"Mi hanno derubato 90 volte. Aspetto mi portino in galera"

Parla Angelo Peveri, condannato a 4 anni di carcere. I ladri se la cavano con 10 mesi. L'appello: "Lo Stato ci tuteli"

La vicenda di Angelo Peveri sarebbe andata diversamente se la riforma della legge sulla legittima difesa fosse stata approvata prima. Ma non è così. E ora l'imprenditore piacentino condannato in via definitiva a quattro anni di carcere per aver ferito un ladro romeno entrato nella sua azienda sta solo aspettando che le autorità lo "vengano a prendere". "Come volete che mi senta? - dice a La Zanzara - Un coglione. Uno che lavora oggi cos'è? Un coglione. Ho sempre lavorato, mi hanno derubato 90 vole e vado in galera. Mi sento un coglione".

Novanta furti, capite? "Cinquanta furti in cantieri, non denunciati ma documentati in caserma e 41 denunce firmate dopo i fatti dello sparo", racconta lui. C'è dolore, forse rabbia, sicuramente rassegnazione nelle parole di Peveri. I ladri che sono entrati nella sua impresa in quella maledetta notte se la sono cavata con dieci mesi di carcere, lui dovrà passarne in cella almeno 4. "Mio figlio va avanti con l’impresa – racconta a La Zanzara - sarebbe meglio farlo smettere. Io avevo molta fiducia nelle leggi italiane. Infatti non ho mai dato colore politico a questa cosa. Però non è andata tanto bene". Uno dei ladri che voleva svaligiargli la ditta è rimasto ferito, da qui la condanna.

Lui, però, continua a dichiararsi innocente. "Non ho inseguito nessuno - si difende Peveri - Mi sono difeso dai furti che subivo. Io sono andato a lavorare e questo qui è saltato fuori dal buio. Mi sono spaventato, mi sono girato ed è partito il colpo. Chiuso. Quello che ho dichiarato, l’ho dichiarato all’epoca e non ho mai cambiato versione". Anche in un'altra occasione aveva sparato, ma in aria. Quella sera, invece, "mi è scappato il colpo". Per questo è convinto di avere "la coscienza tranquilla": "Non ho sparato a queste persone quando se ne stavano andando. Ho sparato a 30 centimetri davanti perché mi veniva incontro…Sono inciampato, ero in ciabatte nel torrente, nella ghiaia. Io ho sparato in alto, poi ne ho visto uno scappare, ho saputo dopo che erano in tre, neanche li avevo visti". Poi ha chiamato i soccorsi, ma non è bastato per evitare la condanna.

L'imprenditore si dice "pronto ad affrontare il carcere". Non è facile, ma ora non resta che espiare la pena vista la conferma della condanna prima in Appello e poi in Cassazione. Sulla nuova legge in via di approvazione alla Camera, ritardata da alcuni errori in fase di discussione in Commissione, Peveri non si sbilancia: "Dicono non sarei finito in galera, ma le leggi nuove bisogna vederle prima. Mi fa piacere l’interessamento di Salvini ma in galera ci vado io. Servirà per mio figlio se va avanti con l’impresa, per mio nipote, per i miei figli".

Resta il fatto che anche per Peveri è ora che "lo Stato ci tuteli un po'". "Non sono andato lì per sparare, ma per tutelarmi se trovavo persone che potevano ridurmi in fin di vita", racconta l'imprenditore. L'incubo dei furti, la paura e forse anche la sfortuna hanno fatto il resto.

Il paradosso di questa storia è che dopo l'indagine, il processo e la condanna i furti nella ditta di Peveri non sono finiti. Anzi: "Sono stato rapinato due mesi fa, venti giorni fa - racconta - Nessuno della famiglia può usare armi, dunque armi non ne abbiamo più". Alla fine dei conti, in tanti anni di attività e rapine, il costo complessivo si aggira attorno ai 150mila euro sottratti. "Sono stanco - conclude - L’avvocato mi ha detto che forse dopo un anno e mezzo, la buona condotta, posso avere i domiciliari…E’ tosta, ma ho cominciato a lavorare a 14 anni mungendo le mucche di mio papà. A 16 anni il libretto, poi mi sono creato una piccola impresa, bella e sana. Ho 57 anni, lavoro da più di 40. E devo andare in galera e i ladri sono fuori. Per chiudere il discorso, questi signori hanno avanzato una richiesta di 700.000 euro di risarcimento danni, di cui mi hanno già condannato a dargliene 30. Più spese legali". Oltre il danno, pure la beffa.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 20/02/2019 - 11:08

Impossibile commentare. Verrebbero fuori solo insulti irripetibili.

