Agenti operano con migranti malati di Tbc: "Costretti a pagarsi le cure da soli"

La denuncia dell'FSp-Polizia di Stato dopo lo sbarco di migranti a Catania: "Agenti costretti a pagare le spese per verificare il contagio da tubercolosi"

La denuncia esplode come una bomba nel clima già infuocato delle polemiche sull’immigrazione. Catania è uno dei porti che come altri in Sicilia ha conosciuto (e tuttora conosce) il fenomeno degli sbarchi. Situazione che si riflette su molteplici fattori, dall’accoglienza fino ovviamente all’ordine pubblico. Con i poliziotti costretti ad interagire con i migranti nelle operazioni di sbarco. Anche quando questi risultano malati.

Nei giorni scorsi alcuni agenti di polizia sono stati “comandati di servizio” per sottoporsi agli accertamenti medici per verificare di non essere stati contagiati dalla tubercolosi. Peccato che, denuncia il sindacato FSP-Polizia di Stato, sembra siano stati “costretti a pagare di tasca propria le spese mediche”. “Una situazione che ha dell’incredibile per quanto vergognosa”, tuona Giuseppe Sottile, Segretario Provinciale di Catania dell’Fsp.

I poliziotti interessati dagli accertamenti sono gli stessi che solo pochi giorni fa hanno operato a bordo della nave Diciotti, quando oltre cento immigrati sono rimasti fermi al porto di Catania in attesa che si sbloccasse la situazione politica. In un primo momento si credeva che all’origine delle verifiche mediche ci fossero i due migranti sbarcati dalla nave della Guardia costiera e poi ricoverati per la tubercolosi. Non è così. Il profugo affetto da Tbc che ha costretto gli agenti a rivolgersi ai dottori è invece arrivato a maggio: le autorità, accertato il caso di malattia, hanno ricostruito i turni e richiamato tutti i poliziotti che potevano essere entrati in contatto per lui. Si tratta di una prassi d'ufficio.

Il fatto che gli agenti fossero gli stessi della Diciotti sarebbe dunque solo un caso. "Alla fine siamo sempre noi", sottolinea il sindacalista. Resta da capire per qualche motivo, una volta sottoposti agli accertamenti, gli avrebbero "paradossalmente chiesto di pagare il ticket”. Fonti di polizia fanno sapere che potrebbe trattarsi di un errore di organizzazione. Ma la polemica rimane.

“L’Fsp – insiste il segretario provinciale – raccoglie e condivide la rabbia e il malcontento che si scatenano fra le donne e gli uomini in divisa in un Paese dove ci viene chiesto di mettere a rischio la vita e la salute, senza che però in casi del genere risulti sufficiente protezione a noi e alle nostre famiglie”. Gli fa eco il Segretario Genarale, Valter Mazzetti: "L’incredibile situazione che si è verificata a Catania ci riporta in un colpo all’anno zero nella garanzia dei diritti dei poliziotti".

Per Mazzetti si tratta di "una vergognosa prova di superficialità" a fronte "di un’attenzione alle problematiche sanitarie che, ad onore del vero, abbiamo riscontrato nel tempo in capo all’amministrazione". "Non è ammissibile - conclude - che i cortocircuiti dovuti a meccanismi burocratici farraginosi e perversi ci vedano ancora qui a dover ribadire che l’incolumità degli operatori deve essere la prima preoccupazione per uno Stato che chiede loro di mettere a rischio la vita ogni giorno al servizio degli altri".

Commenti

titina

Ven, 14/09/2018 - 15:54

Gli agenti dovrebbero chiedere il risarcimento allo stato.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 14/09/2018 - 16:04

@titina - Gli agenti dovrebbero chiedere il risarcimento ai COMUNISTI, i responsabili di tutto questo. Chi sbaglia o arreca danno a terzi paga e deve pagare.

Vostradamus

Ven, 14/09/2018 - 16:05

Che Iddio assista gli appestati, nella misura in cui non sono complici del contagio.

