Traffico di clandestini in Italia: così i circhi guadagnano milioni

Gli stranieri pagavano 15mila euro per venire in Italia. Arresti a raffica in Sicilia: circensi e burocrati della Regione complici del traffico di uomini

Burocrati infedeli e corrotti della Regione siciliana. Impresari di circhi compiacenti. Una maxi inchiesta ha documentato un nuovo filone del traffico di immigrati clandestini. Un affare camuffato da false assunzioni. Sono 41 le persone destinatarie del provvedimento di fermo emesso dalla procura di Palermo nell’ambito dell'operazione "Golden Circus". In seguito all’inchiesta condotta dalla polizia di Palermo è stata sgominata una associazione criminale, di profilo transnazionale, dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Centinaia gli ingressi illegali documentati.

I fermi sono stati eseguiti in numerose regioni italiane. "Oltre che in Sicilia - spiega il procuratore aggiunto Leonardo Agueci, che ha coordinato l’indagine - anche in Lombardia, Toscana, Calabria e Lazio". Gli immigrati entravano illegalmente da India, Pakistan e Bangladesh. Un giro di affari illegali da oltre 7 milioni di euro. Coinvolti anche famosi impresari che operano nel circuito nazionale e internazionali del circo. I titolari sono accusati di avere favorito l’immigrazione attraverso la finta assunzione di personale stranieri, con la complicità di dipendenti della Regione. Sarebbero diciotto i circhi interessati nell’inchiesta, uno dei quali legato alla famiglia Orfei. Ogni lavoratore assunto guadagnava fittiziamente dai 2 ai 3mila euro. Ma chi arrivava dall'India, dal Pakistan o dal Bangladesh pagava fino a 15mila euro: era il prezzo della falsa autorizzazione al lavoro nei circhi con il benestare della Regione siciliana i cui burocrati "infedeli" autorizzavano l’assunzione. "Una volta ottenuta l’autorizzazione falsa - spiega il capo della squadra mobile di Palermo, Rodolfo Ruperti - Per il nulla osta della questura l’organizzazione si serviva di timbri falsi". L'affare ruotava, infatti, attorno alla corruzione di un impiegato della Regione siciliana che, in collegamento con dei colleghi, sfruttava la loro posizione.

"Era stata costituita una vera e propria grande agenzia che illecitamente si occupava di introdurre cittadini extracomunitari nel territorio italiano - ha detto il procuratore aggiunto Leonardo Agueci - un metodo diverso da quello dei barconi". Sfruttando una deroga prevista dalle norme sui flussi di ingresso, che assegna alla Regione la possibilità di rilasciare il nulla osta a una determinata categoria di lavoratori dello spettacolo, è stato costituito un sistema vero e proprio che gestiva tutto. L’indagine della Mobile di Palermo è scattata nel 2012 grazie a un giovane indiano del Punjhab che, dopo aver pagato ha lavorato in un circo, assunto come lavoratore dello spettacolo. Questo ha fatto scattare l’indagine che ha consentito di scoprire anche il ruolo del funzionario pubblico Vito Gambino. "Vero motore dell’organizzazione - prosegue Ruperti - che è arrivato a falsificare anche il visto della questura".

Commenti

berserker2

Mar, 10/11/2015 - 09:00

buffoni da circo.....tutto sommato tutto torna!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 10/11/2015 - 09:11

abbiamo capito una cosa, che in Italia è ricca di farabutti, che sappiamo ora chi vota PD e che non si licenzia nessuno perchè tutti si ingrassano con gli immigrati. Oggi è arrivata una lettera della Regione dove mi invitava a pagare il bollo auto maggiorato in confronto l'anno scorso. Gira e ti rigira pantalone paga le conseguenze.

