Migranti, nuovo sbarco fantasma in Sicilia: è il quarto in pochi giorni

Una ventina di migranti sono sbarcati sulla spiaggia di Piana Grande a Ribera in provincia di Agrigento. È il quarto sbarco fantasma in pochi giorni dopo quelli di Lampedusa e Crotone

Hanno lasciato il peschereccio alla deriva con il motore ancora acceso a pochi metri dai campi da golf di un lussuoso resort sul mare e poi si sono tuffati nell’acqua cristallina della spiaggia di Piana Grande a Ribera, in provincia di Agrigento, per raggiungere la terraferma.

Così all’alba di lunedì un gruppo di migranti, forse una ventina, ha fatto perdere le proprie tracce. È il quarto sbarco fantasma nel giro di pochi giorni. A denunciarlo sono gli attivisti di Mare Amico, che hanno diffuso foto e video dell’imbarcazione di quasi 10 metri arrivata dalla cittadina tunisina di Mahdia, mentre i carabinieri sono al lavoro per rintracciare i clandestini approdati sull’arenile che si trova tra Ribera ed Eraclea Minoa.

Si tratta del quarto episodio in pochi giorni, anche se il Viminale rassicura sul fenomeno dei barchini che puntano le coste del Sud Italia. Un fenomeno in diminuzione, secondo il ministero dell’Interno, ma destinato a crescere a sentire gli attivisti, specialmente con l’inizio dell’estate. Nella notte tra sabato e domenica, infatti, 15 eritrei erano arrivati a Lampedusa a bordo di una barca di legno. Poche ore prima un altro gruppo, stavolta di 38 persone, provenienti da Guinea, Tunisia e Costa d’Avorio,era stato trainato in porto dalla Guardia Costiera. A bordo della piccola imbarcazione partita dalla Libia c’era anche una bambina.

Nella giornata di venerdì, invece, 53 pakistani nascosti in una barca a vela, hanno tentato di raggiungere le spiagge calabresi con l’aiuto di due scafisti ucraini. L’imbarcazione sospetta è stata segnalata alla Guardia di Finanza di Vibo Valentia da un velivolo del Comando operativo aeronavale Pomezia delle Fiamme Gialle, in missione di controllo avanzato sullo Jonio. Il natante è intercettato e scortato dai finanzieri nel porto di Crotone.

Gli sbarchi, insomma, non si fermano, ma per il ministero dell’Interno non ci sarebbe motivo di allarmarsi. Nel 2019, secondo i dati forniti dal Viminale, 737 persone sono state fermate dopo aver raggiunto le nostre coste a bordo di piccole imbarcazioni da pesca, contro le 5.371 del 2017 e le 3.668 del 2018. Un risultato ottenuto grazie alla "politica dei porti chiusi” e “i controlli mirati da parte delle Forze di polizia disposti dai prefetti delle zone interessate". Le cifre erano state rese pubbliche nei giorni scorsi dopo le accuse del deputato dem Ubaldo Pagano che denunciava l'approdo di "7mila irregolari nelle spiagge delle regioni del Sud senza alcun controllo e senza registrazione".

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 11/06/2019 - 11:21

...e la "GUARDIA COSTIERA",che "guarda",che fà?Quindi se invece di 50-100,fossero 1000 o 10.000,sempre a "guardare" ad "accogliere"?

pinosala

Mar, 11/06/2019 - 11:31

Sulle riviste divulgative si legge di radar che riescono a "vedere" il periscopio che appena affiora da un sommergibile in immersione; possibile che la nostra Guardia Costiera non riesca a controllare barcozzi di una certa dimensione?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 11/06/2019 - 11:43

@pinosala 11:31,...li vedono,li vedono,....ma non li respingono!

cgf

Mar, 11/06/2019 - 12:22

il problema, di per sé lo è, non sono i 7455 km di coste italiane, sono anche i continui tagli alla difesa, non ultimi quella della 30.

cgf

Mar, 11/06/2019 - 12:25

ci vorrebbe l'espulsione immediata per chiunque non si sia fatto identificare all'arrivo. Se arrivi di nascosto hai da nascondere qualcosa, quindi non sei gradito e certamente NON ti vuoi integrare, a casa tua.

