbiamo decine di persone che girano in auto comunali ma non a piedi , come possono controllare il territorio se non escono a piedi nelle vie , fuori dei centri trafficati , meglio chiudersi dentro una bella e sicura auto a spese dei cittadini che andare a piedi o nei treni o bus che siano. Però il sindaco scappa in bici per testare le buche.

guidode.zolt

Dom, 07/07/2013 - 17:07

Body guard contro quella che è stata definita "una ricchezza" dalla sinistra...? Mons Bonini ... faccia blindare la cassetta delle elemosine, mi raccomando !.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Dom, 07/07/2013 - 17:22

Wiwa la boldrini,wiwa la kyenge,wiwa lo smacchiatore di giaguari,wiwa il fruitore anale barese che hanno portato questo paese alla questua di diseredati per modo di dire.I diseredati siamo noi,privati della nostra coscienza e libertà dove dobbiamo convivere con sindaci cammellati alla marino o al pisapippa,amanti delle due ruote,poichè a loro lo stipendio è garantito e hanno tempo per trastullarsi.Vergognosi dilettanti del diritto e del rovescio,coadiuvati da una ministra della giustizia padrona di un patrimonio precluso ai più,che per darsi un contegno politico inaspettato svuota le carceri . Ma vada a cagare anche costei. Ci hanno rotto e rompono.Sveglia italia qui si fa l'Italia o si muore!!!!

vince50

Dom, 07/07/2013 - 17:24

Per non parlare dei parcheggiatori abusivi rumeni e zingari vari,o paghi il pizzo oppure fanno danni alle macchine.Il giardino che fu d'Europa è stato fatto diventare un immondezzaio abominevole,ecco uno dei risultati di cui si riempivano la bocca prodi e ciampi(min.).

killkoms

Dom, 07/07/2013 - 17:25

@unosolo,e la mia paura,condivisa da molti romani,è che anche via dei fori imperiali,una volta chiusa al traffico,diventerà un suk per questa gente!

michetta

Dom, 07/07/2013 - 18:01

Era ora che qualcuno facesse quello che ha deciso di fare questo intelligente parroco! Comunico che per colpa di queste continue presenze non desiderate, moltissimi parrocchiani, compreso me, non vanno più' nemmeno alla SS.Messa...... Sono prepotenti, invadenti, minacciosi e pericolosi (visto il tentativo di scippo operato a mia suocera, che bonariamente, aveva aperto il Borsellino difronte a questa gentaglia) e sarebbe ora che anche altri parroci, dichiarassero fuorilegge accattoni, zingari e figli di zingari, nonché cittadini dell'Est ed extracomunitari in genere........

Nadia Vouch

Dom, 07/07/2013 - 18:09

Ci sono persone, specialmente donne, che dicono di "avere riguardo" di uscire da un supermercato perché, là davanti, c'è una sorta di piantone. Io, personalmente, con queste persone ho avuto pessime esperienze. Si sono spesso comportati con me in modo che definire incivile è poco, a fronte di un mio atteggiamento neutro. Perciò, non mi piacciono. Tanto meno mi piacciono quando si appostano sull'ingresso ai cimiteri ed ai luoghi del nostro culto. Questa la trovo davvero una cosa non accettabile. Poi, i discorsi di umanità e di aiutare sono altra cosa. Non è che per aiutare altri io devo rinnegare la mia cultura e persino la mia dignità, come cittadina e come donna (poiché molti di questi soggetti disprezzano apertamente le donne). Possiamo aiutare altri ma non annientare noi stessi.

marcokalos

Dom, 07/07/2013 - 18:15

Ripristiniamo il reato di accattonaggio e rispediamoli da dove sono venuti.

voltalacarta

Dom, 07/07/2013 - 18:24

Complimentissimo a questo bravo giornalista per aver copincollato pezzi di articolo da quello di Repubblica.it uscito qualche ora prima. Bravo!

moshe

Dom, 07/07/2013 - 18:26

E grazie al novello papa, vi arriveranno anche i clandestini sui barconi attraverso i canali!

Ritratto di stufo

stufo

Dom, 07/07/2013 - 18:27

Che cosa ne pensa il papapovero ?

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 07/07/2013 - 19:57

Di fronte all'abuso, bisogna pur far qualcosa. Non si può certamente rimanere lì, fermi, come pecorelle mansuete, in attesa di qualcosa o di qualcuno che ci difenda. Per quanto tutto ciò possa sembrare poco Cristiano, plaudo all'iniziativa di mons. Bonini di Mestre. E' vero che il cristianesimo c'invita a saper accettare le offese, ma anche queste non devono superare un certo limite. Dopo essersi fatti schiaffeggiare tutte e due le guance, non rimane che reagire. In ispecie di fronte ad un falso pauperismo.

gi.lit

Dom, 07/07/2013 - 20:06

Il problema va risolto alla radice sospendendo unilateralmente il Trattato di Schengen. Ma riuscite ad immaginare qualcuno tra i massimi esponenti del centrodestra che abbia il coraggio quantomeno di prendere posizione in proposito?

