Migranti, la procura di Trapani: "Indagini sui membri delle Ong"

Sono accusati di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Il pm Cartosio in Senato accusa le Ong: "Soccorsi senza informare la guardia costiera"

"La procura di Trapani ha in corso delle indagini concernenti l'ipotesi di reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina". A rivelarlo è stato il procuratore facente funzioni di Trapani Ambrogio Cartosio nel corso di un'audizione davanti alla commissione Difesa del Senato impegnata in una indagine conoscitiva sul contributo dei militari italiani ai soccorsi in mare ai migranti e sull'attività svolta dalle organizzazioni non governative nel Mar Mediterraneo (guarda il video). "Queste indagini - ha spiegato il magistrato - coinvolgononon le Ong in quanto tali ma soggetti, persone fisiche, appartenenti alle Ong. Ovviamente sulle indagini non posso dire altro".

Nel corso del Forum organizzato da Repubblica, il ministro dell'Interno Marco Minniti non affretta giudizi. E a chi accusa le Ong di avere rapporti con gli scafisti libici lancia un avvertimento netto: "Un Paese serio aspetta di conoscere dati certi, cioè le indagini della magistratura. E solo dopo interviene". Le indagini della commissione Difesa del Senato sono tese proprio a far luce sull'attività svolta dalle organizzazioni non governative al largo della costa libica e a dare una risposta alle ipotesi di complicità avanzate nelle scorse settiman tra il pm di Catania Carmelo Zuccaro. Al prouratore di Trapani "non risultano contatti telefonici diretti tra la terraferma libica e le Ong", anche se Frontex ha trovato i numeri di telefono di membri delle Ong nei cellulari degli immigrati. "Allo stato delle nostre acquisizioni - ha, poi, precisato Cartosio - escludo che i finanziamenti ricevuti dalle Ong possano essere di origine illecita. Ed escludo anche che gli interventi delle stesse Ong abbiano finalità diverse da quelle umanitarie".

Sul piano tecnico giuridico, il procuratore di Trapani vede la soluzione del problema nell'articolo 54 del Codice penale che prevede la causa di giustificazione dello stato di necessità. "Se una nave delle Ong - ha spiegato il magistrato davanti alla Commissione Difesa del Senato - un mercantile, una nave militare, un peschereccio, un'imbarcazione privata, viene messa al corrente che alcune persone rischiano concretamente di annegare, deve soccorrerle, indipendentemente da dove si trovano. Il principio dello stato di necessità in questi casi travolge tutto, e l'eventuale favoreggiamento di immigrazione clandestina non è punibile". Alla procura di Trapani, però, risulta che in qualche caso l'intervento delle navi delle Ong sia avvenuto senza intesa preventiva con la Guardia Costiera.

Commenti

istituto

Mer, 10/05/2017 - 10:18

Sono accusati di favoreggiamento dell'IMMIGRAZIONE CLANDESTINA.....Ah finalmente ci sono arrivati....Non sono " migranti" ma CLANDESTINI. Alla buon' ora....

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 10/05/2017 - 10:24

Questo PM di Trapani fará una finaccia ... Quello che é successo a Falcone e Borsellino lo dice chiaro: non si finisce bene in Italia mettendo i bastoni tra le ruote al negozio della mafia ... Peró questo governo di mafiosi che guarda dall´altra parte lo ha capito benissimo.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 10/05/2017 - 10:25

In un paese normale sarebbe già saltato l'esecutivo. Qui invece gli unici che rischiano sono i magistrati inquirenti.

Marcello.508

Mer, 10/05/2017 - 10:47

Questo esecutivo mi pare faccia il gioco delle tre scimmiette. Sarebbe ora che finisse la produzione di fumo e se ne andasse fuori dai cabbasisi, lasciando spazio a chi vuole sul serio mettere ordine in questo schifo di tratta di esseri umani. La claque del Giglio non ci sente proprio, tace sperando che la bufera che monta si dissolva spontaneamente. L'odore dei soldi, altro che la solidarietà (visto come vengono trattati dopo sti poveri disgraziati a svantaggio dei nostri poveri), ha completamento annebbiato certe menti governative che si credono brillanti, uber alles..

moshe

Mer, 10/05/2017 - 10:49

... e lo schifoso governo fa pagare agli italiani le sue vigliaccate!