Ritratto di nando49

nando49

Mer, 20/02/2019 - 11:10

Il silenzio della politica difronte a questi fatti è preoccupante. Questo potrebbe essere il motivo per il quale molta della delinquenza dell'est europeo ed extracomunitaria si è trasferita nel nostro paese.

Libertà75

Mer, 20/02/2019 - 11:12

si tratta di lesioni per eccesso di legittima difesa? ovviamente saranno cancellate dalla presunta riforma e gli avvocati potranno fare istanza per applicazione della nuova normativa favorevole all'imputato... fossi in lui non verserei neanche i 30mila euro

furyonox

Mer, 20/02/2019 - 11:15

Che rabbia leggere queste notizie. Per colpa dei buonisti di sinistra non si è mai giunti ad una legge che protegge chi difende la propria famiglia e i propri beni.

MOSTARDELLIS

Mer, 20/02/2019 - 11:16

Salvini andrà a processo per vilipendio alla magistratura italiana. Ma la magistratura che si comporta in questo modo, che condanna un innocente e assolve i delinquenti come si può chiamare? Da ultimo, l'inutile carcerazione dei genitori di Renzi, il caso Diciotti e migliaia di altri casi simili.... Dov'è il CSM? Dov'è il Garante della Costituzione? Possibile che in Italia la magistratura deve essere essere al comando di MD? A quando la riforma?

27Adriano

Mer, 20/02/2019 - 11:17

Mi sa che urge una buona riforma della Giustizia. I giudici sono a favore della criminalità. Se non ricordo male, c'era mica un certo Bonafede?? Che fine ha fatto? E' ancora in orbita su rosseau??

martellini77

Mer, 20/02/2019 - 11:17

Attendiamo con ansia il commento di Elkid e compagni che cavillando diranno che e' giusto cosi'. E che siamo incavolati SOLO perche' i ladri non erano italiani. Forza compagni, fateci ridere.

VittorioMar

Mer, 20/02/2019 - 11:22

..DEMENZIALE !!..chi DOVREBBE INTERVENIRE A SANARE QUESTE SCELLERATEZZE E MOSTRUOSITA' GIURIDICHE ??...il Ministro della GIUSTIZIA ??..se ci sei fatti SENTIRE !!..il COLLE ??..aspetta e spera ...!!

tosco1

Mer, 20/02/2019 - 11:28

Commentare queste cose ripugnanti,e' veramente difficile.Difficile perche' bisogna frenare il nostro sdegno nei confronti di queste cose che accadono, e sono del tutto assurde.Come l'accusa a Salvini, che, sotto incavolatura, si e' lasciato andare ad un concetto espresso con parole dure ,relativo a queste continue vessazioni nei confronti di cittadini onesti. Vista la situazione ricorrente, vorrei che fosse fatto un sondaggio in Italia sulla condivisione, non delle parole dure espresse come un modo di dire, ma sul concetto espresso da Salvini,che e' quello che conta. Io penso che la percentuale che e' d'accordo con lui, sarebbe una sorpresa.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 20/02/2019 - 11:28

l'italia dei benpensanti ci fa deridere dal mondo intero!!chi ha fatto queste liggi,si vergognino!!

mariod6

Mer, 20/02/2019 - 11:32

Concordo con il Sig. mbferno. Ogni commento comporterebbe una denuncia per vilipendio della magistratura, la quale (in toto !!!) se ne frega della popolazione civile che gli paga lo stipendio, però protegge e risarcisce i ladri e i delinquenti. E il Presidente del CSM che dice ?? NULLA !!!!

Frenzy

Mer, 20/02/2019 - 11:34

Ovviamente la sinistra demente, incarognita con la media borghesia italiana che ha le ha voltato le spalle, tace ridacchia e gode.

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Mer, 20/02/2019 - 11:35

Salvini cosa dice? Lui che parla e disserta su tutto e tutti, come mai ora tace? Dov'è finita la legge sulla legittima difesa? E' stata barattata con qualcosa d'altro?

