Milano , tentativo di borseggio ai danni di una poliziotta

A Milano una donna bulgare di 29 anni ha tentato di derubare una poliziotta in borghese in un noto negozio di abbigliamento del centro del capuoluogo: arrestata con l'accusa di tentato furto

Una donna bulgara di 29 anni ha tentato di borseggiare una poliziotta in borghese: è quanto avvenuto oggi a Milano, all'interno di un negozio della nota catena Bershka di corso Vittorio Emanuele, in una zona centrale del capuologo lombardo.

La donna ha prima individuato la sua preda all'interno del negozio milanese e, in seguito, è intervenuta, tentando di rubarle la borsa. Il furto, tuttavia, non è andato a buon fine, in quanto è stato prontamente sventato dalla stessa vittima, che era in realtà una poliziotta in borghese, appartenente alla Squadra mobile della sezione "reati predatori", che svolge servizio in borghese proprio in quella zona di Milano.

La giovane ladra, già dedida a furti e borseggi, dal momento che riporta molti precedenti penali per reati dello stesso tipo, ha dunque scelto la vittima sbagliata e fortunamente il furto è stato sventato. La donna è stata arrestata a Milano con l'accusa di tentato furto, mentre il complice che si trovava con lei è riuscito a fuggire.

Episodi come questo avvenuto a Milano, che accadono purtroppo di continuo, dimostrano senza dubbio che i controlli effettuati dalla polizia sono di fondamentale importanza per bloccare furti e borseggi nelle grandi metropoli e per tutelare i cittadini, e andrebbero certamente aumentati.