Migranti, rivolta al centro d'accoglienza di Reggio Calabria

Duecento migranti hanno dato vita questa mattina a una protesta violenta al centro d'accoglienza della città calabrese. Lamentano le scarse condizioni di vita

È scoppiata la rivolta dei migranti in un centro di accoglienza a Reggio Calabria, dove questa mattina circa duecento richiedenti asilo hanno dato vita ad una protesta per abbandonare la città ed essere trasferiti nel nord Italia.

I profughi, fra cui moltissimi minori, si sono asserragliati all'interno della struttura situata nel quartiere Archi sbarrando il cancello del cortile con cassonetti della spazzatura ed alcune brande. Le agitazioni si sono protratte per circa otto ore a partire dalle sei di questa mattina.

Sul posto sono intervenuti gli uomini della polizia di Stato in assetto antisommossa e il questore vicario Roberto Pellicone.

I migranti si lamentavano per le condizioni di vita all'interno del centro. Un reportage della testata locale strettoweb mostra infatti come i richiedenti asilo siano costretti all'interno di ambienti inadatti ad ospitare delle persone (ad esempio la palestra) e con servizi sprovvisti di acqua corrente. I profughi inoltre denunciavano la scarsa quantità di cibo ("ce lo dobbiamo dividere ed abbiamo fame, è troppo poco") e i pochi vestiti (hanno una maglietta e un paio di pantaloncini da cambiarsi ogni cinque giorni).

Secondo la popolazione locale e le associazioni incaricate dell'accoglienza, invece, queste lamentele sarebbero solo strumentali al desiderio degli immigrati di essere trasferiti in un'altra parte dello Stivale. Magari nelle grandi città del nord Italia.

Per ora, però, dovranno restare a Reggio.

Commenti
Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 18/07/2016 - 15:14

Tutte ottime motivazioni per spedirli subito fuori dall'Italia.

uberalles

Lun, 18/07/2016 - 15:17

Nel giro di qualche mese, neanche gli Italiani...

greg

Lun, 18/07/2016 - 15:17

senza incorrere nelle ire del censore dei commenti, posso dire che me non interessa nulla delle lamentele di questi clandestini, soprattutto negri africani e mussulmani, che arrivano in Italia, invitati da gentaglia come i sinistri, il prete in bianco, la Sboldrina, solo per essere mantenuti a vita e fare i comodi loro. Si lamentano? che tornino a casa lorto, dove è evidente che stavano bene e mangiavano tutti i giorni, visto che ognuno di loro è ben pasciuto, che hanno soldi, ne hanno pagati tanti per salire sui barconi, sono in perfetta forma fisica e non abitavano in zone di guerra. Via, a casa loro, e imparino a lavorare, che ne avrebbero tanto da fare nei loro paesi di origine

joecivitanova

Lun, 18/07/2016 - 15:44

..Fate intervenire, appena ha sistemato la situazione nel suo paese (questione di ore), il Ministro dell'Interno del Presidente Erdogan, grazie. g.

Ritratto di centocinque

centocinque

Lun, 18/07/2016 - 15:45

Non me ne può fregare di meno, in palestra stanno meglio che a casa loro!

venco

Lun, 18/07/2016 - 15:53

Non è possibile accogliere clandestini illegali che poi pretendono quel che vogliono.

gneo58

Lun, 18/07/2016 - 15:54

hanno sbarrato l'ingresso con alcuni cassonetti........bene lasciateli senza cibo acqua e via discorrendo, prima o poi apriranno e allora fuori tutti su una bella barca direzione mare aperto. Avranno sempre la consolazione del WIFI.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 18/07/2016 - 15:55

io mi chiedo cosa succedera' il Italia quando le Forze dell'Ordine si saranno stufate d'essere maltrattate dallo Stato, prendere continuamente botte dai riottosi e sbeffeggiate dai magistrati.

il corsaro nero

Lun, 18/07/2016 - 16:04

tornassero da dove sono venuti! lì avranno vestiti e cibo s volontà!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 18/07/2016 - 16:10

Forse non avete letto bene: "ci sono moltissimi minori". I quali, in quanto tali, per convenzioni internazionali e leggi della Repubblica Italiani hanno diritto ad assistenza e protezione. Quindi (avete letto bene) HANNO DIRITTO!!!! Quindi mica si devono affidare alla discrezione di personaggi squallidi come voi! E fanno benissimo aprotestare.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 18/07/2016 - 16:11

Ma trasferirli negli accoglienti possedimenti di sua eloquenza (in arte checco er cazzaro) bergoglio..no???

AndreaT50

Lun, 18/07/2016 - 16:20

Si lamentano? Benissimo si fanno le verifiche di chi ha i requisiti per romanere (pochissimi) e gli altri li rimandiamo nelle loro regioni. E' semplice.

huckleberry_finn

Lun, 18/07/2016 - 16:33

E se li rimandassimo a casa loro con il primo aereo???

buri

Lun, 18/07/2016 - 17:14

che pretendono? nessuno li ha invitati

People

Lun, 18/07/2016 - 17:25

Omar ha ragione. Ci sono troppe leggi a favore degli extra; vanno tutte abroggate e per loro deve valere unicamente quella marziale dei tribunali militari, con zero diritti e solo doveri.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 18/07/2016 - 19:04

Capittttooo Italiani cosa scrive Omar il poliglotta16e10, HANNO DIRITTO, provate Voi ad andare nei LORO paesi ad AVERE DIRITTOOO!!!lol lol Poveri Italiani SCHIAVI (del fisco),RASSEGNATI (dall'Ingiustizia),SOTTOMESSI (dalle leggi) ed IMPAURITI (dalle risorse che HANNO DIRITTO)

venco

Lun, 18/07/2016 - 19:25

In Italia possono pretendere solo il pane a sufficenza, e niente altro.

cgf

Mar, 19/07/2016 - 08:13

esisterebbe sempre la possibilità di riportarvi a casa vostra....

Ritratto di frank60

frank60

Mar, 19/07/2016 - 09:28

Ascoltare le lamentele di questi clandestini?Ci sono tanti Italiani che lamentano!

Giorgio5819

Mar, 19/07/2016 - 16:16

Il mare non e' lontano, metteteli su un barcone e trainateli in acque internazionali, poi un bel CIAO !,,