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 20/02/2019 - 11:37

La giustizia italiana è allo sbando. La magistratura italiana non rende giustizia agli onesti ed ipocritamente, tramite gli aderenti a MD, fa politica nel tentativo di colpire con le loro sentenze la parte politica avversa alla sinistra di cui fa parte. Nel mezzo poveri cittadini che nulla possono contro furti, rapine, soprusi, prepotenze, pestaggi, abusi, stupri ecc. Chi delinque viene assolto e risarcito e chi subisce e si difende con ogni mezzo possibile viene condannato. Nel potersi difendere dentro casa non si tratta di far west ma di mancato rispetto delle proprietà altrui, mentre non potersi difendere per non subire torti giudiziari significa un paese allo sbando proiettato più verso l'anarchia che su una sana democrazia che tuteli non solo la libertà di pensiero ma anche la proprietà privata sudata col lavoro.

pikus

Mer, 20/02/2019 - 11:40

Chiedo a Mattarella di firmare la cancellazione della condanna per questa persona.

effecal

Mer, 20/02/2019 - 11:40

Quando I cattocomunisti hanno saputo della sentenza hanno intonato a squarciagola bella ciao

ROUTE66

Mer, 20/02/2019 - 11:41

POVERA ITALIA POVERI ITALIANI,chissà che risate si fanno i parenti di QUESTI SIGNORI. LI RUBIAMO IN CASA,se si RIBELLANO li denunciamo e veniamo pure RISARCITI CHE MERAVIGLIOSO PAESE .

Ritratto di adl

adl

Mer, 20/02/2019 - 11:43

"quando il cittadino accetta che, di dovunque venga, chiunque gli capiti in casa, possa acquistarvi gli stessi diritti di chi l’ha costruita e ci è nato; quando i capi tollerano tutto questo per guadagnare voti e consensi in nome di una libertà che divora e corrompe ogni regola ed ordine; c’è da meravigliarsi che l’arbitrio si estenda a tutto e che dappertutto nasca l’anarchia e penetri nelle dimore private e perfino nelle stalle?".....Platone

Abit

Mer, 20/02/2019 - 11:44

No comment. Anzi, uno solo : vergogna!!

Ritratto di adl

adl

Mer, 20/02/2019 - 11:45

"Ecco, secondo me, come nascono le dittature. Esse hanno due madri. Una è l’oligarchia quando degenera, per le sue lotte interne, in satrapia. L’altra è la democrazia quando, per sete di libertà e per l’inettitudine dei suoi capi, precipita nella corruzione e nella paralisi. Allora la gente si separa da coloro cui fa la colpa di averla condotta a tale disastro e si prepara a rinnegarla prima coi sarcasmi, poi con la violenza che della dittatura è pronuba e levatrice. Così la democrazia muore: per abuso di se stessa. E prima che nel sangue, nel ridicolo." Platone

Raffaello13

Mer, 20/02/2019 - 11:46

La giustizia (minuscola) in Italia è stata distrutta dai politici disonesti che hanno modificato le leggi (meno che minuscole) a loro protezione e a favore della Criminalità che prospera sempre più. Chi Lavora è vittima di chi non lavora.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 20/02/2019 - 11:48

Purtroppo,anche se la nuova legge fosse già in vigore,le toghe rosse si opporrebbero in quanto se retroattiva sarebbe,blaterano loro,anticostituzionale(mica come la severino contro il Berluska):-(

Raffaello13

Mer, 20/02/2019 - 11:51

Ma quando ristabiliranno la Difesa delle Vittime contro l'assalto della Criminalità locale e extra nazionale e dei magistrati colpevolisti?

carlocarlo60

Mer, 20/02/2019 - 11:52

E' UN PAESE ALLA ROVESCIA, MAGISTRATURA PRIVA DI QUALSIASI CREDIBILITA'

Ritratto di pao58

pao58

Mer, 20/02/2019 - 12:00

Le leggi sono importanti e la mancanza di una regolamentazione riguardo la legittima difesa è semplicemente criminale, la politica è stata schifosamente menefreghista a riguardo. Ma se una volta fatte le leggi Caino viene sempre prima di Abele, la fa franca ed in più si becca pure i soldi vuol dire che ad interpretarle e "farle rispettare" ci sono le persone sbagliate... tutto qui: se cambi le leggi devi cambiare pure i giudici sennò quelli faranno sempre quel che conviene a loro e non quel che va fatto..... La solidarietà a questo signore è scontata ma altrettanto inutile.

zadina

Mer, 20/02/2019 - 12:00

Se quello che è successo al signor Angelo Poverini è la giustizia Italiana forse quei giudici non avrebbero dovuto dare la sentenza in nome del popolo Italiano per che il popolo Italiano certamente non sarebbe d'accordo con una sentenza simile, ed è un ottimo metodo per invitare tutti i delinquenti mondiali a venire in Italia per il favoloso generoso trattamento che ricevono in caso di un processo di qualunque natura, il pensiero di un semplice comune cittadino, spero che vengano cambiate certi leggi contro i cittadini onesti.

routier

Mer, 20/02/2019 - 12:01

Visto il cotanto scempio della giustizia, il Presidente della Repubblica potrebbe intervenire decretando la grazia per il derubato. Sarebbe anche un modo (ancorché blando) di mandare un messaggio a chi di dovere. Si farà? Ne dubito!