Giorgio Rubiu

Mar, 10/11/2015 - 09:54

Chi può spendere fino a quindicimila dollari per arrivare in Italia non è un "rifugiato" e,a maggior ragione,se arriva da un paese nel quale non c'è una guerra in corso come è il Pakistan.Quando io e mia moglie siamo emigrati in Canada nel 1971 avevamo,tra tutti e due,160 dollari canadesi sufficienti per sopravvivere una settimana.Per il trasporto,essendo emigranti regolari e non clandestini,tutto quello che abbiamo pagato sono stati i biglietti dell'aereo che ci ha portati la.Eravamo emigranti,non finti rifugiati,e regolari,non clandestini col trucco!

korovev

Mar, 10/11/2015 - 11:03

considerando che la paga media in pakistan si aggira attorno ai 250 dollari. io direi che questi...proprio rifugiati non sono.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 10/11/2015 - 11:15

Tutto quello che viene in mente vedendo queste belle facce da "preziose risorse" è da censura, se non da guai ancora più seri grazie alla legge Mancino. Quindi, se ci teniamo alla salute, è meglio tacere. Ma sono certo che sono molti gli italiani (più di quello che si pensi) che, per non incorrere in censure e sanzioni penali, evitano di dire quello che pensano davvero sugli immigrati (e su gay, lesbo, trans, annessi e connessi). Ma non ci vuole una grande fantasia per immaginarlo. Il dramma è che non lo si possa dire, se non correndo, appunto, seri pericoli. Il che è la dimostrazione che l’art. 21 della Costituzione è temporaneamente sospeso (vale solo per Boldrini e Luxuria), la libertà di espressione è solo sulla carta e ci avviamo tutti, in buon ordine ed in silenzio, verso il pensiero unico della sinistra.

aitanhouse

Mar, 10/11/2015 - 11:21

nei momenti di crisi ognuno si arrangia come può; la fantasia italica studia e mette in opera soluzioni collegate al momento, ma tutte ,proprio tutte orientate a fregare lo stato cioè quella grande massa di cittadini onesti che stenta la vita. La cosa sarebbe stata dovuta gestire dallo stato... quello stato che vive di corruzione , di imbrogli e di balle raccontate ai cittadini?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 10/11/2015 - 11:33

@Giorgio Rubiu nell'altro commento mi dici che vivi a Ferrara, ma allora eri in Canada la cosiddetta "casetta piccolina in Canadà", e sei venuto ad abitare a Ferrara in mezzo ai zulù che ti hanno riempito la bella città, Una domanda se è lecita porla: MA CHI TE LA FATTO FAREEEE! Ormai non è più Italia questa. Siamo tornati ai tempi dei barbari. ANNO MMXV LA CADUTA DELL'IMPERO ROMANO ATTO II

carpa1

Mar, 10/11/2015 - 12:01

Non è che questi falsi assunti rientrano nel giro di quelle assunzioni che pinocchietto va sbandierando da tempo come risultato del job acts?

risorgimento2015

Mar, 10/11/2015 - 13:26

do-ut-des a ragione ,se vive all'estero(come me)non tornare in ITALIA,e` uno schifo`(non e `l'italia che abbiamo lasciato 40 o 50 anni fa`) io non ci vengo dal 2007 era gia uno schifo, specialmente sulla spiaggia.Sognavo di andare in pensione in italia anni fa,ma purtroppo tutte le istutizione italiane anno fatto di tutto per rovinare il piu` bel paese del mondo.

ORCHIDEABLU

Mar, 10/11/2015 - 13:38

LEGGETEMI,SECONDO ME,SE AVESSERO DOVUTO ASPETTARE IL NORMALE INGRESSO PER ARRIVARE IN ITALIA,NON AVREBBERO AVUTO NESSUNA POSSIBILITA'.IO CREDO CHE QUESTI UOMINI SIANO STATI AIUTATI AD IMBARCARSI PER FACILITARE IL LORO INGRESSO NEL MONDO DEL LAVORO AGRICOLO,PERCHE' SINCERAMENTE LO PENSO DAVVERO,I NOSTRI UOMINI O RAGAZZI ITALIANI NON SONO IN GRADO DI LAVORARE LA TERRA.L'AGRICOLTURA E' IL VERO SOSTENTAMENTO PER TUTTI GLI ESSERI UMANI.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 10/11/2015 - 16:02

Orchidea guardati la trasmissione di Patrizio Roversi e ti accorgerai da sola, di quanti giovani agricoltori Italiani ci siano OGGI!!!!Tutto il resto della cantilena dei giovani che NON vogliono piu fare certi lavori è una INVENZIONE dei COCOMERIOTAS per scusare il LORO attaccamento alle COOP e ONLUS sulle quali ci lucrano !!!! Pax vobiscum dal Nicaragua.