Ritratto di italiota

italiota

Ven, 14/09/2018 - 16:06

..e pensare che in europa dicono che "siamo un problema", che "siamo razzisti"

maricap

Ven, 14/09/2018 - 16:11

Poliziotti, avete i sacrosanto diritto di rifarvi su coloro, che l'immigrazione ( Invasione) la vogliono ad ogni costo. Su quelli che si adoperano in ogni modo, per farla proseguire in eterno, anche portando avanti azioni pseudo giudiziarie, nei confronti di chi all'invasione si oppone. Forze armate vi manteniamo per la difesa dei confini, per non farci invadere e sottomettere dai trogloditi invasori. Quindi fate il vostro dovere, arrestando i traditori del popolo italiano, e tutelate la frontiera.

kayak65

Ven, 14/09/2018 - 16:26

mandateci I solerti pm a mani nude e senza mascherine...

Cheyenne

Ven, 14/09/2018 - 16:57

APRIRE CAMPI DI CONCENTRAMENTO PER QUESTA FECCIA E LASCIARLI A PANE ED ACQUA FINO A QUANDO NON IMPLORERANNO DI TORNARE NEI LORO FETIDI PAESI

Ritratto di RedNet

RedNet

Ven, 14/09/2018 - 17:01

GIUSTO il governo deve mantenere le risorse per le nostre pensioni. Grazie per gli Schiavi Italiani.

Martinico

Ven, 14/09/2018 - 17:05

maricap, lei ha ragione ma non potrà mai succedere. I militari sono comandati ad eseguire gli ordini e gli ordini sono emanati da ufficiali che mai andranno in mezzo ai clandestini e pensano solo allo scatto delle stellette. Purtroppo.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 14/09/2018 - 17:05

Denuncino il procuratore che li fa sbarcare....

01Claude45

Ven, 14/09/2018 - 17:36

RIFIUTINO IL SERVIZIO perché a rischio salute e senza mezzi di protezione.

01Claude45

Ven, 14/09/2018 - 17:38

Questo è un LAVORO per i MAGISTRATI. Ci vuole la "laurea e l'immunità". Loro le hanno entrambi.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Ven, 14/09/2018 - 17:47

Ma come, la minestra della salute ha detto proprio oggi che non c'è nessun tipo o rischio di contagio... Ora viene fuori che addirittura gli agenti si devono pagare le cure di tasca loro... Sig. Minestrone felpini? Toc. toc. C'è nessuno in quel capoccione pieno di segatura? Agenti, ha detto il Munestrone che ora c'ha da fare coi cafoni lussemburghesi, come trova un attimo si interesserà e metterà il suo cappello pure su di voi. Per intanto rischiate e cavatevela da soli che presto arriveranno i rinforzi... E come no?

Zorz.zorz

Ven, 14/09/2018 - 17:59

Articolo fuorviante per mentecatti.La probabilità di infettarsi da un malato di TBC da parte di una persona sana è pressoché uguale a zero. Se questa fosse un motivo per aumentare indennità varie,sarebbe meglio cambiarlo( il motivo).

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 14/09/2018 - 18:06

Ma ci credete ancora che avevano la TBC? Per me erano tutte scuse inventate dai parlamentari di sx per farli scendere. Allora perchè li hanno spediti tutti nei luoghi assegnati? Avrebbero dovuto rimanere in quarantena.

pier1960

Ven, 14/09/2018 - 19:02

povero atomix49 lasciamolo sproloquiare come tutti i pdidioti

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 14/09/2018 - 19:27

Nessuno indaga?.

nunavut

Ven, 14/09/2018 - 19:28

@ titina 15:54 eh no lostato siamo noi(si ricordi che lo stato é l'amministratore del denaro raccolto tratmite imposte,tasse e gli innumerevoli balzelli)Chiedete il rimborso a patronaggio lui non poteva non sapere il pericolo di contagione.