Ritratto di sepen

sepen

Mer, 20/02/2019 - 12:04

Io avrei già venduto tutto per trasferirmi alle isole Cayman. Comunque resta il fatto che costui non era in casa, io non uscirei mai in giardino, anche sapendo che mi stanno rubando la macchina o il camion, ad affrontare i banditi. Ovviamente non certo per paura della galera, ma per paura di finire accoppato io!!!

corto lirazza

Mer, 20/02/2019 - 12:04

viva l'Itaglia!!!!

F.C.G.

Mer, 20/02/2019 - 12:05

Molti malavitosi stranieri hanno trovato l'eldorado nel nostro paese. Pochissime probabilità di essere condannati (tanto è vero che il furto nelle abitazioni vede performance infime dell'apparato giudiziario, con un tasso di impunità al 97/100). Anche nel caso di condanna la scarcerazione è poi frequente. E addirittura incassano risarcimenti se le vittime reagiscono.

Ritratto di bettytudor

bettytudor

Mer, 20/02/2019 - 12:07

Che oscenità! Non è un caso. I comunisti si sono infiltrati nelle scuole, nelle università e nella giustizia determinando un plagio culturale esteso e l’incoraggiamento e protezione della delinquenza. Le scuole, in 70 anni di cancro, hanno prodotto molti cittadini ingenui e mezzi ignoranti, ma laureati. Questi non solo votano per la sinistra, ma, quelli che diventano docenti a loro volta, perpetuano il plagio e l'ignoranza nelle scuole italiane. I secondi invece servono ad eliminare il deterrente della pena e a criminalizzare le vittime, cioè gli onesti che osano reagire, anche se solo per difendere la propria vita. La sinistra infatti ha grande simpatia per i delinquenti comuni perché essi accelerano il degrado sociale che, assieme al plagio culturale, favorisce la deriva a sinistra rendendo possibile persino la rivoluzione violenta. Ovvio che sia fra i magistrati che gli insegnanti ci sono delle rispettabili eccezioni, ma sono appunto ormai solo eccezioni.

Ritratto di mau.ge61

mau.ge61

Mer, 20/02/2019 - 12:11

una situazione VERGOGNOSA poi non lamentiamoci se gente pota le attività da altre parti dove sono più tutelati in tutti i sensi , perchè un paese normale non solo lo assolve, ma chiede pene maggiori per i delinquenti, ed il risarcimento danni per essere entrati in proprietà privata, è innacettabilè che uno ruba ed i familiare chiedono i danni, modificare anche la legge sul risarcimento, anzi proibire ad i famigliari di chi delinque, solo a presentare i documenti risarcitori

AndyFay

Mer, 20/02/2019 - 12:29

I processi sono pubblici e le sentenze sono emesse dai giudici nel nome del popolo italiano. I giornali devono pubblicare i nomi di chi emette le sentenze. E' nostro diritto sapere chi emette le sentenze.

Ritratto di Willer09

Willer09

Mer, 20/02/2019 - 12:35

Forse anche questo governo non è all'altezza di difendere i cittadini onesti. Forse ci vorrebbe qualcuno con più capacità.

Mr.Millo

Mer, 20/02/2019 - 13:03

Incredibile!! Ecco cosa è diventato questo paese oggi, una pacchia per ladri e delinquenti....Salvini fai presto.

igiulp

Mer, 20/02/2019 - 13:17

Sarebbe bene che i giudici si scordino la frasetta "in nome del popolo italiano". Per quanto mi riguarda, costoro parlino a nome proprio perché non mi rappresentano per nulla.