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 10/05/2017 - 10:50

Non sono migranti,sono CLANDESTINI senza nemmeno uno straccio di documento. Inoltre ho ingrandito la foto con lo zoom: sono TUTTI MANZI AFRICANI (nerissimi) non ho visto lo straccio di una che fosse una donna o bambino. Avanti col suicidio.

venco

Mer, 10/05/2017 - 10:51

Siamo in mano a politici massoni e traditori di noi cittadini

tonipier

Mer, 10/05/2017 - 11:01

"BISOGNA INDAGARE SUGLI ORGANI DELLO STATO SONO QUESTI CHE CONOSCONO GLI INTRALLAZZI" Altre cose sono solo barzellette.

vottorio

Mer, 10/05/2017 - 11:07

non riesco a spiegarmi come alcune navi in uso a ONG con varie diverse bandiere, facciano la spola tra la Libia e l'Italia traghettando migliaia di "migranti clandestini". ma chi paga gli equipaggi, il carburante e i costi generali di manutenzione? e, poi, è certo che lo facciano senza alcun compenso? tutti dagli scafisti alle coop incassano miliardi sul traffico e accoglienza di "carne umana" e, loro invece, ci rimetterebbero pure le spese di esercizi del traghettamento-taxi? ma mi si faccia il piacere, tutto ciò non è assolutamente credibile.

VittorioMar

Mer, 10/05/2017 - 11:21

...SE IN ACQUE TERRITORIALI ,LA POLIZIA O ALTRE FORZE DELL'ORDINE DEVONO SALIRE A BORDO !!...PERCHE' GLI INDIANI ,PER I MARO',SI E NOI NO ??.-.LA LEGGE DEL MARE E' UNA SOLA !!

Ritratto di ..nonnoFelicetto..

..nonnoFelicetto..

Mer, 10/05/2017 - 11:23

ong = scafisti = POLITICUME = .....

Idrissecondo

Mer, 10/05/2017 - 11:30

Può darsi sia un loro diritto non volere la polizia a bordo. Ma scusate, le motovedette italiane, sempre à attorno, che fanno? Dirigono il traffico? Secondo: non vuoi controlli a bordo? Molto bene. Quando una nave ONG di nazionalità straniera arriva in italia, dopo i dovuti controlli si permette solo di sbarcare solo feriti o gente che sta male o donne in prossimità di partorire. Dopo di che si rifornisce la nave di viveri e carburanti e gli si ordina di ripartire e portare il carico al loro paese, fosse anche Panama. Si ribellano a questo dictat? Benissimo, scendono tutti, la nave viene sequestrata, il comandante messo sotto inchiesta favoreggiamento allaimmigrazione clandestina. Poi che succeda quel che succeda, intanto, per anni, quella nave resterà bloccata. Bloccane una, poi due, poi tre e vedi che la storia finisce

Ritratto di Blent

Blent

Mer, 10/05/2017 - 11:33

l'italia e' un paese allo sbando ma i suoi cittadini fintantochè avranno la partita di Champions del mercoledì in TV e il piatto di pasta in tavola non si schiodano di un centimetro. Intanto i nostri governanti stanno fottendo il futuro dei nostri figli complice il nostro menefreghismo.

schiacciarayban

Mer, 10/05/2017 - 11:37

Governo di pappemolle, senza palle, Trump in due masi ha già dimezzato i cladestini Messicani, potete dire quello che volete, ma almeno lui cerca di difendere il proprio paese, noi siamo delle chiaviche. Ma la politica italiana è questa, clandestini , spazzatura a Roma, una banda di incapaci indolenti, siamo veramente alla frutta.

Malacodaz

Mer, 10/05/2017 - 11:42

E' tutto inutile. La volontà POLITICA è di riempire l'Italia di immigrati. Tutti sanno benissimo che nessuno avrà la volontà di fermarli sulle coste africane o rispedirli indietro in mare, e che una volta entrati non saranno mai rimpatriati (chiedere al vescovo pro-migranti della Caritas di Ferrara per chiarimenti). Non per niente Soros è venuto in Italia e da bravo avvoltoio sta volteggiando sulla sua prossima preda.