ziobeppe1951

Mar, 10/11/2015 - 16:32

@TARDONABLU....ma vai a zappar la terra

joecivitanova

Mar, 10/11/2015 - 16:39

JoeCivitanova. Ad ORCHIDEABLU. Caro/a Orchideablu, comprendo fino in fondo che da anni hai seri problemi mentali e stai facendo delle serie cure che probabilmente ti stanno costando molto. In ogni caso, veramente , con tutto il cuore ( non ti sto prendendo in giro ) è assai probabile che tu abbia sbagliato terapeuta e quindi stia buttando i tuoi soldi. Cambialo e trovane uno più adatto ai tuoi problemi, prima che sia troppo tardi. Con affetto . Giuseppe.

korovev

Mar, 10/11/2015 - 17:36

orchideablu, primo: chissenefrega! secondo, lo vuoi capire che questi non sono "poveri" pachistani, e che quelli che sono davvero nel fuoco incrociato di droni e fondamentalisti difficilmente hanno decine di migliaia di euro da spendere? terzo, vallo a dire alla famiglia di Paola Clemente, la bracciante pugliese morta nei campi per pochi euro l'ora, e già che ci sei fammi per favore una lista di questi famosi "lavori che gli italiani non vogliono fare", perchè ti posso assicurare che, per esperienza mia, non sono poi molti...

Ritratto di semovente

semovente

Mar, 10/11/2015 - 18:53

Ecco perchè molti circhi hanno escluso dai loro spettacoli gli animali (per altro, fatto encomiabilissimo).

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 10/11/2015 - 19:03

Al circo ?...porca miseria, a pensar male mi vengono i brividi....

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 10/11/2015 - 19:17

gli italiani che non vogliono lavorare, si intende quelli dei centri sociali? Perchè io per strada ne vedo parecchi di italiani giovani e seri soprattutto, che fanno lavori umili.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 10/11/2015 - 21:19

CHISSA' COSA NE PENSA QUELLA SxxxxxA COMUNISTA DELLA BOLDRINI.

Asimov1973

Mer, 11/11/2015 - 07:29

I comunisti e i terroni si alternano e si "completano" nel distruggere l'Italia. Introduciamo la pena di morte per impalamento pubblico a tutti quelli che con i loro atti, si dimostrano nemici della nostra Patria

maleo

Mer, 11/11/2015 - 07:49

Orchidea blu,ogni tanto leggo i suoi commenti e ormai credo che Lei viva in un mondo parallelo .Quello di certi politici di sinistra che non vanno mai a fare la spesa per esempio.Altrimenti la smetterebbe di parlare per luoghi comuni.A proposito dei ragazzi Italiani che non fanno i lavori che vengono offerti agli immigrati mio figlio ,diplomato Geometra nel98, si è rimboccato le maniche e sporcato le mani in cantiere con gesso e calcina.Oggi lavora in prorpio,con fatica e sudore guadagna la vita sua e della sua famiglia.Come lui ne conosco centinaia solo nella mia cerchia.E sa chi è una vera minaccia nel mondiale dell'edilizia?proprio queste nuove risorse,che lavorano malissimo ma tengono prezzi fuori mercato.Non pagano le tasse eppure sono apparentemente in regola con p IVA farlocchema che lo Stato non rintraccia mai,grazie ai tanti ingegnosi escamotage che riescono ad adottare.Quindi un universo di imbroglioni invitati qui da imbroglioni statali a danno dei nostri giovani.

berserker2

Mer, 11/11/2015 - 13:35

Giorgio....e hai sbagliato!!!! Dovevi entrare irregolare e poi dire a caz.zodicane che eri perseguitato in Italia per tutta una serie di motivazioni che andavi ad elencare. 1)Rapito dai ribelli del tirolo che volevano che tu combattessi per loro.2)paura dei terroristi delle BR che mettono le bombe 3)oppositore politico del pentolaro fiorentino 4)nonostante hai una moglie sei ricchi.one 5)lo tsunami in piemonte/molise 6)ti volevano costringere a diventare buddista/animista 7)rischio epidemia di acne giovanile e/o alitosi 8)la 3 guerra mondiale. Così facendo 35 dollari al giorno, casa e sanità gratis, telefonino, wi-fi, piscina tutto aggratis! Ora, caro Giorgio, capisci quanto sei stato onesto/cojone!

Ritratto di mambo

mambo

Mer, 11/11/2015 - 19:26

che ci sia anche lo zampino del Pd per aumentare il numero di immigrati, unica loro possibilità di governare senza colpi di stato?