Migranti, il Tar annulla l’ordinanza “antibivacco” voluta dal sindaco di Trieste

Il Tar del Friuli ha annullato l' 'ordinanza antibivacco' emessa dal sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, per contrastare l'accattonaggio di clochard e migranti

Il Tar del Friuli Venezia Giulia ha giudicato illegittima l' 'ordinanza antibivacco' emessa dal sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, per contrastare l'accattonaggio e la consumazione di cibi e bevande all’aperto. È stato, infatti, accolto il ricorso presentato da un richiedente asilo pakistano Nawaz Shah, per annullare la sanzione di alcune decine di euro per aver dormito a cielo aperto.

L’ordinanza del sindaco Dipiazza, spiega La Stampa, era stata emessa nei mesi scorsi e aveva una validità fino al 15 novembre scorso, ma secondo il Tar la giunta comunale può varare ordinanze solo per le situazioni d'emergenza che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza e, perciò, non possono essere affrontati in via ordinaria altrimenti il Comune di Trieste andrebbe fuori dai suoi binari. Molte delle previsioni di quell'ordinanza sono state inserite nella proposta di regolamento della Polizia Municipale presentata dalla giunta comunale di centrodestra e, ora, all’esame degli organi del Consiglio Comunale. Secondo il Tar ha anche condannato il Ministero dell’Interno a pagare al richiedente asilo le spese di giudizio pari a mille euro.

Commenti
Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 12/12/2016 - 13:25

E te pareva. Mandateli ad alloggiare alla sede del Tar.

Malacappa

Lun, 12/12/2016 - 13:40

Benissimo adesso vadano tutti a bivaccare a casa della gente dei tar.

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Lun, 12/12/2016 - 13:53

Solo ieri si parlava del degrado di Roma. questa e la dimostrazione dell'impotenza dei sindaci (volenterosi) davanti al degrado della città. Welcome to Bombay.

Holmert

Lun, 12/12/2016 - 14:07

Allora mandiamoli a bivaccare ed a chiedere elemosina sotto la sede del TAR, così questi parrucconi si rendono conto che significa il tormento quotidiano che devono subire i cittadini italiani. E poi vediamo cosa hanno da dire. Un amico si conosce quando lo frequenti e così i parrucconi e chi ci governa conosceranno i disagi solo quando li affronteranno nel quotidiano. E' troppo comodo trinciare giudizi senza averci a che fare e sopra l'Olimpo degli dei.

giosafat

Lun, 12/12/2016 - 14:09

Dove finiscono la logica ed il buonsenso lì comincia il tar.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 12/12/2016 - 14:42

toghe rosse?What else?

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 12/12/2016 - 14:46

ovviamente tale divieto resta solo per gli italiani.

il corsaro nero

Lun, 12/12/2016 - 15:00

Adesso che Trieste è spazzata dalla bora, mandate le risorse nella sede del TAR, vedrete quanto saranno contenti i giudici!!!

Una-mattina-mi-...

Lun, 12/12/2016 - 15:41

ECCO il paese DEL VACCO, BIVACCO, ANZI TRIVACCO, ORMAI ALLO SVACCO.

elio2

Lun, 12/12/2016 - 15:52

Un sindaco eletto dai cittadini non può impedire a dei clandestini di bivaccare come animali in ogni dove, grazie alla solita magistratura marcia e corrotta al servizio dell'ideologia comunista.

linoalo1

Lun, 12/12/2016 - 15:58

Sarei pronto a scommettere che,chi ha emesso un Tale Ignobile Giudizio o è un Sinistrato o non è un Vero Italiano!E chi è un Vero Italiano,qualcuno si chiederà???Un Vero Italiano,è chi discende da Famiglie,Italiane almeno da diverse generazioni!!!

Blueray

Lun, 12/12/2016 - 16:06

E' evidente che il pakistano richiedente asilo è supportato da organizzazioni e mediatori pagati dalle agenzie internazionali con i nostri soldi per remarci contro, al punto da permettersi di scomodare un Tar per poche decine di euro col rischio di perdere la causa, lui che non sa neanche cosa sia e dove stia un Tar. Quindi saltino fuori i supporter, si prendano i clandestini a casa loro, e si tolgano i finanziamenti a questi soggetti. Sono anni che dico che bisogna non dare a questa pletora di personaggi (clandestini e supporter) ciò che loro si aspettano di avere. Il Comune ricorra al Consiglio di Stato.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Lun, 12/12/2016 - 16:31

Ho l'impressione che quelli del Tar non siano più italiani....

Mobius

Lun, 12/12/2016 - 16:32

L'Italia ormai è una che la dà a tutti...

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 12/12/2016 - 16:46

Pensate, un cialtrone nullafacente pakistano qui da poco riesce ad andare al tar e far fare un ordinanza. Qui ci sono dietro onlus ong pd.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 12/12/2016 - 17:05

Ma come al solito vale solo per i clandestini, oppure per il principio di uguaglianza vale anche per tutti noi?