Ritratto di pulicit

pulicit

Mer, 20/02/2019 - 13:23

Mattarella batti un colpo se ci riesci e voi vergognosi politici che avete permesso questo sfacelo dell'Italia.Regards

routier

Mer, 20/02/2019 - 13:25

bettytudor 12,07 Condivido! Analisi sociologica ineccepibile.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 20/02/2019 - 14:05

SALVINI TANTO PER INFORMARE I PIU IGNORANTI!VUOLE LEGITTIMARE LA LEGITTIMA DIFESA PERCHE NON É POSSIBILE CHE UN CITTADINO CHE SI DIFENDE DAI LADRI VIENE MESSO PER 4 ANNI IN GALERA!É I LADRI PRENDONO SOLO 10 MESI É IN PIU VOGLIONO ANCHE 700,000 EURO DI RISARCIMENTO!MA CHE GIUSTIZIA É QUESTA?!. A SALVINI I MAGISTRATI VOGLIONO FARE IL PROCESSO PER VILIPENDIO DELLA GIUSTIZIA?! MA DI QUALE GIUSTIZIA SE UN CITTADINO INNOCENTE SE SI DIFENDE VIENE PUNITO SEVERAMENTE?!QUI SI É PASSATO IL SEGNO DELLA TOLLERANZA PERCHE NON É PIU ACCETTABILE CHE I LADRI VENGONO PREMIATI!É GLI ONESTI VENGONO PUNITI DA GIUDICI CHE APPROVANO REATI CONTRO CHI SI DIFENDE DA QUESTI!.

Malacappa

Mer, 20/02/2019 - 14:08

Tranquillo finirai sul libro dei record

Ritratto di DAVIDEMODENA

DAVIDEMODENA

Mer, 20/02/2019 - 14:14

CARA REDAZIONE DEL GIORNALE PERCHE' NON PREPARATE UNA RACCOLTA DI FIRME PER CHIEDERE ALMENO CHE VENGANO APPLICATI TUTTI I BENEFICI CONSENTITI? SPERANDO CHE FRA QUESTI CI SIA ANCHE ALMENO LO SCONTO DELLA PENA NON IN CARCERE? FACCIAMO QUALCOSA DI CONCRETO

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 20/02/2019 - 14:18

20 e piu anni fa avevo gia capito che l'Italia sarebbe finita cosi, in mano ai giudici dopo mani pulite. Ecco un'altro buon motivo che mi ha "aiutato" a decidere di andarmene!!!!jajajajajaja.

scorpione2

Mer, 20/02/2019 - 14:18

Io sono andato a lavorare e questo qui è saltato fuori dal buio. Mi sono spaventato, mi sono girato ed è partito il colpo. Ho sparato a 30 centimetri davanti perché mi veniva incontro…Sono inciampato, ero in ciabatte nel torrente, nella ghiaia. Io ho sparato in alto, COSA FACEVA IN CIABATTE NEL TORRENTE E AL BUIO? PESCAVA GLI USEI DI FRODO?

Yossi0

Mer, 20/02/2019 - 14:35

Commentare significherebbe vilipendio alla magistratura. Mi chiedo comunque se questo paese ha bisogno di questa giustizia intrisa di ipocrisia e buonismo a spese delle vittime. Basta non se ne può più.

Giorgio Colomba

Mer, 20/02/2019 - 14:46

Nemmeno su Marte. Giustizia è (s)fatta e toga rotta la trionferà.

Ritratto di ierofante

ierofante

Mer, 20/02/2019 - 15:27

Leggendo l'articolo e i relativi commenti sembrerebbe che i giudici dei TRE GRADI di giudizio fossero tutti completamente fuori di testa. Invece leggendo le motivazioni della sentenza appare una scena dei fatti molto diversa tale da escludere la legittima difesa. Il Peveri aiutato da un suo collaboratore aveva catturato il ladro, lo aveva fatto inginocchiare minacciando di ucciderlo e poi aveva sparato. Questo è uno stralcio della sentenza „assume rilievo di portata e elevata paura di essere ucciso, nel mentre chiedeva perdono e, di contro, venne fatto inginocchiare a più riprese con apprezzamento dell’imminente colpo con fucile sparato mentre egli era ormai inoffensivo”.“ Con ciò non voglio assolutamente giustificare il ladro, ma non posso nemmeno giustificare il condannato, che anzi, secondo le norme vigenti, avrebbe meritato almeno sette anni di galera.

odisseus

Mer, 20/02/2019 - 15:47

AIUTI DELLO STATO ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE...