SPADINO

Mar, 11/06/2019 - 12:25

HA RAGIONE ZAGOVIAN LI VEDONO LI VEDONO MA NON OBBEDISCONO AL GOVERNO ......SE CI FOSSE INVECE RENZI O QUALCHE PDIOTA OBBEDIREBBERO.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mar, 11/06/2019 - 12:26

Zagovian, contro i porti semichiusi ed il logorio della vita un cinar! ahahahah

cgf

Mar, 11/06/2019 - 12:28

@pinosala riviste divulgative di fantascienza? se fosse vero che un radar potesse individuare un periscopio appena affiorato, come minimo tutti quelli che navigano sarebbero impotenti e, se fosse solo quello, potrebbero considerarsi anche fortunati.

desaix

Mar, 11/06/2019 - 12:50

non ci vuole molto a caricarli su un volo charter e rispedirli nel paese di origine. il servizio potrebbe essere affidato a alitalia così rimpingua le casse

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 11/06/2019 - 12:58

tutti a palermo nella città dell'accogliente sindaco odia-italia!e metteteli a spese dei palermitani

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 11/06/2019 - 13:15

Per fortuna che è il tratto di mare più vigilato al mondo.

nopolcorrect

Mar, 11/06/2019 - 13:24

Arrestarli immediatamente, in galera per immigrazione clandestina fino a quando si decideranno ad andarsene.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 11/06/2019 - 13:42

Questa è bellissima. In omaggio al capitone scapocchione ormai i natanti, rigorosamente NON ONG, si presentano direttamente sulle spiagge siciliane, con tanto di numero di "targa" (MA, - Mahdia - 981) con tanto di porto di armamento (Mahdia) e con tanto di bandiera nazionale sul pennone. In questo caso tunisina. E gli hanno lasciato motore acceso e gasolio. Nel caso che FelpaPig volesse fare lui il viaggio all'indietro.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 11/06/2019 - 13:43

Nessun problema, portano tanta cultura. Nessuna barriera sanitaria, tanto epatite, scabbia, meningite, TBC, sono cultura. Chi non è d'accordo è un pericoloso fassista. Avanti coi migranti.

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 11/06/2019 - 13:51

Continuo a chiedermi a cosa serve pagare lo stipendio a marina militare, guardia costiera, guardia di finanza ed altre nullità simili, se non sono nemmeno in grado di fermare questa invasione di "barche fantasma" !!!!! A quanto pare l'unica cosa che sanno fare benissimo è violentare con multe salatissime qualche povero turista che gira con un gommoncino provvisto di razzi scaduti !!!!! FANNO SCHIFO, MANDIAMOLI A ZAPPARE LA TERRA !!!!!

agosvac

Mar, 11/06/2019 - 14:12

Leggo una certa soddisfazione da parte di chi scrive l'articolo. Come se fosse contento di questi sbarchi fantasma. C'è da dire che, intanto, il Ministro dell'Interno non può niente perché i controlli dovrebbero essere fatti dalla Guardia Costiera che, purtroppo, non dipende dal Ministero dell'Interno. E poi che sarà compito del ministro dell'Interno rintracciarli e rispedirli indietro. Sempre che non intervenga qualche magistrato che va contro il Decreto Sicurezza.

Anticomunista75

Mar, 11/06/2019 - 14:19

avanti, c'è posto per tutti! si magna e si beve gratis. Paga Pantalone!

seccatissimo

Mer, 12/06/2019 - 02:24

Non dobbiamo preoccuparci più di tanto, quando il costosissimo giocattolo della nostra marina militare, la nuova nave Trieste, varata recentemente entrerà in servizio, cambierà tutto !