Ritratto di nando49

nando49

Lun, 12/12/2016 - 17:08

E' come la sentenza di un giudice che ha assolto un extracomunitario per aver rubato in un supermercato : ha legalizzato il furto degli extracomunitari nei supermercati. Questa sentenza del Tar legalizza il degrado delle città. Poi qualcuno si domanda perché arrivano tanti stranieri.

lawless

Lun, 12/12/2016 - 17:10

ecco un altro italiota puro, hanno tutti ragione meno che gli italiani. Il sindaco faccia ricorso ovvero lasci trieste nelle immondizie e nel degrado specificando ai suoi concittadini con cartellonistica il perché specificando nel contempo chi è sceso a difesa del clandestino. Quanto sopra per raddoppiare i consensi e far conoscere chi sono i rosiconi

perseveranza

Lun, 12/12/2016 - 17:26

Magistrati politicizzati lontani anni luce dal comune sentire della gente normale che quotidianamente deve fare i conti col degrado dilagante. Città invase da accattoni e clandestini (che spesso sono le stesse persone). E' piu' facile annullare una delibera del Sindaco che cercare di arginare il fenomeno. I cittadini si arrangino e si rassegnino.

carpa1

Lun, 12/12/2016 - 17:38

@Blueray. Dici bene. D'altra parte che cosa sono questi delinquenti chiamati "supporters" se non la fotocopia di quei funzionari pubblici (medici e commissioni) che certificano la cecità di non vedenti in grado di passeggiare, leggere il giornale, guidare auto e motoscooter, ecc. e che non vengono mai sanzionati a dovere? E chi dovrebbe sanzionarli? Magari elementi facenti parte di quella stessa magistratura che da decenni rema contro gli italiani. Se così non fosse forse le cose andrebbero meglio. Degli ultimi governi, l'unico che ha cercato in qualche modo di mettere mani a questo schifo è stato quello di Berlusconi e si è visto che fine ha fatto. Tutti gli altri hanno semplicemente glissato il problema dei problemi.

Ritratto di MLF

MLF

Lun, 12/12/2016 - 18:01

Da non credersi... questi sono fuori come balconi... Non ci posso credere...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 12/12/2016 - 18:09

Dalla Treccani-L'accattonaggio, il mendicare per mestiere, conseguente al fenomeno ... e un pericolo per la pace sociale e l'ordine pubblico, dando incentivo a lotte di classe.

leo_polemico

Lun, 12/12/2016 - 19:35

Non mi pare di aver letto che in Pakistan ci sia una "guerra". Di conseguenza questa "risorsa dell'italia" non essendo un rifuciato è un clandestino. Alfano si vanta di avere espulsi quasi duecento: "ma mi faccia il piacere!" direbbe Totò e noi aggiungiamo " e si tolga dai piedi", anche se la colla che lo fissa Alla poltrona è potente.

Ritratto di marystip

marystip

Lun, 12/12/2016 - 19:53

Se si aveva ancora qualche dubbio su chi appoggia e sta dalla parte dei migranti, s'è tolta l'incertezza. Sempre più paese di m..........

Tarantasio

Lun, 12/12/2016 - 20:13

immediato ricorso...aggravante la recidiva... e se va in ipotermia o decede chi si prende la responsabilità e le spese conseguenti, mediche o funerarie?

moshe

Lun, 12/12/2016 - 20:38

mandiamoli a bivaccare sotto le finestre dei componenti del tar e dei politici ..... fate schifo! non siete italiani, siete uno schifo!

ItalicoCenturione

Mar, 13/12/2016 - 08:34

QUESTO CAPITA PERCHE' IN ITALIA L'ORDINE PUBBLICO E LA SICUREZZA A LIVELLO LOCALE SONO DI COMPETENZA DEI PREFETTI E NON DEI SINDACI. QUESTI ULTIMI AVREBBERO LE SUDDETTE COMPETENZE (COME AVVIENE NEGLI STATI UNITI) SE, COME DICE SALVINI, VENISSERO ABOLITE LE PREFETTURE. E' FASTIDIOSO PERCEPIRE CHE QUESTA NAZIONE E' GOVERNATA DAI GIUDICI ANZICHE' DA CHI E' DELEGATO DAI CITATDINI DAL VOTO, MA E' COSI'. SICURAMENTE IL PAKISTANO (MA IL PAKISTAN NON E' UNO STATO SOVRANO CHE NON E' IN GUERRA? CHE CI FANNO QUI I PAKISTANI?) E' STATO "GUIDATO" DA QUALCHE ASSOCIAZIONE CHE CON I CLANDESTINI CI FA I SOLDI.

Keplero17

Mar, 13/12/2016 - 08:35

E' evidente che questa ordinanza contrasta con la legge statale a cui è sottoposta e quindi è stata annullata. Questo dimostra che bisogna vincere le elezioni politiche, unico modo per fermare il degrado. Vincere le amministrative non risolve il problema.