Ritratto di Sniper

Sniper

Mer, 20/02/2019 - 16:46

ierofante - La sentenza e il reale svolgimento dei fatti non contano nulla, ne' l'articolista si premura di cio`. Conta che i giudici siano comunisti e che i buonisti sinistri abbiano esultato alla condanna dell'imprenditore (come asseriscono i commentatori). Amen.

gian paolo cardelli

Mer, 20/02/2019 - 16:52

Ierofante, appunto: SECONDO LE NORME VIGENTI, cioè proprio quelle che fanno dare di stomaco!

Ritratto di adl

adl

Mer, 20/02/2019 - 17:03

C'è da piangere, ma forse è meglio sdrammatizzare, il rischio è quello di una rivolta come i pastori sardi, ci insegnano. Al signor Angelo, mancano altri 10 furti, per arrivare alla QUOTA 100, poi è GIUSTO CHE LO STATO GLI RESTITUISCA IL MALTOLTO DI UNA VITA DI IMPOSTE PAGATE.

agosvac

Mer, 20/02/2019 - 17:05

E' semplicemente disgustoso che chi difende i propri beni dai ladri venga condannato non solo a risarcire i ladri ma anche al carcere.

honhil

Mer, 20/02/2019 - 17:14

Il presidente Mattarella, se c’è, potrebbe battere un colpo. Il colpo di uno Stato che si ravvede e pone rimedio al torto fatto da una certa ideologica, distorta visione della Giustizia.

gian paolo cardelli

Mer, 20/02/2019 - 17:21

Sniper: altrocchè se contano, ma i fatti non sono solo quelli che lei ama prendere in considerazione. Gliene ricordo qualcun altro: il giudice potrà anche ignorarli, ma chi vota no: 1) il "chiedente perdono in ginocchio" non avrebbe fatto comunque nemmeno un giorno di galera, ed il "perdono" l'avrebbe ulteriormente agevolato; 2) a buon bisogno aveva partecipato a qualcuna delle altre NOVANTA RAPINE che il "cattivo borghese" aveva subito; 3) il "chiedente perdono" tornerà a delinquere, danneggiando qualche altro "borghese sfruttatore del popolo". Lei continui ad ignorare, a trascurare, a ridicolizzare tutto questo: poi però non si sorprenda se la Lega di turno raggiunge il 40% dei suffragi e più...

tonipier

Mer, 20/02/2019 - 17:25

" LA VERITA?'" Il potere nelle mani di fannulloni incapaci.

cesare caini

Mer, 20/02/2019 - 17:28

Essere i derubati ormai è un dovere ! I Ladri la fanno sempre franca e guai a fargli del male poverini !

PerQuelCheServe

Mer, 20/02/2019 - 17:46

@ADL - GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE. GRAZIE di aver citato Platone. Un piccolo grande conforto nella desolazione che quotidianamente provo leggendo le notizie di questa nostra povera Patria.

PerQuelCheServe

Mer, 20/02/2019 - 17:57

@agosvac - É semplicemente DISGUSTOSO che i LADRI vengano RISARCITI. I criminali NON hanno diritti. Ne vogliono avere? Si alzino tutte le mattine e vadano A LAVORARE.

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Mer, 20/02/2019 - 18:00

nel non lontanissimo 1980 in Turchia un certo generale di nome Kenan Evren attuò un colpo di stato azzerando una magistratura corrotta e comunista ripulendo tutto il marciume che si era creata attorno. Non peso che in Italia si debba arrivare a tanto ma almeno spero che la politica e l'attuale governo riesca a limitare le ingiustizie dei nostri rossi magistrati con una bella legge che li inchiodi alle loro angherie. Sarà utopia ???

Divoll

Mer, 20/02/2019 - 18:00

Poi i magistrati dicono che Salvini li vilipendia. Si vilipendiano da soli con cose del genere. Implacabili con le vittime che si difendono (specie se italiane e perfino se poliziotti)e generosi con i criminali (specie quando stranieri). La legge e' un'interpretazione, la giustizia una farsa.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 20/02/2019 - 18:14

Ci RIRIPROVO!!! ierofante carissimo 15e27. Se quanto da te descritto corrisponde a verita, Tu ed i Giudici, non avete tenuto in conto lo stato di ESASPERAZIONE,FRUSTRAZIONE e IMPOTENZA, in cui si trovo quest'uomo, che dopo DECINE di furti subiti, non ha avuto nessun tipo di protezione dalla STATO. Quello stato (minuscolo) e quella magistratura (pure) che i delinquenti li lascia liberi di continuare a delinquere decine di volte!!!Lasciando il derubato alla loro merce. Quindi pensala come vuoi ma per me e sempre colpa dello STATO!!! Saludos PUBBLICHEREMO FINALMENTE!!!!