27Adriano

Mer, 10/05/2017 - 11:50

Auguro alla parte sana della Giustizia di fare chiarezza. Sono convinto che si sta scoperchiando la botola della cloaca maleodorante Komunista: vuol dire che come già successo in passato (Mani Pulite, MPS,...) il coraggioso PM di Catania rischierà grosso.

aitanhouse

Mer, 10/05/2017 - 11:59

l'umanità ,l'accoglienza,la pietà, la fratellanza......in questo paese di corrotti e corruttori, di caini che ammazzerebbero le proprie madri per danaro e poi.. in un paese dove il sentimento religioso si manifesta solo attraverso banchetti luculliani per celebrare le feste e dove ognuno intende la religione come "fai da te", qualcuno ha mai dubitato che dietro il traffico dei clandestini non si celassero enormi interessi? e che la politica non cercasse di coprire tali schifosi traffici a danno di persone disgraziate e di un popolo massacrato dall'incoscienza e dalla complicità dei suoi governanti?

giancristi

Mer, 10/05/2017 - 11:59

Questa frenesia di soccorrere i migranti nasconde loschi traffici! Impedire alle Ong di scaricare migranti in Italia! Basta con il 5 per mille a questi criminali. Darlo alle associazioni che fanno ricerca sul cancro. Niente 5 per mille alla Caritas e alla Comunità di Sant'Egidio: sono intrallazzatori che portano clandestini che noi dobbiamo mantenere.

Ritratto di diemme62

diemme62

Mer, 10/05/2017 - 12:00

Alla luce di tutto quello che sta succedendo è evidente che diverse norme, sia interne sia inserite in convenzioni internazionali, devono essere RIFORMULATE. Sono norme scritte per trarre in salvo persone che si trovano loro malgrado in pericolo, e non per trarre in salvo persone che deliberatamente si mettono in una situazione di pericolo al solo scopo di essere salvate e poi essere mantenute a vita. E queste modifiche dovrebbero essere fatte con ESTREMA URGENZA.

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 10/05/2017 - 12:10

Indagate anche in Parlamento. E' lì che si trovano i veri responsabili dell'invasione. In primis il "geniale" inventore dell'operazione "Mare nostrum" che ha dato il via ai taxi del mare. Perché nessuno ricorda la sua responsabilità nell'avviare un operazione costosissima che nessun trattato o accordo internazionale o norma sul salvataggio di naufraghi ci obbligava a fare? Quello è stato l'imput devastante che ha incoraggiato le partenze e la bramosia speculativa degli sciacalli che si arricchiscono con l'accoglienza.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 10/05/2017 - 12:33

VittorioMar: e infatti nessuno nega che la polizia italiana possa salire a bordo in acque territoriali italiane. Ma non è questo che ha chiesto Zuccaro. Che invece ha chiesto di IMBARCARE la polizia italiana sulle navi anche quando sono in acque internazionali!

lawless

Mer, 10/05/2017 - 12:34

il paradosso del PD. Questa mattina in una trasmissione televisiva ho sentito un eminente rappresentante del PD in sintesi dire: "Le ONG si sostituiscono allo Stato quando questo non funziona ovvero è assente"!!! Il doppiopesismo di questa gente lo trovo a dir nauseante. Mi chiedo: ed allora perchè non si fa lo stesso ragionamento quando dei "comuni" cittadini, che non si vedeno protetti dallo Stato perchè assente, si organizzano per sostituirlo?

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 10/05/2017 - 12:47

Somar....mi sembra piu' che giusto che la polizia italiana sia imbarcata anche in acque internazionali visto che tutti quei beduini poi vengono portati sul suolo italiano. Se fossero sbarcati anche in Francia, Spagna e Malta non avrebbe senso, ma visto che ce li ciucciamo tutti noi, mi sembra il minimo. Te capi'???

LostileFurio

Mer, 10/05/2017 - 12:48

Allora niente 'richiedenti asilo' ma clandestini ? Poi se si deve aspettare la fine delle indagini ed i processi, una volta per tutte, DEVE VALERE PER OGNUNO ! Non solo per chi e' nei favori della sinistra ! Minniti ad onor del vero lo ha sempre detto.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 10/05/2017 - 12:51

"Se una nave delle Ong - ha spiegato il magistrato davanti alla Commissione Difesa del Senato - ......, viene messa al corrente che alcune persone rischiano concretamente di annegare, deve soccorrerle, indipendentemente da dove si trovano. Il principio dello stato di necessità in questi casi travolge tutto, e l'eventuale favoreggiamento di immigrazione clandestina non è punibile". ---Quindi quale acqua stiamo pestando nel mortaio? Il reato di favoreggiamento di immigrazione clandestina COMUNQUE DECADE!

