Meteo: in arrivo il gelo dalla Russia

Nelle prossime ore, venti freddi da nord-est colpiranno soprattutto il nord con temperature in picchiata ed estese gelate notturne. In arrivo nubifragi sulle Isole Maggiori e parte del sud.

Dopo tanta, tantissima pioggia, le condizioni meteo sull'Italia stanno per prendere una piega diversa: è in arrivo la prima ondata di gelo della stagione.

Secondo gli esperti, la circolazione atmosferica su scala europea sta per subire un profondo cambiamento: non più miti e piovose correnti atlantiche ma freddi ed intensi venti da nord che faranno precipitare le temperature anche di oltre 10 gradi su gran parte del nostro Paese.

Sulle regioni di Nord-est soffiano già venti freddi di Bora che si intensificheranno nelle prossime ore e, se da un lato garantiranno cieli tersi e limpidi, dall'altro faranno precipitare la colonnina di mercurio di molti gradi verso il basso rispetto alla mitezza di questi ultimi giorni. Per il momento, le regioni centrali e meridionali non subiranno grossi scossoni dal punto di vista delle temperature.

Nella prossima notte, sulle pianure del nord si registreranno diffusi valori intorno allo zero che provocheranno estese gelate, le prime di questa stagione. Il gelo sarà possibile grazie a cieli totalmente sereni che favoriranno il calo repentino delle temperature che si farà sentire anche durante il giorno quando sarà difficile andare oltre i 10-12 gradi su molte aree settentrionali. I venti freddi da nord-est favoriranno una percezione termica ancora più bassa.

Nella giornata di domani le temperature subiranno un calo anche sulle regioni centrali mentre la diminuzione sarà più lieve al sud e sulle Isole Maggiori che dovranno, invece, fare i conti con una nuova area ciclonica che si formerà tra la Tunisia e la Sardegna a causa dell'interazione dell'aria fredda dal nord Europa con aria più mite di origine nord-africana. Mentre sulle regioni settentrionali il clima si manterrà freddo ed asciutto, sulla Sardegna avremo piogge, anche intense, che si estenderanno alla Sicilia ed alle regioni ioniche.

Sarà soprattutto giovedì 5 dicembre la giornata più perturbata della settimana sulle Isole Maggiori, sulla Calabria ed in Puglia dove avremo forti temporali e locali nubifragi. Su queste aree già martoriate dal maltempo delle scorse settimane bisognerà prestare la massima attenzione. Andrà meglio al centro-nord dove la perturbazione non farà sentire i propri effetti in termini di pioggie o nevicate: farà freddo ma i cieli si manterranno in prevalenza poco nuvolosi.

La tendenza meteo per il fine settimana sarà all'insegna di tempo discreto quasi ovunque: non ci sarà la presenza dell'alta pressione a garantire una stabilità assoluta ma non avremo a che fare nemmeno con i vortici ciclonici che ci hanno interessato, quasi ininterrottamente, nel mese di novembre.

TUTTE LE PREVISIONI METEO

Commenti
Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mar, 03/12/2019 - 18:06

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) : Hi !!! STOP Andate a nascondervi perchè non ci sarà posto dove potrete stare !!! STOP Quest'anno tutto il Nord sarà ... Siberia !!! STOP Siberia senza discontinuità fino a metà Marzo !!! STOP Non più ondate di 3 o 4 giorni , ma senza discontinuità !!! STOP Gli impianti di riscaldamento ? STOP Sono inutili con Siberia !!! STOP E ricordate : una volta c'era Dracula , oggi c'è Conte !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhh

Ritratto di allergica_alle_zecche

allergica_alle_...

Mar, 03/12/2019 - 21:07

ottimo! odio fare l' albero di natale in maniche corte