Ritratto di indicazionediconfine

indicazionediconfine

Mer, 20/02/2019 - 18:17

Ci vorrebbe una legge che obblighi i MAGISTRATI ad aprire un'azienda e a farla funzionare, con esiti positivi, PRIMA di poter FARE I MAGISTRATI. --- Ma forse elkid ELKID elkid ci potrebbe illuminare anche in questa occasione, dopo certosine ricerche ovviamente.

Ritratto di ierofante

ierofante

Mer, 20/02/2019 - 18:24

Poichè continuo a leggere commenti aberranti ricostruisco lo svolgimento reale dei fatti. Suona l'allarme della ditta. Il Peveri prende un fucile e con un suo dipendente si reca sul posto. Il ladro viene immobilizzato e fatto inginocchiare quindi dopo averlo minacciato di morte il Peveri gli spara a bruciapelo. Per voi un simile comportamento merita una condanna o UNA TANICA DI GASOLIO, perché di questo trattasi, vale più della vita di un essere umano, ancorchè ladro e straniero???

maurizio50

Mer, 20/02/2019 - 18:43

Un'altra VERGOGNA della giustizia all'italiana. E guai a criticare i protagonisti, perchè ti denunciano per vilipendio!!!!

Ernestinho

Mer, 20/02/2019 - 18:49

Mi viene da vomitare!

Ritratto di rebecca

rebecca

Mer, 20/02/2019 - 19:05

sono senza parole....

Davons

Mer, 20/02/2019 - 19:38

Non servono commenti: è solo ora di legiferare e se i grillini menano il can per l'aia si va a nuove elezioni. I nemici interni dell'Italia, gli asserviti ai petrodollari, i parassiti e i loro partiti sono scompigliati e confusi: se non ora, quando?

caren

Mer, 20/02/2019 - 19:40

Le ingiustizie non si commentano. Si commentano da sole.

il nazionalista

Mer, 20/02/2019 - 20:15

Il messaggio è chiarissimo: gli Italiani NON devono reagire ai furti, alle rapine, alle aggressioni, alle violenze ed ai soprusi di ogni tipo - pure se temono per la propria vita o quella dei familiari! - perpetrati dai delinquenti e dai criminali stranieri!! Il principio guida di questa ' politica ' sciagurata e scellerata, MAI dichiarato, ma SISTEMATICAMENTE applicato, è: " PRIMA GLI STRANIERI "!!

cegs49

Mer, 20/02/2019 - 20:19

Assurdo e demenziale. Oggi sentivo il sen Grasso(ex procuratore) di LEU su SKY che contrapponendosi a un leghista paventava il solito Far west per la nuova proposta legislativa sulla difesa. Il ridicolo era che sosteneva che andava tutto già bene così... VERO probabilmente ....intendeva per i ladri...

Asterix il Gallo

Mer, 20/02/2019 - 20:30

Da piccolo vedevo l’attore Charles Bronson, in IL GIUSTIZIERE DELLA NOTTE. Mi piaceva, e ne vorrei uno o due da queste parti.....

ARGO92

Mer, 20/02/2019 - 20:51

IL CAPO SUPREMO DWLLA MAGISTRATURA E UNA FARSA UN FANTASMA

Reip

Mer, 20/02/2019 - 20:53

Da ringraziare la magistratura italiana...

dario348

Mer, 20/02/2019 - 23:04

questa giustizia è uno SCANDALO..un BESTEMMIA, un CANCRO !! Roba da III mondo comunista !!!

rocchetti

Mer, 20/02/2019 - 23:24

capirei se lo avessero derubato 200 volte ,ma così non ci siamo uno viene rapinato solo 90 volte e si mette a sparare, e dove siamo? nel far west?

GeoGio

Mer, 20/02/2019 - 23:30

ma quattro anni e lo ha solo ferito? mi sembra strano... tanti omicidi fanno appena sei anni...

Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 21/02/2019 - 05:21

Ma per piacere, primo questa non è legittima difesa ma un’altra fattispecie visto che il nostro eroe difendeva i beni e non la vita. La legge in questione non l’hanno introdotta i comunisti ma risale al tempo del fascio solo che Benito nin amava le vendette private. Il nostro eroe avrebbe dovuto denunziare tutti i furti e munirsi di appositi sistemi protettivi ma non l’ha fatto, perche? Insomma siamo alle solite e se i fatti descritti sono veritieri la condanna è più che giusta e il magistrato ha solo applicato la legge ...

routier

Gio, 21/02/2019 - 06:58

Secondo i nostri legislatori la cosiddetta "giustizia fai da te" non è giustificabile, tuttavia un giudice con un minimo di equità avrebbe dovuto tener conto dello spropositato numero di furti subiti dal derubato ed applicare attenuanti tali da consentirne l'assoluzione o quantomeno comminare solo una pena pecuniaria. La galera è decisamente incomprensibile e fuori luogo. La magistratocrazia non è prevista dalla nostra Costituzione.

Ernestinho

Gio, 21/02/2019 - 08:36

Ieri sera,alla trasmissione del giornalista Giordano, ho assistito alle interviste del povero Angelo e dei suoi familiari. Ebbene ribadisco ancora che questa è l'italia che odio, dove vanno in galera gli ONESTI e rimangono liberi di delinquere ancora i malfattori!

Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 21/02/2019 - 08:59

ierofante non c'é sordo più sordo di chi non vuol sentire...

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Gio, 21/02/2019 - 09:24

Schifo, schifo, schifo! Lo stato italiano e' indegno a ricuotere tasse da questo imprenditore

gian paolo cardelli

Gio, 21/02/2019 - 09:51

Nahum, quel disgraziato non ha reagito ad una rapina soltanto, ma a NOVANTA, e senza contare quello che avranno sicuramente subito altri suoi conoscenti: lei dopo quante provocazioni perde la pazienza? Continuate ad ignorare queste cose elementari: poi non scandalizzatevi se la Lega di turno raggiunge la maggioranza assoluta...

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 21/02/2019 - 10:58

1) PARTE ^*@*^ Ecco là circa, un tanto al kilo, si fa per dire sicurezza italica : In Italia contro la delinquenza abbiamo una difesa formidabile,l’unica, chiamata : QUASI DIFESA DELLO GNU, questi bovidi emigrano nella savana a migliaia così che leoni, Leopardi, iene, coccodrilli, licaoni ecc.riescono a colpirne,fino a sazietà, solo una,relativamente piccola parte, così come noi italici siamo milioni contro qualche migliaio di delinquenti che pur impegnandosi col massimo zelo possibile , con zero rischi, operando nel massimo confort, non riescono colpirci tutti, pure loro hanno diritto al riposo allo svago ferie pagate ecc.. ecc.. CONTINUA

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 21/02/2019 - 11:00

^(*@*)^ PARTE 2) Dicevo formidabile difesa QUASI dello gnu, infatti può capitare che esso nello scalciare per difendersi rompa qualche osso, cavi qualche occhio, rompa qualche dente o ferisca mortalmente il predatore, tutto ciò col plauso incondizionato dei suoi simili, esattamente il contrario di ciò che succede a noi italici che se azzardiamo a difenderci arriva la, si fa per dire , un tanto al kilo, circa giustizia italica O A sbatterci in galera o a tenerci per le palle, se butta bene, una quindicina d'anni e se ci va di lusso riesce solo a rovinarci economicamente senza galera.

Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 21/02/2019 - 12:41

gian paolo cardelli, furti non rapine non denunciati, perché? e poi i fatti parlano chiaro siamo lontani dalla legittima difesa anche nel quadro della riforma salvini...

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 21/02/2019 - 13:57

#nahum. FATTI VISITARE DA UN CAST DI DOTTORI!PERCHE TU SEI MALATO GRAVE!.

Ernestinho

Gio, 21/02/2019 - 17:12

x "Nahum" E dimmi tu, sapientone. A che numero di furti e rapine sarebbe dovuto arrivare per avere una reazione, a 1000? Pasquale Esposito ha proprio ragione! Curati!

gian paolo cardelli

Gio, 21/02/2019 - 17:13

Nahum, perché troppi sono i criminali che rimangono impuniti, e se non ha capito la relazione tra gli eventi, si prepari allora ad una grossa sorpresa elettorale...

Ernestinho

Gio, 21/02/2019 - 17:46

Forza Salvini, proteggi tu gli Italiani onesti!

Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 21/02/2019 - 21:06

Ad ogni azione dovrebbe corrispondere una reazione uguale e contraria, il tentato omicidio a freddo non è legittima difesa e concettualmente (forse ci arrivate anche voi) e’ ben più grave del furto di qualche litro di gasolio ...