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 10/05/2017 - 13:15

Somar...appunto, li salvano dall'annegamento e poi li devono portare a Malta o in Marocco, che ca@@o c'entra portarli tutti in Italia?? E' come se io nel mar Tirreno salvo uno a pochi chilometri dalle coste della Toscana a e invece che riportarlo a terra lo porto in Corsica. Ma chi credete di prendere in giro??

gstrazz46

Mer, 10/05/2017 - 13:26

Omar 12.51: ma lo sei o lo fai? Un conto è chi si trova SUO MALGRADO a rischio di annegamento( ed è per questi casi che si sono fatte le normative), un altro chi si mette VOLUTAMENTE a rischio contando sull'immediato soccorso a pochi metri dalla spiaggia; chi sollecita tale comportamento ponendosi a vista, pronto all'intervento, è OBIETTIVAMENTE complice degli scafisti e favoreggiatore del flusso clandestino, alla stessa stregua di chi fa il palo durante una rapina. Non mi sembra un concetto difficile, tranne per chi non vuole o non riesce ad afferrarlo( io propendo per la seconda)

veritiero333

Mer, 10/05/2017 - 13:35

Ora si capisce perche' hanno messp Minniti agli interni,indubbiamente unPERFETTO IPOCRITA :predica bene ma razzola male,come tutti quelli del P.artito D emenziale.....

Malacappa

Mer, 10/05/2017 - 13:40

Non c'e' bisogno di nessuna indagine,ong uguale a delinquenti traditori e come tali vanno trattati.

Una-mattina-mi-...

Mer, 10/05/2017 - 13:41

IN GALERA, SENZA TANCHE CHIACCHIERE!!!

Tarantasio

Mer, 10/05/2017 - 14:02

sperèm... perché non ne può più neanche il popolo succube dei democrats....

Celcap

Mer, 10/05/2017 - 14:02

Le parole del ministro Minniti : "un paese serio aspetta di conoscere dati certi, cioé le indagini della magistratura. E solo dopo interviene." Commento : si e allora aspetta e spera.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 10/05/2017 - 14:26

strano che il prete pro invasione non abbia ancora fatto trasferire questo pm in un'isola sperduta del pacifico.

VittorioMar

Mer, 10/05/2017 - 16:39

...STRANO!... E' LO STESSO PROCURATORE CHE AVEVA DETTO IL CONTRARIO IN UNA PASSATA AUDIZIONE ??

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Mer, 10/05/2017 - 17:46

Provate ad andare in Russia e chiedete se le ONG possono dettare le regole del gioco.

piardasarda

Mer, 10/05/2017 - 17:57

Lo Stato è il primo a dover essere indagato e incriminato, come è possibile che tanto attivismo di soccorritori e imprese per accoglienza non insospettiscano la politica e la giustizia? non parlate di Mafia, in prima linea la chiesa la politica e solo negli ultimi gradini gli scafisti. che movimento di affari!!!!!!!!!!

Ritratto di Vogelspinnen-ChrisLXXIX

Vogelspinnen-Ch...

Gio, 11/05/2017 - 02:27

Trovo estremamente scorretto, e di una bassezza incredibile, millantare su queste ONG che altro non fanno se non sacrificare le loro risorse, il loro tempo libero da esseri umani... per soccorrere altri esseri umani. Vergognamoci anche solo a pensarle, certe cose. Si tratta di malintesi... equivoci. Quindi io dico, a pieni polmoni: evviva il Papa, evviva Renzi, evviva Gentiloni, evviva le ONG, evviva l'accoglienza di cui il nostro valoroso Governo dei Giusti, è Alfiere in Europa!

Templar

Gio, 11/05/2017 - 07:54

finalmente ci svegliamo..indagate per bene, anche per quanto riguarda i bilanci delle ong, ne vedremo delle belle.

baronemanfredri...

Gio, 11/05/2017 - 09:04

SIG. PROCURATORE POI INDAGHI SUI GIORNALI ITALIANI E STRANIERO QUALI CITTA' DEL VATICANO. MERITEREBBE ANCHE UNA DENUNZIA PER ISTIGAZIONE E COMPLICITA' AL TRAFFICO DI PERSONE E ALTRO CONTRO L'ANTIPAPA,MA GIURIDICAMENTE E' IMPOSSIBILE.