Stella

Dom, 07/07/2013 - 20:07

Un provvedimento più che doveroso, perchè quegli accattoni fanno parte di un racket di zingari.

uggla2011

Dom, 07/07/2013 - 20:37

Potrebbero ospitarli la Kyenge e la Boldrini a casa loro.Oppure si potrebbe prenderli a bastonate,oppure ripristinare il reato di accattonaggio.Insomma ci sarebbero tante cose da fare tranne una:continuare a prenderci per il c..o considerandoli come poveretti bisognosi di aiuto.Basta,siamo stufi e dobbiamo ribellarci.

previlege

Dom, 07/07/2013 - 20:56

BRAVI I ROM SFRUTTANO IL COMPORTAMENTO DEI STUPIDI ITALIANI CHE VOTANO A SINISTRA BRAVI ROM DOVREBBERO FARE DI PIU E LO FARANNO QUESTO E SOLO L'INIZIO , NON ARRIVO A CAPIRE QUESTO L'AXISMO DEI ITALIANI E DEI RESPONSABILI DEL L'ORDINE

rossini

Dom, 07/07/2013 - 21:15

Il Sacerdote ha ragione. Bravissimo. Non si tratta di gente bisognosa ma di parassiti che hanno scelto di vivere alle spalle degli altri con le buone o con le cattive. Andate a vedere nei campi nomadi dove questi estortori legalizzati si ritirano alla sera: Suv, Mercedes e BMW a gogò.

Marco-G

Dom, 07/07/2013 - 21:58

Ora ci pensa Bergoglio a mettere le cose in ordine con la sua visita a Lampedusa.

treumann

Dom, 07/07/2013 - 22:04

a mio modestissimo avviso, questo parroco ha semplicemente usato il più elementare buonsenso. Ma, evidentemente, di questi tempi non è una qualità..

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Dom, 07/07/2013 - 22:08

adesso arriveranno la boldrini e quell'altra a dire che non va bene

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 08/07/2013 - 00:00

HO SOLO postato ributtateli a mare.QUESTO IN ITALIA NON SI PUO SCRIVERE.E' SOLAMENTE LA MIA OPINIONE.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 08/07/2013 - 00:00

HO SOLO postato ributtateli a mare.QUESTO IN ITALIA NON SI PUO SCRIVERE.E' SOLAMENTE LA MIA OPINIONE.

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Lun, 08/07/2013 - 01:04

Misera Italia. Questo è un sevizio che dovrebbero espletare le forze dell'ordine. Identificare questi individui e allontanarli. A cosa serve la Polizia, I carabinieri, La Polizia Municipale, La Polizia Urbana, la Polizia Provinciale, ecc....? Facciamo pietà...

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 08/07/2013 - 07:49

Questo parroco mi sta priprio simpatico. Ora aspettiamo l'ndignazione con plateale e ridicolo stracciamento di vesti di Madame Kyenge-Kashetu, sua santola Miss Boldrini, suo zio Sir Pisapia e suo cugino Sior Vendolin. Noto altresì che l'articolo recita "altri provvedimenti sono al vaglio, la strada è quella del foglio di via visto che non possono essere espulsi perché, essendo romeni, sono a tutti gli effetti cittadini comunitari". A quanto mi risulta, le regole comunitarie contemplano la possibilità di "sfratto" se il cittadino in questione non dimostra di disporre degli opportuni mezzi di sostentamento.

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 08/07/2013 - 08:02

Nadia Vouch 07/07 18:19 – Non riesco a capire perché una persona "normale", quale è lei ad esempio, riesca a concentrare in poche righe tutto il buonsenso necessario ad analizzare certe situazioni e quindi risolverle, mentre i "superdotati" debbano farla tanto complicata lasciando nel contempo aggravare, incancrenire e degenerare il problema.

maurizio50

Lun, 08/07/2013 - 11:23

Andate a Venezia. La città è letteralmente invasa da torme di Zingari (vocabolo perfettamente italiano anche se non piace ai compagni) che bloccano tutti i turisti per farsi dare soldi. Naturalmente in tutta la città non ho visto nè Vigili Urbani, nè tantomeno Carabinieri! Secondo i dettami della Sinistra, che lì comanda da cinquant'anni, i fratelli "Rom" devono vivere secondo le loro consuetudini. Peccato che lo facciano da noi, visto che dalla Romania e dalla Jugoslavia li hanno cacciati come indesiderabili!!

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Mar, 09/07/2013 - 19:59

Impariamo dai francesi.Il sindaco di Nizza ha deciso di dire basta ai rom. Christian Estrosi si appella agli altri primi cittadini di Francia contro nomadi e rom che occupano illegalmente proprietà dei Comuni d’Oltralpe. ““Faccio appello ai sindaci a ribellarsi e ad utilizzare il ‘mio manuale’. Abbiamo i mezzi che ci permettono di farlo e il peggior degli esempi è quello di cedere.